Il tuo gatto potrebbe ferirti i denti.

Igiene

Un dente malato in un animale domestico è un'infezione della bocca e del corpo nel suo complesso. Quando un dente di gatto fa male, è necessario prendere misure di emergenza. Per curare adeguatamente un animale, è necessario sapere quanti denti ha in bocca, in quali condizioni dovrebbero essere, quali sono i sintomi del mal di denti.

Cause e sintomi del mal di denti

I cuccioli nascono sdentati. Dopo 4 mesi, il gatto ha un cambio di denti da latte. Da 8 mesi per la sostituzione del latte in un gatto cresce 30 denti. Un numero insufficiente di denti è ereditato. Tali gatti sono peggio in grado di afferrare e masticare il cibo, il che influenza la sua digestione e lo stato di salute.

Se il gatto ha un mal di denti, allora il problema potrebbe essere correlato:

  1. mancanza di nutrienti per il tessuto dentale;
  2. infezione della bocca a causa di danni alle gengive;
  3. predisposizione congenita;
  4. tartaro.

Il calcolo dentale è più spesso causato da un gatto con mal di denti. I resti di cibo bloccati tra i denti si decompongono formando una placca. Nel tempo, si cementa e si trasforma in tartaro. I depositi si verificano alla base del dente. Crescendo, danneggiano le gengive. I microbi entrano nella superficie della ferita causando l'infiammazione del tessuto molle e dentale. La forma cronica della malattia porta alla perdita di uno o più denti.

Le cause della placca possono anche essere il morso sbagliato. Sui denti avendo una deviazione dall'asse normale, rimangono più resti di mangime. La predominanza di cibi morbidi nella dieta influisce sulla formazione della placca.

La predisposizione genetica all'aumentata formazione di placca e pietra presenta rocce a gambe corte.

Quando un dente fa male, il comportamento dell'animale cambia. Il proprietario attento capirà che non tutto è in ordine con l'animale domestico.

Sintomi di dolore ai denti in un gatto:

  • mangia più lentamente del solito, mastica su un lato;
  • sfregare la zampa;
  • si siede con la bocca aperta;
  • miagolii;
  • alito cattivo

Quando fa molto male, il gatto si rifiuta di mangiare e bere, non permette di toccare la guancia malata e guardare nella sua bocca. Le gengive al posto del dente malato sono gonfie, infiammate. I denti malati cambiano colore.

Malattie dentali

La superficie del dente può essere danneggiata da alimenti solidi. La mancanza di fluoro nella dieta di gatto, molibdeno, vitamina B porta ad un ammorbidimento del tessuto osseo. Questi fattori contribuiscono alla comparsa di malattie dei denti.

La placca e la pietra sono la causa principale delle patologie dentali:

Per capire che un gatto ha i denti che fanno male, devi esaminare le sue gengive e i suoi denti. La fase iniziale dei disturbi dentali - i sintomi della carie. La distruzione dello smalto dei denti passa attraverso diverse trasformazioni, prima che causi la distruzione del dente, l'infiammazione delle gengive, in cui il dente fa male. Il processo di carità procede sempre. Puoi fermarlo solo curando i denti dalla carie. I primi segni di carie - una macchia bianca sul dente, che alla fine cattura l'intero dente. I batteri piogeni distruggono lo smalto dei denti, penetrano nel periodontium, nella polpa e nel periostio.

La gengivite, l'infiammazione della mucosa delle gengive, è una conseguenza della deposizione del tartaro. Sintomi della malattia: gengive gonfie e sanguinanti; diminuzione dell'appetito; sbavando.

Con la parodontite, il tartaro provoca irritazione e infiammazione dei tessuti che circondano il dente. I segni di un dente dolorante in un gatto sono l'alito cattivo e la perdita di appetito.

L'osteomelite odontogena è un'infiammazione delle gengive, come complicanza della carie non trattata, parodontite purulenta. La malattia è caratterizzata da un decorso acuto con un aumento della temperatura. Il gatto malato perde la capacità di mangiare, perde bruscamente il peso. La malattia ha segni esterni sotto forma di edema delle guance e tenerezza. Nella cavità orale a causa dell'infiammazione del periostio si forma una cavità piena di pus. Dopo la separazione dell'essudato purulento nella gomma rimane una fistola.

Trattamento e prevenzione del mal di denti

"Che cosa succede se un gatto ha i denti che fanno male?" È la domanda posta dai proprietari di gatti. Per curare la carie a casa è impossibile. È possibile rallentare il processo di carie prima di andare in clinica veterinaria trattando la carie macchia sul dente con una soluzione di perossido di idrogeno con una garza e risciacquo del cavo orale con decotto a base di erbe. In caso di grave distruzione dello smalto, il dentista rimuoverà il dente o tratterà l'area interessata con speciali agenti cauterizzanti.

Per i sintomi del mal di denti, è necessaria l'assistenza medica immediata. La diffusione dell'infezione al tessuto circolatorio può causare un ascesso. Il trattamento dentale di un gatto viene effettuato in una clinica veterinaria. Un'operazione di estrazione del dente viene eseguita in anestesia generale. La ferita è necessariamente suturata. Per diversi giorni dopo l'estrazione del dente, l'animale riceve un anestetico. Lo stato di salute di un gatto dopo l'intervento chirurgico migliora, l'appetito viene ripristinato.

Per evitare una procedura traumatica, è necessario insegnare a un animale a lavarsi i denti. Per fare questo, utilizzare una spazzola a setole morbide con gel o pasta per animali o gadget da masticare. Prodotti per la pulizia speciali hanno un odore di carne che è attraente per un animale domestico. È necessario abituarlo gradualmente, lasciandolo masticare un pennello con pasta applicata. I resti dei fondi vengono rimossi dai denti con un tampone.

Per evitare una situazione in cui un animale domestico ha iniziato a ferire un dente, è obbligatorio sottoporsi a un'ispezione settimanale della cavità orale. Con un atteggiamento nervoso verso la sessione igienica, due volte l'anno, mostra l'animale al dentista. Il veterinario rimuoverà la placca e il tartaro, fornirà raccomandazioni per la cura dei denti e della dieta. L'introduzione alla dieta di un cibo solido per gatti contribuisce all'autopulizia dei denti dalla placca.

I persiani, gli inglesi, hanno una struttura speciale delle ossa maxillo-facciali: un naso corto, una piccola mascella. I denti sono troppo vicini. I residui di cibo che sono intasati tra di loro non vengono rimossi naturalmente. Per prevenire i gatti di queste razze, è necessario fare pulizia quotidiana dei denti.

Un gatto ha problemi dentali: sintomi e trattamento

Le malattie dei denti sono la causa dello sviluppo di molte malattie dei gatti. L'insorgenza di patologie nella cavità orale degli animali influisce negativamente sulla loro salute generale. L'immunità del gatto va giù, ci sono problemi con la digestione e il sistema cardiovascolare. Nelle fasi iniziali, la maggior parte delle malattie dentali non infastidisce l'animale. Diagnosticare a casa è estremamente difficile.

La ragione per andare dal veterinario dovrebbe essere anche la placca dentale, che, senza eliminazione tempestiva, porta alla perdita dei denti. La mancanza di un trattamento competente di qualsiasi malattia dentale porta a gravi complicazioni e danni agli organi interni del gatto.

Le malattie dentali comprendono non solo i problemi con lo smalto, ma anche una varietà di infiammazioni e patologie che riguardano la mucosa orale, i nervi, le ossa e le ghiandole salivari. Questo gruppo di malattie non ha restrizioni di razza, età e sesso, ma molto spesso soffrono di gatti immunocompromessi e di animali anziani.

Le cause delle malattie dentali nei gatti sono molte. Dipendono dalla razza di animale domestico, dalla sua età e dalle malattie correlate.

Scopri le ragioni aiuterà un esame completo, che terranno un veterinario. Se si sospetta che l'insorgere di una qualsiasi malattia nella cavità orale dovrebbe immediatamente portare il gatto da lui per un appuntamento, piuttosto che cercare di curare l'animale.

Per l'aspetto di un'incursione sulla superficie dei denti di un animale domestico, ci possono essere diversi motivi:

  • predisposizione genetica;
  • caratteristiche del sistema digestivo;
  • metodo di alimentazione del gatto.

La fioritura appare come un film grigio o giallo. È formato dai resti di cibo, microrganismi e saliva di gatto. Nel corso del tempo, il film tende ad addensarsi.

La stessa placca non è una malattia grave. Tuttavia, in caso di rimozione prematura, viene mineralizzato. Questo porta alla formazione del tartaro.

La pulizia aiuterà a sbarazzarsi della placca. Può essere fatto a casa usando una pasta e un pennello speciali. La prima pulizia è auspicabile per eseguire dal veterinario.

Per scopi profilattici, si consiglia di acquistare biscotti speciali per la pulizia del cavo orale e giocattoli da masticare per il gatto.

Alcuni gatti hanno strati porosi sui loro denti. Molto spesso si verificano a causa dell'eliminazione prematura della placca.

La pietra viene inizialmente formata sulla base del dente del gatto, quindi colpisce la radice, penetrando in profondità nella gomma e gradualmente avvolgendola.

I motivi principali per il verificarsi della malattia ci sono diversi. Questo è:

  • una razione di un gatto composto esclusivamente da cibi morbidi o cibo umido;
  • l'assenza o la mancanza di igiene orale;
  • vari disturbi dei processi metabolici nel corpo della bestia;
  • disposizione anormale dei denti;
  • maggiore ruvidità.

Alcuni gatti di razza (scozzesi, inglesi e persiani dalle orecchie pendenti) hanno una predisposizione innata per il tartaro.

I sintomi di questa malattia sono:

  • crescite solide sul dente, con una tinta brunastra-giallastra;
  • odore fetido dalla bocca;
  • prurito;
  • gengive sanguinanti.

Eliminare completamente la malattia rimuoverà solo la pietra. Il metodo di trattamento dipende dallo stadio della malattia. Nella fase iniziale di sviluppo della patologia, il veterinario usa gel solventi, mentre quello trascurato usa una spatola speciale o un'ecografia. I gatti nervosi e quegli animali in cui la pietra è già riuscita a penetrare la gomma, i veterinari eseguono la procedura in anestesia generale.

Per prevenire la formazione della pietra, è necessario monitorare attentamente l'igiene orale dell'animale.

Carie - il processo di decadimento, che provoca la distruzione dello smalto dei denti e la formazione di cavità nei tessuti duri. Nei gatti, la patologia può causare:

  • violazione dei processi metabolici;
  • mancanza acuta di sostanze nutrienti nel corpo;
  • mancanza di vitamine del gruppo B;
  • un'infezione che ha una ferita quando un dente è ferito.

Gli esperti identificano 4 fasi della carie. La malattia può essere:

La carie è in grado di progredire e provocare l'insorgenza di malattie più complesse (osteomielite, pulpite e parodontite). Durante lo sviluppo della patologia dell'animale si osserva:

  • salivazione severa;
  • infiammazione delle mucose;
  • odore sgradevole dalla bocca;
  • la formazione di un foro nel dente dolorante;
  • scurimento dello smalto.

Nel tempo, il gatto inizia a ferirsi i denti, cerca di masticare il cibo con attenzione.

Le carie superficiali e macchiate possono essere indurite con una soluzione di nitrato d'argento o fluoruro di sodio (4%). Nei casi più avanzati, è necessario rimuovere un dente cattivo, poiché è estremamente difficile mettere un sigillo di gatto. Prima della rimozione, il veterinario ricorre all'uso di un farmaco anestetico.

Visite annuali alla clinica e monitoraggio dello stato della bocca del gatto contribuiranno a prevenire la formazione di carie.

L'osteomielite si verifica in un gatto a causa di complicanze di carie, periodontite e pulpite polmonare. La malattia è un'infiammazione delle gengive, del midollo osseo e delle pareti, così come degli alveoli.

I segni di osteomielite sono:

  • arrossamento delle gengive;
  • masticare il dolore;
  • gonfiore e asimmetria della museruola;
  • tremore dei denti;
  • perdita di peso;
  • aumento dei linfonodi regionali.

Con la progressione della malattia, si forma un ascesso e si forma una fistola. Di questi, il pus viene rilasciato.

Prima di visitare il veterinario, è necessario risciacquare la bocca dell'animale con una soluzione di manganese debole. Dopo aver confermato la diagnosi, il veterinario sceglie un regime di trattamento. Dipende dallo stadio della malattia. Nella fase iniziale dell'osteomielite, sono indicati un ciclo di antibiotici e la somministrazione di farmaci che aumentano l'immunità. Nei casi avanzati, un veterinario rimuove il pus e apre una fistola.

Il processo infiammatorio che si è sviluppato all'apice della radice del dente è chiamato parodontite. La malattia può essere acuta, purulenta, asettica e cronica. Le cause della parodontite sono:

  • tartaro e targa;
  • mancanza di trattamento antisettico dopo la rimozione del molare;
  • marmellate di particelle di mangime tra i denti e le gengive;
  • carie;
  • polpa.

I sintomi caratteristici della malattia sono:

  • odore fetido dalla bocca del gatto;
  • dolori quando si tocca il dente interessato;
  • mancanza di appetito, perdita di peso corporeo;
  • tremore di un dente malato;
  • gonfiore delle gengive (con forma purulenta di parodontite).

Il trattamento della malattia consiste nella spruzzatura della bocca dell'animale con soluzione di furacilina o manganese. Le gengive irritate devono essere trattate con iodio. Se la parodontite è passata nella forma purulenta, è necessario lavare la bocca con un antisettico ed estrarre il dente.

L'infiammazione cronica della mucosa gengivale si chiama gengivite. Nella fase iniziale della malattia, il gatto appare placca giallastra. Sui tessuti intorno al dente presto c'è arrossamento, scarico sanguinante. Piccole ulcere si formano sulle gengive.

Le cause della malattia sono:

  • tartaro;
  • la mancanza di regolari procedure igieniche volte a pulire la cavità orale;
  • gomma da trauma;
  • mancanza acuta di vitamine;
  • malattie infettive;
  • malattie degli organi interni;
  • una dieta che consiste solo di cibi morbidi;
  • violazione dei processi metabolici nel corpo.

Quando si osserva gengivite in un gatto:

  • abbondante salivazione;
  • odore offensivo proveniente dalla bocca;
  • sanguinamento dalle gengive;
  • gonfiore e arrossamento delle gengive;
  • perdita di appetito.

Le misure terapeutiche dipendono dallo stadio della malattia. Nella fase iniziale, puoi curare le gengiviti da solo. Per fare questo, è necessario pulire regolarmente con una pasta e un pennello speciali, nonché per trattare la gengiva con unguenti Nibbler o Metragil Dent. Nei casi avanzati, il veterinario prescrive un ciclo di antibiotici e talvolta di terapia ormonale.

Le anomalie dentali risultano in:

  • lesioni meccaniche alla mucosa della lingua, guance, labbra e gengive;
  • la comparsa di malattie dello stomaco e dell'intestino;
  • difficoltà a masticare il cibo.

Più spesso nei gatti si trovano:

  • numero insufficiente di denti;
  • trovare un dente fuori dalla fila della mascella;
  • convergenza eccessiva delle radici dei molari;
  • significativa discrepanza delle corone dentali;
  • denti eccessivi;
  • mascella superiore accorciata (a causa di ciò, vi è una non-chiusura degli incisivi della mascella inferiore dalla mascella superiore);
  • bocca inclinata;
  • mascella inferiore accorciata sporgente oltre il bordo della mascella inferiore.

Problemi simili con i denti di un gatto appaiono principalmente a causa di disturbi congeniti dello sviluppo della mandibola e della prematura perdita (o conservazione) dei denti da latte.

Il principale segno di uno sviluppo improprio dei denti è la difficoltà di mangiare. Nei casi difficili, i denti devono essere rimossi.

Per prevenire il verificarsi di tali anomalie, si dovrebbe osservare come cambiano i denti di un animale. Se necessario, devono essere puliti tempestivamente alla reception del veterinario.

Denti nei gatti: malattie, prevenzione e cura

Sistema di denti di gattino

Adult Tooth System

Sintomi comuni di malattie del sistema dentale

  • l'animale domestico si strofina la zampa sul viso o sfrega ostinatamente la guancia sui mobili;
  • c'è un odore sgradevole dalla bocca;
  • le gengive si arrossano, si infiammano;
  • uno o più denti cambiano colore;
  • l'animale domestico non permette di toccarle la guancia, mostra aggressività se il proprietario cerca di guardarla in bocca;
  • A seconda di quanti denti ha il gatto, può o abbandonare completamente il cibo o mangiarlo con cura (masticare da un lato, far cadere pezzi, masticare il cibo più lentamente del solito);
  • in caso di forte dolore, il gatto si comporta irrequieto, raschiando la guancia con la zampa, miagolando o seduto in una postura irrigidita, aprendo la mascella. Sbavando può aumentare.

placca

odontolith

carie

osteomielite

parodontite

gengivite

prevenzione

  • esaminare regolarmente la cavità orale, rimuovendo pezzi di cibo bloccati;
  • consultare un medico, notando anche segni minori di malattie gengivali o di denti;
  • nutrire il gatto con cibo bilanciato (se viene usato cibo secco, aggiungere periodicamente linee, progettato per la prevenzione di malattie dei denti e delle gengive) al menu "orale" del cibo.

SFONDO DI PIÙ DALL'AUTORE

7 COMMENTI

Non sapevo che i gattini, come le persone, hanno i denti da latte, terrò d'occhio il mio bambino da quando abbiamo tre mesi.
E nel gatto adulto appare spesso la placca sui denti. Perciò le do un cibo speciale - per lavarmi i denti, ea volte mi lavo i denti con lo spazzolino.

Ciao, vivo a Derbent, qui non ci sono regolamenti veterinari, tanto più da spazzolare i denti del mio gatto, ho 3 animali, il gatto più vecchio ha i denti caduti, il gatto non è ancora uscito e il gatto ha 2 anni e un dente è diventato giallo. le condizioni l'aiutano?

Buona giornata! Trovato il tuo sito, è molto utile per me. Mi è stato presentato un piccolo scozzese Scottish Straight e non so nulla dei gatti, e il tuo sito web è la mia salvezza. È vero, non capisco come mi laverò i denti, ma ci proverò. Dimmi, per favore, ea quale età dovrei iniziare a lavarmi i denti?
Cordiali saluti, Elena Zadikyan, Sebastopoli

Le mie gengive hanno le gengive infiammate (((Infiammazione solo sulla mascella superiore, i denti sono bianchi.) Per acquistare prodotti per la cura dei denti nei gatti nella nostra "natura selvaggia" è un problema: ho solo liquido orale con ioni argento. Proverò a curare le sue gengive.

Abbiamo un bel gatto adulto, ma per la prima volta ci ho pensato, i gatti hanno i denti che fanno male? Si è scoperto, fa male! E sul tuo sito ho imparato molte informazioni utili per me stesso Grazie!

I denti spazzolatura possono essere sostituiti dando una dura alimentazione animale. I cani rosicchiano le ossa e i gatti mangiano il pesce con le ossa, pulendo così il tartaro e la placca dai denti

So che gli animali hanno i denti che fanno male così come gli umani, ma per esempio, ho paura di spazzolare i denti del mio gatto, tutta la pelle può essere sgonfiata, perché non possono stare a proprio agio con i cani in questa procedura. Spero che il cibo secco faccia fronte in modo efficiente alla pulizia, e poi in qualche modo sarà necessario insegnargli a spazzolare.

Malattie dei denti nei gatti: tutto ciò che un proprietario premuroso deve sapere

La causa principale della comparsa di molte gravi patologie negli animali è l'infiammazione nella cavità orale. Nei gatti, le malattie dei denti influenzano negativamente lo stato del corpo nel suo complesso: la digestione è disturbata, il sistema immunitario si indebolisce e aumenta la pressione sul cuore. Pertanto, ogni proprietario è obbligato a conoscere non solo quanti denti ha il suo animale domestico, ma anche come prendersene cura per evitare problemi indesiderati.

Elenco completo delle malattie dentali nei gatti

La maggior parte delle patologie dentali nei gatti sono simili all'uomo, quindi i metodi di trattamento non sono molto diversi. Per distinguere facilmente le malattie dei denti nei gatti, è necessario esaminare attentamente le foto e i sintomi di ciascuno di essi.

Tra le patologie nella cavità orale può essere identificata la malattia gengivale (parodontale), che si manifesta con l'infiammazione dei tessuti dei denti circostanti. La causa di tali disturbi è scarsa igiene orale, infezione, un grande accumulo di vari batteri sotto forma di placca sul bordo del dente e della gomma. Ci sono due malattie parodontali - parodontite e gengivite.

La categoria endodontica dei disturbi dentali comprende malattie che colpiscono il dente stesso: tartaro, carie, placca, pulpite, osteomielite, ecc. Le cause possono essere la carie, ad esempio, a causa di carie, nonché lesioni al viso e alle mascelle.

Tra i problemi legati alla crescita e all'evoluzione dei denti, è opportuno menzionare il morso rotto, lo sviluppo anormale dei denti e i difetti dello smalto dei denti, che sono spesso ereditari.

odontolith

Il calcolo dentale è uno strato poroso, risultante dalla rimozione prematura della placca. Il luogo di comparsa della malattia è la base del dente, dopo di che la pietra inizia il suo viaggio verso la radice, penetrando in profondità nelle gengive, e verso l'alto, gradualmente avvolgendo il dente da tutti i lati.

La ragione per l'occorrenza del tartaro sono:

  • nutrire esclusivamente cibi morbidi o menu "dal tavolo";
  • scarsa igiene orale;
  • violazione dei processi metabolici, compreso il sale;
  • maggiore ruvidità e disposizione anomala dei denti.

È interessante I gatti hanno una predisposizione di razza alla formazione del tartaro. La razza persiana e britannica, così come gli Scottishfolds, sono i più sensibili a questa malattia.

Segni di malattia sono la presenza di escrescenze indurite di un colore giallo-marrone sul dente, un alitosi, gengive sanguinanti e prurito.

Il trattamento del tartaro si basa sulla sua completa rimozione. In base alla gravità di coprire i denti con una pietra, il veterinario seleziona il metodo ottimale di pulizia. I solvent gel ordinari possono aiutare in situazioni facili, ma spesso una speciale spatola o ultrasuono viene utilizzata per rimuovere il tartaro duro. Un animale con nervosismo aumentato e in cui una pietra è penetrata sotto la gomma, il medico fa l'anestesia per 15-20 minuti.

Per prevenire la formazione della pietra, è necessario monitorare attentamente l'igiene orale dell'animale e la sua nutrizione.

Cat Plaque

La placca appare gradualmente sulla superficie dei denti permanenti e ha un quadro clinico sotto forma di un film grigiastro o giallastro, formato da una miscela di saliva, detriti alimentari e una quantità incalcolabile di batteri. All'inizio, il film è completamente invisibile e può essere rilevato solo utilizzando tecniche speciali. Man mano che lo strato aumenta, il film si ispessisce e puoi vedere come un rivestimento morbido e grigiastro copre la superficie dei denti.

L'aspetto della placca è associato a diversi fattori:

  • ereditarietà;
  • tipo di alimentazione quotidiana;
  • caratteristiche del sistema digestivo, ecc.

È estremamente importante monitorare la placca sui denti, perché con il tempo può mineralizzare e trasformarsi in una crescita solida - tartaro. Le procedure tempestive di igiene sotto forma di pulizia con uno spazzolino aiuteranno a eliminare la placca e a mantenere la salute dei denti e delle gengive del tuo amato animale domestico. Per prevenire la placca, puoi usare non solo un pennello e un dentifricio, ma anche speciali giocattoli da masticare e biscotti detergenti.

Carie dentaria

La carie è un processo di decadimento che provoca la distruzione dello smalto dei denti e la formazione della cavità. La causa dello sviluppo della carie nei gatti può essere una rottura del metabolismo minerale, delle carenze di micronutrienti nel corpo (zinco, ferro, fluoro, iodio, ecc.), Mancanza di vitamine del gruppo B e danni meccanici al dente con ulteriore infezione della ferita e ingresso di microflora patogena all'interno.

La malattia è caratterizzata dalla presenza di quattro stadi di diversa gravità: carie maculata, superficiale, media e profonda.

I sintomi comuni della carie nei gatti includono:

  • oscuramento dello smalto dei denti;
  • salivazione eccessiva;
  • dolore durante la masticazione;
  • odore fetido dalla bocca;
  • processo infiammatorio nella mucosa della gomma;
  • prima o poi appare un buco nel dente danneggiato.

Attenzione. Lo stadio avanzato della carie è irto di maggiori segni della malattia e, in alcuni casi, della progressione di patologie più gravi - pulpite, osteomielite, parodontite.

Il trattamento per carie maculate e superficiali è il trattamento del dente con una soluzione al 4% di fluoruro di sodio o nitrato d'argento. Poiché il gatto è estremamente difficile da sigillare, in altri casi è probabile che il medico rimuova il dente dolente con antidolorifici. Al fine di prevenire la carie, il proprietario deve monitorare costantemente le condizioni della bocca dell'animale e visitare il veterinario in tempo utile.

Anomalie dello sviluppo di denti e morso

La presenza di anomalie nello sviluppo dei denti o del morso può causare lesioni meccaniche alla mucosa delle guance, labbra, lingua e gengive, patologie del tratto gastrointestinale, nonché ingestione e masticazione complicata del cibo.

I gatti hanno spesso tali anomalie come:

  • oligodontia - numero ridotto di denti in bocca;
  • polyodontia - multi-dente;
  • ritenzione: la posizione del dente non si trova nella fila della mascella;
  • convergenza - una forte convergenza delle radici dei molari;
  • divergenza - eccessiva discrepanza delle corone dei denti;
  • progenie (morso) - accorciamento della mascella superiore, quando gli incisivi della mascella inferiore si fanno avanti e non si chiudono con gli incisivi della mascella superiore;
  • prognazia (carpa morso) - accorciamento della mascella inferiore quando la mascella superiore sporge oltre il bordo della mascella inferiore;
  • bocca distorta - un caso grave, che è caratterizzato da una crescita irregolare di un lato della mascella.

Tali anomalie sono associate a compromissione congenita della crescita e dello sviluppo delle mascelle, spostamento ritardato dei denti da latte, conservazione dei denti da latte, ecc. Il sintomo principale dello sviluppo innaturale dei denti e del morso è la difficoltà nel ricevere il cibo e nel masticarlo.

In alcuni casi, potrebbe essere necessario estrarre (rimuovere) un dente e per prevenire patologie dello sviluppo dei denti e del morso, è necessario monitorare attentamente il cambiamento dei denti da latte, cancellare gli incisivi e, se necessario, rimuovere i denti da latte immagazzinati.

Osteomielite dei denti nei gatti

L'osteomielite odontogena è una malattia infiammatoria del dente, della gomma, degli alveoli, del midollo osseo e della parete ossea, causata da complicanze della pulpite polmonare, della carie e della periodontite.

Nell'osteomielite si osserva il seguente quadro clinico:

  • arrossamento delle gengive nella zona interessata, sensazione dolorosa e masticazione difficile;
  • gonfiore doloroso si sviluppa ulteriormente, a volte si osserva asimmetria del viso;
  • con la progressione di un'infiammazione purulenta acuta, si sviluppa un ascesso e si formano fistole attraverso cui viene rilasciato liquido purulento;
  • i denti diventano traballanti e c'è una forte reazione al dolore: i gatti masticano il cibo o lo rifiutano del tutto, perdendo peso;
  • i linfonodi regionali sono ingranditi e danno dolore.

Prima della visita dal veterinario, la cavità orale viene irrigata con una soluzione di permanganato di potassio, gli altri metodi di trattamento sono prescritti esclusivamente da un medico. Nella fase iniziale dello sviluppo dell'osteomielite, puoi cavartela con antibiotici, farmaci sulfamidici e agenti immunostimolanti. In altri casi, è richiesta l'estrazione di un dente con l'apertura di una fistola, la rimozione di liquido purulento dalla sua cavità e il trattamento con una soluzione antisettica.

Al fine di prevenire l'osteomielite odontogena, la cavità orale dell'animale dovrebbe essere regolarmente esaminata per identificare i denti malati o i processi patogeni che possono scatenare la malattia.

Parodontite dei denti

La parodontite è una malattia comune nella pratica veterinaria, che consiste nell'infiammazione all'apice della radice del dente. La malattia si trova spesso nei gatti dopo due anni e può essere cronica, acuta, purulenta e asettica.

Le cause dell'infiammazione possono essere danni meccanici alle gengive, al tartaro e alla placca, rimozione di molari con disprezzo delle regole antisettiche e asettiche, colpi sulla corona dentale, ingresso di corpi estranei e particelle di crusca nello spazio tra dente e gomma, malattie delle gengive e delle mascelle, carie, pulpite, ecc.

I segni della parodontite sono:

  • alitosi;
  • difficoltà nel mangiare, mancanza di appetito, perdita di peso corporeo;
  • dolore quando si tocca un dente;
  • gonfiore delle gengive sotto forma di un rullo (con una forma purulenta della malattia);
  • mobilità del dente interessato.

In caso di parodontite, il cavo orale viene spruzzato più volte al giorno con soluzioni disinfettanti di furatsilina, permanganato di potassio o soluzione di allume al 2-5%. La gengiva sull'anello del dente interessato viene trattata con iodio-glicerina.

Attenzione. Se la malattia è passata in una forma purulenta-diffusa, allora il dente deve essere estratto e la cavità orale lavata con forti antisettici.

Per prevenire il verificarsi di parodontite, è necessario rimuovere il tartaro in tempo, rimuovere la placca dai denti dell'animale e monitorare le condizioni generali della bocca.

Denti gengivite

La gengivite è un'infiammazione cronica della mucosa delle gengive. La fase iniziale della malattia è caratterizzata dalla comparsa di una placca gialla sui denti, dovuta a residui di cibo bloccati tra i denti. I tessuti attorno al dente iniziano a diventare rossi e sanguinano e si formano gengive e crepe sulle gengive.

La gengivite nei gatti può svilupparsi per molte ragioni: tartaro (uno dei principali fattori), scarsa igiene orale, trauma delle gengive, carenza di vitamine, malattie infettive, patologie degli organi interni, disordini metabolici, alimentazione con cibi morbidi, ecc.

Il quadro clinico della malattia si manifesta con i seguenti sintomi:

  • alito cattivo;
  • aumentato sbavando;
  • gengive sanguinanti, soprattutto se toccati;
  • arrossamento e gonfiore delle gengive, specialmente lungo il margine gengivale;
  • scarso appetito.

Il trattamento della gengivite dipende dalla gravità della malattia. Nella fase iniziale della malattia, il trattamento viene effettuato a domicilio con l'aiuto di spazzolini da denti regolari e il trattamento delle gengive con unguenti speciali (ad esempio, Metrogil Dent, Nibbler, Dentavidin). Nei casi più gravi, il veterinario può prescrivere la terapia antibiotica e persino la terapia ormonale.

Per prevenire lo sviluppo della gengivite, è necessario spazzolare i denti del proprio animale con una pasta e un pennello speciali ogni giorno, per abituare l'animale a cibo solido, per evitare il beriberi, per curare le malattie nel tempo e sottoporsi a controlli regolari presso il veterinario.

Offriamo a leggere l'articolo completo sui gatti gengivite.

Flusso di gatto - Dettaglio della malattia dentale

La diagnosi generale di "ascesso dentale" comprende una serie di processi infiammatori che si verificano nelle immediate vicinanze o all'interno della radice dentale. Le malattie dei denti di un gatto terminano spesso con la formazione di una cavità patologica nella lesione con accumulo di pus - un ascesso. Lo sviluppo di masse purulente, in questo caso, si verifica per colpa di microrganismi che entrano nella zona del fuoco patologico attraverso il danneggiamento delle gengive o dei denti danneggiati. Un ascesso dentale in un gatto è un evento abbastanza comune e può essere il risultato di infiammazioni gengivali o di stomatiti.

Leggi molto? Scegli sottotitolo

Caratteristiche nutrizionali dei gatti e formula dentaria

I gatti, come tutti i membri della famiglia di gatti, sono predatori. Per il normale funzionamento delle cellule del loro corpo sono necessari nutrienti che sono presenti nella giusta quantità solo nell'alimentazione animale. Questo deve essere ricordato da quei proprietari che stanno cercando di fare un vegetariano dal loro gatto.

Per masticare la massa muscolare fibrosa della sua preda, il gatto ha bisogno della forma appropriata dei denti, che la natura ha premiato e che il gatto ha portato con sé nella sua moderna vita domestica. I denti del gatto sono affilati, i canini sono anche lunghi e la forma dell'intera fila di masticazione non ha aree piatte che sono caratteristiche degli erbivori. Così, le zanne del gatto catturano e trattengono la sua preda, e in seguito gli strappano piccole parti del muscolo e della massa ossea, masticando parzialmente sul dorso di un gruppo di denti e rondini.

I denti dei gatti non sono così forti e non sono così tanti, e lo stomaco non è così attivo nella digestione come nei cani, quindi le ossa più grandi e più dure degli animali non vengono usate come cibo. Preferiscono i tendini morbidi e la cartilagine, quindi la massa ossea di roditori e spina dorsale può essere utilizzata nei cibi. Tuttavia, quando un gatto ha fame, le ossa più grandi e più dense possono attirarlo, specialmente nell'area delle articolazioni coperte di cartilagine. Nel tentativo di mordicchiare questa massa di cartilagine, i denti spesso si rompono o le gengive sono danneggiate, il che porta allo sviluppo di malattie dei denti nel gatto. Nel caso di una corretta alimentazione, un animale domestico richiede raramente cure veterinarie e i suoi denti rimangono acuti per un lungo periodo.

Gli animali adulti hanno solo 30 denti, 16 dei quali si trovano sulla mascella superiore e 14 - sulla parte inferiore. Come molti mammiferi, i gatti sono caratterizzati da un cambio di denti in tenera età, che viene chiamato latte. La sostituzione avviene all'età di 3-4 mesi. All'età di sei mesi, il gattino ha già eruttato tutti i denti permanenti, che la serviranno fedelmente per tutta la vita.

Per i gatti, i veterinari hanno sviluppato una cartella dentale separata, che indica la posizione, il numero e la forma dei denti in un animale in condizioni normali. Confrontando la mappa, o è anche chiamata la formula, con lo stato attuale dei denti nel gatto, è più facile per i veterinari orientarsi nella differenziazione della malattia e fare diagnosi concise. Per comodità di registrare la diagnosi, a ciascun dente viene assegnata una lettera latina separata:

  • Per gli incisivi anteriori - i denti più piccoli, viene usata la lettera I.
  • Zanne - C.
  • Premolari - P.
  • Molari - M.

Se c'è un gattino sul test, che non ha ancora sostituito i denti da latte, la lettera "d" viene aggiunta alla lettera del dente, indicando non solo che l'animale ha denti da latte, ma anche la sua età inferiore a 4 mesi. Ad esempio, "Pd".

Una fila di denti è chiamata arcade. I portali dentali destro e sinistro sono simmetrici in numero e altre caratteristiche dei denti. Per rientrare in una descrizione, quante più informazioni possibili sulla condizione simultanea dei denti della mascella superiore e inferiore, indicare le frazioni, dove il numeratore è i denti della mascella superiore, e il denominatore è il più basso.

Nozioni di base sull'anatomia dei denti nei gatti

Tutti i denti nei gatti hanno radici. La sostituzione dentale avviene una volta ogni 3-4 mesi. Pertanto, qualsiasi danno subito in qualsiasi momento della vita lascia il segno per sempre. In una parola, l'odontoiatria di un gatto è simile a quella di un animale, e quindi richiede cure adeguate.

I denti crescono dall'arcata superiore di entrambe le mascelle, chiamati processi alveolari. Le radici qui sono strettamente fissate con una sostanza forte chiamata cemento dentale. Solo i due quarti distanti del mascellare superiore della mascella superiore del gatto hanno una radice tripla. Dei restanti denti, solo dieci con una doppia radice, i restanti hanno una radice ciascuno. Le cellule per i denti sono chiamate alveoli.

La parte esterna del dente, che sale sopra la gomma, è chiamata corona dentale. La superficie esterna di quest'area è ricoperta di smalto liscio bianco, che protegge la cavità interna del dente - la polpa, dall'influenza esterna. La risposta è che lo smalto dei denti del gatto è più sottile di quello dei cani, quindi quando si cerca di rosicchiare un oggetto duro animale, si consuma molto rapidamente.

La struttura di un dente in un gatto è simile a quella di un essere umano, ad eccezione della forma.

Sotto lo smalto è la dentina - tessuto dentale duro, che viene spesso chiamato l'osso del dente. È una sostanza molto solida, che rappresenta il principale fardello durante la masticazione e il mordere. La dentina vitale è in grado di guarire se stessa con lesioni lievi, ma questo processo è piuttosto prolungato rispetto alla crescita eccessiva delle ossa normali. Dentro la dentina c'è una cavità - la polpa, in cui un'arteria e un nervo arrivano attraverso l'apertura apicale, e una vena entra. Questo fascio trofico fornisce nutrimento ai tessuti interni del dente nel processo di vita e la sua crescita all'età di un giovane gatto.

La dentina non si fonde con gli alveoli nella mascella. Tra di loro c'è un guscio di cemento che tiene il dente. La distanza tra la superficie della dentina e il muro degli alveoli è chiamata parodontale. In odontoiatria, un'altra definizione è fatta - parodontale, è il più vicino alla radice dentale del tessuto - le gomme, cemento e parodontale.

Cos'è un ascesso dentale in un gatto e la sua classificazione?

Come già notato, un ascesso è un accumulo focale di pus nel patologico, che significa la cavità appena formata. Questo vale per gli ascessi, che si sviluppano non solo nell'area dei denti, ma anche in qualsiasi parte del corpo.

Le malattie dei denti di un gatto sono spesso localizzate vicino alle radici dentali, perché ci sono molte diverse aree fisiologiche in cui gli ascessi possono svilupparsi in condizioni appropriate. A seconda della posizione dell'infiammazione, gli ascessi dei denti sono classificati come segue:

  • Ascesso gengivale, che nella gente comune è chiamato flusso. Il flusso nei gatti non influisce sulla radice del dente e del parodonto. I processi patologici si verificano solo nei tessuti molli delle gengive nella zona del processo alveolare delle mascelle. Questa è la forma più lieve della malattia, nella quale, nella maggior parte dei casi, il dente è guarito. Spesso il nome del flusso in un gatto è sinonimo di tutti i tipi di ascesso dentale.
  • L'ascesso parodontale si sviluppa nella cavità in cui si trova il cemento dentale parodontale. Poiché il tessuto gengivale più vicino e la radice dentale sono sempre interessati, un ascesso di questo tipo può essere chiamato ascesso parodontale o parodontale. Condizione patologica generale - malattia parodontale. La conservazione del dente durante il trattamento dipende dal grado di danneggiamento della radice. Se in questa zona la dentina per lo più mantiene la sua integrità, l'estrazione dei denti può essere evitata. La radiografia viene utilizzata efficacemente per la diagnosi.
  • L'ascesso periapicale è caratterizzato dallo sviluppo di una cavità purulenta nell'apertura apicale con frequente passaggio nella polpa dentale. La causa più comune di questo tipo di malattia è la scheggiatura del dente o il trattamento trascurato dell'infiammazione parodontale. È probabile che il dente in questo caso venga rimosso.

Cause del flusso nei gatti

Il cuore di quasi tutte le cause dello sviluppo dell'ascesso dentale nei gatti è il danneggiamento dei gusci esterni delle gengive o dello smalto dei denti. I microrganismi che sono costantemente contenuti nella cavità orale cadono nella cavità pulpare o nelle ferite aperte e provocano lo sviluppo dell'infiammazione purulenta, passando nella portata limitata dell'ascesso. Questo fenomeno contribuisce alla presenza di cavità fisiologiche - parodontale o polpa.

Cause dell'ascesso dentale:

  • Gengivite (infiammazione delle gengive), che a sua volta si sviluppa a causa di traumi alle gengive mediante tartaro.
  • Un trauma fisico alle gengive, che o va in gengivite e poi in un ascesso, o immediatamente in un ascesso, se il danno parodontale è interessato.
  • Parte scheggiata del dente o crepa dello smalto. Nel primo caso, i microbi penetrano direttamente nella polpa, nel secondo il processo infiammatorio si sviluppa prima nella dentina.
  • Tra le malattie dei denti del gatto, c'è una malattia specifica per questa specie di animali - uno spostamento del quarto premolare superiore. È il più grande dente da masticare con tre radici. La frequenza di sviluppo di un ascesso in questa zona è principalmente associata a un grande carico masticatorio su questo dente, a seguito del quale si sposta di lato. Il premolare inferiore durante la masticazione, con la sua parte acuta, ferisce la gomma superiore e cancella lo smalto più sottile dal lato del premolare spostato. In questo caso, l'insorgenza della malattia è o flusso nei gatti o con dentina danneggiata.
  • Una comune malattia di gatto è una lesione da riassorbimento odontoclastico. La base del processo patologico è un cambiamento irreversibile, originato dalla connessione della corona di smalto del dente e del cemento. Il cemento inizia a sciogliersi prima, quindi i processi distruttivi iniziano nella direzione della dentina. Si forma un'erosione, che aumenta sempre di più la dentina in tutte le direzioni fino a quando la polpa è esposta. Le cause di questo fenomeno non sono note e non si trovano in tutti i gatti. I ricercatori associano la causa della malattia con l'ereditarietà.

I gatti fanno male ai loro denti? Segni clinici della malattia

Sebbene nella comprensione delle persone, qualsiasi problema con i denti è associato a una grave angoscia e dolore. I gatti di solito non mostrano alcun segno evidente di dolore, nemmeno nel caso di un ascesso dentale, quando il dente è quasi in decomposizione vivo. Ma questo non significa che l'animale non fa male, è molto doloroso, ma i gatti sono i leader nel dolore dissimulante. Tra gli scienziati c'è un'opinione secondo cui i gatti considerano semplicemente il dolore come la norma, se non è causato da qualcuno dall'esterno. Tuttavia, alcune differenze nel comportamento del gatto, associate al dolore possono essere viste.

Ad esempio, se un gatto è abituato a giocare con un giocattolo preferito, potrebbe essere riluttante a farlo quando vuole masticare un oggetto. Inoltre, il proprietario attento può notare che l'animale mastica solo su un lato della bocca durante l'assunzione di cibo. Se un coma alimentare si trova sul lato del dente interessato, il gatto può tirarlo fuori dalla bocca.

Alcuni animali hanno un odore putrido sgradevole dalla bocca, mentre altri spesso sfregano il lato colpito con una zampa o portano un muso sul terreno. I proprietari possono scoprire che l'animale prude semplicemente, ma in realtà potrebbe essere un segno di un ascesso dentale.

Se l'ascesso coinvolge il quarto premolare superiore o il primo molare, i segni esterni vengono spesso scambiati per altri problemi, come un'infezione nell'occhio o una ferita. Spesso si osserva un rigonfiamento doloroso sotto l'occhio del gatto con lesione di riassorbimento odontoclastico. Questo accade perché le radici di questi denti sono immediatamente sotto l'occhio e l'infezione si diffonde rapidamente ai tessuti circostanti, compresa la pelle della guancia. Nella cavità orale, si può notare il rossore delle gengive e il loro gonfiore proprio di fronte alla lesione.

Flusso di gatto - foto vista frontale. Gonfiore chiaramente visibile sotto gli occhi con la sconfitta del quarto premolare.

Flusso di gatto - foto dal lato opposto.

I segni clinici di ascesso dentale nei gatti includono:

  • Edema unilaterale sulla parte facciale del cranio nell'area del dente interessato.
  • Secrezione sanguinolenta purulenta dalla bocca o dalla cavità nasale. Si osserva spesso quando inizia il trattamento, quando le ossa etmoidali dei seni sono coinvolte nel processo infiammatorio.
  • Dente sbandato
  • Pain.
  • Sbavando.
  • Perdita di appetito e possibile perdita di peso.
  • Aumento della temperatura corporea.
  • Starnuti, che è spesso osservato con canini scheggiati della mascella superiore.
  • Letargia.
  • Alito cattivo
  • Nella cavità orale si possono osservare piccole formazioni rotonde che assomigliano a una palla densa sotto la pelle nella regione della radice del dente danneggiato - un flusso in un gatto. Spesso la superficie della formazione di un colore più chiaro a causa dell'accumulo di pus, e i bordi sono rossi. Sulla periferia dell'ascesso c'è un'infiammazione generale delle gengive. A proposito, con il danno da riassorbimento odontoclastico ai denti nei gatti, l'erosione dentinale può essere completamente invisibile nelle prime fasi della malattia, poiché il processo inizia sul dente all'estremità della gengiva. È possibile vedere il punto di abbronzatura solo quando si gira il bordo della gomma.

Ascesso gengivale in un gatto

Canini spezzati superiori e inferiori a causa di lesioni. Nella parte inferiore si sviluppa un ascesso all'interno del dente - nella polpa.

Lo spostamento del quarto premolare del gatto. La superficie dello smalto sul lato del dente, l'infiammazione delle gengive e l'ascesso in via di sviluppo nella polpa del dente sono chiaramente evidenti.

Flusso di gatto: diagnosi e trattamento

Quindi, i denti del gatto feriscono - cosa fare in questo caso? Innanzitutto è necessario condurre una diagnosi accurata in una clinica veterinaria. Il trattamento del flusso nei gatti a casa è impossibile.

In alcuni casi di malattia dentale in un gatto, ad esempio, quando c'è un netto scheggiamento di un dente o una crepa nel suo smalto, la diagnosi di un ascesso dentale è semplice e diretta. Con una diagnosi dubbia, il veterinario prescriverà un'immagine a raggi X delle arcate dentali, che mostrerà chiaramente il livello di diffusione della patologia e se esiste il pericolo che si diffonda ai denti adiacenti.

Istantanea dell'arcata della mascella inferiore del gatto. La presenza di pus all'interno del dente è chiaramente visibile - un ascesso periapicale.

Un ascesso dentale nei gatti è, oltre a essere molto doloroso, anche una condizione pericolosa. La perdita dei denti per un animale è irta dell'impossibilità di masticare il cibo e, per il proprietario, le difficoltà di preparare una speciale alimentazione liquida.

Il trattamento radicale dell'ascesso dentale nei gatti può andare nelle seguenti direzioni:

  • Se il processo patologico non influisce sul dente, viene aperto un ascesso e viene eseguito il drenaggio.
  • Quando un dente è danneggiato, viene valutata l'entità della condizione patologica. Se il restauro dei tessuti dentali è possibile, il proprietario può essere indirizzato al dentista veterinario, che pulirà i tessuti dei denti dagli elementi danneggiati, rimuoverà il nervo, se necessario, e sigillerà il foro con un sigillo. In una parola, condurrà le stesse procedure che sono fatte in odontoiatria medica.
  • Se il dente è gravemente danneggiato, molto probabilmente verrà rimosso. Questo approccio è un trattamento radicale con una prognosi favorevole. Vale la pena notare che, nel caso di una lesione da riassorbimento odontoclastico, i veterinari pratici consigliano sempre solo la rimozione, anche se l'erosione ha causato danni minori al dente. Questa decisione si basa su frequenti casi di recidiva della malattia.

Le malattie dei denti di un gatto portano molti problemi ai proprietari dell'animale. L'odontoiatria veterinaria oggi sta semplicemente prendendo piede, quindi i servizi in quest'area possono vantare cliniche nelle principali città e non tutte. Inoltre, i prezzi per le cure dentistiche negli animali sono sempre molto più alti di quelli medici e, a volte, raggiungono un livello tale che è più facile per il proprietario acconsentire a estrarre un dente dal suo animale domestico.

Come ulteriore trattamento conservativo, gli antibiotici saranno sicuramente prescritti per controllare l'infezione, così come i farmaci antinfiammatori e analgesici. La dieta di un gatto al momento del trattamento può o non può essere modificata, a seconda del grado del processo patologico.

Puntura di un ascesso dentale in un gatto. La massa purulenta si alterna al sangue in un rivolo.

Questo gatto è il quarto giorno dopo l'operazione per perforare l'ascesso e rimuovere il quarto premolare.

I denti del gatto feriscono - cosa fare per prevenire di più?

Il modo migliore per evitare lo sviluppo di qualsiasi malattia dentale in un gatto è prendersi cura della bocca del tuo animale domestico in modo tempestivo. Per quanto riguarda i denti, il detto "la prevenzione è sempre più economico del trattamento" è più che mai rivelatore nel caso delle malattie dentali. È impossibile prevenire le lesioni in un animale, ma con una cura adeguata della cavità orale, è possibile eliminare lo sviluppo di un ascesso dentale dovuto a malattia parodontale o gengivite.

Le principali misure per la prevenzione del tartaro nei gatti includono:

  • Idealmente, dovresti spazzolare i denti del tuo gatto almeno due volte a settimana, specialmente nelle razze più sensibili alle malattie dentali: siamesi, birmani, razze somale e persiani.
  • Per prevenire ulteriormente la formazione di tartaro, si consiglia di utilizzare regolarmente pellet speciali in cibo per gatti che hanno una superficie abrasiva per i denti. Quando masticano questo cibo, la placca viene cancellata e si riduce la possibilità di accumulo di calcare. Quando si utilizza un prodotto del genere, è necessario seguire le istruzioni per l'uso e si consiglia di arruolare il parere di un veterinario, perché con smalto troppo sottile e uso frequente di granuli, è possibile danneggiare la corona del dente. Sebbene questo fenomeno sia estremamente raro.
  • Il proprietario dovrebbe monitorare regolarmente le condizioni della bocca del gatto per rilevare l'odore sgradevole, il rossore e il gonfiore delle gengive, la presenza di ascessi. Vale anche la pena di prestare attenzione a come il gatto mastica il cibo, sia che lo faccia cadere dalla bocca, sia che sfreghi con un lato del muso sul terreno.
  • L'esame professionale da parte di un veterinario è raccomandato almeno due volte l'anno.

Attenzione! Abbiamo bisogno del tuo aiuto!

Per ricevere notifiche tempestive sulla risposta alla tua domanda, fai clic sull'immagine della busta nella parte inferiore del modulo e inserisci la tua e-mail.

Buono a sapersi:

Farmaci antidolorifici per cani che possono essere utilizzati a casa. Assicurati di leggere

I nostri medici ti diranno come iniettare un cane per via intramuscolare, sottocutanea, intracutanea e endovenosa. Tecnica di iniezione dettagliata e procedure preparatorie.

Il pericolo può intrappolare ovunque. Velenoso per le piante d'appartamento di gatti può causare gravi sintomi di avvelenamento, che dovrebbe essere a conoscenza di qualsiasi proprietario.

Dettagli su come nutrire un cane a casa, tenendo conto dei benefici di diversi prodotti, come calcolare la dieta di un cane con alimentazione naturale.

Il pericolo velenoso si annida ovunque. Considerare le principali sostanze tossiche che possono causare l'avvelenamento dei gatti, descrivere i sintomi e il trattamento.

Risposte a molte domande sui cani da bagno - quanto spesso puoi lavare un cane, quando puoi bagnare un cucciolo, se è permesso usare shampoo umano e altri.

L'articolo descrive come prendersi cura di un cane a casa, come dovrebbe apparire un cane sano e cosa fare in situazioni difficili.

Hai il secondo cane in casa: ti spiegheremo come conoscere gli animali per appianare più problemi di interazione tra il cucciolo e il vecchio cane.