Sangue nelle feci di un gatto alla fine di un movimento intestinale.

Cibo

Le feci sanguinanti sono un brutto segno. Il più delle volte la causa del sangue nelle feci di un gatto si trova nel sanguinamento interno. Le feci con sangue visibile sono immediatamente visibili e le feci con la presenza di sangue nascosto aiuteranno a determinare un'analisi speciale delle feci animali - un coprogramma. È necessario affrontare questo problema con un animale domestico.

Cause di feci sanguinolente nei gatti

Le feci di sangue sono sempre una malattia grave dell'animale. Quando la perdita di sangue non può esitare, altrimenti il ​​gatto potrebbe morire.

Le cause di sangue nelle feci dei gatti possono essere:

  1. Malattie del tratto gastrointestinale nella fase acuta, infiammazione dell'intestino tenue o crasso, torsione dell'intestino.
  2. Virus e infezioni patologiche.
  3. Infezione con batteri nocivi.
  4. Malattie del verme I vermi parassiti traumatizzano la parete intestinale, causando intossicazione e sanguinamento.
  5. Reazioni allergiche, intolleranza ad alcuni componenti del cibo.
  6. Le cause delle feci sanguinarie negli animali possono essere nella disbiosi progressiva.
  7. Tumori e polipi intestinali.
  8. Lesioni alla nascita nei gatti.
  9. Sovradosaggio o rottura della parete intestinale, erosione o fessura dell'ano dovuta a stipsi prolungata, o diarrea con aumento della peristalsi.
  10. Le cause frequenti delle feci sanguigne sono il prolasso del gatto nel retto.

In un gatto, la causa del sangue nelle feci può diventare un corpo esterno nello stomaco o nell'intestino, inghiottito a caso durante il gioco o con il cibo. Le feci con sangue negli animali possono apparire insieme all'avvelenamento quando la coagulazione del sangue è disturbata. Dieta inadeguata e carenza di acqua sono le cause che scatenano la comparsa di feci sanguinolente in un animale. Grumi di lana nell'intestino dei gatti possono anche causare le feci con il sangue.

Sangue nelle feci - che gatto è malato

Il mio animale domestico ha sangue dentro! Le cause di questa condizione dell'animale possono essere ovvie e nascoste.

  • Chiare tracce di sangue nelle feci del gatto sono associate all'intestino. In questo caso, il gatto del gatto è dipinto in brillante scarlatto, bordeaux scuro, ricco marrone o rosa pallido. Le feci nella composizione hanno impurità insanguinate, coaguli e muco con sangue. Il sangue in questo caso può essere rilasciato da solo.
  • Se le feci sono scure, questo indica la presenza di tracce di sangue nascosto. Per capire perché le feci hanno acquisito una tale forma, è necessario passarle per uno studio di laboratorio speciale. Cause di sangue invisibile nelle feci possono essere un segno di sanguinamento nello stomaco e nell'intestino tenue dell'animale.
  • Il sangue nelle feci di un gatto alla fine di un movimento intestinale indica danni all'ano o ai genitali dell'animale.

Sintomi associati alle feci nel sangue:

  • debolezza e apatia nell'animale;
  • vomito e diminuzione dell'appetito;
  • perdita improvvisa di peso corporeo;
  • sgabelli problematici - diarrea o stitichezza;
  • movimenti intestinali dolorosi e frequenti;
  • aumento della temperatura

La combinazione dei suddetti fattori indica la progressione e la gravità del processo patologico, quindi il gatto deve essere immediatamente mostrato al veterinario.

L'ematochezia è una patologia del tratto intestinale inferiore di un gatto, caratterizzata dalla presenza di segni di sangue nelle feci. Allo stesso tempo, l'animale è lento e debole, non ha appetito, ma ci sono frequenti sollecitazioni a defecare.

Diagnosi e trattamento

Per scoprire perché il gatto nel sangue delle feci, è necessario condurre una diagnosi e studiare la salute dell'animale.

Per chiarire i motivi per cui lo specialista della consulenza può assegnare i seguenti test:

  • coprogram;
  • feci e urina - analisi standard;
  • biochimica del sangue;
  • feci per la ricerca parassitologica;
  • recinzione per biopsia;
  • ultrasuoni di organi interni e sistemi;
  • Esame a raggi X, se necessario.

Per il veterinario nel determinare la vera ragione per cui un animale ha sangue in esso, il quadro generale dell'attività vitale, della nutrizione e delle condizioni del gatto è importante:

  • il momento in cui si verificano i primi segni di sangue e la frequenza del loro aspetto;
  • dieta e condizioni di vita dell'animale domestico;
  • cambiamenti nell'alimentazione;
  • regime di vaccinazione preventiva;
  • il vero vermifugo dell'animale;
  • fattori comportamentali.

I risultati della ricerca e la diagnosi corretta indicheranno il modo corretto di trattamento.

Lo schema di recupero, quando l'animale domestico si sfalda con il sangue:

  • Corretta alimentazione Al culmine della malattia si consiglia una razione alimentare o una dieta speciale: porridge liquidi avvolgenti, zuppe frullate, prodotti a base di latte fermentato e cibi morbidi facilmente digeribili. Il prossimo passo è un piano nutrizionale ben progettato e un adeguato regime di consumo di animali. Il miglior menù per un gatto è cibo sano e naturale, molti liquidi e fibre.
  • Terapia farmacologica Per alleviare l'infiammazione ed eliminare i batteri, eliminare infezioni e virus, è necessario somministrare agli animali preparazioni ed enzimi speciali come prescritto da uno specialista. Un trattamento speciale è necessario per vermi e vermi. In alcuni casi, il medico attribuisce farmaci per migliorare le funzioni del fegato e del pancreas.
  • Rafforzare il corpo del gatto. Per migliorare la condizione, sono raccomandati agenti emostatici, decorso vitaminico-minerale, immunomodulatori e immunostimolanti per animali.
  • Intervento chirurgico In alcuni casi, il gatto ha urgente bisogno di un'operazione. La chirurgia viene eseguita per rimuovere corpi estranei dal corpo e per eliminare le rotture interne.
  • Restauro della microflora. Lo sviluppo di microflora patogena nello stomaco e nell'intestino di un animale deve essere trattato con preparazioni speciali. In futuro, dovrebbero essere somministrati agli animali speciali enzimi per normalizzare la digestione e ripristinare un microclima batterico sano nel corpo del gatto.
  • Prevenire la causa delle feci sanguinarie negli animali. Il gatto a pelo lungo nel sistema dovrebbe ricevere preparazioni che contribuiscano alla dissoluzione dei capelli, al fine di prevenire l'ostruzione del retto. Per gli animali domestici è obbligatoria la regolare terapia antiglastica preventiva.

Il restauro dell'animale dopo l'intervento chirurgico e il trattamento antibiotico complesso sono un lungo processo che richiede la cura e l'attenzione del proprietario.

Sangue nelle feci di un gatto

Scopri tutti i motivi per cui il gatto nel sangue delle feci. Descrizione di cosa fare in ogni caso. Prevenzione. Spiegazioni video da parte dei veterinari.

A volte, durante la pulizia del vassoio per gatti, i proprietari trovano una spiacevole "sorpresa": sangue nelle feci. Tale scoperta può sconvolgere molto il proprietario premuroso - può presumere che l'animale sia gravemente malato. Naturalmente, non è necessario ignorare questo fatto, ma non dovresti seppellire il tuo animale domestico prima del tempo.

Il sangue nelle feci di un gatto è un fenomeno comune e può indicare sia gravi patologie interne che crepe casuali praticamente innocue nella regione ano.

  • Sangue scarlatto - un segnale di problemi nel retto o nell'intestino inferiore.
  • Scuro indica problemi nelle sezioni superiori.

In questo articolo descriveremo come un ospite amorevole e attento, che ha notato il sangue nelle sue feci, dovrebbe agire. Quali azioni deve intraprendere prima dell'esame medico dell'animale, come trattare un animale domestico e quali misure preventive possono impedire il verificarsi di questo "problema".

motivi

Il compito del proprietario è di notare il sangue e il muco nelle feci in tempo utile per mostrare prontamente l'animale allo specialista veterinario, che stabilirà le cause di questo fenomeno.
Le cause della defecazione con il sangue sono molte. Soffermiamoci sul più comune:

  1. Infestazione da worm I parassiti danneggiano le pareti intestinali e causano la comparsa di gocce di sangue nelle feci di un gatto.
  2. Corpo estraneo nell'intestino. Un osso tubolare tagliente, un pezzo di giocattolo di plastica o un altro oggetto possono danneggiare la parete intestinale e causare sanguinamento. Per questo motivo, il sangue appare nelle feci del gatto.
  3. Costipazione. Feci troppo rigide possono danneggiare le mucose intestinali durante i movimenti intestinali.
  4. Avvelenamento con veleno per topi. Il gatto può essere avvelenato durante la caccia al topo, così come accidentalmente mangiare esche avvelenate per i roditori. Come risultato di tale avvelenamento, si sviluppa un'emorragia interna e il gatto si riempie di sangue.
  5. Neoplasie nell'intestino. Lo sviluppo di tumori benigni e maligni negli intestini di un gatto provoca le intercapedini di sangue nelle feci di un animale.
  6. Processi infiammatori nelle ghiandole paraane. Queste ghiandole, che secernono un segreto per i segni felini, si trovano vicino all'ano. Le ghiandole infiammate aumentano di dimensioni, nei casi avanzati inizia un ascesso che può svilupparsi in fistole. Durante un movimento intestinale, queste fistole possono essere ferite e sanguinare.
  7. Enterite coronavirus. Malattia infettiva che colpisce più spesso i piccoli gattini. La malattia è pericolosa in quanto colpisce la mucosa dell'intestino tenue, che causa vomito e diarrea. Il corpo debole di un gattino non può far fronte al virus, causerà la morte per disidratazione. Le feci con sangue di gattino sono un sintomo allarmante e molto grave che richiede un intervento immediato da parte di un veterinario.
  8. Scarsa coagulazione del sangue Questa caratteristica del corpo può provocare emorragia intestinale, vomito con sangue.
  9. Intolleranza al cibo secco. Non tutti i gatti possono digerire "asciugare". In alcuni individui, le pareti intestinali sono ferite a causa della dieta eccezionalmente solida e del regime idrico insufficiente. Qui può aiutare la transizione al tipo di cibo crudo Superpet.
  10. Colite. Malattia infiammatoria intestinale, che spesso colpisce gli animali che invecchiano. Con la colite, sangue e muco compaiono nelle feci dell'animale.
  11. Malattie degli organi interni: enterite, ulcera gastrica, pancreatite, gastroenterite, ecc. Le malattie dell'intestino, del fegato, del pancreas e dello stomaco possono causare sangue palese o nascosto nelle feci di un gatto.
  12. Infezioni batteriche: salmonellosi, campilobatteriosi, tubercolosi intestinale, colibacteriosi, ecc.
  13. Crepe e erosione dell'ano. Può svilupparsi sullo sfondo di costipazione a lungo termine.
  14. Prolasso del retto. Tale malattia può essere provocata da un lavoro prolungato difficile nei gatti, costipazione o aumento della peristalsi nella diarrea.

Come potete vedere, l'elenco delle malattie in cui il sangue appare nelle feci dei gatti è ampio. È improbabile che l'autodiagnosi abbia successo, e non si dovrebbe farlo - affidare la diagnostica ai professionisti!

Diagnosi e allenamento pre-medico

Prima di recarsi alla clinica veterinaria, il proprietario deve osservare attentamente il suo animale domestico in modo che i risultati di queste osservazioni aiutino il medico a fare la diagnosi corretta.

È importante prestare attenzione ai seguenti punti:

  • quanto spesso il gatto cammina nel sangue: una volta o dopo ogni utilizzo del bagno;
  • quanto sangue contiene le feci: una goccia, qualche goccia, un grumo o una grande quantità;
  • ci sono impurità nelle feci: muco, coaguli, boli di pelo, cibo non digerito;
  • come si comporta il gatto durante i movimenti intestinali: urlante, teso, ansioso o rilassato e calmo;
  • cosa succede all'appetito dell'animale: il gatto si rifiuta di mangiare, l'appetito viene ridotto o aumentato;
  • quanto spesso beve acqua: se l'animale tormenta la sete;
  • Ha sintomi associati: febbre, vomito, diarrea con sangue o stitichezza.

Tutti i cambiamenti nello stato e nel comportamento dell'animale domestico devono essere raccontati dettagliatamente al veterinario durante la visita medica.

Com'è la diagnosi nella clinica veterinaria

Sulla base delle tue osservazioni, nonché delle misure diagnostiche, verrà fatta una diagnosi. La diagnostica include sempre il prelievo di sangue per un'analisi dettagliata e la raccolta di feci per la ricerca sul sanguinamento interno, la presenza di microrganismi semplici ed elminti.

È richiesto un test di laboratorio - un coprogramma che ti permetta di scoprire la composizione microscopica delle feci feline, per analizzare le sue proprietà chimiche e fisiche.

Inoltre, il medico può prescrivere:

  • Ultrasuoni degli organi addominali;
  • esame colonscopico;
  • analisi delle urine;
  • analisi degli allergeni;
  • radiografia degli organi addominali.

Il risultato di tutti i test e la ricerca sarà il trattamento prescritto, che deve essere rigorosamente seguito.

Qual è il trattamento del sangue nelle feci

Ti abbiamo detto cosa fare prima di andare dal medico, ora parliamo di come si svolgerà il trattamento. Nel trattamento di questa patologia possono essere i seguenti punti:

  • iniezioni di antibiotici per ridurre l'infiammazione nell'intestino del gatto;
  • la nomina di antibatterici, antinfiammatori, antistaminici e altri farmaci;
  • chirurgia per rimuovere polipi e cancri;
  • l'uso di farmaci antielmintici per l'invasione elmintica;
  • eliminazione del processo infiammatorio nelle ghiandole para-anali: drenaggio, trattamento con soluzioni medicinali;
  • trasferimento di un animale ad una dieta terapeutica speciale;
  • somministrando lassativi per assottigliare le feci e facilitare il movimento intestinale;
  • installazione di contagocce a rischio di disidratazione;
  • l'introduzione di candele con medicine e olio di olivello spinoso nell'ano di un gatto;
  • installazione di clistere per lo svuotamento e la pulizia dell'intestino delle feci.

Il regime di trattamento, i farmaci e la dieta terapeutica dovrebbero essere prescritti dal medico dopo la diagnosi finale.

L'auto-trattamento in questo caso è inaccettabile! Può portare a un grave deterioramento delle condizioni dell'animale e alla sua morte.

Misure preventive

Certo, è difficile prevenire tutti i motivi per cui i gatti vanno al vassoio con il sangue, ma puoi ridurre il rischio di patologia osservando determinate regole:

  1. Vaccinazione tempestiva di gattini.
  2. Trattamento antiparassitario regolare degli animali.
  3. Conformità al regime idrico.
  4. Nutrizione equilibrata - prevenzione della stitichezza. Scegli il tuo feed correttamente.
  5. Attenzione all'animale, che deve prevenire: samovygula; contatto con veleni, sostanze chimiche e sostanze tossiche; contatto con animali di strada e malati.
  6. Aumentare l'attività motoria dell'animale per migliorare il metabolismo.

Sangue nelle feci di un gatto: le cause di

Il sangue nelle feci di un gatto è un fenomeno piuttosto frequente, e non è necessario pensare in anticipo che l'animale sia sull'orlo della vita e della morte. Ma ciò che deve davvero essere fatto è capire perché il gatto ha sangue nelle feci? Ci possono essere diverse ragioni per questo fenomeno, ma è possibile rilevare il sangue con il muco solo durante la defecazione di un gatto, poiché è a questo punto che inizia il sanguinamento

motivi

Se è successo a notare un gatto nel sangue delle feci, questo potrebbe segnalare l'insorgenza di una malattia grave. La cosa migliore da fare in questo caso è mostrare il tuo animale al veterinario. Condurrà le ricerche necessarie e farà la diagnosi corretta.

Come sai, trovare un gatto tra le feci di sangue può causargli

  1. Presente nel corpo di parassiti o infezione batterica,
  2. Intolleranza agli alimenti che mangia
  3. C'era del veleno nel cibo che mangiava.
  4. C'è un polipo benigno,
  5. Sviluppo nella sezione intestinale di un cancro,
  6. Il retto (parte inferiore) o l'ano stesso sono danneggiati,
  7. Il processo di coagulazione del sangue è rotto,
  8. C'era stitichezza.

La presenza di sangue con muco nelle feci può essere accompagnata da sintomi aggiuntivi, come minzione frequente, perdita di appetito, vomito, diarrea, sete intensa e stile di vita sedentario.

Se compaiono questi sintomi, oltre al sangue trovato nelle feci del gatto, dovresti visitare immediatamente la clinica veterinaria.

Cosa succede se il gatto ha sangue nelle feci?

Avendo notato anche le più piccole gocce sanguinolente nelle feci del gatto, dovresti eliminare immediatamente il cibo secco dalla sua dieta. Tale cibo è dannoso per i gatti e se vengono nutriti in modo continuo, il rischio di sviluppare una malattia gastrointestinale o urolitiasi è alto. Escludere dalla dieta del gatto e avrà bisogno di prodotti lattiero-caseari.

Kotu ha bisogno di un cibo bilanciato e dietetico. Nessun cibo in scatola - solo cibo cucinato a casa. Faranno cosce di pollo bollite, petto e cosce. Puoi provare a dar da mangiare al gatto con riso bollito, passato attraverso un frullatore, il riso fisserà saldamente l'intestino.

Nel periodo di una esacerbazione della malattia, un pasto ricco di fibre, un pasto composto da grassi e proteine ​​complete, sarà benefico per il gatto. Cambiando drasticamente la dieta, puoi salvare il tuo animale domestico soffice dai problemi causati dalla sua intolleranza alimentare all'individuo.

Ma se dopo un completo cambiamento di dieta, il gatto avrà ancora sangue con muco, allora dovresti portarlo immediatamente dal veterinario. Sulla base di questa o quella diagnosi, prescriverà farmaci, i dosaggi ottimali e già il proprietario del gatto dovrebbe adottare un approccio molto responsabile al processo di trattamento.

Tutti questi requisiti devono essere soddisfatti dal proprietario del gatto, notando il sangue del gatto nelle feci. Ma se si scopre che tutto è molto più serio, allora sarà necessaria la diagnosi per identificare le cause della malattia e il trattamento con la terapia.

Metodi diagnostici

I metodi diagnostici sono necessari per identificare la causa della comparsa di sangue nelle feci di un gatto, senza che sia possibile formulare una diagnosi esatta.

Sarà utile sapere quali metodi diagnostici usano i veterinari nel loro lavoro:

  • Primo, conducendo un'analisi dettagliata del sangue, delle urine e delle feci.
  • In secondo luogo, l'analisi della presenza nel corpo di allergeni del gatto.
  • In terzo luogo, l'intestino dell'animale viene esaminato attentamente.
  • In quarto luogo, viene eseguita un'ecografia addominale.

Terapia di trattamento

Quando un gatto è costipato e raramente defeca e nelle feci sangue e muco, puoi provare a dargli Smektu per una settimana. Se Smecta non ha aiutato, il veterinario può prescrivere un gatto farmaci omeopatici Liarsin o Elvestin. Una settimana dopo, il lavoro degli organi digestivi viene normalizzato e il gatto si sentirà meglio.

Per il trattamento di un gatto per parassiti o infezioni batteriche, il veterinario può prescrivere un ciclo di trattamento con antibiotici che stimolerà il processo accelerato di passaggio attraverso l'intestino del gatto del cibo da lui assunto.

Succede che un veterinario raccomanda l'iniezione (terapia infusionale). Il proprietario del gatto dovrebbe essere d'accordo con questo, perché con l'aiuto dell'iniezione, il corpo esausto del gatto riceverà tutte le vitamine e i nutrienti necessari per mantenerlo.

Ai gatti di razza che hanno sangue nelle loro feci può essere somministrato un corso di dieci giorni di Kontrikala sotto forma di infusioni a goccia per sostenere il loro intestino. Per l'infusione, è necessario diluire 1 ml del contenuto della fiala in 20 ml di soluzione salina. Essentiale Forte garantirà il normale funzionamento del fegato. È importante che il trattamento venga eseguito sotto la supervisione costante di un veterinario. In nessun caso può auto-medicare.

Per quanto riguarda le iniezioni, dovrebbero essere date al gatto dal veterinario stesso all'ora stabilita. Alcuni gatti non tollerano affatto le iniezioni, quindi, prima di sottoporli a un animale, è necessario condurre tutti i test di laboratorio e accertarsi che non siano privi di iniezioni.

Molti proprietari si rifiutano di dare iniezioni ai loro animali domestici, in questo caso Essentiale può essere miscelato giornalmente al cibo in capsule. Dopo una settimana ci sarà un miglioramento. E insieme a Essentiale, anche le compresse di Hofitol coleretico dovrebbero essere mescolate.

Prevenire il sangue di gatto nelle feci

Per evitare che il gatto provi disagio durante i movimenti intestinali e la situazione non porti a serie complicazioni, il proprietario dovrà seguire semplici regole e attuare le seguenti misure preventive:

  1. Nutri correttamente il tuo animale, scegli una dieta bilanciata, non permettere al gatto di mangiare troppo, non abusare del cibo secco;
  2. Effettuare sistematicamente la sverminazione;
  3. Non permettere al gatto di avvelenare per roditori e altri parassiti;
  4. Controlla che l'animale abbia sempre acqua fresca;
  5. Portalo periodicamente alla clinica veterinaria.

Se si riscontrano coaguli di sangue (stravaso) nelle feci di gatto, devono essere portati in una clinica veterinaria per essere esaminati.

Nessuno è bravo come il proprietario di un gatto, non conosce il suo animale domestico preferito e solo il proprietario può notare il minimo cambiamento nel suo comportamento. L'aspetto di un gatto nelle feci di sangue segnala l'insorgenza di un disturbo nel corpo del gatto. Scoprire la causa del disturbo e salvare il gatto a causa del corso di trattamento correttamente prescritto deve essere affidato al veterinario, e in nessun caso deve auto-medicare. In risposta, un animale domestico recuperato darà sicuramente al suo proprietario il suo affetto e amore.

Sangue nelle feci di gatto: cause

Coprogramma: uno studio di laboratorio sulle feci per determinarne la composizione fisica, chimica e microscopica. È attraverso questa analisi che è possibile rivelare la presenza di sangue nascosto nelle feci di un animale. Ma perché c'è del sangue nelle feci del gatto, pensa dopo.

Segni di sanguinamento

Il sangue nelle feci può essere palese e nascosto. Quindi, può essere visto ad occhio nudo, che è caratterizzato dalla colorazione delle feci in un colore scarlatto o dalla presenza di impurità e coaguli sanguinanti. La presenza di sangue evidente indica problemi con l'intestino crasso, il retto o l'ano.

Ma ci sono casi in cui il sangue nelle feci è nascosto, e l'unico sospetto della sua presenza è il colore nero (catrame) delle feci. In questi casi si ricorre a metodi di ricerca speciali che consentono di confermare o smentire i dubbi che sono sorti.

Il sangue nascosto è un segno di sanguinamento nell'intestino tenue o nello stomaco e può anche indicare problemi al fegato.

Oltre ai segni evidenti di sangue nelle feci, possono comparire altri sintomi:

  • apatia;
  • mancanza di appetito;
  • vomito;
  • aumento della temperatura;
  • diarrea o stitichezza;
  • sgabelli dolorosi.

Tutti questi fattori aggiuntivi testimoniano la gravità del processo patologico e richiedono un rapido accesso a un veterinario per un aiuto.

Cause di sangue nelle feci

Sangue (palese o nascosto) nelle feci può apparire nelle seguenti malattie del tratto gastrointestinale:

  • ulcera allo stomaco;
  • gastroenterite;
  • enteriti;
  • infiammazione dell'intestino crasso;
  • pancreatite.

In tutti questi casi, il sangue viene escreto sotto forma di grumi o le feci sono di colore uniforme rosa o marrone ruggine. Portare a queste malattie può dare mangimi di scarsa qualità, violazione delle regole di alimentazione e alloggio, l'uso di ossa nella dieta, danneggiare la mucosa intestinale mentre passa attraverso di essa.

Altri fattori che contribuiscono al sanguinamento intestinale includono:

  • infezioni virali - peste, coronavirus, panleucopenia, calicivirosi, infezione da reovirus;
  • malattie batteriche - colibacteriosi, salmonellosi, tubercolosi intestinale, tularemia, campilobatteriosi e altri;
  • invasioni - protozoi (coccidi, lamblia) o vermi: i vermi parassiti feriscono le pareti intestinali, motivo per cui il sangue appare nelle feci;
  • corpi estranei nello stomaco o nell'intestino - inghiottiti accidentalmente giocattoli, oggetti, ossa, che con spigoli vivi feriscono la membrana mucosa del tratto gastrointestinale, portando alla comparsa di sangue;
  • crepe, erosione dell'ano, che si verificano, ad esempio, con costipazione prolungata, quando masse fecali compattate violano l'integrità del retto;
  • prolasso del retto, che è una conseguenza di un travaglio difficile, costipazione o aumento della peristalsi con abbondante diarrea;
  • tumori nell'intestino;
  • polipi;
  • avvelenamento con veleni emorragici inorganici e inorganici che violano la coagulazione del sangue e la permeabilità dei vasi sanguigni;
  • torsione dell'intestino in caso di flatulenza, coprosi o aumento della motilità intestinale;
  • cibo costante con cibo secco con mancanza di acqua - in questo caso, cibo scarsamente idratato può anche danneggiare la mucosa;
  • la presenza di palle di pelo nell'intestino, che è più tipica per le razze di gatti a pelo lungo.

diagnostica

Qualsiasi aspetto di sangue nelle feci deve avvisare il proprietario dell'animale e per identificare la causa dell'animale viene mostrato a uno specialista veterinario.

Oltre al consueto esame, nominerà ulteriori studi:

  • urina, analisi del sangue;
  • coprogram;
  • studio parassitologico delle feci;
  • Ultrasuoni o radiografia degli organi interni.

Altrettanto importante nel fare una diagnosi è la raccolta di dati di anamnesi:

  • cosa mangia un gatto;
  • poteva mangiare cibo povero o inghiottire accidentalmente qualcosa;
  • se vi è libero accesso a detergenti e disinfettanti domestici;
  • se sono state fatte vaccinazioni profilattiche e quando;
  • quanto spesso viene eseguita la sverminazione;
  • C'è un comportamento atipico, per esempio, il gatto striscia troppo spesso il quinto punto sul tappeto, che indica la presenza di vermi o problemi con le ghiandole anali.

Come trattare?

È logico che il trattamento dipenda dai risultati dei test e dalla diagnosi.

In alcuni casi sarà sufficiente regolare la dieta per ripristinare il lavoro del tratto gastrointestinale. Nei primi giorni di trattamento vengono prescritti i porridge avvolgenti (riso, farina d'avena) e alimenti facilmente digeribili. È importante non dare all'animale carni e dolci affumicati, che provocano lo sviluppo e aggravano l'infiammazione esistente della mucosa intestinale.

In altre situazioni, è necessario ricorrere all'intervento chirurgico e alla nomina di uno speciale trattamento antivirale o antibatterico, ad esempio per le infezioni: sieri specifici, immunomodulatori o immunostimolanti, ecc.

In ogni caso, l'animale dovrà:

  • fare disinfettare i clisteri;
  • migliorare la digestione dando enzimi;
  • prescrivere antibiotici per sopprimere la crescita e la riproduzione della microflora patogena.

Inoltre, viene mostrato l'uso di farmaci emostatici e vitamine che aumentano l'immunità. Se dimostrata la presenza di vermi, sarà proposto di sverminare.

Come misura preventiva e trattamento del tubo intestinale da ostruire con grumi di lana, vengono prescritti preparati che ne promuovono la dissoluzione. È molto importante per qualsiasi sanguinamento nel tratto digestivo, indipendentemente dal motivo per cui si verificano, per dare acqua, che non solo irriga l'intestino, ma favorisce anche l'eliminazione delle tossine dal corpo.

Grazie per l'abbonamento, controlla la tua casella di posta: dovresti ricevere una lettera che ti chiede di confermare l'abbonamento

Sangue nelle feci dei gatti

Il sangue nelle feci di un gatto non è una malattia, ma un sintomo in cui si vedono gocce rosse brillanti di sangue o coaguli di sangue nelle feci. In questo caso, le feci possono essere di consistenza normale e l'animale stesso si comporta normalmente. Tuttavia, se tale sedia viene osservata regolarmente in un gatto, è necessario condurre delle ricerche per determinare la causa di questo problema.

Il sangue scarlatto nelle feci indica solitamente il sanguinamento nell'intestino inferiore (colon o retto) ed è un sintomo di numerose malattie. Se il sanguinamento si verifica in altre parti dell'intestino, ad esempio nell'intestino tenue di un gatto, il sangue nelle feci non sarà visibile in rosso;

Cause di sangue nelle feci

Le seguenti malattie possono causare sangue nelle feci:

  1. Costipazione. Feci eccessivamente secche si feriscono quando si passa attraverso la mucosa intestinale in un gatto, che porta al sanguinamento.
  2. Parassiti intestinali (vermi, protozoi). Gli elminti si nutrono attraverso la parete intestinale, danneggiandola, che porta a gocce di sangue nelle feci. La criptosporidiosi causa una grave infiammazione, che porta al sanguinamento intestinale e alla comparsa di sangue nelle feci di un gatto.
  3. Infezione batterica Salmonellosi o E. coli possono causare infiammazione dell'intestino crasso in un gatto (colite).
  4. Oggetti estranei Pezzi di ossa o giocattoli che un gatto può mordere feriscono la parete intestinale durante il passaggio, che è spesso anche causa di infiammazione e sanguinamento.
  5. Intolleranze alimentari o allergie alimentari causano anche sangue nelle feci dei gatti.
  6. Processo oncologico. I tumori nell'intestino sono spesso la causa del sangue nelle feci dei gatti, specialmente negli animali più anziani.
  7. Infiammazione delle ghiandole paraane. Le ghiandole parane si trovano nei gatti vicino all'ano e secernono uno speciale segreto con le feci. L'odore di questo segreto è individuale per ogni animale, si ritiene che sia usato quando si lasciano i tag. Quando l'infiammazione delle secrezioni delle ghiandole si accumula nelle sue cavità, che possono portare a infiammazione e alla formazione di un ascesso, che può sanguinare e causare gocce di sangue scarlatto nelle feci del gatto.
  8. Polipi del colon Un polipo è una lesione benigna sulla parete intestinale, che la ferisce e può portare alla comparsa di sangue nelle feci del gatto.
  9. Enterite coronavirus. Questo virus si trova spesso nei gatti di razza e può essere la causa del processo infiammatorio a livello intestinale.
  10. Disturbi della coagulazione del sangue Con questa patologia, non solo il sanguinamento intestinale, ma anche il sanguinamento delle gengive nei gatti, il vomito di sangue può essere osservato.

Alcune delle cause elencate di sangue nelle feci richiedono un trattamento, in alcuni casi, ad esempio, nel caso di oggetti estranei ingeriti, può essere richiesto un intervento d'emergenza, senza il quale il gatto può morire. Se noti del sangue nelle feci del tuo gatto, è urgente un veterinario se il tuo animale ha anche i seguenti sintomi:

  • dolore durante le feci
    • vomito
    • dolore addominale
    • presenza di muco nelle feci
    • perdita di peso del gatto
    • debolezza
    • perdita di appetito in un gatto
    • temperatura elevata
    • sangue intorno all'ano

    diagnostica

    Per diagnosticare una malattia, è possibile raccogliere un'analisi delle feci di un gatto senza riempitivo in un contenitore sterile e portarlo alla clinica veterinaria. Le feci vengono controllate per l'enterite da coronavirus, la più semplice.

    Il gatto richiede anche esami del sangue per escludere anemia, anomalie della coagulazione del sangue, valutare le condizioni generali dell'animale e il funzionamento degli organi interni.

    Con l'aiuto di ultrasuoni e raggi X viene diagnosticata la presenza di formazioni nell'intestino del gatto e di corpi estranei.

    Colonscopia: esame dell'intestino mediante un apparecchio speciale (eseguito in anestesia). Utilizzando questo studio, è possibile rilevare piccoli polipi e tumori intestinali che non possono essere diagnosticati con ultrasuoni, e anche prendere una biopsia (un pezzo di tessuto intestinale) per l'analisi.

    trattamento

    Il trattamento dipende dalla causa del sangue nelle feci e può includere:

    • Antibiotici. Questi farmaci aiutano a ridurre il processo infiammatorio negli intestini del gatto.
    • Cambia dieta. Dopo aver scoperto la causa delle allergie alimentari o dell'intolleranza alimentare, al gatto viene assegnato un tipo speciale di cibo con la giusta composizione.
    • Chirurgia per rimuovere tumori o polipi.
    • Procedure per il trattamento dell'infiammazione della ghiandola paraanale (di solito questo è il drenaggio e l'igiene della cavità con soluzioni speciali).
    • La nomina di farmaci lassativi che migliorano la consistenza della sedia, facilitando il suo passaggio attraverso l'intestino.
    • Clistere per lavare l'intestino contro le feci.
    • Farmaci antielmintici.
    • Droppers, se l'animale non mangia, o ha vomito, con cui il gatto perde molto liquido dal corpo.

    La scelta del trattamento del sangue nelle feci dei gatti dipenderà dalla diagnosi. Ricorda che l'autotrattamento può peggiorare significativamente le condizioni dell'animale! Ad esempio, un lassativo nel caso di una grave invasione di Helminthic o di un corpo estraneo nell'intestino peggiorerà la prognosi, fino a un risultato fatale se è impossibile consegnare urgentemente il gatto alla clinica. È anche estremamente pericoloso somministrare antibiotici senza indicazione e prescrizione - oltre a influenzare le condizioni generali del corpo, possono causare lo sviluppo di resistenza (resistenza) nei batteri patogeni se i dosaggi non sono calcolati correttamente o se il principio attivo è selezionato. Ciò comporterà una significativa complicazione e aumenterà il costo di un ulteriore trattamento del gatto.

    Sangue nelle feci di un gatto

    Il sangue entra nelle feci in caso di danni ai vasi sanguigni e ai muscoli degli organi digestivi. Senza l'aiuto di un veterinario, è impossibile identificare la causa del sanguinamento e trovare il sito della lesione. Il trattamento errato porta a complicazioni e morte.

    Cause di sangue nelle feci di gatto

    Sanguinamento dello stomaco, dell'intestino tenue, del fegato, del pancreas si colorano di feci in un colore marrone o nero. Quando le violazioni nell'intestino inferiore e intorno all'ano, il sangue appare sotto forma di grumi rossi, gocce, macchie o macchie di colore rosa.

    Il sanguinamento gastrointestinale si verifica dopo un danno meccanico e sullo sfondo di malattie.

    Ecco le possibili ragioni:

    • Costipazione. Gli sgabelli secchi e secchi graffiano la parete intestinale. Le abrasioni sanguinano, quindi le tracce appaiono sulla superficie delle feci. Con la stitichezza cronica nel passaggio anale, si formano delle crepe, dopo la defecazione il gatto ha gocce scarlatte.
    • Mancanza di fibre nella dieta, cibo grossolano. Le fette non digerite traumatizzano la superficie interna degli organi, compromettendo la peristalsi.
    • Corpo alieno Quando si muove attraverso il tratto digestivo, gli oggetti ingeriti feriscono le mucose.
    • Cibo secco combinato con la mancanza di acqua. Se il gatto beve un po ', i pellet non si ammorbidiscono completamente nello stomaco.
    • Intolleranza alimentare o allergie Le emorragie nella mucosa iniziano a causa dell'aumento della permeabilità vascolare.
    • infezioni da elminti. I vermi si aggrappano alla superficie intestinale con ganci, ventose, danneggiano la membrana mucosa, quindi nelle feci si notano macchie rosse. Con l'aumento del numero di parassiti aumenta il sanguinamento.
    • Infezioni da protozoi I microrganismi più semplici violano la permeabilità delle piccole arterie e dei capillari dell'intestino tenue, per cui il sangue viene espulso e mescolato con le feci. La giardiasi, la coccidiosi si sviluppa spesso nei gattini fino ad un anno, negli animali adulti è asintomatica.
    • Ciuffi di lana Nei gatti a pelo lungo, i pilobesoari intasano i passaggi intestinali, provocano infiammazione e sanguinamento.
    • Prolasso dell'intestino. La patologia si sviluppa in violazione della peristalsi a causa di stitichezza, diarrea, dopo il parto difficile.
    • Infezioni virali L'agente patogeno viene inserito nelle cellule epiteliali, distruggendole. La diarrea striata di sangue si verifica in rotavirus, parvovirus e enterite da coronavirus.
    • Infezioni batteriche La lesione è accompagnata dalla rottura microscopica dei vasi sanguigni. Le feci liquide con muco e sangue si verificano con campilobatteriosi, salmonellosi, colibacteriosi e tubercolosi intestinale.
    • Basso livello di coagulabilità. Anche il danno microscopico può causare sanguinamento.
    • Ascesso paraane ghiandole. Quando l'infiammazione viene trascurata, si formano dei fori, delle fistole, attraverso le quali il segreto del sangue e del pus penetra prima nell'intestino, quindi esce con le feci.
    • Malattie della cavità addominale. Il sanguinamento interno è associato a ulcera gastrica, pancreatite, enterite, gastroenterite.
    • Colite ulcerosa Il sangue fuoriesce dalla mucosa rettale.
    • Polipi. I galli sporgono sopra la superficie, rendendo difficile il passaggio delle feci, a causa del quale gli intestini sono costantemente feriti.
    • Tumori maligni Con la crescita del tumore distrugge il tessuto adiacente, che è accompagnato da sanguinamento.
    • Avvelenamento con un zoocoumarin, un topo. Questi veleni inibiscono la formazione di vitamina K, il fillochinone, quindi il sangue smette di coagularsi. Il gatto inizia a vomitare sangue e diarrea.
    • Dysbacteriosis. In caso di violazione della normale microflora del tratto gastrointestinale le mucose si staccano, facilmente lesionate, a causa degli escrementi che escono con muco e vene sanguinolente.

    La varietà delle cause per la comparsa di segni di sangue rende difficile diagnosticare la malattia principale, quindi solo un medico può capirlo.

    Cosa fare

    Una visita alla clinica veterinaria non dovrebbe essere rinviata per i seguenti sintomi:

    • il gatto diventa letargico, perde appetito;
    • si irrigidisce e miagola sul vassoio;
    • più di una goccia di sangue viene secreta;
    • sgabelli interrotti - diarrea o stitichezza;
    • vomito si verifica;
    • la temperatura aumenta.

    Se lo stato di salute è normale, il sangue viene notato per la prima volta, quindi l'animale domestico viene osservato. Allo stesso tempo, cambiano il cibo, danno una sostanza antielmintica, mezzi per rimuovere grumi di lana.

    Quando il sanguinamento è portato dal veterinario.

    Nella clinica, la causa viene identificata sulla base di un esame esterno, test di laboratorio, questi includono:

    • L'analisi delle feci determina batteri, virus, uova di elminto, emorragie nascoste.
    • Un esame del sangue rivela infezioni basate sul rapporto tra leucociti.
    • La colonscopia rileva i tumori, l'erosione, i polipi nel retto e nel colon.
    • Raggi X e ultrasuoni esamina lo stato degli organi peritoneali.
    • La biopsia intestinale è indicata nei casi difficili quando la malattia non viene rilevata con altri metodi.

    Lo schema terapeutico viene scelto dal medico in base ai risultati degli esami di laboratorio.

    Effetti autoriparanti

    Una regolare perdita di sangue porta ad una diminuzione del numero di globuli rossi e anemia.

    Senza trattamento, sotto la supervisione di un veterinario, la malattia si trasforma in forme trascurate, si sviluppano complicazioni che possono portare alla morte dell'animale:

    • Gli oggetti estranei possono essere rimossi solo chirurgicamente. Quando sono in ritardo nella necrosi del tratto gastrointestinale dei tessuti, si sviluppano lesioni ulcerative, perforazione delle pareti e ostruzione.
    • Malattie intestinali di origine batterica non possono essere curate senza antibiotici. Se non vengono prescritti in tempo, il gatto diventa disidratato a causa della diarrea persistente, ma senza una buona ragione, gli antibiotici non possono essere somministrati. Essi violano la microflora, che peggiorerà le condizioni dell'animale domestico, quindi, senza la nomina di un veterinario, i farmaci sono dannosi.
    • Con la stitichezza persistente, le crepe nell'ano sono cicatrici. I tessuti induriti rendono difficile l'escremento degli escrementi, aumentano l'attrito. Questo porta a nuove lesioni: un'infezione da stafilococco si sviluppa nel sito delle fessure anali, che si diffonde ai genitali.
    • Sintomi luminosi nell'avvelenamento con veleno per i ratti non si manifestano mentre il gatto ha riserve di fillochinone. È possibile salvare un animale domestico dando il farmaco giusto al primo segno, ma solo un veterinario sarà in grado di riconoscere l'avvelenamento.
    • Per il trattamento delle malattie virali sarà necessario un complesso di farmaci, senza il quale si svilupperanno gravi conseguenze. L'enterite da coronavirus rinasce in peritonite infettiva, quando il patogeno va oltre l'intestino e colpisce tutti gli organi, e il sistema immunitario non ce la fa. Con l'enterite parvovirale senza un trattamento adeguato, il gatto muore in 4 o 5 giorni.
    • Il cancro allo stomaco e all'intestino è l'1% di tutti i casi di tumori maligni nei gatti, ma non può essere escluso. Salvare l'animale può solo un intervento chirurgico nel primo periodo della malattia.
    • Neoplasie benigne, anche i polipi vengono rimossi. Col passare del tempo, aumentano, spremono gli organi adiacenti, l'animale sviluppa un'ostruzione intestinale.
    • Il fillochinone ripristina la normale coagulazione del sangue, ma il suo eccesso porta a vomito, convulsioni e difficoltà di respirazione. Il farmaco non dà "nel caso", senza una buona ragione.
    • Con la riproduzione di massa di elminti nel gatto, il passaggio è bloccato, il che porta alla rottura dell'intestino e alla morte del gatto.
    • Se si perde e non si cura l'infiammazione delle ghiandole prianali, l'animale corre il rischio di avvelenamento del sangue con esito fatale.
    • La colite ulcerosa senza un adeguato trattamento porta a una violazione attraverso le pareti, attraverso la quale il contenuto dell'intestino si muove nel peritoneo. Questa condizione richiede un'operazione di emergenza.
    • Quando le allergie alimentari irritate le mucose non assorbono i nutrienti, il gatto perde i micronutrienti, a causa di un'infiammazione cronica aumenta il rischio di sviluppare tumori.

    Se il veterinario non trova la malattia, riconsiderare la dieta del gatto:

    • Aggiungi verdure, crusca, hanno un sacco di fibre.
    • Scegli un altro mangime: con un alto contenuto di fibra alimentare o per gatti con digestione sensibile.
    • Controllano il regime di bevute degli animali domestici, sistemano ciotole di liquido nei "luoghi preferiti" del gatto.
    • Non dare ossa tubolari.

    Il sanguinamento rettale non può essere attribuito a piccoli problemi, è un segno della massa di patologie. Il compito del proprietario è portare il gatto in clinica. L'ubicazione e la causa del danno al sistema digestivo non possono essere determinati senza l'istruzione veterinaria e metodi diagnostici di laboratorio.

    Perché un gatto ha sangue nelle feci alla fine di un movimento intestinale: cause e trattamento, cosa significa sangue con muco?

    L'attenzione all'animale del reparto deve essere completa: osservazione del comportamento, dei suoi cambiamenti, delle condizioni dei capelli, degli occhi, delle orecchie, degli arti, dei genitali e dell'ano. Spesso si possono vedere secche goccioline di sangue sotto la coda con pezzi di feci. Lo spettacolo è sgradevole, ma ancora più allarmante.

    Normale movimento intestinale

    Il normale processo di defecazione non dovrebbe lasciare dietro di sé una "traccia" sotto forma di tali residui. È necessario quando si pulisce il vassoio per prestare attenzione allo stato delle masse fecali, la presenza di sangue, muco ed elminti in esse.

    Cause di feci con sangue di gatto

    La presenza di sangue al completamento delle feci indica una patologia in via di sviluppo nel corpo dell'animale.

    Ci sono diverse ragioni per questo fenomeno:

    • ano trauma;
    • danno al retto (prolasso);
    • malattia intestinale;
    • costipazione;
    • infiammazione delle ghiandole paraane;
    • giardiasi;
    • isosporiasi;
    • dipilidioz;
    • coronavirus.

    La maggior parte di queste malattie si manifesta con il sangue già nelle feci quando sono saldamente radicate nel corpo di un gatto malato e, pertanto, è urgente agire.

    Si prevede che l'ano e il retto siano causati da costipazione. Esci inghiottito elementi di terze parti in precedenza con bordi taglienti, patatine.

    Diagnosi e trattamento

    La lesione traumatica dell'ano è visibile ad occhio nudo.

    Il trauma dell'ano del gatto può essere visto immediatamente.

    Lo sfintere e l'area circostante sono infiammate, gonfie e sono visibili ferite o crepe essiccate. Principalmente applicato trattamento topico: unguento guarigione delle ferite, antinfiammatorio, antibatterico. È anche ammesso l'uso di preparati fungicidi.

    Danno al retto

    Danni al retto diagnosticano il medico mediante esame rettale, raggi X, ecografia. Se vi sono danni da oggetti estranei, devono essere rimossi immediatamente.

    Per fermare i leganti iniettati sanguinanti - una soluzione di tannino. Applicare farmaci "Vikair", "Vizhalin", nitrato di base di bismuto, dermezolo, matite stitiche. Assegnare una dieta e una dieta sobria e consistente di cibo leggero e avvolgente, in modo da non danneggiare la mucosa intestinale danneggiata. Dopo 3 giorni consigliato emulsione sulfatsilovaya, pomata streptocida.

    colite

    Una diagnosi preliminare di colite è stabilita sulla base di anamnesi, sintomi visibili - frequenti sgabelli, accompagnate da dolore, sangue e muco nelle feci, costipazione.

    Effettuare anche test di laboratorio:

    • analisi scatologica delle feci;
    • colonscopia: inserire la sonda nel retto;
    • biopsia;
    • biochimica del sangue;
    • emocromo completo;
    • radiografia del bario.

    Per una biopsia, viene prelevato un pezzo di tessuto del colon per determinare la causa esatta della colite. I raggi X sono realizzati dopo l'inserimento attraverso l'ano, attraverso un clistere, il bario, che aiuta a "vedere" il tumore.

    Quando la colite nelle feci di un gatto, ci sono impurità e sangue.

    Il trattamento è prescritto in base alla causa stabilita. Applicare antibiotici, antiprotozoici, probiotici, avvolgenti, corticosteroidi, antinfiammatori.

    Stitichezza (muco e sangue)

    La stitichezza è molto facile da identificare "a occhio" se si osserva da vicino un animale durante le feci. Il gatto miagola pietosamente, inarca le spalle, trema.

    Se il gatto non va in bagno per un lungo periodo di tempo, miagola vicino al vassoio - quindi non è costipazione. Hai bisogno di fare qualcosa! Leggi sotto.

    Le feci escono in piccole pietre dure, con impurità di muco e sangue. Allo stesso tempo si rifiuta di nutrirsi, cessa di leccarsi. Il vomito può verificarsi di volta in volta, poiché un grande accumulo di feci nell'intestino causa l'intossicazione del corpo. Se non c'erano malattie gravi e il motivo risiede nella dieta sbagliata, il trattamento viene selezionato per eliminare il sintomo sgradevole.

    Il primo passo è garantire il rilascio degli intestini - mettere un clistere. Usa la siringa per introdurre l'acqua salata o il decotto di camomilla attraverso l'ano. Sfintere con questo lubrificare con vaselina. Nel gatto cibo aggiungere due gocce di olio vegetale. Tre volte al giorno, dare olio di vaselina. Si raccomanda un lassativo - lactusan.

    Infiammazione delle ghiandole paraane

    Si possono notare i sintomi dell'infiammazione delle ghiandole paranasali con i seguenti segni: l'animale costantemente lecca sotto la coda, cerca di premere la coda sull'ano, mentre sfrega contro il pavimento, la presenza di un forte odore. Eliminato in diversi modi:

    • pulire i passaggi premendo su entrambe le ghiandole;
    • penetrazione del retto e spremitura dall'interno e dall'esterno;
    • uso di unguento Levomekol;
    • supposte rettali con ittiolo;
    • risciacquare con soluzione di clorexidina.

    Manipolazioni con pressione mirano a rimuovere il fluido in eccesso dalle ghiandole.

    Infezione con giardiasi

    L'infezione da giardiasi può spesso essere notata solo quando il gatto ha perso sensibilmente peso e con la presenza di goccioline di sangue sulle feci.

    Il primo sintomo della malattia di Giardio è la perdita di peso. Anche nelle feci di un gatto si possono osservare goccioline di sangue.

    Dirà che l'organismo dell'animale è già fortemente infettato da Giardia e che è necessario un trattamento urgente. Diagnosticato con l'aiuto di studi di laboratorio da analisi immunofermetny, analisi immunocromatografica, il metodo di reazione a catena polimerica. Metronidazolo, tinidazolo, furazolidone sono utilizzati per il trattamento, è consentito combinare. Raccomandato - enterosobenti, probiotici. Corso approssimativo - 10 giorni.

    isosporiasi

    L'isosporosi è rara negli adulti, più spesso nei gattini.

    Molto spesso, i gattini sono malati di isosporosi.

    Può essere accompagnato da vomito, diarrea, perdita di peso. Per un quadro completo, viene eseguita un'analisi delle feci, esaminata con metodi di flottazione. La terapia include l'uso di droghe: sulfanilamide in combinazione con trimetoprim, sulfadimetossina, vitamina B12, baykoks.

    Prescrivere antibiotici, contagocce, antispastici, emostatici, alimenti dietetici.

    Dipilidioz

    Dipilidiosi: una malattia con cui è necessario combattere a lungo e duramente. Tra i principali sintomi visibili ci sono il vomito, il nervosismo del gatto, la perdita di appetito.

    Una diagnosi esatta viene stabilita da un medico esaminando le feci con il metodo Fulleborn. Nominato nel trattamento di: drontal plus, drontal, kanikantel plus, fenasal, fenapeg, idrobromuro di arecolina, bunamidine, nicorzamide, azinoks, praziquantel. Per prevenire la dipilidiosi, la casa del gatto viene disinfettata con un'emulsione di karbofos, soluzione di clorofos. Applicare aerosol "Ardeks", "Perol", "Aktol".

    coronavirus

    Coronovirus - patologia misteriosa. I sintomi comuni sono molteplici, i principali sono vomito, mancanza di appetito, febbre, fotofobia, nervosismo e panico.

    Viene stabilita una diagnosi accurata utilizzando istologia, test sierologici, test di immunofluorescenza, reazione a catena della prolimerasi. Non esiste un trattamento specifico per il coronavirus. L'aiuto è quello di eliminare le cellule infette dal virus, quindi è molto importante sottoporsi a una visita medica approfondita in modo tempestivo.

    Nel caso di un coronavirus bagnato, vengono prese misure per rimuovere il liquido di ascite. La terapia sintomatica, gli assorbenti sono prescritti. Non esiste un regime di trattamento chiaro, sono consentiti antibiotici, corticosteroidi.