Probiotici per cani e gatti

Allevamento

Il processo di digestione fornisce energia e vitalità a tutti i mammiferi, compresi gli esseri umani e i loro animali domestici. E le sue violazioni non portano a nulla di buono. A volte le malattie infettive sono da biasimare, ma più spesso la disbatteriosi è una conseguenza del loro trattamento. Più precisamente, la conseguenza dell'uso di antibiotici. In questo caso i probiotici per gatti possono essere d'aiuto.

Informazioni generali

In parole povere, questo è un insieme di batteri "amici" che normalizzano la microflora intestinale dell'animale. Questi microrganismi sono vitali, in quanto sono simbionti, contribuiscono al normale funzionamento degli organi digestivi e normalizzano lo stato del corpo in caso di disbatteriosi. Se il numero di batteri benefici è ridotto (antibiotici, cibo povero), allora le conseguenze sono molto più pesanti della normale diarrea. Stranamente, gli amici microscopici di digestione felina possono persino uccidere lo stress. Se il gatto è costantemente in uno stato di oppressione (malattia, condizioni abitative inadeguate), allora i probiotici sono estremamente importanti per la normalizzazione della sua condizione.

Quali fattori distruggono la microflora utile?

Non solo lo stress può influenzare seriamente la microflora benefica. Esistono numerosi altri fattori negativi che possono portare a un risultato simile:

  • Cambiamento nella dieta o nei mangimi di bassa qualità.
  • Vaccinazioni, che sono, tra le altre cose, un forte fattore di stress.
  • Un ciclo di antibiotici o di steroidi (come il prednisone). In generale, i probiotici per i gatti dopo gli antibiotici sono estremamente importanti, perché senza di loro la disbatteriosi più forte è il vostro animale domestico. E parleremo delle conseguenze di questo fenomeno...
  • Interventi chirurgici.
  • Qualsiasi malattia infiammatoria intestinale.
  • Patologia delle vie urinarie, insufficienza renale, ipertiroidismo e pancreatite.

I gatti sono particolarmente sensibili alla disbatteriosi nei seguenti casi:

  • Viaggi.
  • Rimani nell'hotel del gatto.
  • Trasferirsi in una nuova casa.
  • Nel caso in cui un nuovo animale o una persona compaia nell'appartamento.

Se lo stress fisico o emotivo sconvolge l'equilibrio della microflora negli intestini del vostro animale domestico, può causare diarrea cronica o stitichezza. Le conseguenze di questo sono gravi. In particolare, a causa di ciò, l'assorbimento e l'assimilazione di aminoacidi e altri elementi essenziali sono compromessi. Tutto ciò può provocare allergie, ma spesso tali violazioni portano alla sepsi o addirittura al linfoma intestinale. Quindi con costipazione, i probiotici sono essenziali!

Il linfoma è il tipo più comune di cancro felino e rappresenta circa un terzo di tutti i tumori del cancro nei gatti di mezza età. Tutte le forme di questa patologia sono causate da cambiamenti nelle cellule del sistema linfatico. Praticamente qualsiasi malattia infiammatoria intestinale può portare alla loro rinascita. I microorganismi così utili, introdotti nel corpo del gatto, possono salvare te e il tuo animale da gravi problemi in futuro!

Quali sono i probiotici usati e come sceglierli correttamente?

Pertanto, i probiotici per animali domestici dovrebbero essere utilizzati in ogni caso quando il loro uso è almeno giustificato. Ecco l'elenco di base dei casi in cui sono altrettanto importanti:

  • Disintossicazione dal trattamento farmacologico. Questo è particolarmente vero nei casi di terapia antibiotica prolungata. Con che frequenza è possibile utilizzare probiotici in questo caso? In linea di principio, dopo ogni uso di agenti antibatterici.
  • Insufficienza renale derivante da ipertiroidismo.
  • Il malassorbimento è una violazione dell'assorbimento di uno o più nutrienti nel tratto digestivo. Quasi sempre si verifica con la diarrea.

Quindi, come scegliere il probiotico più adatto? Immediatamente, notiamo che nella maggior parte dei casi, le formule di latte probiotico sviluppate per il consumo umano possono essere dannose per gli animali domestici. Nei gatti, la microflora del tubo digerente è drammaticamente diversa dall'uomo. Inoltre, studi di esperti veterinari hanno dimostrato che circa il 57% di questi tipi di farmaci che possono essere acquistati nel nostro paese sono contraffazioni banali.

Sulla base di quest'ultimo fatto, quando vomita dopo aver preso il probiotico di recente utilizzo, il suo uso deve essere immediatamente interrotto e contattare un veterinario!

Molto spesso, le informazioni sull'etichetta non hanno alcuna relazione con la composizione e le caratteristiche effettive del prodotto. I veterinari esperti parlano delle tre sfumature più importanti:

  • Il farmaco deve contenere 10 o più ceppi di batteri benefici.
  • Ogni dose deve contenere almeno 20 milioni di microrganismi.
  • Lo strumento deve essere prodotto da un produttore di fama mondiale o almeno avere una buona reputazione agli occhi del veterinario.

Quando si sceglie, procedere anche da diverse circostanze: in primo luogo, un veterinario esperto dovrebbe raccomandare la preparazione. In secondo luogo, dovrebbe essere acquistato in farmacie veterinarie o negozi di animali. Terzo, il probiotico dovrebbe essere conservato a basse temperature. In quarto luogo, la sua durata di conservazione non dovrebbe superare le due o le tre settimane, poiché i batteri benefici non vivono più a lungo. Più fresco è il prodotto, meglio è per il tuo gatto. Il fatto è che il processo di produzione, come se i tecnologi non cercassero di ottenere il contrario, conduca alla morte di microrganismi benefici. Anche se un probiotico (secondo le istruzioni) può essere immagazzinato, diciamo, un mese, allora già nella quarta settimana la sua reale efficienza sarà vicina allo zero.

Preparazione probiotica enzimatica per animali SIMBOLKT - richiamo

Eccellente probiotico per gatti. La mia vecchia signora è di nuovo sulle zampe. Suggerimenti per i proprietari di gatti anziani + la mia vita mod

Ho acquistato il simbolo per il mio gatto (16 anni) su consiglio di un veterinario come terapia restaurativa dopo un forte ciclo di antibiotici (la pielonefrite è stata trattata). La malattia si è attenuata un po ', ma sono comparse altre non caratteristiche - la più forte dysbacteriosis - le feci liquide non si sono fermate, i probiotici della farmacia non hanno agito, Mep ha semplicemente smesso di mangiare. Di nuovo andammo all'ospedale veterinario, restituiti con un barattolo di Simbolact.

INGREDIENTI

Lo strumento contiene un numero molto elevato di lattobacilli, che ripristina la microflora nel tratto digestivo. Come ha detto il dottore, in questa preparazione sono davvero vivi, non secchi o assorbiti, quindi iniziano immediatamente ad agire. Anche nella composizione di prebiotici, vitamine e un sacco di altre cose utili che non capisco.

Le prime 2 porzioni, su consiglio del veterinario, sono state semplicemente diluite con acqua e versate con la siringa. Il terzo giorno, il gatto stesso ha mangiato una ciotola di cibo con un Simbolact diluito. Dopo circa una settimana, il mio appetito era tornato. Ora (circa un mese) sono venuto da me completamente, vedo che sta andando bene.

Durante il trattamento ho dato circa 2 ml (0,5 ml per 1 kg di peso) una volta al giorno, per 5 o 6 giorni.

Ora continuo ad aggiungere Symbolact al cibo come misura preventiva. 5 giorni dopo 2 (fine settimana-pausa). Basta aggiungere al feed (abbiamo solo bagnato) e mescolare. Molto conveniente rispetto ad altri agenti sotto forma di polveri o compresse.

Il barattolo (240 ml, 600 sfregamenti) è molto economico. Ne abbiamo abbastanza per alcuni mesi.

il mio LIFHAK per un più comodo processo di alimentazione

Ho sempre fretta e non mi piace aprire costantemente un barattolo e misurare 2 ml in un cucchiaio, così ho razionalizzato il processo di dosaggio - versato il probiotico in una bottiglia vuota da sotto il gel per il lavaggio. Il suo dispenser dà solo 2 ml. Sto appena uscendo dal frigo, una pressione e una porzione di probiotico già nella ciotola. Resta da scuotere un po 'in modo che si diffonda e basta! Se non hai a portata di mano una bottiglia vuota adatta, puoi prendere una siringa da 10 ml. Sarà abbastanza per 1 settimana.

Notati altri effetti molto piacevoli:

-l'odore sgradevole è scomparso dalla bocca

-è diventato anche molto meno profumato dalla lettiera del gatto, il mio amico ha smesso di sbuffare quando entra nella stanza)))

-il gatto è diventato più "pulito", meno lana sul tappeto, la lana stessa è diventata più liscia

-il gatto è diventato più attivo, è di nuovo interessato a ciò che accade fuori dalla finestra, fa le fusa, sale sugli scaffali ((. Per una matrona di 16 anni, credetemi, questo non è un comportamento tipico.

Dysbacteriosis nei gatti

Questo disturbo fu "inventato" dall'industria alimentare russa e dai farmacisti per commercializzare prodotti con pro- e prebiotici. Nessun registro internazionale delle malattie ha una malattia chiamata dysbacteriosis, ma in Russia è costantemente presente nei neonati e negli adulti. Viene anche descritta la disbacteriosi nei gatti.

Contenuto dell'articolo:

Cos'è la dysbacteriosis

Questo termine non nasconde una malattia, ma uno stato di squilibrio microbico, che spesso accompagna una grave malattia. Un organismo sano è popolato sia dall'interno che dall'esterno da una varietà di microrganismi, chiamati microflora normale. La disbacteriosi, nota anche come disbiosi, indica che la composizione / il lavoro dei microrganismi fallì.

Microflora del canale alimentare

È considerato il più ricco (dopo l'intestino), sia in termini di numero e qualità di microrganismi benefici. Così, lattobacilli, streptococco e stafilococco, bifidobatteri, spirochete, funghi del genere Candida e protozoi abitano la cavità orale. I microrganismi (sotto forma di film biologico) coprono tutte le mucose e vivono nel tratto digestivo.

Microflora di stomaco

È meno rappresentativo (sullo sfondo dello stesso intestino), che è spiegato dalla maggiore acidità del succo gastrico. Trovato nello stomaco:

  • lievito di birra;
  • bacilli;
  • lattobacilli;
  • sartsiny;
  • batteri resistenti agli acidi

Microflora del tratto gastrointestinale

Consiste di due gruppi di microrganismi: permanente e facoltativo. Il primo, spesso chiamato obbligatorio, comprende i batteri lattici, C. sporogenes, enterococchi, S. carpetfringens e altri che si sono adattati al loro habitat. Il secondo gruppo è costituito da microrganismi che variano in base a vari fattori (cibo, modalità e non solo).

Il ruolo della normale microflora

I bifidobatteri ei lattobacilli che vivono in noi, E. coli e altri rappresentanti della microflora benefica sono responsabili dell'insensibilità del corpo alle malattie infettive. È dimostrato che i batteri dell'acido lattico sono impegnati nella produzione di microcine - componenti antibiotici con un ampio spettro di azione.

È importante! A loro volta, i lattobacilli, tra cui L. plantarum, L. acidophilus e L. caseina, inibiscono la crescita di stafilococchi, Salmonella, Pseudomonas bacillus, Listeria e altri agenti causali di infezioni gravi.

Inoltre, la microflora gastrointestinale è riconosciuta come una fonte aggiuntiva di proteine ​​ed è coinvolta nella digestione dei mangimi grossolani negli erbivori. La normale microflora inibisce lo sviluppo di processi patogeni / putrefattivi e partecipa anche alla produzione di vitamine.

Cos'è la disbiosi pericolosa

Nel nostro paese, questo termine viene solitamente utilizzato nella descrizione della disbiosi intestinale. L'ordine del Ministero della Salute del 2003 descriveva questo disturbo come "una sindrome in cui si verificava un cambiamento qualitativo e / o quantitativo nella composizione della microflora intestinale". L'attività vitale della microflora può essere compromessa per vari motivi, portando alla disbiosi e allo sviluppo di gravi patologie.

La disbacteriosi è spesso un compagno del processo infiammatorio nell'intestino e persino nella sindrome da stanchezza cronica. I gatti moderni soffrono di disbiosi non meno dei loro proprietari. Ciò non sorprende: gli animali non si muovono molto, non sono all'aria aperta e mangiano prodotti raffinati, che influiscono sul lavoro del tratto gastrointestinale.

È importante! Lo squilibrio della microflora benefica e patogena, che porta alla disbiosi, riduce l'immunità: è noto che fino al 70% del sistema immunitario si trova nell'intestino.

Se sospetti che il tuo gatto abbia interrotto la microflora naturale, portalo dal medico. Nelle fasi iniziali, la disbiosi spesso indica lo sviluppo di gastrite, gastroenterite, epatite e allergie.

Cause di disbiosi

Possono essercene molti, e sono lontani da sempre un piano fisiologico. I catalizzatori per la disbiosi nei gatti sono fattori come:

  • insufficienza renale / epatica;
  • grave stress, come lo spostamento o il cambiamento dei proprietari;
  • esposizione alle radiazioni;
  • insufficienza ormonale;
  • terapia antibatterica;
  • condizioni improprie di detenzione;
  • infezione da elminti.

Contenuto errato

Questo è un errore comune della maggior parte dei proprietari, costituito da una serie di carenze (aria viziata nella stanza o, al contrario, spifferi costanti, lavaggi frequenti, cibo scadente). Non contare su un animale domestico sano, imbottendolo con una classe economica "essiccante", dove non ci sono minerali / vitamine necessari. Tali prodotti sono sovrasaturati con carboidrati e grassi, provocando disturbi gastrointestinali. Spesso i gatti non accettano più cibo normale, sviluppano nausea e vomito.

Fallimento ormonale

In questo caso, i perpetratori della disbiosi sono:

  • la gravidanza;
  • cambiamenti di età;
  • pancreas indebolito;
  • contraccettivi ormonali, inclusi contrasex e gestrenolo.

Trattamento antibiotico a lungo termine

Questo tipo di dysbacteriosis, che si verifica dopo una terapia antibiotica prolungata, è considerato il più difficile. Dopo gli antibiotici, i batteri occupanti stanno sostituendo la normale microflora, caratterizzata da insensibilità a un gran numero di farmaci.

I sintomi della disbiosi nei gatti

Negli animali, come negli esseri umani, la microflora benefica muore completamente o parzialmente. Sintomi tipici della disbiosi:

  • depressione e apatia;
  • distensione addominale;
  • disturbo dell'appetito;
  • la disidratazione;
  • feci alterate, comprese le impurità insanguinate;
  • tipo di lana malsana.

Diagnosi e trattamento

Non è facile fare una diagnosi corretta a causa dei sintomi, che spesso si riferiscono non alla disbiosi, ma ad altre malattie.

la diagnosi

Non ci sono quasi dubbi nella diagnosi se il gatto ha subito un ciclo di trattamento con antibiotici: in questo caso la disbatteriosi è inevitabile.

Nella clinica, l'animale viene esaminato, tra cui:

  • biochimica del sangue;
  • diagnosi pancreatica / epatica;
  • test delle urine e delle feci;
  • spalmare per la presenza di vermi.

Il trattamento principale inizia dopo aver eliminato i vermi.

terapia

La disbacteriosi nei gatti può essere curata in 1-2 mesi. Per il tempo necessario:

  • pulire il tratto digestivo;
  • ripristinare la microflora;
  • normalizzare il metabolismo;
  • mantenere l'immunità;
  • stabilizzare la psiche.

Il trattamento farmacologico consiste in un ciclo di vitamine, l'introduzione di farmaci antistaminici (allevia manifestazioni allergiche, incluso l'edema) e farmaci che aumentano il sistema immunitario. In caso di disbiosi, i contraccettivi ormonali sono proibiti. Con sintomi luminosi ha permesso di dare carbone attivo o smect.

Pulizia gastrointestinale

A tal fine, il medico prescrive di solito la fitoelite: una pillola 4-5 volte al giorno (prima settimana) e 3 volte al giorno (seconda settimana). Nella terza settimana, la dose è ridotta a 1/2 compressa, che dovrebbe essere somministrata una volta al giorno. Nell'ultima, quarta settimana di trattamento, somministrare 1 compressa una volta alla settimana.

Restauro della microflora

La prima cosa da fare è mettere un animale domestico a una dieta leggera con un'alta percentuale di latticini fermentati. Ciò contribuirà a ripristinare la microflora, colonizzandola con batteri lattici e fermentati. Parallelamente a ciò, i prebiotici (fibre alimentari che vengono fermentate nell'intestino) dovrebbero apparire nelle pietanze per gatti. Diventano un substrato nutritivo per microrganismi benefici che spostano i batteri patogeni.

È importante! Trovato che un sacco di utile per le fibre del tubo digerente contenute nel topinambur, denti di leone, asparagi e banane. Se il gatto mangia prodotti naturali, le piante triturate possono essere semplicemente aggiunte al cibo.

Lactoferon viene somministrato se è dimesso da un veterinario. Senza le sue raccomandazioni, prendere il farmaco fa solo male.

Supporto immunitario

A tale scopo, il neoferon è prescritto come soluzione. Lo schema, così come il metodo di somministrazione dell'immunomodulatore (sottocutaneo o intramuscolare), è determinato dal medico. Se necessario, ripetere il corso, dopo una pausa di 2-3 settimane.

Normalizzazione del background psicologico

Per alleviare l'animale dallo stress aiuta il farmaco a base di erbe "Cat Bayun", prodotto in forma di pillola e liquido (infusione). Questa è una medicina multiuso, la cui base è diventata erbe (radice di valeriana, origano, biancospino, trifoglio dolce, motherwort, melissa, menta, olmaria, ortica, timo, tutsan, peonia e altri). Il regime di dosaggio e dosaggio è stabilito da un veterinario.

probiotici

In questa categoria, i normoflorini, che sopprimono i microrganismi "cattivi" e saturano l'intestino con batteri "buoni" (capaci di sintetizzare le vitamine dei gruppi B e K), si sono dimostrati buoni.

Questo è interessante! Non dare i probiotici a tuo rischio e pericolo fino a quando non sono state fatte le analisi necessarie. Gli intestini del gatto sono colonizzati da milioni di batteri e solo una visita medica determinerà quali devono essere reintegrati.

I farmaci possono essere utilizzati non solo per il trattamento, ma anche per la prevenzione della disbiosi. Una dose profilattica è solitamente la metà di quella terapeutica.

Metodi popolari

Quando il gas si accumula, un gatto mostra olio di cumino o aneto (3-5 gocce al giorno). L'olio di ricino aiuterà ad alleviare la stitichezza. Per la normalizzazione dell'appetito si utilizzava un decotto vegetale di achillea, aneto, coriandolo e basilico. Le erbe sono mescolate in parti uguali e versate acqua bollente, dopo l'infusione, filtrate e date al gatto 10 gocce al giorno.

Prevenzione della disbiosi nei gatti

Mantenere un sano equilibrio della microflora intestinale è più facile che riportarlo alla normalità, soprattutto se sono già state aggiunte alla disbiosi gravi malattie.

Il complesso delle misure preventive è il seguente:

  • vermifugo regolare degli animali (anche quelli che non escono) - i gatti domestici vengono infettati da parassiti attraverso gli abiti / scarpe del proprietario. I farmaci antielmintici vengono usati ogni sei mesi;
  • adattamento della dieta felina - alimenti di scarsa qualità prima o poi causano deviazioni nell'attività del tratto gastrointestinale, associate a manifestazioni allergiche;
  • il controllo dei piatti per gatti - spesso materiali sintetici (involucro di salsiccia, un frammento di un film), accidentalmente ingerito, diventa l'impulso per lo sviluppo di dysbacteriosis;
  • tabù sull'uso incontrollato di antibiotici - questi farmaci dovrebbero essere usati in casi estremi, se altri medicinali fossero inefficaci;
  • introduzione alla dieta di pro- e prebiotici, se il gatto passa o ha subito un ciclo di trattamento con antibiotici.

Sarà anche interessante:

La terapia del corso, che comprende i probiotici con fermenti lattici e bifidobatteri, è raccomandata per i gatti delle razze e degli animali cosiddetti "artificiali" con tendenza alla disbiosi.

Pericolo per l'uomo

La disbiosi intestinale nei gatti è completamente sicura per gli esseri umani. Questa sindrome non viene trasmessa agli esseri umani / animali e viene rapidamente guarita.

Probiotici per gatti: il meccanismo d'azione e le indicazioni per l'uso

La disbacteriosi è pericolosa sia per gli uomini che per gli animali. In questo stato, l'attività intestinale diminuisce, le vitamine e i nutrienti vengono assorbiti in modo peggiore dall'organismo e, di conseguenza, l'immunità soffre.

Nei gatti, la situazione è complicata dal fatto che sono inattivi e molti di loro sono raramente in strada e soffrono di mancanza di aria fresca. Di conseguenza, in questi animali si verificano spesso disturbi della microflora intestinale. I probiotici per gatti che sono in grado di ripristinare l'equilibrio dei nutrienti e prevenire una diminuzione dell'immunità aiuteranno a risolvere il problema.

Cosa sono i probiotici: composizione e meccanismo d'azione

I probiotici sono farmaci che contengono microrganismi benefici che contribuiscono al normale funzionamento del tratto gastrointestinale. Con il loro aiuto, è possibile ripristinare la microflora naturale negli organi digestivi e prevenire varie interruzioni nel loro lavoro.

I gatti domestici non si muovono molto e non camminano per strada, quindi spesso sviluppano la disbiosi, che viene trattata con probiotici.

Quando si creano preparati probiotici vengono utilizzati da 10 a 15 ceppi di lieviti e batteri diversi. Di regola, diverse varietà di microrganismi benefici sono incluse in uno di questi agenti.

Gli effetti benefici dei probiotici sul corpo del gatto sono nei seguenti processi positivi:

  • attivazione di cellule immunitarie;
  • produzione di vitamine B 12 e K;
  • neutralizzazione dei batteri nocivi e allontanamento dal tratto digestivo;
  • ripristino della microflora normale nell'intestino e nelle mucose della cavità orale;
  • supporto del bilancio acido e dei livelli di fagociti (cellule protettive);
  • normalizzazione dei sistemi digestivo ed escretore;
  • riducendo il rischio di allergie.

I preparati probiotici hanno varie forme di rilascio, vale a dire:

Le medicine hanno un'efficacia diversa. Ad esempio, compresse, soluzioni e bevande rilasciate nello stomaco si miscelano immediatamente con il succo secreto, che porta alla morte di alcuni microrganismi benefici. Per questo motivo, i ceppi batterici contenuti in tali farmaci devono essere resistenti agli acidi.

I probiotici, che includono microrganismi che non sono resistenti agli acidi, dovrebbero essere prodotti sotto forma di capsule. Il guscio di un tale farmaco proteggerà le sostanze attive fino a quando non penetra nell'intestino tenue, dove la microflora è concentrata. Lì, la "protezione" si dissolve e le sostanze nutritive rimangono invariate.

I probiotici neutralizzano i batteri nocivi, ripristinano la microflora.

Quali fattori contribuiscono allo squilibrio dell'intestino di gatto

Esistono numerosi fattori negativi che possono avere un effetto dannoso sulla microflora intestinale del gatto.

Questi includono:

  • lo stress;
  • cattiva alimentazione e alimentazione di scarsa qualità;
  • le vaccinazioni;
  • interventi chirurgici;
  • malattie infiammatorie del tubo digerente;
  • disturbi del sistema urogenitale;
  • insufficienza renale;
  • malattie del pancreas;
  • prendendo farmaci antibatterici e steroidi.

Il rischio di disbiosi nei gatti aumenta nei seguenti casi:

  • viaggi lunghi;
  • cambio di residenza;
  • la necessità per l'animale di rimanere "in attesa" con gli amici o in alberghi felini;
  • l'emergere di un nuovo membro della famiglia.

Queste situazioni spesso portano a condizioni di stress e, in questi casi, i gatti possono avere un appetito compromesso e un sistema digestivo che provoca la disbatteriosi.

Suggerimento: Un frequente compagno di disbiosi è un malfunzionamento del sistema escretore. Per questo motivo, per costipazione o diarrea nei gatti, è necessario adottare misure urgenti per ripristinare la microflora intestinale e fornire i probiotici animali, dopo aver consultato il veterinario per quanto riguarda la scelta del farmaco.

Quando consigliato l'uso di probiotici

I probiotici sono prescritti in combinazione con antibiotici.

Indicazioni per l'uso di probiotici sono le seguenti condizioni nei gatti:

  • disintossicazione come risultato del trattamento con farmaci antibatterici;
  • violazione dei processi di assimilazione dei nutrienti nel tratto gastrointestinale (malassorbimento);
  • insufficienza renale causata da ipertiroidismo.

Di norma, questi processi sono accompagnati da indigestione, quindi i probiotici per i gatti con diarrea sono parte integrante del trattamento farmacologico.

Efficaci preparati probiotici

Tra la varietà di probiotici, i seguenti farmaci sono considerati il ​​mezzo più efficace per ripristinare la microflora intestinale nei gatti:

  • Bifitrilak. I componenti di questo rimedio non solo ripristinano l'equilibrio di batteri benefici nell'intestino di un animale, ma neutralizzano anche gli agenti patogeni.
  • Enterol. Questo prodotto contiene il lievito di Saccharomyces boulardii, in grado di distruggere i microrganismi patogeni e condizionatamente dannosi. Il farmaco è efficace contro Shigella, Staphylococcus, Klebsiell, Yersinia, Clostridium, Candida e altri batteri che causano malattie.
  • Zoonorm. Il farmaco è basato su sostanze che possono mantenere le loro proprietà curative, passando attraverso l'ambiente acido aggressivo dello stomaco e dell'intestino. I componenti del farmaco stimolano la crescita dei bifidobatteri e combattono contro gli organismi patogeni, oltre ad attivare la sintesi delle vitamine del gruppo B e aumentare la capacità delle cellule di assorbire il calcio.
  • Subtilis. Questo farmaco contiene ceppi di batteri Bacillus subtilis e Bacillus licheniformis, che combattono la microflora patogena e ripristinano l'equilibrio dei nutrienti nell'intestino, migliorando così il sistema immunitario.
  • Probiotico per gatti Viyo. Questa bevanda nutrizionale è un complesso di sostanze di origine naturale e consente di aumentare il numero di batteri benefici che aiutano a proteggere il corpo dell'animale. Inoltre, i principi attivi dei batteri patogeni uccidono.

Il farmaco Enterol distrugge efficacemente i patogeni.

I preparati di cui sopra costituiscono una parte insignificante del numero totale di farmaci probiotici per gatti offerti dall'industria farmaceutica moderna. A volte è persino difficile per gli specialisti fare una scelta a favore di un rimedio particolare.

Come scegliere i probiotici

Per scegliere un farmaco che porti benefici reali al tuo animale domestico, dovrai studiare attentamente le istruzioni allegate al momento dell'acquisto e prestare attenzione alle seguenti sfumature:

  • Composizione. Un efficace farmaco probiotico deve contenere 10 ceppi di microrganismi benefici.
  • Saturazione della dose Con una singola ammissione, l'animale deve ricevere almeno 20 milioni di batteri benefici.
  • Data di scadenza I microrganismi benefici vivono da 14 a 20 giorni. Con un periodo di conservazione più lungo, perdono le loro proprietà, e un tale farmaco non è di grande utilità per il corpo animale.
  • Produttore. È meglio scegliere le composizioni fatte da società rinomate con una buona reputazione.
  • Condizioni di conservazione Affinché il medicinale mantenga le sue qualità benefiche, dovrebbe essere conservato solo a basse temperature. Se sono consentite altre condizioni nelle istruzioni per l'uso, il farmaco può essere contraffatto o contenere componenti chimici.

Attenzione! Qualsiasi medicinale per gatti dovrebbe essere acquistato solo in farmacie veterinarie o negozi di animali, altrimenti c'è il rischio di acquistare un falso a un prezzo gonfiato. Inoltre, non devi prescrivere farmaci all'animale e applicare i probiotici solo dopo esserti consultato con uno specialista.

I probiotici per gatti dovrebbero essere selezionati per composizione, produttore e saturazione della dose.

Recensioni di probiotici per gatti

Valentina. Acquisto Zoonorm per il mio gatto. Per motivi di salute, spesso dobbiamo dargli antibiotici e, per liberare l'animale dalla diarrea e da altri problemi digestivi, questo rimedio si adatta perfettamente. Inoltre, il costo è buono, trovare farmaci a prezzi accessibili nelle farmacie veterinarie non è così facile.

Zinaida. Ho scelto Enterol per i miei gatti. La mia preferenza si basa non solo sull'alta qualità di questo farmaco, ma anche sul fatto che può essere utilizzato anche per le persone. Il risultato è un notevole risparmio, inoltre, questa composizione ha un ampio spettro di azione ed è in grado di distruggere molti tipi di batteri.

Nikolai. Non mi piace essere particolarmente saggio e spendere soldi extra nelle farmacie veterinarie. Da molti esperti, ho sentito che la maggior parte dei probiotici per gli esseri umani sono ottimi per i gatti. Pertanto, compro farmaci poco costosi in farmacie "umane", il cui effetto non è peggiore.

Probiotici per gatti

I probiotici per gatti sono microrganismi utili (batteri e lieviti) che assicurano la normalizzazione degli intestini del gatto ripristinando la composizione e l'attività della sua microflora naturale.

Probiotici per gatti: funzioni

La maggior parte dei probiotici fanno parte della microflora intestinale del gatto e svolgono le seguenti funzioni:

• Produzione di vitamine (B12, K) ed enzimi

• Mantenimento di un ambiente acido nell'intestino

• Produzione di cellule immunitarie

• Supporto del fagocita (cellule protettive)

• Spostamento di batteri patogeni e condizionatamente patogeni dall'intestino

• Sostenere la digestione con malattia pancreatica

• Supporto del sistema escretore nelle malattie renali

• Reazione allergica ridotta

• Normalizzazione della microflora intestinale e della cavità orale

Probiotici per gatti: batteri e lieviti

Attualmente, circa 10-15 diversi ceppi di batteri e lieviti di probiotici vengono utilizzati nei preparati probiotici per gatti (in ogni preparazione separata raramente più di 2-3 volte), la maggior parte di essi sono simili a quelli umani.

Probiotici per gatti: quando sono richiesti?

In un gatto sano e attivo che riceve un'alimentazione corretta, la microflora intestinale affronta tutti i problemi e con molto successo. Tuttavia, è praticamente impossibile overdose sui probiotici comunque, quindi saranno comunque utili per qualsiasi gatto. Nel peggiore dei casi, quando si riceve un probiotico sconosciuto in grandi quantità, il gatto può avere la diarrea, che si trasmetterà quando il gatto si abituerà al nuovo farmaco.

I probiotici vengono solitamente assegnati ai gatti per le seguenti malattie e condizioni:

• Malattie del pancreas

• Iperfunzione della ghiandola tiroidea

• Diarrea, stitichezza, gas, gonfiore, colite e altri problemi e malattie intestinali

• Malattie croniche che riducono l'immunità

• Malattie infettive acute

• Periodo prima e dopo la vaccinazione

• Durante e dopo l'assunzione di antibiotici,

• Svezzamento precoce (fino a 3 mesi) del gattino dalla madre

• Necessità di allevare lana

• Normalizzazione della digestione dopo o durante l'allattamento con mangime ad alto contenuto di carboidrati / proteine ​​(quest'ultimo, se il gatto è utilizzato a un livello inferiore di proteine ​​negli alimenti)

• Stress con esperienza (trasferimento, l'emergere di un nuovo animale / membro della famiglia, essere in una sovraesposizione in una casa dello zoo, una mostra, ecc.))

• Lungo soggiorno nella stessa stanza con un numero elevato di animali (asilo nido, sovraesposizione, rifugio, ecc.)

È importante capire che prima di iniziare a prendere i probiotici, dovresti consultare un veterinario, soprattutto quando si tratta di curare gravi malattie, perché Alcuni probiotici possono ridurre l'efficacia dei farmaci e persino trasformarsi in batteri patogeni. Nel frattempo, i bifidobatteri ei lattobacilli sono quasi sempre al sicuro.

Probiotici per gatti: raccomandazioni per l'uso

1. Seguire scrupolosamente le istruzioni per la conservazione del probiotico. I batteri nella preparazione sono vivi e moriranno a causa di uno stoccaggio improprio. La maggior parte dei farmaci deve essere conservata in frigorifero e chiusa ermeticamente, impedendo all'aria di entrare nel pacchetto.

2. I probiotici sono disponibili sotto forma di bevande, polvere o capsule con polvere. Le capsule forniscono un colpo diretto di batteri nell'intestino e vengono conservate più a lungo, ma le polveri e le bevande consentono di normalizzare la microflora dell'intero tratto digerente, mentre alcuni batteri non arrivano all'intestino. Allo stesso tempo, le bevande hanno la shelf life più breve.

3. È necessario scegliere un farmaco con probiotici, compresi almeno 2-3 ceppi di batteri e lievito contenente almeno 10 miliardi di CF una dose giornaliera, mentre i farmaci contenenti una dose giornaliera da 100 a 450 miliardi di CF.

4. Scegliere farmaci da marchi approvati (preferibilmente certificati GMP), da negozi affidabili e farmacie veterinarie, come i preparati con prebiotici a causa della complessità di conservazione e produzione molto spesso non corrispondono al set di ceppi e quantità indicati, e possono anche contenere funghi muffa.

5. Ai gatti sani può essere somministrato yogurt naturale, kefir o bifidok per mantenere la loro microflora, specialmente se il gatto è utilizzato per la nutrizione naturale; e per il trattamento di un animale o quando un gatto consuma cibo secco, è meglio usare preparazioni speciali.

6. Prendi i gatti probiotici dovrebbe digiunare. La dose giornaliera migliore per la mattina (mezz'ora prima dei pasti) e il ricevimento serale (prima di coricarsi). Il probiotico può essere dispensato con una siringa senza ago o miscelato con una piccola quantità di cibo.

7. Quando si assumono antibiotici / steroidi, il probiotico deve essere somministrato almeno due ore dopo l'assunzione del medicinale (preferibilmente prima di coricarsi); e per almeno due settimane dopo la fine del ciclo di antibiotici / steroidi.

8. Sfortunatamente, l'effetto dei probiotici non è prolungato, vale a dire termina molto rapidamente dopo la fine del corso di assunzione dei farmaci appropriati. Quindi, alcuni gatti hanno bisogno di usarli costantemente.

I probiotici per gatti sono prodotti quasi completamente sicuri ed estremamente utili, si ritiene che possano anche contribuire alla prevenzione del linfoma nei gatti, poiché uno dei fattori per il suo sviluppo sono i vari problemi con l'intestino.

Probiotici per cani e gatti

I benefici dei probiotici per gli animali mostrano molti dati scientifici, ma come mettere in pratica tutte queste conoscenze? E, soprattutto, quanti probiotici e in quale forma dare il tuo animale domestico? Questa è una decisione responsabile e la risposta dipende dallo stato del tuo animale domestico.

Probiotici veterinari

Se l'animale è malato, ha una diarrea o una malattia infiammatoria intestinale, il più efficace sarà usare i probiotici veterinari per cani (o gatti), che sono separati dalle capsule di alimentazione o come additivo al cibo. La cosa principale - non sperimentare da soli i farmaci, ma assicurati di consultare il tuo veterinario.

Quanto hai bisogno?

Gli studi dimostrano che per la promozione generale della salute dei cani al giorno, hanno bisogno di consumare 1-5 miliardi di CFU (unità formanti colonia, cioè batteri vivi che possono riprodursi), a seconda del loro peso. Per i cani che pesano fino a 10 kg, è meglio iniziare con 1-3 miliardi di CFU al giorno, e quelli più grandi - 2-5 miliardi di CFU al giorno. In media, si consigliano circa 0,5 miliardi di CFU al giorno per i gatti come profilassi.

Nei cani sensibili ai probiotici, in rari casi possono verificarsi reazioni negative, come la diarrea. Se ciò accade, ciò non significa che il probiotico "non si adatta" - molto probabilmente, il cane ha bisogno di tempo per adattarsi ad esso. Iniziare con una piccola dose, ¼ - ½ della quantità raccomandata, nell'arco di una settimana, e aumentare gradualmente la dose.

I batteri sono rivali l'uno dell'altro

In generale, i probiotici per l'intestino dei cani, anche in grandi quantità, non sono dannosi. Solo in un tale volume il loro corpo non ha bisogno - è uno spreco di denaro. Soprattutto riguarda l'uso di diversi tipi di probiotici allo stesso tempo, vale a dire, al di sopra di 5 tipi allo stesso tempo. Non dimenticare che i batteri competono tra loro per risorse e spazio nell'intestino. Uno o tre tipi allo stesso tempo saranno sufficienti.

Probiotici nel cibo per cani e gatti

Se il tuo animale è sano, ma trascorre tutto il tempo in città o è costantemente a casa, gli additivi sistematici dei probiotici miglioreranno la sua salute e aiuteranno a prevenire lo sviluppo di molte malattie. Qui, ancora una volta, è meglio contattare uno specialista che ti aiuterà a scegliere il cibo, a seconda dell'età, del peso e della salute generale del cane.

Ma puoi provare a capire da solo. Il pacchetto di mangimi dovrebbe indicare la quantità di CFU nella dieta. Può il cibo per cani dove ci sono probiotici che influenzano la loro salute? La risposta è sì, può. Come il cibo probiotico - per i gatti.

I migliori probiotici sono resistenti

Tuttavia, affinché l'effetto sia visibile, i probiotici devono essere resistenti a condizioni aggressive, come condizioni gastriche acide e temperature elevate nella produzione di mangimi. Devono anche essere in grado di colonizzare la mucosa intestinale, per formare colonie.

Un altro prerequisito è la sicurezza. I probiotici devono essere testati per l'assenza di effetti patogeni, tossici e cancerogeni.

Più comunemente usati sono diversi tipi.

Ci sono molti batteri in natura che hanno un potenziale probiotico, ma attualmente i produttori di mangimi utilizzano un insieme molto limitato di probiotici, per i quali la loro efficacia e sicurezza sono state dimostrate sperimentalmente.

I più comuni sono i vari tipi di bifidobatteri e lattobacilli (Bifidobacterium, Lactobacillus), Enterococcus faecium e organismi non batterici, come Saccharomyces boulardii. Un prodotto può contenere diversi tipi di microrganismi contemporaneamente.

Nel nostro database degli ingredienti c'è un articolo generale sui probiotici, oltre che separatamente sugli enterococchi e sui lattobacilli. Dopo la descrizione dei componenti, vengono indicati i feed in cui sono presenti: è possibile raccogliere ciò di cui si ha bisogno, tenendo conto della valutazione.

I probiotici rimangono nel cibo secco?

Forse il probiotico può rimanere in un foraggio secco è forse la domanda più importante. Nel processo di preparazione del cibo, la massa nutrizionale viene riscaldata a temperature di 90-140 ° C, e non tutti i batteri possono sopravvivere in tali condizioni.

esperimento

A favore del fatto che i batteri benefici possono, in linea di principio, sopravvivere nel cibo secco, secondo gli studi di laboratorio 1. Per due settimane, un gruppo di cani è stato dato un normale cibo secco, l'altro - un mangime con l'aggiunta di Lactobacillus acidophilus.

Nel primo gruppo, c'è stato un marcato aumento dei lattobacilli nelle feci dei cani (il che significa che i batteri benefici potrebbero sopravvivere nel mangime e nell'ambiente aggressivo dello stomaco) e la riduzione dei batteri patogeni. Un aumento di emoglobina, neutrofili e immunoglobulina G, un miglioramento della qualità dei globuli rossi era evidente nel sangue.

Enterococcus faecium è il miglior probiotico per cani nel cibo secco, rispetto ai lattobacilli e ai bifidobatteri. Questi microrganismi sono resistenti alle alte temperature e alle concentrazioni di sale, il che li rende un interessante additivo nella produzione di cibo secco. Gli enterococchi sono gli abitanti essenziali degli intestini degli animali e degli esseri umani e anche l'efficacia di questi probiotici è stata dimostrata sperimentalmente.

Raccomandazioni generali

Avendo studiato una quantità abbastanza ampia di letteratura scientifica, possiamo formulare raccomandazioni generali sull'uso dei probiotici. Prima di tutto: i probiotici sono necessari affinché i vostri animali domestici formino un sistema digestivo sano e l'immunità.

La prima cosa a cui devi prestare attenzione quando acquisti cibo secco con probiotici è il numero di CFU. Questo ti aiuterà a decidere se acquistare probiotici aggiuntivi o, se già dai il tuo animale domestico i probiotici in una forma diversa, non ce ne saranno troppi.

Se il numero di CFU sul pacchetto non è scritto - beh, rimane scegliere un altro feed o sperare che qualcuno nel feed rimanga in vita...

1. Effetti del ceppo probiotico Lactobacillus acidophilus DSM13241 in cani adulti sani. Baillon ML1, Marshall-Jones ZV, Butterwick RF.

Probiotici per cani e gatti

Cosa sono i probiotici?

I probiotici sono integratori alimentari che contengono batteri e lieviti potenzialmente benefici. I probiotici vengono utilizzati per ricolonizzare il tratto gastrointestinale con microrganismi benefici quando si sospetta che il normale equilibrio della microflora sia disturbato.

Perché i probiotici sono consigliati per gli animali domestici?

I probiotici sono raccomandati per gli animali con sintomi evidenti di disturbi intestinali. Sono raccomandati per il mantenimento e il ripristino del normale equilibrio della flora batterica nel tratto gastrointestinale, nonché per il trattamento e la riduzione dell'attività dei batteri patogeni (patogeni).

Il normale equilibrio batterico nel tratto gastrointestinale può essere disturbato da droghe, cambiamenti nella dieta, esposizione a virus o batteri patogeni o infiammazione del tratto gastrointestinale.

L'obiettivo comune dei probiotici è di espellere i batteri patogeni o patogeni da quelli che hanno un effetto benefico. Ad esempio, i batteri che possono sintetizzare composti organici mantengono la normale crescita e maturazione delle cellule che rivestono l'intestino. Un aumento del numero di batteri benefici porta ad una riduzione dello spazio di batteri indesiderati e patogeni. I sottoprodotti metabolici della flora benefica nel tratto gastrointestinale possono anche alterare l'ambiente del tratto gastrointestinale, che promuoverà lo sviluppo di batteri benefici e sopprimerà quelli indesiderati.

I batteri probiotici consentono inoltre all'organismo di reagire in modo più efficace alle reazioni infiammatorie nel tratto gastrointestinale e, quindi, svolgono un importante ruolo positivo nel curare tali infiammazioni. Alcuni batteri probiotici supportano il sistema immunitario nel tratto gastrointestinale e sintetizzano varie sostanze chimiche e ormoni che aiutano a ridurre il danno da infiammazione. È anche noto che alcuni batteri benefici aumentano la produzione di determinati anticorpi, che quindi avvolgono e proteggono la superficie del tratto gastrointestinale.

Quali tipi di animali possono assumere probiotici?

Cani, gatti e talvolta conigli possono prendere con successo i probiotici. In Europa, i probiotici sono spesso usati per il trattamento di cavalli e ruminanti. L'esperienza dell'uso dei probiotici negli animali domestici in Nord America e in Europa è ampia.

Che ricerca è stata fatta con integratori probiotici?

Studi approfonditi sugli effetti dei probiotici sono stati condotti negli esseri umani. Tuttavia, oggi solo i meccanismi generali sono noti come i probiotici influenzano il tratto gastrointestinale. Ci sono stati relativamente pochi studi che hanno esaminato gli effetti dei probiotici su cani, gatti e altri animali. Nonostante la mancanza di una ricerca approfondita, i probiotici sono considerati integratori completamente sicuri.

Quali benefici può portare un probiotico a un animale domestico?

È stato dimostrato che i probiotici possono curare rapidamente la diarrea e le ulcere gastriche a causa di cause infettive. Possono anche compensare con successo gli effetti dannosi dell'uso a lungo termine di antibiotici sulla microflora intestinale. I probiotici sono utilizzati con successo per il trattamento di malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale.

Dove posso ottenere i probiotici e ho bisogno di una ricetta per loro?

I probiotici, di regola, diventano efficaci dopo l'uso per diversi giorni di seguito. Sfortunatamente, studi recenti mostrano che il numero di batteri indicati sull'etichetta di molti additivi non corrisponde al loro numero nel probiotico stesso. A volte il numero di batteri attivi era troppo basso. E in alcuni casi, i probiotici contenevano tipi di batteri completamente diversi da quelli che erano stati pubblicizzati.

Al momento dell'acquisto di integratori probiotici, tutti i proprietari di animali domestici sono invitati a consultare un veterinario per quanto riguarda marchi affidabili, nonché la loro conservazione e l'uso appropriato. Per acquistare la ricetta probiotica non è richiesto.

Cosa succede se il gatto ha dysbacteriosis?

La crisi intestinale è un grosso problema per i gatti e i loro proprietari. Ogni proprietario dovrebbe conoscere i sintomi della disbiosi nei gatti e aiutare il tuo animale domestico. È importante capire che la terapia per la disbatteriosi può richiedere diversi mesi.

Cos'è la dysbacteriosis

La disbacteriosi è una violazione dell'intestino. Si verifica a causa del fatto che muoiono batteri buoni che vivono nella membrana mucosa e sulle pareti dell'intestino. Di conseguenza, c'è una violazione della microflora benefica.

La microflora utile è responsabile del normale funzionamento del sistema immunitario e rimuove anche le tossine dal corpo. Oltre agli effetti positivi dei microrganismi intestinali benefici includono:

  • Stabilizza il metabolismo nel corpo.
  • Attiva il lavoro dell'immunità solo in un gattino nato.
  • Producono vitamine.

Quando l'equilibrio sottile della disbiosi è disturbato e ciò influenza la salute generale dell'animale. L'intestino e i batteri che vivono in esso sono una delle principali barriere contro le malattie infettive. Pertanto, la disbiosi mette immediatamente in pericolo tutto il corpo.

Sintomi di disbiosi

Dysbacteriosis nei gatti può essere rilevato nelle fasi iniziali. Per questo è necessario osservare attentamente il comportamento dell'animale. Non appena i batteri alieni iniziano a penetrare nella microflora, ciò influenza immediatamente le condizioni generali del gatto.

  1. Diarrea, possibile con il sangue.
  2. Violazioni di appetito, sia la sua diminuzione, sia l'aumento.
  3. Inattività, sonnolenza, apatia.
  4. Lana opaca e fragile
  5. Gonfiore, flatulenza.
  6. Disidratazione del corpo

Naturalmente, la maggior parte di questi sintomi può indicare altri disturbi nel corpo. Tuttavia, per diagnosticare è meglio consultare un veterinario.

motivi

Solo così non si verifica alcuna malattia. Tutte le patologie hanno cause. Le cause della disbiosi includono:

  • Dysbacteriosis da avvelenamento.
  • Situazioni stressanti, incluso lo spostamento, la separazione dal proprietario, il digiuno.
  • Problemi di nutrizione, mancanza di vitamine e minerali.
  • Cattivo contenuto
  • Infestazione da elminti
  • A lungo prendendo gli antibiotici.

Inoltre, la disbiosi può svilupparsi sullo sfondo dell'insufficienza renale ed epatica, così come le interruzioni ormonali nel corpo.

Se ci sono diverse violazioni di seguito, è possibile ottenere subito un grave caso di disbiosi.

diagnostica

Per diagnosticare la disbiosi i gatti prescrivono sangue e urina. Assicurati di prendere una macchia per la presenza di vermi. Inoltre, gli esperti studieranno il lavoro del fegato e del pancreas. Il proprietario viene intervistato per chiarire la dieta e le droghe che hanno dato il gatto. Dopo aver assunto gli antibiotici, la disbatteriosi si verifica più spesso. Al fine di prevenire la disbatteriosi in un gatto dopo l'insorgenza di antibiotici, si consiglia di seguire un ciclo di probiotici in parallelo con i farmaci.

trattamento

Il trattamento di un gatto con dysbacteriosis è un complesso di misure volte a ripristinare l'equilibrio della microflora. La prima cosa da fare è eliminare i parassiti. Quindi vengono applicati i seguenti trattamenti:

  • Il gatto è prescritto vitamine e stimolanti dell'immunità.
  • Puliscono l'intestino di batteri estranei.
  • I probiotici nominati, per la colonizzazione della microflora batterica.

Il trattamento della disbiosi può essere ritardato per diversi mesi. In questo caso, molto spesso ci sono malattie associate. Oltre al trattamento principale, si raccomanda di seguire una dieta che verrà prescritta da un veterinario. Il più delle volte include prodotti lattiero-caseari naturali e magri di alta qualità.

Se non tratti la disbatteriosi, può portare a gravi conseguenze. Mentre l'immunità soffre, il gatto diventa vulnerabile alle infezioni e ai funghi.

prevenzione

Per non avere grossi problemi con la salute dell'animale, si consiglia di applicare misure preventive. Tra loro sono i più efficaci:

  • Nutrizione bilanciata di alta qualità. Dovrebbe essere calcolato dal numero di tutti i nutrienti.
  • Evitare di mangiare cibo sporco, cose non commestibili e acqua sporca.
  • Non permettere l'uso incontrollato di antibiotici. Assicurati di consultare un medico. Se necessario, bere antibiotici, il medico deve prescrivere farmaci per normalizzare la microflora.
  • I gatti di razza che sono predisposti alla disbatteriosi hanno bisogno di 2 volte l'anno per eseguire la somministrazione profilattica di probiotici e lattobacilli.
  • In tempo per eseguire la sverminazione.

Se segui tutte le regole per mantenere un gatto e in tempo per il trattamento di processi infiammatori e infettivi con antibiotici in parallelo all'uso di farmaci immunostimolanti, allora il tuo gatto non ha paura della dysbacteriosis. Lo stesso vale per i cani, così come per tutti gli altri animali domestici.

Un lungo trattamento per la disbatteriosi richiederà i costi e la pazienza del proprietario. La dieta costante e l'uso di metodi medicinali per introdurre batteri benefici non portano immediatamente risultati positivi. Ma alla fine, il proprietario vedrà il suo gatto con i capelli lucenti, le feci normali e di buon umore.