Infiammazione delle gengive nei gatti - sintomi e trattamento

Allevamento

La gengivite è una patologia delle gengive, in cui vi è un processo infiammatorio acuto nella regione di uno o più denti. La gengivite nei gatti, i cui sintomi e trattamento dovrebbero essere chiari a tutti i proprietari dovrebbero essere in grado di notare. Non trattata, si diffonde l'area dell'infiammazione, che peggiora rapidamente le condizioni dell'animale. Se il proprietario tratta l'animale con attenzione, noterà immediatamente che il gatto è malato e ha bisogno di essere aiutato. Un appello urgente per aiutare un veterinario consente di ripristinare rapidamente la salute di un amico a quattro zampe e prevenire il verificarsi di complicazioni.

motivi

La gengivite precede l'insorgenza della malattia parodontale nei gatti, che porta alla perdita dei denti. Se la prima malattia è tempestiva e completamente trattata, allora la seconda non si svilupperà.

Per provocare l'infiammazione possono questi motivi:

  • calcolo dentale (una malattia frequente nei gatti) - a causa di questa formazione alla base dei denti, si verifica una lesione cronica dello strato gengivale superiore, in conseguenza della quale i batteri penetrano attraverso le ferite nei tessuti e si forma un processo patologico stabile. Soprattutto spesso si verifica gengivite se il tartaro è in forma trascurata;
  • alimentazione scorretta - se il gatto riceve crusca o pesce con ossa dure, si verifica un danno meccanico cronico alle gengive, che apre anche la porta ai batteri. Dalla bocca del gatto con un odore spesso sgradevole;
  • morso sbagliato, in cui i denti danneggiano le gengive;
  • invecchiamento naturale del dente, in cui iniziano non fermamente a trattenere le gengive e, barcollando, li feriscono;
  • danno alla mucosa orale con sostanze tossiche, così come acidi e alcali;
  • nutrire esclusivamente cibi morbidi - per questo, c'è una formazione attiva di tartaro, che causa patologia;
  • rimozione impropria di un dente libero in un gatto senza il coinvolgimento di un veterinario da solo;
  • deplezione generale dell'animale a causa di una lunga malattia, soprattutto di natura infettiva;
  • disturbi dei processi metabolici nel corpo - il gatto domestico soffre;
  • avitaminosi: molto dipenderà dal grado di carenza di vitamine nel corpo;
  • gotta;
  • diabete mellito - la cavità orale ne soffre.

Se il gatto è affetto da gengivite, ha bisogno di un aiuto esperto. Le cause della gengivite nei gatti sono molto diverse ed è importante sapere con certezza che questo è il caso.

sintomi

Il principale pericolo di gengivite è la diffusione dell'infezione dalle gengive colpite in tutto il corpo, che può anche essere la causa della morte dell'animale. Se il gatto soffre di gengivite, ha i seguenti sintomi della malattia:

  1. l'odore della carne marcia dalla bocca;
  2. aumentato sbavando;
  3. le gengive del gatto sanguinano;
  4. gonfiore del tessuto gengivale;
  5. gengive rosse in un gatto;
  6. l'anoressia dovuta al dolore, che causa al cane di rifiutare il cibo;
  7. depressione permanente;
  8. ulcerazione della mucosa della bocca;
  9. l'aspetto di bolle con pus sulle gengive;
  10. aggressività da gatto a causa di forti dolori al momento di toccare le gengive.

Quando nelle fasi iniziali della malattia l'ospite non ha preso misure adeguate, la condizione dell'animale malato peggiora. I sintomi diventano più pesanti. Il gatto soffre di intossicazione generale del corpo e compaiono anche i seguenti segni della malattia:

  • febbre alta;
  • caduta della mobilità - un gatto malato giace quasi sempre, anche se non dorme;
  • perdita dei denti;
  • completo rifiuto del cibo - che è particolarmente pericoloso, dal momento che la fame diventa la causa di disordini a sviluppo rapido nel fegato, che sono estremamente difficili da affrontare.

Con la forma di gengivite, il trattamento è molto più difficile e non consente di ripristinare completamente le normali condizioni dell'animale domestico. Come trattare la gengivite nei gatti può essere prescritto solo da un veterinario. I sintomi della malattia richiedono una visita urgente dal veterinario.

diagnostica

Nella maggior parte dei casi, la diagnosi viene fatta sulla base di un esame visivo, durante il quale l'animale ha tartaro e infiammazione delle gengive. I sintomi della malattia sono molto chiari. Nei casi più gravi, se un animale domestico ha uno sviluppo sospetto di un processo di cancro, è indicata una biopsia della gomma infiammata. Non sono richiesti studi batteriologici. Se c'è una lesione purulenta, i sintomi cambiano e il veterinario può facilmente determinare la condizione patologica.

trattamento

Il veterinario prescrive un trattamento competente per l'infiammazione delle gengive del gatto, che viene eseguito dall'ospite a casa. Se la terapia viene avviata tempestivamente, la gengivite è completamente guarita. Il fattore che ha provocato la malattia è necessariamente determinato, e quindi è sicuramente eliminato. È particolarmente difficile trattare la gengivite linfocitica-plasmocitica.

Quando la malattia ha appena iniziato a svilupparsi, per combatterla, è sufficiente pulire i denti e le gengive dell'animale ogni giorno con una speciale spazzola morbida e un dentifricio speciale. Dopo la procedura, un gel antisettico o unguento viene applicato alle gengive. Ci sono anche i pennelli che vengono messi sul dito, il che rende più comodo spazzolare i denti degli animali domestici.

Nel corso della malattia, un gatto affetto da gengivite viene regolarmente mostrato al veterinario, che controlla il processo di trattamento. Quando l'infiammazione è completamente eliminata, la terapia viene interrotta.

Se la malattia è in una forma trascurata, quindi il suo trattamento viene effettuato con l'uso di droghe, così come la procedura per la rimozione del tartaro, che, di regola, viene eseguita in anestesia generale. Per il trattamento di un animale malato sono prescritti:

  • antibiotici per uso topico - applicati a zone di infiammazione sotto forma di unguenti. Il loro uso è un prerequisito quando viene somministrato un trattamento domiciliare per la gengivite nei gatti;
  • Gli antibiotici sistemici - sono usati se l'infiammazione è troppo forte e il rischio di transizione agli organi interni è alto. I mezzi sono prescritti in compresse o soluzioni per la somministrazione sottocutanea o intramuscolare;
  • farmaci ormonali in presenza di disturbi rilevati mediante analisi del sangue. Il trattamento è complicato;
  • farmaci anti-infiammatori che impediscono la diffusione dell'infezione attraverso il corpo - sotto forma di iniezioni;
  • immunomodulatori - in gocce. Il trattamento è effettuato rigorosamente secondo raccomandazioni mediche.

Durante l'intero periodo di trattamento, l'animale viene trasferito al cibo liquido, il cui apporto non causa dolore. Ogni giorno è necessario pulire la bocca del gatto usando paste speciali. Se per lungo tempo il trattamento non porta risultati e i sintomi persistono, si raccomanda la rimozione del dente, che è diventata una fonte di infiammazione.

È importante non ritardare il trattamento della malattia, poiché la malattia parodontale si sviluppa sullo sfondo di gengivite non trattata. Con questa patologia, il gatto perde i denti, ed è impossibile fermare questo processo. Le gengive infiammate del gatto sono un problema serio che non può essere ignorato. I sintomi della gengivite dovrebbero essere noti a tutti i proprietari.

Prevenzione in modo che la gengivite non appaia

Nella maggior parte dei casi, con l'approccio corretto, è possibile prevenire l'insorgenza della malattia in un animale domestico. Le principali misure preventive contro la gengivite sono:

  • Visite profilattiche regolari dal veterinario 1 ogni 6 mesi, incluso un esame della bocca;
  • Pulire la bocca dell'animale domestico una volta alla settimana usando un pennello speciale. Il modo più efficace;
  • Prevenire la presenza di ossa di animali nella dieta;
  • Alimentazione di alta qualità dell'animale con l'inclusione di alimentazione dura per la pulizia naturale dei denti;
  • La rimozione del tartaro quando inizia a formarsi;
  • Inclusione nella dieta dei complessi vitaminico-minerali animali per mantenere l'immunità;
  • Vaccinazione regolare

Nei negozi di animali è possibile trovare cibo che può prevenire la comparsa di tartaro e quindi ridurre significativamente la probabilità di gengiviti. Se il gatto è circondato dall'attenzione del proprietario, i problemi di salute saranno immediatamente notati ed eliminati. La prevenzione della gengivite nei gatti deve essere effettuata dall'età di un animale domestico in 1 anno.

Malattie dei denti nei gatti: tutto ciò che un proprietario premuroso deve sapere

La causa principale della comparsa di molte gravi patologie negli animali è l'infiammazione nella cavità orale. Nei gatti, le malattie dei denti influenzano negativamente lo stato del corpo nel suo complesso: la digestione è disturbata, il sistema immunitario si indebolisce e aumenta la pressione sul cuore. Pertanto, ogni proprietario è obbligato a conoscere non solo quanti denti ha il suo animale domestico, ma anche come prendersene cura per evitare problemi indesiderati.

Elenco completo delle malattie dentali nei gatti

La maggior parte delle patologie dentali nei gatti sono simili all'uomo, quindi i metodi di trattamento non sono molto diversi. Per distinguere facilmente le malattie dei denti nei gatti, è necessario esaminare attentamente le foto e i sintomi di ciascuno di essi.

Tra le patologie nella cavità orale può essere identificata la malattia gengivale (parodontale), che si manifesta con l'infiammazione dei tessuti dei denti circostanti. La causa di tali disturbi è scarsa igiene orale, infezione, un grande accumulo di vari batteri sotto forma di placca sul bordo del dente e della gomma. Ci sono due malattie parodontali - parodontite e gengivite.

La categoria endodontica dei disturbi dentali comprende malattie che colpiscono il dente stesso: tartaro, carie, placca, pulpite, osteomielite, ecc. Le cause possono essere la carie, ad esempio, a causa di carie, nonché lesioni al viso e alle mascelle.

Tra i problemi legati alla crescita e all'evoluzione dei denti, è opportuno menzionare il morso rotto, lo sviluppo anormale dei denti e i difetti dello smalto dei denti, che sono spesso ereditari.

odontolith

Il calcolo dentale è uno strato poroso, risultante dalla rimozione prematura della placca. Il luogo di comparsa della malattia è la base del dente, dopo di che la pietra inizia il suo viaggio verso la radice, penetrando in profondità nelle gengive, e verso l'alto, gradualmente avvolgendo il dente da tutti i lati.

La ragione per l'occorrenza del tartaro sono:

  • nutrire esclusivamente cibi morbidi o menu "dal tavolo";
  • scarsa igiene orale;
  • violazione dei processi metabolici, compreso il sale;
  • maggiore ruvidità e disposizione anomala dei denti.

È interessante I gatti hanno una predisposizione di razza alla formazione del tartaro. La razza persiana e britannica, così come gli Scottishfolds, sono i più sensibili a questa malattia.

Segni di malattia sono la presenza di escrescenze indurite di un colore giallo-marrone sul dente, un alitosi, gengive sanguinanti e prurito.

Il trattamento del tartaro si basa sulla sua completa rimozione. In base alla gravità di coprire i denti con una pietra, il veterinario seleziona il metodo ottimale di pulizia. I solvent gel ordinari possono aiutare in situazioni facili, ma spesso una speciale spatola o ultrasuono viene utilizzata per rimuovere il tartaro duro. Un animale con nervosismo aumentato e in cui una pietra è penetrata sotto la gomma, il medico fa l'anestesia per 15-20 minuti.

Per prevenire la formazione della pietra, è necessario monitorare attentamente l'igiene orale dell'animale e la sua nutrizione.

Cat Plaque

La placca appare gradualmente sulla superficie dei denti permanenti e ha un quadro clinico sotto forma di un film grigiastro o giallastro, formato da una miscela di saliva, detriti alimentari e una quantità incalcolabile di batteri. All'inizio, il film è completamente invisibile e può essere rilevato solo utilizzando tecniche speciali. Man mano che lo strato aumenta, il film si ispessisce e puoi vedere come un rivestimento morbido e grigiastro copre la superficie dei denti.

L'aspetto della placca è associato a diversi fattori:

  • ereditarietà;
  • tipo di alimentazione quotidiana;
  • caratteristiche del sistema digestivo, ecc.

È estremamente importante monitorare la placca sui denti, perché con il tempo può mineralizzare e trasformarsi in una crescita solida - tartaro. Le procedure tempestive di igiene sotto forma di pulizia con uno spazzolino aiuteranno a eliminare la placca e a mantenere la salute dei denti e delle gengive del tuo amato animale domestico. Per prevenire la placca, puoi usare non solo un pennello e un dentifricio, ma anche speciali giocattoli da masticare e biscotti detergenti.

Carie dentaria

La carie è un processo di decadimento che provoca la distruzione dello smalto dei denti e la formazione della cavità. La causa dello sviluppo della carie nei gatti può essere una rottura del metabolismo minerale, delle carenze di micronutrienti nel corpo (zinco, ferro, fluoro, iodio, ecc.), Mancanza di vitamine del gruppo B e danni meccanici al dente con ulteriore infezione della ferita e ingresso di microflora patogena all'interno.

La malattia è caratterizzata dalla presenza di quattro stadi di diversa gravità: carie maculata, superficiale, media e profonda.

I sintomi comuni della carie nei gatti includono:

  • oscuramento dello smalto dei denti;
  • salivazione eccessiva;
  • dolore durante la masticazione;
  • odore fetido dalla bocca;
  • processo infiammatorio nella mucosa della gomma;
  • prima o poi appare un buco nel dente danneggiato.

Attenzione. Lo stadio avanzato della carie è irto di maggiori segni della malattia e, in alcuni casi, della progressione di patologie più gravi - pulpite, osteomielite, parodontite.

Il trattamento per carie maculate e superficiali è il trattamento del dente con una soluzione al 4% di fluoruro di sodio o nitrato d'argento. Poiché il gatto è estremamente difficile da sigillare, in altri casi è probabile che il medico rimuova il dente dolente con antidolorifici. Al fine di prevenire la carie, il proprietario deve monitorare costantemente le condizioni della bocca dell'animale e visitare il veterinario in tempo utile.

Anomalie dello sviluppo di denti e morso

La presenza di anomalie nello sviluppo dei denti o del morso può causare lesioni meccaniche alla mucosa delle guance, labbra, lingua e gengive, patologie del tratto gastrointestinale, nonché ingestione e masticazione complicata del cibo.

I gatti hanno spesso tali anomalie come:

  • oligodontia - numero ridotto di denti in bocca;
  • polyodontia - multi-dente;
  • ritenzione: la posizione del dente non si trova nella fila della mascella;
  • convergenza - una forte convergenza delle radici dei molari;
  • divergenza - eccessiva discrepanza delle corone dei denti;
  • progenie (morso) - accorciamento della mascella superiore, quando gli incisivi della mascella inferiore si fanno avanti e non si chiudono con gli incisivi della mascella superiore;
  • prognazia (carpa morso) - accorciamento della mascella inferiore quando la mascella superiore sporge oltre il bordo della mascella inferiore;
  • bocca distorta - un caso grave, che è caratterizzato da una crescita irregolare di un lato della mascella.

Tali anomalie sono associate a compromissione congenita della crescita e dello sviluppo delle mascelle, spostamento ritardato dei denti da latte, conservazione dei denti da latte, ecc. Il sintomo principale dello sviluppo innaturale dei denti e del morso è la difficoltà nel ricevere il cibo e nel masticarlo.

In alcuni casi, potrebbe essere necessario estrarre (rimuovere) un dente e per prevenire patologie dello sviluppo dei denti e del morso, è necessario monitorare attentamente il cambiamento dei denti da latte, cancellare gli incisivi e, se necessario, rimuovere i denti da latte immagazzinati.

Osteomielite dei denti nei gatti

L'osteomielite odontogena è una malattia infiammatoria del dente, della gomma, degli alveoli, del midollo osseo e della parete ossea, causata da complicanze della pulpite polmonare, della carie e della periodontite.

Nell'osteomielite si osserva il seguente quadro clinico:

  • arrossamento delle gengive nella zona interessata, sensazione dolorosa e masticazione difficile;
  • gonfiore doloroso si sviluppa ulteriormente, a volte si osserva asimmetria del viso;
  • con la progressione di un'infiammazione purulenta acuta, si sviluppa un ascesso e si formano fistole attraverso cui viene rilasciato liquido purulento;
  • i denti diventano traballanti e c'è una forte reazione al dolore: i gatti masticano il cibo o lo rifiutano del tutto, perdendo peso;
  • i linfonodi regionali sono ingranditi e danno dolore.

Prima della visita dal veterinario, la cavità orale viene irrigata con una soluzione di permanganato di potassio, gli altri metodi di trattamento sono prescritti esclusivamente da un medico. Nella fase iniziale dello sviluppo dell'osteomielite, puoi cavartela con antibiotici, farmaci sulfamidici e agenti immunostimolanti. In altri casi, è richiesta l'estrazione di un dente con l'apertura di una fistola, la rimozione di liquido purulento dalla sua cavità e il trattamento con una soluzione antisettica.

Al fine di prevenire l'osteomielite odontogena, la cavità orale dell'animale dovrebbe essere regolarmente esaminata per identificare i denti malati o i processi patogeni che possono scatenare la malattia.

Parodontite dei denti

La parodontite è una malattia comune nella pratica veterinaria, che consiste nell'infiammazione all'apice della radice del dente. La malattia si trova spesso nei gatti dopo due anni e può essere cronica, acuta, purulenta e asettica.

Le cause dell'infiammazione possono essere danni meccanici alle gengive, al tartaro e alla placca, rimozione di molari con disprezzo delle regole antisettiche e asettiche, colpi sulla corona dentale, ingresso di corpi estranei e particelle di crusca nello spazio tra dente e gomma, malattie delle gengive e delle mascelle, carie, pulpite, ecc.

I segni della parodontite sono:

  • alitosi;
  • difficoltà nel mangiare, mancanza di appetito, perdita di peso corporeo;
  • dolore quando si tocca un dente;
  • gonfiore delle gengive sotto forma di un rullo (con una forma purulenta della malattia);
  • mobilità del dente interessato.

In caso di parodontite, il cavo orale viene spruzzato più volte al giorno con soluzioni disinfettanti di furatsilina, permanganato di potassio o soluzione di allume al 2-5%. La gengiva sull'anello del dente interessato viene trattata con iodio-glicerina.

Attenzione. Se la malattia è passata in una forma purulenta-diffusa, allora il dente deve essere estratto e la cavità orale lavata con forti antisettici.

Per prevenire il verificarsi di parodontite, è necessario rimuovere il tartaro in tempo, rimuovere la placca dai denti dell'animale e monitorare le condizioni generali della bocca.

Denti gengivite

La gengivite è un'infiammazione cronica della mucosa delle gengive. La fase iniziale della malattia è caratterizzata dalla comparsa di una placca gialla sui denti, dovuta a residui di cibo bloccati tra i denti. I tessuti attorno al dente iniziano a diventare rossi e sanguinano e si formano gengive e crepe sulle gengive.

La gengivite nei gatti può svilupparsi per molte ragioni: tartaro (uno dei principali fattori), scarsa igiene orale, trauma delle gengive, carenza di vitamine, malattie infettive, patologie degli organi interni, disordini metabolici, alimentazione con cibi morbidi, ecc.

Il quadro clinico della malattia si manifesta con i seguenti sintomi:

  • alito cattivo;
  • aumentato sbavando;
  • gengive sanguinanti, soprattutto se toccati;
  • arrossamento e gonfiore delle gengive, specialmente lungo il margine gengivale;
  • scarso appetito.

Il trattamento della gengivite dipende dalla gravità della malattia. Nella fase iniziale della malattia, il trattamento viene effettuato a domicilio con l'aiuto di spazzolini da denti regolari e il trattamento delle gengive con unguenti speciali (ad esempio, Metrogil Dent, Nibbler, Dentavidin). Nei casi più gravi, il veterinario può prescrivere la terapia antibiotica e persino la terapia ormonale.

Per prevenire lo sviluppo della gengivite, è necessario spazzolare i denti del proprio animale con una pasta e un pennello speciali ogni giorno, per abituare l'animale a cibo solido, per evitare il beriberi, per curare le malattie nel tempo e sottoporsi a controlli regolari presso il veterinario.

Offriamo a leggere l'articolo completo sui gatti gengivite.

Gengivite nei gatti - in dettaglio sull'infiammazione delle gengive

Sia l'uomo che i suoi animali domestici sono costretti a mangiare ogni giorno per ricevere una scarica di energia vitale, un'adeguata quantità di vitamine e oligoelementi. E poiché ogni malattia orale è irta di una significativa diminuzione dell'appetito e del deterioramento della salute. Un primo esempio è la gengivite nei gatti.

Cos'è questa malattia?

Scientificamente chiamato malattia di gomma. Il processo, a quanto pare, è difficile da attribuire a gravi patologie, ma da lui non ci si può aspettare nulla di buono. Il fatto è che un'infezione che si diffonde attraverso la gengiva può anche portare alla sepsi, che è piena di morte, e non si dovrebbe nemmeno parlare di perdita dei denti... Sarà un peccato se il giovane gatto si rivelerà completamente senza denti! Spesso, è la gengivite che porta ad ascessi negli organi interni. Il fatto è che la cavità orale ha un numero enorme di vasi. Usandoli, la microflora patogena si "sparge" facilmente in tutto il corpo. La questione di come trattare la gengivite in esecuzione dovrebbe essere risolta solo da un veterinario!

Di cosa è causato?

Le ragioni possono essere molto diverse. Vale la pena iniziare con lo stesso tartaro. Se i proprietari del gatto non hanno mai ridotto il loro animale domestico a una sessione di rimozione dei depositi duri dallo smalto dei denti, il risultato sarà deplorevole: una placca infestata da microrganismi causerà sicuramente un'infiammazione delle gengive, o anche qualcosa di peggio. Soprattutto questa affermazione è vera per quei casi in cui il gatto è ferito, mangiando alcune lische di pesce o cibo secco di bassa qualità. Un'infezione che si è accumulata nello spessore delle gengive si sviluppa e provoca una forte reazione infiammatoria.

Ma tutto ciò è abbastanza ovvio e ovvio. È molto più interessante che a volte la gengivite si sviluppi nei gatti con denti belli, una completa mancanza di tartaro, la cui dieta consiste esclusivamente di cibo in scatola di alta qualità, o anche carne cruda. Da dove viene l'infiammazione delle gengive? In primo luogo, anche con una dieta buona ma squilibrata, ci può essere una mancanza di vitamine. Naturalmente, nel corpo del gatto, l'acido ascorbico è ancora sintetizzato, in modo che non diventi uno scorbuto a tutti gli effetti... Ma anche le violazioni esistenti saranno sufficienti per la microflora orale patogenetica condizionata a "riqualificarsi" in patogeno.

Non dimenticare i cambiamenti legati all'età che si verificano nel corpo felino. Si tratta di cambiare i denti primari con i denti da latte (sì, gli animali li hanno). Questo periodo è piuttosto difficile, il sistema immunitario è in uno stato piuttosto depresso, e quindi l'infiammazione delle gengive in questo momento è molto probabile. È vero, la gengivite in questo caso è relativamente facile. E altro ancora. Se il tuo gatto è stato trattato per un lungo periodo con farmaci che causano una diminuzione dello stato immunitario (corticosteroidi, per esempio)... hai indovinato, è anche soggetto a gengivite.

Un'ipotesi più "stravagante" è l'ipotesi che il processo infiammatorio sia causato da virus. Alcuni ricercatori nazionali e stranieri hanno avanzato la teoria secondo cui le patologie possono essere apportate da virus dell'herpes indebolito, leucemia felina, calcivirus. In particolare, difficilmente la loro azione può spiegare la gengivite linfocitica-plasmocitaria abbastanza diffusa nei gatti. Non ci sono ancora ipotesi precise su dove questa malattia provenga. Forse anche i processi autoimmuni sono coinvolti nel suo aspetto.

Molti allevatori affermano che i gatti siamesi di razza sono particolarmente suscettibili alle gengiviti. Tuttavia, con quasi lo stesso successo, gli animali di razza a pelo corto sono malati, quindi è ovviamente troppo presto per parlare di qualsiasi predisposizione genetica. In ogni caso, le foto con gatti malati mostrano approssimativamente la stessa distribuzione in tutti i gruppi naturali.

Come si manifesta?

È difficile trovare un allevatore di gatti che guarderebbe quotidianamente la bocca del suo animale domestico. Inoltre, a questo proposito, i gatti non sono simili ai cani, e un tentativo di aprire la bocca del tuo animale domestico può finire male per te. E a causa della comparsa della malattia il più delle volte si accorge dell'odore estremamente sgradevole, che ottiene l'alito felino. Il gatto perde il suo appetito, mangia a malincuore anche il suo cibo preferito. Dall'acqua, tuttavia, non lo rifiuta e lo beve molto volentieri. Allo stesso tempo, si verifica un'ipersalivazione (salivazione), a seguito della quale l'animale sembra molto stravagante, con "ghiaccioli" di saliva che si trovano in abbondanza dalla bocca. Quali altri sintomi ci sono?

Se trovi ancora la forza e il coraggio di guardare nella bocca del tuo animale domestico, vedrai un'immagine piuttosto bella ma triste: una linea rossa brillante andrà lungo il bordo del bordo inferiore dei denti. Può darsi l'impressione che il gatto abbia in qualche modo "tinto" i suoi denti con il rossetto. In questi casi, vi è un aumento del sanguinamento dalle gengive. La gengivite ulcerosa è particolarmente dura, poiché in questo caso c'è una forte reazione al dolore, l'animale non mangia quasi nulla e raggiunge rapidamente livelli estremi di esaurimento. Possono anche verificarsi problemi digestivi, più spesso espressi come diarrea profusa o stitichezza.

E come si comporta "gengivite cronica"? In generale, tutti uguali. Il gatto ha un odore persistente e sgradevole dalla bocca, le gengive possono sanguinare, i capelli sono infeltriti e i ghiaccioli pendono. Quest'ultimo è dovuto al fatto che l'animale non può semplicemente leccarsi propriamente. Per lo stesso motivo, il gatto corre spesso nella sua ciotola, ma dopo aver fatto un paio di sorsi o masticare un pezzo di cibo con difficoltà, se ne va. A causa della costante fame e dell'incapacità di soddisfarlo, l'animale diventa molto arrabbiato e irritabile, si comporta in modo inadeguato. Il gatto perde rapidamente peso allo stato di "bicicletta", sullo sfondo di esaurimento generale spesso sviluppa un intero "branco" di malattie secondarie.

Procedure terapeutiche

E qual è il trattamento usato? Alle prime fasi, quando la distruzione e la perdita dei denti sono ancora lontani, e i sintomi principali hanno finora manifestato alito sgradevole e aumento della saliva, un aumento della spazzolatura dei denti può aiutare l'animale. È auspicabile utilizzare strumenti speciali per questo, che possono essere acquistati nei negozi di animali, ma allevatori esperti affermano che anche una semplice soluzione di soda spesso ferma completamente lo sviluppo della malattia. Il secondo metodo "conservativo" è una dieta normale ed equilibrata con una quantità sufficiente di vitamine e minerali.

A proposito, come puoi nutrire un gatto con gengivite, se le è apparso? Naturalmente, il cibo secco dovrebbe essere eliminato immediatamente, perché altrimenti irriterebbero costantemente le gengive infiammate e aggravare ulteriormente il corso del processo infiammatorio. Gli allevatori esperti dicono che quando la gengivite è desiderabile alimentare il gatto con piccoli pezzi di cibo morbido e nutriente. Soprattutto bene si mostrano cibo in scatola speciale destinato ad alimentare gatti malati, indeboliti. Si possono usare anche brodi, purè di verdure e carne, che è ben assorbito dal corpo e non irrita le gengive perché non ha bisogno di masticare. Anche la carne cruda e il pesce dalla dieta dovrebbero essere eliminati completamente.

E 'possibile consigliare qualche trattamento a casa, che aiuterà ad alleviare la sofferenza del gatto prima di andare dai veterinari? Fondamentalmente, sì. Innanzitutto, gli amanti dei gatti usano spesso decotti di camomilla, salvia e corteccia di quercia. Nei casi lievi di gengivite, soggetto a regolare pulizia dei denti felini (il perossido di idrogeno può essere utilizzato), a volte è possibile ottenere un recupero completo, poiché queste erbe hanno un buon effetto anti-infiammatorio. Certo, soprattutto per non fare affidamento sulla loro efficacia. Se c'è una possibilità, è bene usare la clorexidina, poiché distrugge gli agenti patogeni.

Ma vorremmo notare che è meglio non essere coinvolti in esperimenti indipendenti. Portate il gatto dal veterinario alla prima occasione, poiché è lungo, costoso trattare le forme trascurate e l'animale stesso non tollera tali procedure. In particolare, in molti casi è necessario rimuovere completamente i denti del gatto... Stranamente, ma ai primi segni di deterioramento delle condizioni dell'animale, è meglio farlo subito: è molto probabile che in questo caso sarà possibile sconfiggere rapidamente la malattia. Di norma vengono prescritti anche antibiotici, poiché la vecchia gengivite con necrosi non può essere curata senza di essi.

Malattie gengivali nei gatti: sintomi in varie malattie, diagnosi, trattamento

Sfortunatamente, non tutti gli allevatori di gatti hanno una buona abitudine... ispezionare le condizioni della bocca dei loro animali domestici ogni giorno. Questo è male, dal momento che le malattie dentali nei gatti vengono rilevate più spesso già negli ultimi stadi, quando non si può fare nulla per salvare i denti degli animali domestici. Spesso, la malattia gengivale nei gatti porta a questo risultato.

Sottolineiamo subito che non lavorerà a considerare le patologie delle sole gengive - questo organo è strettamente collegato ai denti, e quindi le malattie di quest'ultimo influenzano direttamente le gengive stesse. In quasi tutti i casi di gravi reazioni infiammatorie, tutto deve essere trattato. Questo è il motivo per cui l'articolo menziona spesso alcuni metodi di "guarigione" dei denti.

Fattori predisponenti

Di regola, malattie di questo tipo sono unite da un unico termine: malattia parodontale o malattia parodontale. Cosa significa? "Parodontale" è una combinazione di due parole greche. Se traduci letteralmente, ottieni "circa il dente". La malattia parodontale è una serie di cambiamenti patologici associati all'infiammazione e alla degradazione delle strutture responsabili del fissaggio dei denti nella cavità orale (se non entrano nei dettagli).

Che cosa causa la malattia di gomma? Nella maggior parte dei casi, tutte le patologie parodontali si sviluppano secondo lo stesso scenario. Il fatto è che sui denti dei gatti (come anche il nostro) si forma gradualmente una placca batterica. Se un animale mangia di volta in volta cibi grossolani, aiuta a pulire la bocca. Altrimenti, la placca, mescolata con il cibo e parzialmente mineralizzata, forma placche (concrezioni) sulla superficie dei denti. Se questo tumore si trova sul collo del dente, vicino alla gengiva, la gengivite si sviluppa quasi sempre. Questa patologia, accompagnata da arrossamento delle aree gengivali che sono in contatto diretto con i canini, è una fase iniziale della malattia parodontale. Se porti in tempo un animale al veterinario, non dovrà affrontare gravi conseguenze. Il problema è che succede raramente...

Infine, non bisogna dimenticare i fattori predisporsi più "semplici": l'azione di sostanze caustiche e velenose, un gatto può bruciare banalmente delle gengive con cibo troppo caldo, può causare traumi alle gengive durante le cadute e durante le lotte con i propri simili. Si noti che le gengive stesse non possono soffrire allo stesso tempo, ma i loro denti si rompono spesso. Sono loro, spaccando, strappando e tagliando i tessuti delicati.

Inoltre, i gatti, secondo molti allevatori, semplicemente "non possono vivere" senza pesce. Omettiamo il fatto che questo non sia vero, ed è più vantaggioso per il gatto di tanto in tanto dare del pollo o del grasso magro. Il problema è che ci sono molte ossa sottili e affilate nei pesci. Attaccandosi allo spessore delle gengive, portano molta microflora patogena e condizionatamente patogena. L'infiammazione si sviluppa. Le ossa di pollo hanno effetti simili (così come alla perforazione meccanica dello stomaco e dell'intestino), la cui scissione produce molti frammenti lunghi e molto affilati.

patogenesi

Nonostante tutto quanto sopra, la causa principale dell'infiammazione gengivale in oltre il 90% dei casi è proprio la placca, che è già stata detta molto. A poco a poco, le placche crescono, aumentando costantemente di dimensioni. Loro "strisciano" nello spazio tra la gomma e il dente, il che porta a conseguenze estremamente negative. Poiché questi luoghi di solito ottengono poca saliva, che ha un effetto battericida in tutti i mammiferi, i microbi si sentono benissimo lì. Questo tipo di malattia parodontale porta a conseguenze irreversibili. In particolare, questo porta alla perdita di massa ossea, alla distruzione dei tessuti dei denti e delle gengive, all'infiammazione purulenta. E il secondo, a proposito, a causa dell'abbondante afflusso di sangue alla cavità orale e di un gran numero di vasi sanguigni di grandi dimensioni, è molto pericoloso (aumento del rischio di sviluppare fenomeni settici).

La malattia parodontale colpisce i gatti di tutte le età, anche se la malattia è più comune negli animali più anziani. In generale, non c'è niente di strano in questo. Con l'età, i denti e le gengive si consumano, l'animale domestico consuma molto meno cibo solido, il che porta ad un aumento della formazione della placca batterica. Quindi le condizioni della cavità orale "vecchietti" dovrebbero essere controllate con molta attenzione. Gli esperti raccomandano di spazzolare questi animali almeno una volta alla settimana per evitare spiacevoli conseguenze.

Il quadro clinico della malattia gengivale

Naturalmente, le malattie gengivali nei gatti sono molto diverse e quindi i segni clinici possono variare. Ma, in generale, possiamo parlare di un quadro clinico abbastanza tipico in quasi tutti i casi:

  • L'aspetto di "riccioli" di essudato purulento attorno al dente.
  • Alitosi persistente (molto sgradevole).
  • La forte sensibilità delle gengive - così che iniziano a sanguinare copiosamente, è sufficiente premere leggermente.
  • L'animale non permette di sentire i tessuti intorno e dentro la bocca a causa di una forte reazione al dolore.
  • Il gatto spesso si siede e sembra "prendere" in bocca con la zampa.
  • Di regola, le gengive diventano rosso vivo.
  • La perdita dei denti e i denti rimanenti sono molto lenti.
  • Perdita di appetito
  • Disturbi digestivi permanenti.
  • Sbavando cronico e molto pesante.

Quindi, i sintomi sono piuttosto caratteristici. Se vedi qualcosa di simile con il tuo gatto, mostralo immediatamente a un veterinario professionista.

Metodi diagnostici

Quando si identifica lo stadio della malattia viene utilizzato un certo numero di criteri diagnostici. È importante considerare il numero e la distribuzione delle placche, la salute delle gengive), la presenza / assenza di cambiamenti visibili del tessuto durante l'esame a raggi X. Inoltre, lo specialista deve necessariamente valutare le dimensioni e la profondità delle "tasche" formate tra il dente e la gomma. Nei gatti, la velocità normale non è superiore a 1-2 mm. Dopo aver valutato questi parametri, può essere determinata la gravità della malattia e può essere fatta una prognosi.

Lo sviluppo della malattia parodontale da malattia e stadio

Tecniche terapeutiche

Il trattamento dipende dalla gravità della malattia, dalla sua negligenza. In tutti i casi, deve essere eseguito un esame pre-chirurgico. Si consiglia di eseguire esami del sangue: è così facile determinare se ci sono sacche di infiammazione grave nel corpo. Inoltre, prima di eliminare "radicalmente" il problema estraendo un dente, il veterinario dovrebbe sapere tutto sulla salute del tuo animale domestico. Nella maggior parte dei casi, alcuni giorni (o addirittura settimane) prima dell'intervento dentale previsto, all'animale viene prescritto un ciclo di antibiotici ad ampio spettro. Ancora una volta, il più delle volte è necessario trattare le malattie parodontali esclusivamente sotto anestesia, dal momento che il gatto ovviamente non dovrà sedersi pazientemente e attendere fino a quando il medico non finirà il suo lavoro.

Quindi cosa fare nella prima e nella seconda fase? Anche il trattamento domiciliare può aiutare. Ma si consiglia di eseguire tutte le procedure in clinica. In particolare, non dovrai cercare di spazzolare i depositi batterici e minerali dai denti del gatto resistente. Un veterinario professionista lo farà in anestesia generale e dove è più ordinato, dal momento che gli ultrasuoni vengono utilizzati per questo scopo nelle cliniche. Inoltre, i medici possono lucidare i denti del vostro animale domestico: poiché i batteri sono molto più difficili da formare colonie su una superficie liscia, questa è un'eccellente prevenzione delle malattie gengivali e dei denti stessi.

Nel primo e nel secondo stadio, la necessità di rimuovere chirurgicamente il dente e di asportare il tessuto gengivale malato è piuttosto rara. Gestisce con "piccolo sangue".

Trattamento nel terzo e quarto stadio

Sfortunatamente, nella terza e quarta tappa, tutto è molto peggio. È necessario condurre uno studio approfondito durante il quale lo specialista determinerà cosa e come dovrà essere rimosso e quale metodo dovrà essere utilizzato.

Opzioni di trattamento: "lucidatura" della radice, seguita dall'asportazione delle gengive sottoposte a iperplasia, curettage sottogengivale, chirurgia parodontale, gengivotomia. Prendi in considerazione alcune delle tecniche di elaborazione utilizzate in modo più dettagliato:

  • "Lucidare" le radici. In questo caso, il pezzo di dente che ha subito il riassorbimento viene semplicemente tagliato, il pezzo rimanente viene accuratamente lucidato. In questo caso, la gomma viene anche potata, escludendo aree infiammate e rinascite. Di regola non è richiesta la sutura delle ferite postoperatorie. Naturalmente, la procedura viene eseguita esclusivamente in anestesia generale.
  • Curettage sottogengivale: in questo caso viene rimosso l'epitelio malato e il tessuto connettivo tra le gengive e il dente. La procedura è complessa, è effettuata (come nella situazione precedente) solo sotto anestesia generale.
  • Chirurgia della ferita periodontale. È (in alcuni casi) un'alternativa più semplice alla lucidatura dei denti e al raschiamento gengivale. La procedura rimuove le sostanze irritanti e i fattori patogeni che contribuiscono allo sviluppo della risposta infiammatoria. In poche parole, il tessuto infiammato e degradato viene rimosso. Inoltre, allo stesso tempo, la placca batterica e mineralizzata viene rimossa dalla superficie dei denti (di norma, usando gli ultrasuoni).
  • Gingivotomy. Durante questa procedura, le gengive vengono asportate, il pus, le aree di tessuti morti e infiammati e le lesioni iperplastiche vengono rimosse. Persegue l'obiettivo di rimuovere strutture che fungono da mezzo nutritivo per la microflora patogena.
  • Chirurgia parodontale. In questo caso, lo specialista esegue un'operazione piuttosto complicata con l'asportazione di tessuti profondi e la rimozione delle radici dei denti. È usato in casi particolarmente trascurati, quando non solo il dente e le gengive, ma anche l'osso mascellare, sono sottoposti a riassorbimento e ad altri fenomeni degenerativi.

Altri metodi

In casi molto rari, uno specialista può utilizzare protesi sintetiche per sostituire i denti estratti e persino le gengive. Sono rari perché il costo di tali operazioni colpisce dolorosamente anche persone abbastanza abbienti. Inoltre, le attrezzature e i materiali di consumo non sono presenti in tutte le cliniche. Ma i vantaggi sono notevoli: alcuni materiali utilizzati durante l'impianto consentono di ripristinare completamente lo stato originale delle gengive, dei denti e persino delle mascelle che hanno subito un riassorbimento.

Indipendentemente dai metodi di trattamento, l'animale viene quasi sempre dato un corso parallelo di antibiotici ad ampio spettro. Ancora una volta ti ricordiamo che ci sono molti vasi sanguigni in bocca. Con il deterioramento della risposta immunitaria e la debolezza generale dell'animale (che non sorprende, poiché i gatti malati non mangiano quasi nulla), aumenta la probabilità di fenomeni settici.

E infine. La malattia parodontale è irreversibile. Non vogliamo che il tuo gatto riceva questa diagnosi. Non c'è bisogno di aspettare e tirare tempo.

Al minimo sospetto, portate immediatamente il vostro animale domestico dal veterinario, tra cui:

  • Esame attento della cavità orale.
  • Pulizia ultrasonica, chimica e fisica di denti e gengive.
  • L'appuntamento dei mezzi per prendersi cura della cavità orale dell'animale.

Gengivite nei gatti

Leggi come prevenire l'infiammazione delle gengive nei gatti e prevenire le malattie passo dopo passo. Tutto ciò che devi sapere sui sintomi e sul trattamento della gengivite nei gatti.

I gatti domestici sono molto meno in grado di pulire i denti usando erbe e alcuni alimenti solidi. L'infiammazione più innocua delle gengive nei gatti può trasformarsi in gravi problemi.

In questo articolo imparerai l'infiammazione dei gatti delle gengive (gengivite), i suoi sintomi principali, le complicanze, i metodi di trattamento e di prevenzione.

contenuto

La gengivite nell'uomo e negli animali domestici, inclusi i gatti, è solitamente definita infiammazione delle gengive. Questa malattia può colpire un dente e diversi contemporaneamente. Gli specialisti in malattie orali concordano sul fatto che la gengivite è un precursore di una malattia più grave e intrattabile - malattia parodontale (fonte in inglese).

La gengivite (infiammazione delle gengive) nei gatti si manifesta come arrossamento delle gengive attorno a uno o più denti.

All'inizio del suo corso, la gengivite nei gatti colpisce le gengive, e poi va ai legamenti e alle ossa che tengono i denti.

Non dimenticare che i denti e le gengive cattivi in ​​generale influenzano negativamente le condizioni generali del corpo. E non è solo un alito cattivo e periodico, e in alcuni casi, un dolore costante, ma anche la diffusione dell'infezione.

Cause di gengivite nei gatti

L'infiammazione delle gengive è la prima "campana" che segnala l'inizio di processi distruttivi (distruttivi) nei tessuti che circondano uno o più denti.

Le cause della gengivite nei gatti sono divise in endogeno (interno) ed esogeno (esterno).

Le cause endogene includono:

  • occlusione anormale (l'infiammazione si verifica a causa di un danno meccanico alle gengive causato da denti irregolarmente distanziati e dall'ingresso di batteri e infezioni nella cavità della ferita);
  • l'avitaminosi (una carenza di "vitamine della salute" - A e C) è particolarmente pericolosa per i gatti;
  • carie;
  • tartaro.

Le cause esogene sono:

  • la presenza nella dieta delle ossa tubolari (i loro frammenti taglienti feriscono la bocca del gatto, e quindi nelle microfessure si sviluppa un processo infiammatorio a causa di microbi intrappolati);
  • lesioni alle gengive con oggetti appuntiti;
  • radiazioni (nel trattamento dell'oncologia mediante radioterapia o con frequente esame radiologico);
  • processi infettivi;
  • effetti chimici;
  • malattie virali (calcivirosi, rinotracheite, panleukopiniya).

Altri esperti di fattori di rischio includono:

  • età avanzata dell'animale;
  • dieta malsana;
  • disturbi del sangue (ad es. leucemia);
  • malattie autoimmuni (pemfigo, lupus eritematoso sistemico e altri).

Sintomi e diagnosi di gengivite

Se il gatto è diventato letargico, ha anche iniziato a rinunciare al suo cibo preferito, irragionevolmente irritabile e aggressivo, dovrebbe essere sospettato di gengivite. Tuttavia, tutto questo può essere sintomi di molte malattie.

Il proprietario deve ispezionare la bocca del suo animale domestico.

Questi sintomi sono più facilmente visibili sulla linea in cui il dente entra nella gomma. Di solito in questa fase della malattia si osserva già un odore sgradevole dalla bocca del gatto, causato dai processi di decomposizione dei detriti alimentari e dalla riproduzione della microflora batterica.

Nelle fasi successive dello sviluppo della malattia, l'animale perde interesse per il cibo, dal momento che è fisicamente incapace di masticarlo, esaurimento, apatia.

In una clinica veterinaria, gli esperti di solito prescrivono un esame a raggi X. A volte è necessaria una biopsia e una raccolta di tessuti per l'esame istologico.

Il medico può raccomandare un'analisi per l'individuazione della leucemia e del virus dell'immunodeficienza. Un esame del sangue e delle urine di un animale può essere prescritto, tuttavia, per la diagnosi di gengivite, i dati di questi test sono solitamente inutili.

Trattamento della gengivite nei gatti

Il trattamento della gengivite nei gatti dipende dal grado di abbandono della malattia. Nelle prime fasi puoi ottenere lavando i denti.

Innanzitutto, gli animali non sono attratti dall'odore di mentolo, presente nella maggior parte delle paste e dei gel.

In secondo luogo, la concentrazione di molte sostanze nei dentifrici per le persone è troppo alta e può influire negativamente sui quadrupedi.

A proposito, lo sapevate che le forme lievi di gengivite possono essere curate a casa con rimedi popolari, in particolare il decotto di erbe?

Decotto di camomilla Far bollire 1 tazza di acqua, coprire in 1 cucchiaio di foglie secche e fiori di camomilla (possono essere acquistati a buon mercato in ogni farmacia umana), cuocere per 10 minuti a fuoco molto basso, lasciar raffreddare, ceppo.

Fragole di brodo Le foglie essiccate di fragola devono essere versate in acqua bollente in ragione di 1:10, mescolare, avvolgere il contenitore in un asciugamano e lasciare raffreddare.

Decotto di origano Per 1 tazza di acqua bollente, devi prendere 1 cucchiaino di origano, mescolare e lasciare riposare per 30-40 minuti.

La placca nel trattamento dell'infiammazione delle gengive nei gatti deve essere rimossa con uno speciale pennello progettato per pulire la cavità orale dei gatti. Se non è possibile acquistarlo, puoi usare uno spazzolino normale per le persone, ma dovresti sceglierne uno in cui le setole sono più morbide possibili. Uno spazzolino progettato per i bambini di 3-5 anni andrà bene.

Un altro strumento efficace nella lotta contro la gengivite nei gatti è l'interferone. Previene la transizione della gengivite in uno stadio più grave e ha anche un effetto immunostimolante. L'interferone può essere prescritto solo da un veterinario, nonostante il fatto che il farmaco sia considerato innocuo e non causi allergie. Lo specialista calcolerà anche il dosaggio e la durata del trattamento, a seconda della gravità della malattia, dell'età e del peso del gatto.

Nei casi gravi di gengivite, quando non si rimuove l'infiammazione delle gengive, ma un trattamento complesso di tutto l'organismo, gli antibiotici e gli immunomodulatori aiuteranno.

Gli antibiotici (ad esempio, "Tomordzhil" "Lincomycin", "Konveniya", "clindamicina") nel trattamento della gengivite nei gatti può essere prescritto solo da un medico, altrimenti è possibile calcolare correttamente la dose o scegliere il farmaco sbagliato, che porta alla morte dell'animale.

Se la gengivite nei gatti non viene trattata, sono possibili complicazioni, ad esempio, la malattia parodontale - grave infiammazione delle gengive, che porta alla carie e alla perdita. Di solito la malattia parodontale è accompagnata da forti dolori, ulcerazioni, ferite con pus.

casi lievi di gengivite con disprezzo allo stato della bocca o trattamento inadeguato della malattia può provocare sia gengivite plazmotsitarno linfocitica nei gatti, che è essenzialmente lesioni ulcerative della mucosa orale. Inoltre appare come ulcere intorno ai denti, gengive o della gola, e talvolta anche nell'esofago.

Lanciata gengivite nei gatti porta alla distruzione di tutto il corpo da tossine che si verificano nel processo di attività vitale dei patogeni. Il corpo di un animale domestico, una volta sano e attivo, viene lentamente avvelenato, il che porta allo sviluppo della sepsi: avvelenamento del sangue e patologie degli organi interni.

Prevenzione della malattia gengivale nei gatti

  1. Esami preventivi regolari della bocca del gatto. Al verificarsi di piccole ferite, ulcere, odore sgradevole, è necessario consultare un medico per la diagnosi.
  2. Corretta alimentazione Nel caso dell'uso di mangimi pronti, è necessario scegliere una miscela di premium. Per la profilassi, due volte l'anno, puoi dare al gatto un alimento "medicinale" specializzato, che include ingredienti per la pulizia della bocca, per tutta la settimana.
  3. Regolare spazzolatura Idealmente, i denti del gatto dovrebbero essere puliti 2-3 volte al mese, usando medicine veterinarie per rimuovere la placca.

Come insegnare a un gatto a lavarsi i denti?

Prima inizi a insegnare al tuo gatto a lavarsi i denti, meglio è.

Al primo stadio, dovrebbe essere chiaro all'animale che il proprietario non farà male se tocca i denti e le gengive. È necessario avvicinarsi lentamente al gatto, scegliendo il momento in cui si trova in uno stato rilassato, per esempio, appena svegliato. Dovresti accarezzare il tuo animale domestico, pronunciare parole gentili e, per così dire, toccare casualmente i tuoi denti, le gengive, la lingua.

È possibile che ci vorrà parecchie settimane perché il tuo tesoro possa fidarsi pienamente e non mostrare ansia per la penetrazione delle dita del maestro nella cavità orale.

La seconda fase dell'addestramento è l'uso di uno spazzolino da denti. Un gatto oggetto precedentemente sconosciuto dovrebbe annusare e forse persino leccare. Quando un animale è a riposo, apri la bocca, sfiora leggermente i denti, la lingua e le gengive. Assicurarsi che la presenza di un corpo estraneo nella bocca dell'animale non provochi ansia.

La terza fase sarà la pulizia immediata dei denti. In primo luogo, solo il pennello può essere utilizzato, e quindi puliti e denti gatto utilizzando unguenti speciali e paste ( "Hamigake" "Elgidium" "Dentavedin", "Radiance", "Feline Oral Care" et al.).

Gengivite (infiammazione delle gengive) nei gatti e nei gatti

La gengivite è un'infiammazione delle gengive in un gatto, nelle fasi iniziali procede come una malattia lieve. Ma se si avvia il processo, questo non interessa solo gli strati superficiali del tessuto gengivale, ma anche quelli più profondi. L'infiammazione colpisce i legamenti che tengono i denti dell'animale nel buco, a causa della sua insorgenza la loro perdita.

motivi

La causa più comune di gengivite è il danno allo smalto al tartaro. Di solito è formato dalla placca, che si accumula e si condensa. La posizione caratteristica del tartaro alla base dei denti, a causa di ciò che sono le gengive traumatizzate e la comparsa di infiammazione.

La stessa causa di infiammazione può essere un danno meccanico alle gengive, molto spesso da cui provengono le ossa del cibo. L'osso di pesce sottile che si trova nelle gengive diventa una fonte di infezione, causando malattie.

Un'altra causa di gengivite può ridurre l'immunità. Ciò è dovuto alla mancanza di vitamine e minerali essenziali o a certe malattie: HIV, panleucopenia, ecc.

Separatamente è necessario assegnare gengivite linfocitaria. Questa è una malattia autoimmune che si estende non solo alle gengive, ma anche attraverso la bocca mucosa. Le ulcere si formano in tutta la bocca, specialmente nell'area delle guance. Questa forma di infiammazione si verifica spesso sullo sfondo del virus dell'herpes, calcivirosi e rinotracheite.

Sintomi e complicanze

  1. La salivazione abbondante è il primo sintomo caratteristico della malattia, la saliva è solitamente viscosa, penzolante sotto forma di "ghiaccioli". È facile da rilevare nelle fasi iniziali della gengivite nei gatti e iniziare il trattamento nel tempo.
  2. Gonfiore - il gonfiore è un sintomo evidente, le gengive iniziano a "impiccarsi" sopra i denti.
  3. Rossore: le gengive possono presentare macchie biancastre o colorazione bluastra. Durante l'ispezione ci sarà una striscia rossa brillante sulle gengive vicino alla base dei denti. Normalmente, i gatti hanno una mucosa rosa pallida della bocca.
  4. Sanguinamento: può essere sia indipendente che costante e può essere rilevato con la pressione.
  5. Alito cattivo duro.
  6. Dolore acuto: il gatto reagisce in modo aggressivo a un tentativo di esaminare la bocca, inizia a rifiutarsi di mangiare, perde peso.

Con le gengiviti ulcerative, appaiono delle ulcere caratteristiche sulle gengive, a causa del dolore che un gatto può rifiutare non solo il cibo ma anche l'acqua. Il peso è notevolmente ridotto, anche i livelli estremi di esaurimento sono possibili.

Quando aggravando i processi di infiammazione, la lesione si diffonde in profondità nei tessuti. L'apparato legamentoso dei denti è interessato, che porta alla loro perdita, l'infiammazione delle ossa mascellari e l'insorgenza di sepsi sono possibili.

La gengivite è pericolosa a causa delle sue complicazioni purulente, gli ascessi si formano non solo nella cavità orale, ma possono anche causare la comparsa di ulcere negli organi interni.

Quando si muove in una forma cronica, l'animale diventa pigro, ci sono disturbi digestivi persistenti sotto forma di diarrea o stitichezza. Il pelo diventa stantio e sporco, un odore sgradevole emana dalla bocca. Sullo sfondo di costante malnutrizione e esaurimento, il carattere del gatto cambia: diventa aggressivo, malevolo e si uniscono infezioni e malattie degli organi interni.

diagnostica

Nella clinica veterinaria, prima di tutto, eseguono una completa riorganizzazione della cavità orale. Identificare i denti malati e danneggiati, la presenza di tartaro e ulcere sulla mucosa. Se vengono trovate ulcere, è necessario effettuare una biopsia tissutale per determinare la gengivite linfocitica delle plasmacellule.

Assicurati di fare un'analisi generale e biochimica del sangue. In presenza di complicanze purulente, si consiglia di eseguire un'ecografia della cavità del pantalone per rilevare i fuochi secondari dell'infiammazione.

È necessario condurre un esame del sangue per virus calcico, rhinovirus e virus dell'herpes e anche controllare il gatto per la panleucopenia.

trattamento

Il primo evento dovrebbe essere una pulizia professionale dei denti. È effettuato dal veterinario con metodo meccanico o ultrasonico. Quest'ultimo metodo è più preferibile, rimuove più dolcemente il tartaro e non danneggia le gengive.

Con la gengivite non complicata, si può fare un trattamento a domicilio. Assicurati di trattare la cavità orale con decotti di erbe (corteccia di quercia, camomilla) o soluzioni antisettiche (mirestin, hlogeksidin). Inoltre, le gengive dovrebbero essere lubrificate con unguenti dentali. È possibile utilizzare come droga "umana" - Metrogil Dent e uno speciale farmaco veterinario - Nibbler o Dentavedin.

A casa, dovresti lavarti i denti con uno speciale pennello cat, quindi trattare la bocca con unguento o soluzione.

Quando si pulisce usare un normale dentifricio, che usi tu stesso, è severamente vietato. Può causare gravi avvelenamenti o reazioni allergiche.

Al fine di prevenire l'esaurimento del gatto, cambia il mangime in uno morbido, progettato appositamente per gli animali malati e deboli. Puoi dare brodo, verdure in purea. È preferibile scegliere la carne sotto forma di purè di patate, si consiglia di utilizzare alimenti per l'infanzia per questi scopi.

Per il trattamento di casi avanzati, vengono utilizzati antibiotici - secondo ¼ compresse di sommario, alcune delle compresse devono essere arrotolate in una briciola o mangime e date da mangiare dal gatto. I farmaci antinfiammatori steroidei non devono essere somministrati, specialmente se si sospetta una gengivite linfocitica.

Se ci sono denti danneggiati o sciolti, devono essere rimossi in una clinica veterinaria. Si raccomanda anche di esaminare attentamente le gengive e se c'è un osso di pesce lì, quindi deve anche essere rimosso.

Trattamento della gengivite linfocitaria linfocitaria

Si raccomanda un ciclo di trattamento con antibiotici iniettabili e farmaci antinfiammatori. Per rafforzare il sistema immunitario, puoi somministrare l'interferone, puoi semplicemente gocciolare sul naso dell'animale e il gatto lo lecca via dopo.