Piaga felina nei gatti - sintomi e trattamento. I primi segni di tempera nei gatti

Igiene

C'è una cimurro nei gatti? Si scopre che sì. La piaga felina nei gatti è una malattia virale comune. Il più delle volte porta alla morte dell'animale. La malattia è resistente alle basse e alte temperature. Il nome scientifico della peste è l'enterite virale o la panleucopenia. L'agente eziologico della malattia è il paravirus. Nell'ambiente esterno, può durare più di due anni. Se non si interviene tempestivamente, la malattia può essere fatale. La piaga della malattia nei gatti, i cui sintomi compaiono molto spesso molto rapidamente, richiede un ricorso immediato a un veterinario. L'animale stesso è improbabile che possa essere curato e sarà in grado di aiutare se stesso.

Gruppo di rischio

I gatti clinicamente sani di età inferiore ai sei anni rientrano nel gruppo a rischio più basso. Ciò è evidenziato dalle statistiche.

Con l'età, le funzioni protettive del corpo sono esaurite, quindi i gatti dai sei agli otto anni sono più a rischio di sviluppare la malattia. Questo gruppo comprende anche giovani (fino a un anno). Durante questo periodo, il corpo del gattino non è ancora completamente sviluppato. Non può resistere al virus della malattia in questione.

Il gatto malato durante la gravidanza porta una prole non vitale. La panleucopenia può causare aborto, mummificazione e riassorbimento del feto.

Diagnosi della malattia

Per diagnosticare la peste può solo un veterinario. Per fare questo, il gatto viene sottoposto a un esame del sangue, alle urine e alle feci. In alcuni casi, esaminare e lavare nasofaringea. A proposito, l'analisi delle feci può mostrare la presenza di un virus già nel primo giorno di malattia. Quindi, se ci sono sospetti sulla salute del tuo animale domestico, gli esperti consigliano di contattare immediatamente la clinica veterinaria.

Come viene trasmessa la tempera dei gatti?

Qualsiasi gatto, indipendentemente dall'età, dal sesso, dalla razza, dalle condizioni e dal luogo di detenzione, è a rischio. Un virus può essere una persona stessa. No, non si ammalerà da solo. Ad esempio, porterà l'infezione su scarpe con particelle di terreno. Allo stesso tempo per gli esseri umani, il virus non rappresenta un pericolo. Se il gatto cammina per strada, aumenta il rischio di contrarre questa malattia.

I gatti che hanno avuto la tempera trasportano il virus da un po 'di tempo. Un animale sano può essere infettato dal contatto con la saliva dell'operatore. Ad esempio, è sufficiente bere da una nave o annusare le feci di un animale infetto. Anche passando attraverso l'erba o il terreno, dove prima stava camminando la porta del virus, il gatto ha un alto rischio di ammalarsi.

Quindi, ora diventa chiaro che non è necessario avere uno stretto contatto con un animale per essere infettato.

Nella stanza in cui viveva o era il gatto malato, il virus persiste da sei mesi a un anno. Pertanto, nel caso della morte dell'animale, è possibile avviare un altro animale domestico dopo il periodo specificato. Sfortunatamente, è impossibile uccidere il virus della peste con agenti disinfettanti.

Com'è la tempera nei gatti?

Questo succede molto velocemente. La malattia della panleucopenia ha diverse forme.

1. Lampo veloce (super nitido).

Il più delle volte il fulmine si sviluppa nella piaga dei giovani individui. Nei gatti, i sintomi sono principalmente espressi in debolezza. Ogni minuto aumenta solo. Il corpo del gattino comincia a tremare e l'animale stesso rifiuta di mangiare e bere. Il pelo dell'animale domestico è immediatamente sporco e appiccicoso. Se il virus colpisce il sistema nervoso, il gattino inizia a gironzolare. Si nasconde e ha paura della luce. C'è la sensazione che sia stato colpito dal virus della rabbia. Senza reagire a nessun stimolo, il gattino trascorre quasi tutto il tempo sdraiato. Questi sono i primi segni della tempera. Nei gatti, nei casi gravi di fuoriuscita, questa malattia provoca vomito con schiuma gialla, diarrea sanguinolenta fetale. La forma fulminante di perdita richiede un ricorso immediato al veterinario nelle prime ore.

Flusso di virus acuto

Il decorso acuto di una malattia come la cimurro nei gatti (i sintomi sono piuttosto pronunciati) è tipico per gli adulti. Nelle prime fasi, l'animale non mangia nulla, quasi tutto il tempo in cui giace, dorme e non reagisce al mondo che lo circonda. Si verifica vomito giallo o verde, leggere sfumature di diarrea. La temperatura corporea può scendere a 37 o salire a 41 gradi. Dopo un paio di giorni, il vomito può contenere sanguinamento. Se la malattia dà complicazioni al sistema cardiovascolare, allora una tosse secca, il respiro affannoso al petto si verifica. Il gatto inizierà a respirare bocca aperta. Ci possono essere delle perdite dal naso e dagli occhi. Allo stesso tempo, gli occhi diventano rossi e il naso è caldo. Sulla pelle compaiono macchie viola e talvolta formazioni purulente. L'animale avrà sete, ma non sarà in grado di spegnerlo a causa degli spasmi nella laringe.

È quasi impossibile ammalarsi della peste senza andare dal veterinario. Ma se un miracolo è successo, allora il gatto sviluppa l'immunità per diversi anni. Se l'animale è durato tre o quattro giorni, le possibilità di recupero sono molto alte.

Ci sono casi in cui la tempera è asintomatica e l'animale muore il secondo o il terzo giorno. Pertanto, non si dovrebbe attendere la guarigione miracolosa, ma si dovrebbe contattare immediatamente la clinica veterinaria per chiedere aiuto. Altrimenti, l'animale potrebbe morire.

Corso di virus subacuto

La forma subacuta della malattia è tipica dei gatti adulti con una forte immunità, in casi eccezionali per animali vaccinati e per individui anziani clinicamente sani. Sebbene tra tutte le regole ci siano delle eccezioni.

Nella forma subacuta di cimurro nei gatti (i sintomi sono quasi gli stessi del decorso acuto della malattia) dura da una a tre settimane. Allo stesso tempo, i segni dell'infezione non sono così pronunciati e la percentuale di esito favorevole, recupero, è molto alta.

Trattamento della malattia

Attualmente, quasi tutti gli animali domestici sono minacciati da una malattia come la peste. Nei gatti, il trattamento è mirato ad aiutare l'animale. In modo che possa far fronte alla malattia stessa. Non c'è una droga miracolosa speciale. Pertanto, il trattamento della tempera può essere prescritto esclusivamente da un veterinario e solo dopo un esame approfondito dell'animale. Data la gravità della malattia causata dai sintomi, il medico selezionerà un corso individuale di terapia. Senza un'educazione speciale, non dovresti impegnarti in terapia da solo, facendo affidamento su informazioni provenienti da varie fonti. Ciò può causare un backlash. Inoltre, il trattamento della panleucopenia richiede l'introduzione di farmaci attraverso una flebo.

Da disidratazione, intossicazione e ripristino dell'equilibrio cellulare, vengono utilizzati farmaci a base di sale, alti livelli di glucosio, varie vitamine, antibiotici. Anestesia, supporto del cuore e dei vasi sanguigni causati dai farmaci antistaminici. Utilizzare anche farmaci per stimolare il sistema immunitario. Ci sono casi in cui la lavanda gastrica aiuta a superare la malattia.

La terapia dura da sette a quattordici giorni. La durata del trattamento dipende dalle condizioni del gatto. È necessario completare l'intero corso prescritto da un veterinario, anche se l'animale ha recuperato a prima vista. Il processo di trattamento dovrebbe avvenire sotto la supervisione di uno specialista, in modo che, se necessario, è possibile apportare modifiche in modo tempestivo.

Come comportarsi durante il trattamento?

Durante il periodo di trattamento è necessario aerare periodicamente la stanza. E in questo momento si consiglia di pulire il gatto in un'altra stanza. È inoltre necessario disinfettare la stanza con una lampada a raggi ultravioletti o una soluzione di ipoclorito di sodio, non sgridare l'animale per feci incontrollate e vomito, ma pulire immediatamente tutto. Se necessario, dovrai pulire gli occhi, il naso e il viso dalle secrezioni infettive con una garza imbevuta di un preparato raccomandato da un veterinario. La temperatura nella stanza in cui si trova l'animale malato non dovrebbe essere troppo bassa e non molto alta. In poche parole, la stanza dovrebbe essere calda. Si consiglia di effettuare regolarmente la pulizia con acqua ed evitare la luce solare diretta.

Costretto a nutrire o nutrire l'animale non può. Il gatto stesso inizierà a mangiare quando il corpo andrà in recupero. Si consiglia di dare cibo durante il periodo di trattamento per dare luce. Non tentare di caricare l'animale con cibo pesante. Alimenti in piccole porzioni quattro o cinque volte al giorno. Puoi offrire latte acido, ricotta o brodo di carne magra. Un paio di giorni ha permesso di darle carne dietetica, che è tagliata a pezzetti, e pesce di mare bianco. Kashi, verdi e verdure per dare il gatto è severamente proibito. Il cibo dovrebbe essere a temperatura ambiente.

Dopo il recupero finale, si consiglia di nutrire l'animale con prodotti dietetici per tre mesi.

Obiettivi del trattamento

Dal momento che il farmaco per la tempera non è ancora stato inventato nel mondo, l'obiettivo principale del trattamento è quello di prevenire un forte calo dell'immunità. Il medico cerca di impedire la riproduzione del virus, l'adesione di infezioni batteriche. Combattere la disidratazione con i contagocce, mantenere l'equilibrio elettrolitico è un compito altrettanto importante. Il trattamento si basa su antibiotici e farmaci per mantenere l'immunità.

Come prevenire la comparsa della malattia?

Come trattare la tempera nei gatti? Come comportarsi e prendersi cura dell'animale? In modo che queste domande non ti infastidiscano, sarà più facile prevenire l'apparizione della malattia. Ciò aiuterà un farmaco speciale, che si protrae per oltre un anno e protegge l'animale da molte malattie infettive. Quindi è necessaria una rivaccinazione ripetuta.

Soprattutto i gattini hanno bisogno di protezione contro le malattie infettive, dal momento che la loro immunità non è abbastanza forte. Si consiglia ai giovani individui di vaccinarsi due volte l'anno nel primo anno di vita, a partire dai due mesi di età. Si consiglia la prima vaccinazione in due mesi e la seconda in tre. È importante che non passino più di 21 giorni tra loro.

Un gatto adulto, di un anno, è sufficiente per un gatto. Esistono vaccini complessi da produttori importati e nazionali. Il proprietario del gatto sceglie il farmaco più appropriato.

È importante non dimenticare che prima dell'inoculazione è necessario eseguire sverminazione, cioè il trattamento da vermi e altri parassiti che vivono nel corpo dell'animale. Poiché l'animale è debole in presenza di parassiti, può causare effetti indesiderati dalla vaccinazione. La sverminazione viene effettuata una volta (in casi eccezionali due). Si prega di notare che questo dovrebbe avvenire non più tardi di 14 giorni prima che il gatto sia vaccinato.

Durante la malattia di un animale, non è raccomandato l'indebolimento del corpo, lo stato di stress, l'alimentazione della prole o il trasporto di un vaccino.

Il vaccino è sicuro. Ogni proprietario amorevole si prende cura in anticipo in modo che non si verifichi la tempera dei gatti. I sintomi, il trattamento e un alto rischio di morte sono tutti prevenibili.

Conseguenze del virus

La piaga nei gatti il ​​cui trattamento ha avuto un effetto positivo può ancora causare effetti indesiderati. Un animale che ha sofferto il disturbo in questione, essendo un gattino o in un'età più matura, può soffrire. Questo si manifesta nella compromissione del sistema immunitario e della funzionalità dell'intero organismo. Ad esempio, possono verificarsi varie malattie croniche. Alcuni animali devono mangiare cibo per tutta la vita.

Quindi, non dovresti rischiare la salute del tuo amato animale domestico, il tuo tempo e i tuoi nervi. È meglio prevenire la malattia. Pertanto, il vaccino è il modo più efficace. Inoltre, impedisce anche la comparsa di molte altre malattie infettive nei gatti.

Trattamento Vodka

Esiste un metodo popolare per trattare il disturbo considerato quando compaiono i primi sintomi. È importante identificare correttamente i segni di cimurro nei gatti e non confondersi con un'altra malattia. È meglio quando il veterinario stesso diagnostica "panleucopenia". In poche parole, ci sono altri disturbi che possono causare sospetti che il tuo animale domestico abbia una tempera. Nei gatti, il trattamento della vodka di questa malattia non è prescritto in nessuna clinica veterinaria. Sebbene tra le persone questo metodo sia molto comune. A giudicare dalle recensioni, questa tecnica ha un effetto positivo.

Contatta un veterinario o tratta un gatto con la vodka? Per decidere il proprietario dell'animale. Si raccomanda di non impegnarsi nell'auto-trattamento. Sarebbe meglio consultare uno specialista. Dopotutto, non è del tutto chiaro quali siano le conseguenze di tali esperimenti. Inoltre, puoi fare un errore con la diagnosi e curare il gatto per la malattia sbagliata.

per riassumere

1. Per prevenire malattie infettive, si raccomanda di vaccinare il gatto ogni anno.

2. È consigliabile essere vaccinati contro la rabbia.

3. Nel caso della morte dell'animale non è consigliabile iniziare un altro gatto, se non è vaccinato.

4. Se nella casa ci sono più persone contemporaneamente, in caso di malattia di un animale domestico è necessario vaccinare gli altri per evitare l'infezione.

5. I sintomi della cimurro nei gatti possono essere simili ad altre malattie, pertanto non è consigliabile stabilire da soli la diagnosi.

6. Non puoi impegnarti nell'auto-trattamento e sperare nel recupero del gatto senza alcun intervento. Devi contattare immediatamente uno specialista.

Sintomi e trattamento del chumka nei gatti

Il corpo del gatto è vulnerabile alle malattie del corpo umano. Una delle più gravi malattie feline è la panleucopenia, nelle persone comuni - tempera. I sintomi e il trattamento della tempera nei gatti devono conoscere ogni proprietario, poiché si tratta di una malattia molto pericolosa e rapidamente progressiva.

Come i gatti si ammalano

Eliminare la via dell'infezione significa ottenere un vantaggio significativo nella prevenzione delle malattie. Molti non sanno nemmeno se i gatti sono malati di peste. I tuoi animali domestici pelosi possono ottenere la panleucopenia. La principale fonte di infezione virale è costituita da feci, saliva, secrezioni mucose di animali malati. Il tuo preferito non ha nemmeno bisogno di contattare il corriere dal vivo. La tempera dei gatti viene trasmessa attraverso il contatto con l'ambiente esterno. Il virus può entrare nel corpo, anche se l'animale ha appena camminato attraverso l'erba, dove un portatore del virus ha recentemente camminato o annusato le feci di un altro gatto.

I gatti che hanno sofferto della peste continuano per circa un anno come portatori dell'infezione. Devono essere isolati dagli altri animali. È impossibile per un animale malato dare alla luce gattini entro un anno dopo che la malattia si è ritirata. Se ciò accade, sono possibili i seguenti scenari:

  • aborto spontaneo;
  • i bambini sono nati morti;
  • I gattini sono nati vivi, ma muoiono entro poche ore o giorni.

Inoltre, il parto per il corpo indebolito del tuo animale domestico può essere fatale.

sintomi

La panleucopenia è una malattia virale nei gatti. La sua particolarità è che è specifico per specie, cioè è pericoloso solo per una specie di animali. L'uomo, il cane e gli altri abitanti della casa non sono a rischio di infezione. Per rendere il trattamento più efficace, anche i proprietari dovrebbero conoscere le cause di alcuni sintomi, cioè capire come si comporta il virus nel corpo.

Come il virus infetta il corpo

Il virus è molto pericoloso e astuto. Non colpisce un tipo di cellula specifico, ma l'intero corpo. Una volta nel sangue, si diffonde attraverso gli organi e i sistemi. Il midollo osseo, il sistema linfatico, il sistema cardiovascolare, i polmoni, lo stomaco e l'intestino sono colpiti. I segni di cimurro nei gatti sono visibili già dopo la prima settimana di infezione, in gattini dopo 2-3 giorni. Durante questo periodo, il virus riesce a causare gravi danni all'organismo: provoca disidratazione, indigestione e insufficienza cardiaca acuta.

Forme della malattia

A seconda delle caratteristiche del flusso, queste forme si distinguono:

Super Sharp (Lightning)

Questa forma di tempera avviene in piccoli cuccioli. Il virus si diffonde rapidamente, si moltiplica e colpisce rapidamente tutti gli organi e i sistemi. C'è debolezza, brividi di animali, l'occhio nudo può vedere il tremito di tutto il corpo, non c'è appetito.

Nella forma supersharp nei gatti, la tempera si manifesta sotto forma di vomito e schiuma alla bocca di un colore giallo. I gattini si muovono a malapena, si trovano vicino all'acqua in una ciotola, ma non tentano di bere. La diarrea appare, spesso con sangue. Se il virus è penetrato nel sistema nervoso, i gattini diventano sensibili a qualsiasi suono, hanno paura della luce, cercano di nascondersi dalle persone.

Forma acuta

I gatti adulti soffrono. La diagnosi è ostacolata dal fatto che quando la tempera è asintomatica, non è possibile avere il tempo di salvare la vita dell'animale. Se il tuo animale ha una buona salute, la tempera non può provocare sintomi sintomatici per molto tempo. L'animale soffrirà di debolezza generale, ma esteriormente è difficile notarlo.

Puoi vedere questi sintomi: l'animale diventa meno mobile del solito, mangia di meno, dorme molto, la respirazione è difficile. Quando gli organi sono più colpiti, i sintomi della tempera nei gatti sono:

  • vomito (colore: verdastro, giallo, con schiuma);
  • diarrea (feci di colore verdastro, molto liquido);
  • la temperatura cambia con un'ampiezza elevata: sale a 41 gradi, quindi scende a 37;
  • se il tratto gastrointestinale è gravemente danneggiato, il sangue è visibile nel vomito
  • in caso di insufficienza cardiaca: una tosse che abbaia senza espettorato, le mucose diventano blu, il gatto inizia a respirare bocca aperta;
  • flusso di occhi;
  • liquidare dal naso;
  • occhi rossi;
  • naso caldo;
  • spesso ci sono focolai di infiammazione sulla pelle, si coprono di corteccia o possono causare pus;
  • Gli spasmi nella laringe e nello stomaco non permettono al gatto di bere, anche se l'animale ha molta sete, può mentire per ore nella ciotola, ma non bere nulla.

Se si riscontrano questi sintomi (almeno alcuni), il trattamento deve essere iniziato immediatamente. Le possibilità di sopravvivere a un gatto diminuiscono di ora in ora. Se dopo il trattamento la malattia è passata, l'animale avrà l'immunità per qualche altro anno, ma dopo dovrà essere vaccinato. Senza cure, l'animale muore in pochi giorni.

La tempera non appare sempre immediatamente, ma nella fase latente non è meno pericolosa.

subacuta

La tempera è insidiosa che anche i gatti vaccinati possono ammalarsi. C'è un cimurro nei gatti che sono stati vaccinati, negli stessi sintomi che nella forma acuta. I segni della tempera sono meno pronunciati e le probabilità di sopravvivenza sono quasi del 100%.

Diagnosi veterinaria

Un veterinario prende tre tipi di test:

Nelle feci del virus può essere determinato da campioni di laboratorio speciali. Il sangue mostra una forte diminuzione del livello dei leucociti (globuli bianchi responsabili dell'immunità). Per diagnosticare la peste può essere fatto entro un giorno, ma con sintomi evidenti, il trattamento inizia immediatamente.

Gruppi di rischio

Il più delle volte soffre di gatti da tempera all'età di sei anni. Ciò è dovuto al fatto che nel corso degli anni la resistenza dell'animale alle infezioni diminuisce. Le statistiche mostrano che la maggior parte dei gatti è malata da 6 a 8 anni. A rischio sono anche gattini e gatti giovani, i cui meccanismi protettivi non sono ancora sufficientemente formati. I gattini hanno una tempera in forma più grave rispetto agli adulti.

I gatti domestici hanno meno probabilità di soffrire di cimurro, in quanto hanno meno contatti con i loro parenti.

Moderni metodi di trattamento

Oggi molti gatti sono ammalati di peste. Il virus si diffonde rapidamente, può rimanere fuori dalla cellula per un lungo periodo e non perde la vitalità in condizioni estreme. Tutto il trattamento di questa malattia è mirato a superare i sintomi, prevenendo la distruzione di organi e la perdita delle loro funzioni, così come aiutare il sistema immunitario del gatto a far fronte alla malattia.

Il trattamento indipendente della tempera in un gatto è vietato dai veterinari, poiché questo spesso porta alla morte dell'animale. Solo uno specialista dopo un esame approfondito può determinare la gravità del danno agli organi del virus e prescrivere il trattamento più sicuro. Una persona normale senza un'istruzione veterinaria non può sapere come trattare la tempera nei gatti. La malattia è molto grave e spesso porta alla morte di animali domestici, quindi il corso dei farmaci viene sempre prescritto singolarmente.

Al fine di redigere correttamente un programma di trattamento, è necessario avere un'istruzione appropriata, e da soli si fanno solo danni. Non fidarti delle fonti online. Inoltre, è improbabile che tu possa trattare adeguatamente il trattamento, dal momento che molti farmaci vengono somministrati attraverso una flebo IV.

Trattamento di disidratazione

I sintomi sono trattati in base al grado della loro manifestazione. A causa di spasmi della laringe, diarrea, vomito, si verifica rapidamente la disidratazione. Per neutralizzare gli effetti nel sangue attraverso le soluzioni di gocciolamento di sali e sostanze nutritive (glucosio) vengono iniettati. Introdurre antibiotici e vitamine.

Altri sintomi

La piaga causa problemi cardiaci e respiratori. Per ridurre il carico sul cuore ed eliminare la probabilità di un attacco di cuore, gli antistaminici vengono somministrati al gatto. Durante il trattamento, l'animale riceve antibiotici e farmaci immunostimolanti. Lavare lo stomaco con una soluzione speciale a volte aiuta a far fronte ai sintomi associati al danno al tessuto gastrointestinale.

Un veterinario può prescrivere un ciclo di trattamento da una a due settimane. Se l'animale è in via di guarigione, è impossibile interrompere il corso prescritto di farmaci - la malattia può tornare indietro e curarla sarà molto più difficile. Un veterinario dovrebbe monitorare il processo di trattamento. Il gatto deve essere in condizioni speciali per il recupero per andare più veloce e il rischio di complicanze è minimo.

Condizioni di trattamento

La stanza in cui si trova il gatto con la tempera, è necessario aerare più volte al giorno. Se possibile, è necessario assegnare la stanza preferita per un periodo di trattamento separato. Raramente, gli animali che soffrono di cimurro vengono tenuti in ospedale o sottoposti a sovraesposizione generale nella clinica veterinaria a causa del rischio di infettare altri gatti. La stanza deve essere disinfettata con luce ultravioletta o ipoclorito di sodio. La pulizia umida non fa male.

Gli animali domestici, così come i familiari, hanno bisogno della tua cura, supporto, comprensione. Le statistiche mostrano che, con buona cura, i gatti battono più spesso la tempera.

Nei gatti con una tempera, gli occhi scorrono e fluiscono dal naso. I proprietari dovrebbero pulire questi liquidi per evitare la re-autoinfezione. Un veterinario prescrive un farmaco in cui le salviette sono inumidite con cui pulire il viso e il naso di un gatto.

La luce diretta del sole e forti rumori possono irritare il sistema nervoso di un gatto. Quando si tempera, il suo comportamento è difficile da prevedere. È desiderabile fornire all'animale malato un riposo durante il trattamento.

cibo

Durante il trattamento, si consiglia di alimentare il gatto con il cibo che viene facilmente assorbito dal corpo. Se l'animale non vuole mangiare, non è necessario forzarlo. La tempera causa crampi allo stomaco e indigestione, quindi è auspicabile iniettare la maggior parte dei nutrienti attraverso una flebo. In casi particolarmente gravi, i gatti vengono addirittura completamente trasferiti alla nutrizione endovenosa. Se il tuo animale domestico si sta riprendendo e sta mangiando da solo, puoi dare questo cibo:

  • latte acido;
  • brodo di carne;
  • ricotta morbida

A 4-5 giorni di trattamento, è possibile includere i seguenti prodotti:

  • piccola carne tritata;
  • pesce di mare disossato.

Alimenti fortemente vietati che contengono molte fibre. Questi includono pane, tutti i cereali, verdure e verdure.

La dieta dovrebbe essere seguita alcuni mesi dopo il recupero, fino a quando il corpo è più forte. L'elenco dei prodotti consentiti e vietati viene prodotto individualmente da un veterinario.

prevenzione

Prevenire la malattia è molto più facile che dopo averlo trattato. Inoltre, i farmaci per la tempera non sono ancora stati trovati, e la lotta contro i sintomi e il rafforzamento del sistema immunitario non porta sempre a una conclusione vittoriosa.

Il modo più semplice per prevenire l'infezione è la vaccinazione. La validità di questo vaccino non è più di un anno, dopo di che è necessario inserire di nuovo il farmaco. Protegge non solo dalla tempera, ma anche da una serie di altre malattie infettive.

Il primo gattino vaccinato viene fatto in due mesi. I gattini fino a un anno richiedono due vaccini antivirali, il secondo dei quali avviene quando l'animale raggiunge i tre mesi di età. I bambini hanno ancora un'immunità debole e hanno bisogno di maggiore protezione. L'intervallo tra le vaccinazioni nel primo anno di vita non supera le tre settimane.

Prima di ogni vaccinazione, il gatto deve sottoporsi a un ciclo di farmaci contro i parassiti intestinali. I vermi possono influenzare l'effetto del vaccino in modo inaspettato. La de-etichettatura viene effettuata immediatamente prima dell'introduzione del vaccino (non più di 2 settimane).

La vaccinazione è sicura al 100%. Puoi scegliere tu stesso il farmaco - ci sono diversi tipi di vaccinazioni antivirali. Non trascurare questo, perché la salute del tuo animale dipende dal vaccino.

effetti

La tempera è una malattia grave e molto pericolosa nei gatti. Anche dopo il recupero, l'animale sentirà gli effetti del virus. Il virus uccide il sistema immunitario e distrugge i tessuti di tutto l'organismo. A causa della disfunzione di organi, possono svilupparsi sintomi spiacevoli e malattie croniche. Se i gattini erano malati di peste, e sono riusciti a sopravvivere, potrebbero esserci dei ritardi nello sviluppo. A causa del grave danno agli organi dell'apparato digerente, che quasi sempre accompagnano la tempera, molti gatti devono mangiare una dieta speciale per il resto della loro vita.

Malattia nei gatti: sintomi della malattia, trattamento, prevenzione

La tempera è una malattia grave che colpisce i gatti selvatici e domestici. È causato da un virus estremamente comune nell'ambiente. Quasi tutti i gatti domestici sono stati esposti ad esso almeno una volta nella vita. Una malattia che si sviluppa rapidamente dopo l'ingresso del virus nel corpo è un pericolo mortale. Tuttavia, se aiuti il ​​tuo animale al momento giusto, sarà in grado di riprendersi da una grave malattia. Ogni proprietario di gatti è obbligato a sapere che cosa è una cimurro nei gatti. I sintomi dovrebbero essere riconosciuti nella fase iniziale della malattia, solo questo ti eviterà di perdere un amico lanuginoso. Leggi nel nostro articolo tutto su lettiere per gatti, metodi di trattamento e prevenzione. Dopotutto, se consapevole, significa armato.

Cos'è la tempera?

Panleucopenia: il nome ufficiale della cimurro del gatto. Il virus che causa la malattia si chiama gatto panleucopenia o FPV. Appartiene alla famiglia dei parvovirus. La malattia fu riconosciuta ufficialmente all'inizio del XX secolo, ma probabilmente esistette per centinaia di anni. Il parvovirus felino infetta e distrugge le cellule in rapida crescita e in divisione: nell'intestino, il sistema circolatorio, durante la gravidanza con la crescita del feto. Può colpire il cervelletto e persino la retina. Attacca il midollo osseo e il sistema linfatico, causando una deficienza in tutti i tipi di globuli bianchi (panleucopenia) e globuli rossi (anemia). Da qui il nome della malattia. "Leucopenia" è un basso livello di leucociti, il prefisso "pan" è una forte riduzione della produzione di globuli bianchi. Un parvovirus aggressivo è molto stabile, non è nemmeno imbarazzato da condizioni meteorologiche avverse - può essere nell'ambiente per circa un anno e aspettare il momento giusto per infettare il gatto. Il periodo di incubazione della malattia è in genere inferiore a 14 giorni, lo sviluppo rapido e doloroso dei disturbi peggiora bruscamente le condizioni dell'animale e il gatto può essere vicino alla morte.

Nella maggior parte dei casi, la peste è infetta da un animale infetto.

Come e dove può infettare un gatto?

L'infezione penetra direttamente nel corpo del gatto quando comunica non solo con un animale malato, ma anche a contatto con sangue infetto, feci e persino pulci. Inoltre, una persona può essere portatrice del virus - se l'igiene non viene osservata dopo il contatto con animali o oggetti e oggetti potenzialmente infetti. Il virus rimane nelle ciotole per gatti, nei letti, sui giocattoli e sui vestiti. È abbastanza resistente alla disinfezione, i mesi estivi sono particolarmente pericolosi - questo è il momento più favorevole per la diffusione del virus. Durante questo periodo, i gatti hanno maggiori probabilità di entrare in contatto con altri animali e andare fuori. Sfortunatamente, i gattini molto piccoli sono soggetti alla malattia. Anche un neonato può essere infetto. Diventa infetto dalla madre durante lo sviluppo fetale. Già dopo la nascita, la panleucopenia può entrare nel corpo di un gatto e attraverso il latte di un gatto madre malato.

I giocattoli del gatto possono essere portatori del virus della peste

I sintomi della tempera (panleucopenia)

I sintomi iniziali di una tempera sono di solito le infezioni del tratto respiratorio superiore: frequenti starnuti prolungati, abbondante naso che cola, lacrimazione e infiammazione agli occhi. Con il progredire della malattia, i sintomi diventano più gravi:

  • Febbre - aumento rapido della temperatura.
  • Perdita di orientamento: poiché il virus colpisce il cervelletto, il gatto può perdere l'equilibrio, camminare, oscillare da un lato all'altro o non avere affatto la forza di alzarsi in piedi.
  • Diarrea - l'infezione si diffonde nell'intestino.
  • Vomito - lungo e doloroso.
  • Rifiuto di mangiare
  • Letargia e sonnolenza
  • Aggressione.
  • Immunità ridotta - la tempera rende il corpo più suscettibile ad altri virus e infezioni.
  • Tremor.
  • Danni alla retina - diventa grigio.

I sintomi della cimurro felino possono variare e apparire come altre malattie, come l'infezione da Salmonella, pancreatite, infezione del virus dell'immunodeficienza felina o infezione della leucemia felina. È importante diagnosticare correttamente la malattia.

Sonnolenza e sonnolenza - uno dei sintomi della cimurro felino

Ricevimento dal veterinario

Un gatto ha maggiori probabilità di vincere la lotta contro la cimurro se il trattamento inizia in tempo. Dovresti portare immediatamente il tuo animale dal veterinario, notando il deterioramento della salute e i sintomi del virus. Ciò farà una diagnosi accurata e inizierà il trattamento il più presto possibile. Il pericolo di cimurro felino è che i suoi sintomi sono simili a malattie meno pericolose. Ad esempio, avvelenamento. Per ottenere una diagnosi corretta, il veterinario eseguirà probabilmente un esame del sangue biochimico per esaminare il livello dei leucociti e l'analisi delle feci del gatto per individuare la presenza del virus. Il veterinario può anche sentire un intestino addensato e linfonodi ingrossati durante l'esame iniziale e la palpazione, che combattono le infezioni e si infiammano durante una malattia. Questo lo aiuterà a fare la diagnosi.

Un rapido appello al veterinario è la condizione principale per una pronta guarigione.

False diagnosi

Come con qualsiasi tipo di ricerca di laboratorio, in rari casi sono possibili risultati falsi positivi e falsi negativi su test che determinano il cimurro del gatto. Quando è possibile?

  • In una fase iniziale della malattia, i test possono mostrare risultati falsi negativi.
  • I gatti che sono stati recentemente vaccinati contro la tempera possono avere risultati falsi positivi.

Se hai dei dubbi sulla diagnosi del tuo gatto, puoi chiedere al veterinario di ripetere l'analisi o usare altri metodi per determinare la malattia.

Un esame del sangue rivela una diminuzione del conteggio dei leucociti.

trattamento

Il trattamento si concentra sulla prevenzione della disidratazione prolungata, garantendo l'apporto di nutrienti e l'interruzione di un'infezione secondaria. Anche se gli antibiotici non uccidono il virus, sono ancora necessari: i gatti infetti hanno un rischio più elevato di infezioni batteriche. Il loro sistema immunitario è debole e non completamente funzionante (a causa di una diminuzione dei globuli bianchi) e i batteri degli intestini danneggiati possono entrare nel sangue e causare infezioni. Nei casi più gravi, il gatto può essere ricoverato in ospedale. Il trattamento classico è:

  • Iniezioni di vitamine.
  • I contagocce nutrienti di supporto.
  • Farmaci volti a normalizzare l'equilibrio idrico nel corpo.
  • Farmaci che prevengono la nausea e rinnovano l'appetito.

Quando il gatto inizia a mangiare e bere senza vomito successivo, le è permesso di andare a casa, dove il trattamento continua. Di solito prescritto diete leggere e farmaci contro la nausea e il vomito. Oltre all'assunzione di liquidi e droghe, il gatto durante la malattia dovrebbe ricevere molta attenzione. Stirare lei, parlare, stare vicino - questo aiuterà l'animale sofferente a non perdere la volontà di vivere. L'obiettivo del trattamento di mantenimento è di far sentire il gatto a suo agio e aiutare il sistema immunitario a combattere il virus.

Una condizione importante per il recupero è comfort e calore.

Tasso di sopravvivenza

Un risultato favorevole dipende da diversi fattori:

  • l'età del gatto;
  • condizioni del sistema immunitario;
  • il tempo intercorso tra l'inizio della malattia e l'inizio del trattamento.

Se un gatto sopravvive durante i primi cinque giorni della malattia, le sue possibilità di guarigione aumentano rapidamente. Sfortunatamente, senza un trattamento di mantenimento, fino al 90% dei gatti infettati dal virus della peste felina muoiono. Nella maggior parte dei casi, questa malattia è fatale per i gattini, ma anche per i gatti adulti e forti, questo virus è molto pericoloso. E ora riguardo al bene: se sei un proprietario attento e responsabile, noterai facilmente qualcosa di strano nel comportamento del tuo animale domestico, e contatta immediatamente il tuo veterinario. E questo a volte aumenta la probabilità di un risultato favorevole.

Il trattamento precoce aumenta le probabilità di un esito favorevole.

prevenzione

La prevenzione è vitale per la salute del tuo gatto. Oggi esistono vaccini che offrono un'eccellente protezione contro la panleucopenia. Come funziona? Una forma inattiva o alterata del virus viene introdotta nel corpo del gatto. Il sistema immunitario lo percepisce come una minaccia reale e inizia a produrre anticorpi per attaccarlo e neutralizzarlo. Questi anticorpi proteggeranno il gatto in futuro. La vaccinazione è altrettanto importante per gli animali da strada come per gli animali domestici, in quanto il virus può andare ovunque.

La maggior parte dei gatti riceve il primo vaccino tra le sei e le otto settimane di età, quindi prende più vaccinazioni finché il cucciolo non raggiunge le 16 settimane di età. I gattini possono anche ricevere l'immunità temporanea attraverso il colostro - il primo latte che i gattini ricevono dalla madre. Questa è chiamata "immunità passiva" e per quanto tempo protegge i gattini dall'infezione dipende dal livello di anticorpi protettivi prodotti dalla madre. Ma la protezione raramente dura più di 12 settimane.

  • Gatti adulti

Il programma di vaccinazione per gli animali domestici adulti varia a seconda dell'età e della salute del gatto, così come il rischio di infezione nell'ambiente e la probabilità di contatto con un animale già infetto.

  • Gatti che hanno già sofferto di una malattia

I gatti sopravvissuti alla panleucopenia hanno un'immunità permanente a questa malattia e non richiedono successive vaccinazioni. Tuttavia, i vaccini contro altre malattie sono ancora necessari e importanti. Il tuo medico dovrebbe programmare le vaccinazioni necessarie che meglio si adattano al tuo animale domestico.

Indipendentemente dal fatto che il tuo vaccino sia stato vaccinato o no, il disagio del gatto può essere curabile. In definitiva, se un gatto sopravvive dipende da quanto è forte il suo sistema immunitario, se ha malattie associate o croniche e quanto bene si nutre. E questo dimostra ancora una volta che è necessario monitorare costantemente la salute dell'animale, e non solo quando l'animale si ammala.

Vaccinazione - eccellente prevenzione della lettiera per gatti.

La malattia è pericolosa per l'uomo?

La tempera felina non è pericolosa per gli esseri umani, ma possiamo diffondere indirettamente la malattia. Ad esempio, in contatto con un animale malato. Pertanto, è importante monitorare l'igiene.

La piaga dei gatti, sintomi: video

Guarda il video con i commenti e le raccomandazioni del veterinario

Malattia nei gatti: i primi segni, sintomi e trattamento

La tempera felina, nota anche come panleucopenia felina, è una malattia alla quale il "proprietario del gatto" parla molto, ma in realtà in pochi lo hanno incontrato. Per fortuna. Ma non è sempre stato così. Più di recente, la cimurro nei gatti è stata una delle cause più comuni di morte per gattini e giovani animali. Tutto è cambiato solo nel 1950. Fu in quel momento che apparve il primo vaccino relativamente efficace. Ma il virus è ancora intorno a noi. Rifugi per animali, negozi di animali e mercati "grigi" (la disinfezione è una rara eccezione alla regola), gli stati poveri sono tutti focolai naturali di infezione. Il pericolo del patogeno non è solo nella sua virulenza e nel grado di mortalità, ma anche nella capacità di riorganizzare e modificare costantemente. È possibile che il mondo incontrerà più di una volta forme più aggressive di tempera, per proteggersi contro le quali gli scienziati dovranno sviluppare nuovi farmaci.

Informazioni generali

Immediatamente, un mito dovrebbe essere dissipato. Un cane di un gatto non può essere infettato da una tempera e anche un gatto da un cane. La causa degli agenti patogeni. Nonostante l'origine virale di entrambe le malattie, i virus ci sono completamente diversi. In poche parole, la classica piaga dei carnivori nei gatti non si verifica (in teoria). È interessante notare che il virus di tipo cane è estremamente simile all'agente causale del morbillo umano. La somiglianza è che alcuni veterinari usano vaccini contro il morbillo umano per vaccinare i cani. Nei gatti, non ci sono "parenti" tra i patogeni umani.

Ma! L'agente eziologico del cimurro felino è simile nelle proprietà e nella struttura del virus che causa l'enterite da parvovirus nei cani. Fortunatamente, la capacità di "incrocio" reciproco di questi microrganismi non è riportata. Questo è impossibile (per ora, comunque). Ma c'è sempre la probabilità di una mutazione spontanea, dopo di che i virus possono acquisire questa capacità.

Ma prima devi capire perché e perché la versione felina della tempera si chiama panleucopenia. Cosa significa questo termine medico? La parola è usata per indicare la patologia in cui il numero di tutti i tipi di leucociti nel sangue di un animale (o una persona) diminuisce drasticamente. Questo accade perché il virus attacca prima sia il midollo osseo che il tessuto linfoide dell'intestino. In generale, qualsiasi panleucopenia è molto, molto brutta.

Si noti che la varietà dei gatti di patologia non è pericolosa per gli esseri umani. L'infezione non è minacciata dalle persone, in nessuna circostanza.

Circa le cause del pericolo di malattia

I leucociti sono cellule del sangue che sono responsabili della protezione del corpo contro qualsiasi fattore patogeno dall'ambiente esterno (e non solo). Se ce ne sono pochi, l'immunità dell'animale soffre molto, il che può causare il polmonite o un'altra malattia infettiva in qualsiasi momento.

Per quanto riguarda la mortalità e le prospettive degli animali durante l'infezione. Sfortunatamente, non sono troppo luminosi. In particolare, i tassi di mortalità dei gattini malati raggiungono il 90%. Altre spiacevoli caratteristiche del patogeno includono la sua resistenza relativamente elevata nell'ambiente esterno. Molti casi sono stati descritti quando le persone che hanno portato a casa un gattino in cambio di un gatto morto di panlekopeenia hanno perso un nuovo animale domestico. E questo nonostante il fatto che il primo animale potesse morire anche un anno fa. Cosa dire dei rifugi per animali senzatetto, dove la copertura dell'intero allevamento può raggiungere il 100%. Ci sono spesso casi in cui i gattini, che sono stati portati via da lì, sono morti senza eccezioni.

Se il gatto è fortunato, e si riprende, gioire presto. Di norma, il virus rimane per sempre nel suo corpo e quindi l'animale diventa un ambulante ambulante dell'infezione. A contatto con gatti non vaccinati, le probabilità di infezione sono vicine al 70%. Inizialmente, i gattini sono predisposti alla malattia, ma tutti i gatti non vaccinati sono facilmente infetti e gravemente malati. Il numero massimo di casi rilevati si verifica nei periodi primaverili ed estivi.

Si stima che dal 2011 circa l'incidenza dei gatti negli Stati Uniti, nell'UE e in Russia sia diminuita costantemente, ma i veterinari sono scettici. C'è già una descrizione di alcuni strani casi in cui si può sospettare che la tempera sia stata causata dalla "migrazione" del virus enterite del parvovirus canino. C'è anche il sospetto che, in alcune condizioni, l'agente causale del cimurro canino, che "si deposita" nel corpo del visone, possa causare malattie nei gatti. Mentre non ci sono ricerche attendibili e prove dirette, ma nello stesso 2011, veterinari italiani e americani hanno pubblicato diversi rapporti interessanti (Mara Battilani, Andrea Balboni, Martina Ustulin, Massimo Giunti, Alessandra Scagliarini, Santino Prosperi). Quindi lo scetticismo degli specialisti è comprensibile.

È possibile che in breve tempo cani e gatti possano acquisire una nuova malattia causata da un ceppo mutato del virus.

Modi di infezione

La panleucopenia è altamente contagiosa. Ciò è dovuto al fatto che il gatto malato, che soffre di vomito grave e diarrea costante, satura l'ambiente con milioni di virus "freschi". E loro, come già ricordiamo, sono molto stabili e possono mantenere la loro virulenza per lungo tempo. Fortunatamente, il virus non è trasmesso almeno per via aerea o trasmissibile (attraverso punture di insetti) da. Si diffonde con metodi meccanici, cioè l'agente patogeno può essere trasferito fisicamente su vestiti, scarpe, zampe di animali malati, ecc.

Considerando che i gatti sono riconosciuti come pulitori, non è sorprendente che se un virus si infila nel pelo di un animale, si ritrova rapidamente nel suo tratto digestivo. Pertanto, l'agente patogeno viene trasmesso dal metodo alimentare, poiché l'infezione si verifica spesso quando un gatto mangia cibo e acqua contenente un virus.

Tassi di mortalità

I gattini, la cui madre nutriva e nutriva normalmente e nutriva la loro prole senza complicazioni, hanno un'innata resistenza al virus della panleucopenia. Ma funziona solo fino a 11 settimane (questo periodo può variare in modo significativo). Questa protezione è dovuta agli anticorpi prodotti dal corpo del gattino insieme al colostro materno. Si ritiene che il periodo massimo di validità - 16 settimane. Ma già all'età di 12-13 settimane la probabilità della malattia aumenta di circa il 35%, e quindi non dovresti particolarmente sperare nella natura. Anche il tasso di mortalità nei gattini è elevato a causa del loro basso peso corporeo e pertanto la disidratazione dovuta a diarrea e vomito si verifica molto più rapidamente rispetto a quando i giovani sono confrontati con gli animali adulti. Oggi alcuni ricercatori suggeriscono che l'infezione può verificarsi anche durante il periodo in cui l'immunità del "latte" è ancora al culmine della sua attività. Molto probabilmente, questo è dovuto al numero di corpi virali nel corpo.

È logico che il tasso di mortalità sia più alto nei gatti che ricevono malnutrizione e / o malnutrizione. Il sovraffollamento e l'assenza di una normale ventilazione sono un altro importante fattore predisponente. Infine, l'assenza di una disinfezione completa e regolare nella stanza in cui sono tenuti gli animali è garantita quasi al 100%. Considera che se nella stanza c'era un gatto malato almeno una volta, è necessario lavare a fondo tutte le superfici con candeggina a base di cloro. Alcune fonti raccomandano l'uso di fenolo per questo, ma vorremmo fortemente sconsigliarlo.

Il fenolo, anche in piccole concentrazioni, è un veleno assolutamente mortale per i gatti. Credimi, il cloro ucciderà il virus altrettanto bene.

Ci sono portatori di vita del virus?

Probabilmente no. La tempera di questo gatto è molto diversa dal cane. Nei cani, anche se recuperati "con successo", il patogeno rimane nel corpo per sempre in oltre l'80% dei casi (specialmente nei tronchi nervosi). Il ruolo principale nella diffusione della malattia nei gatti sono già gli animali malati e la loro selezione. Ma ancora nei periodici veterinari puoi trovare riferimenti al decorso asintomatico della malattia. Tali gatti, così come quelli che hanno recentemente recuperato (molte settimane dopo la scomparsa dei sintomi) sono anche portatori dell'infezione. Tuttavia, secondo le informazioni pubblicate per la prima volta dall'associazione internazionale dei veterinari nel 1971, esiste il trasporto in gatti. Ma nessuna ricerca vera e propria è stata finora condotta, quindi questa ipotesi rimane nel campo della teoria.

Il fatto è che più tardi i virologi verificarono ancora una volta i materiali di quello studio. È emerso che in sei cuccioli, i ricercatori hanno identificato uno stato portatore... della durata di 43 giorni. Il termine, ovviamente, non è il più piccolo. Ma non raggiunge lo stato di portatore "a tutti gli effetti". In ogni caso, è praticamente impossibile proteggere un animale non vaccinato dalle infezioni. Se porti il ​​tuo animale domestico alla mostra, è completamente impossibile.

Si ritiene che dal momento del recupero fino alla completa scomparsa del virus dal corpo del gatto possono essere necessarie fino a sei settimane. Ma tali situazioni non si applicano ai casi di vero trasporto. Ancora una volta, ci sono alcuni virologi che credono che, in realtà, il virus della panleucopenia possa ancora persistere nelle cellule di un gatto recuperato e "accompagnare" l'animale nella sua intera vita futura. Qualunque cosa fosse, ma i gatti che si erano ripresi avevano sempre formato un'immunità permanente. Tuttavia, questo si applica a quasi tutte le infezioni da parvovirus (e non solo nei gatti). A proposito, l'aspettativa di vita cambia per i gatti che hanno avuto una tempera? Se l'animale è stato curato e recuperato, allora no. Nei casi in cui il gatto è stato concesso alla volontà di Provvidenza, il suo corpo sarà significativamente indebolito. Questi animali sono molto più malati e muoiono prima.

Patogenesi della malattia

Va notato che, secondo i materiali della ricerca moderna, il virus della panleucopenia non si è presentato oggi o ieri. Ha accompagnato i gatti durante tutti i periodi della loro evoluzione, adattandosi con successo all'organismo del trasportatore. Tutte le specie di gatti selvatici, così come alcuni procioni sono suscettibili di esso. Forse in natura, il virus può circolare tra altre specie, ma finora non si sa nulla a riguardo. Quindi, cosa fa l'agente causale quando entra nel corpo di un animale suscettibile?

Subito dopo la penetrazione del virus, inizia a moltiplicarsi attivamente nel tessuto linfoide del timo e della milza. Dato che quest'ultimo è uno dei più grandi depositi di sangue del corpo, l'agente patogeno si diffonde il prima possibile a tutti gli organi e i tessuti. Presto egli "radicò" nel tessuto linfoide dell'intestino, così come nel midollo osseo e nei linfonodi. È interessante notare che, a questo proposito, la malattia è molto simile alla leucemia. Inoltre, i sintomi primari sono simili all'avvelenamento e quindi un gatto malato può essere trattato in modo errato. Di norma, il periodo di incubazione è di 3-5 giorni, a volte questo periodo può essere ridotto (in gattini) o aumentare (negli animali domestici adulti).

È interessante notare che la panleucopenia, nonostante gli alti tassi di mortalità, ha molte forme leggere e lente.

Tutto dipende dallo stato generale di salute e dall'età del gatto, dalle quantità di virus che sono entrate nel suo corpo, dalle caratteristiche della nutrizione, dall'intensità dell'immunità. La grave condizione degli animali malati è in gran parte dovuta alla distruzione e ulcerazione del tubo digerente, causando gravi intossicazioni, vomito e diarrea. Inoltre, poiché allo stesso tempo, il midollo osseo, che è responsabile del rilascio di cellule protettive, è influenzato, il corpo dell'animale diventa molto suscettibile a tutte le infezioni batteriche secondarie. Ma questo non è il peggiore. Nei casi gravi di malattia, l'intestino di un gatto è più simile a un setaccio. Passa facilmente una massa di tossine e i microrganismi stessi nel flusso sanguigno, motivo per cui il gatto sviluppa rapidamente la sepsi. Inoltre, l'aspetto delle tossine nel sangue viene talvolta registrato per 3-5 giorni prima del momento in cui la malattia stessa si manifesta.

Tutto ciò porta a livelli fatali di disidratazione e sepsi. Inoltre, i casi sono descritti quando dall'intestino, ulcerati e infiammati sotto l'azione del virus, tutto il contenuto ha cominciato a filtrare direttamente nella cavità addominale. Di conseguenza, peritonite e morte.

Quadro clinico

Quali sono i sintomi della tempera nei gatti? Qualsiasi proprietario di gatti esperto, pronunciando la parola "panleucopenia", ha immediatamente un'immagine di una malattia molto terribile e al 100%. Certo, questo è in parte vero, ma molti semplicemente non sanno che i gatti soffrono di forme abbastanza moderate della malattia. Inoltre, a volte i proprietari non hanno nemmeno il tempo di capire che il loro animale domestico è malato di qualcosa di serio, dal momento che i segni clinici rapidamente emergenti svaniscono altrettanto rapidamente. Ma tutto questo, ovviamente, si applica solo agli animali che sono nella "piena fioritura della forza". Nei gattini, questa malattia è davvero estremamente difficile ed è caratterizzata da un altissimo grado di mortalità.

Ricorda che il trattamento domiciliare in questo caso è impossibile! Sebbene solo gli animali domestici trattati nella clinica abbiano qualche possibilità di recupero.

Più giovane è l'animale al momento della malattia, più la prognosi è dubbia. Se un gattino per qualche motivo non ha ricevuto o ricevuto meno colostro materno nelle prime ore di vita, allora potrebbe ammalarsi il quinto giorno dopo la nascita. E questa è una garanzia di morte del 100%. Per via endovenosa, non entrerai in una tale briciola, e quindi non sarai in grado di affrontare la disidratazione. Questo è il motivo per cui nei gattini, la panleucopenia si verifica quasi sempre in forma acuta e anche ultra-acuta, portando alla morte degli animali in poche ore. Gli stomaci di questi animali domestici sono molto gonfiati, quando si sondano, i gattini letteralmente "urlano" dal dolore.

Contrariamente alla credenza popolare, con la panleucopenia, la temperatura corporea negli animali malati praticamente non aumenta. Al contrario, scende così tanto che persino un animale domestico ha ancora un corpo freddo al tatto. La morte arriva sullo sfondo di diarrea incessante e grave disidratazione, accompagnata da intossicazione. Se il gattino è sopravvissuto per almeno tre giorni dall'inizio della diarrea, ha buone probabilità di sopravvivenza. Ovviamente, subordinatamente alla fornitura di almeno cure mediche di base. I segni del recupero sono semplici: il gatto inizia a mangiare e la sua sedia si normalizza.

Si noti che con la diarrea causata dalla panleucopenia, le masse fecali acquisiscono un colore bruno-grigiastro e un odore completamente intollerabile. Poiché le feci contengono un gran numero di cellule epiteliali distaccate, diventano mucose. Inoltre, a causa di gravi danni intestinali, la comparsa di impurità ematiche abbondanti nelle masse fecali non è esclusa. Una caratteristica eccezionalmente caratteristica di disidratazione molto grave è la terza palpebra. Se "galleggia" sul bulbo oculare del tuo animale domestico, deve essere urgentemente portato in clinica, i metodi di trattamento folcloristici non saranno d'aiuto qui! Nei casi più rari, un gatto malato può avere un aumento della temperatura a breve termine e piuttosto grave, ma la febbre lascia rapidamente il posto all'ipotermia. Quindi i primi segni di una cimurro in un gatto sono apatia, grave diarrea e calo della temperatura corporea. Se vedi questi sintomi nel tuo animale domestico, visita immediatamente un veterinario.

note

Come abbiamo detto, nei gatti di età più matura, la malattia non si manifesta tanto. Questi animali domestici possono sedersi per ore davanti a una ciotola di cibo, senza mostrare alcun interesse per il cibo. Inoltre, gli animali diventano apatici, quasi non sono influenzati dagli stimoli provenienti dall'ambiente esterno. Il loro cappotto diventa infeltrito e noioso, i vecchi non si leccano, perché non hanno la forza per farlo.

L'esperienza dei veterinari di tutto il mondo dice che la malattia ha i cosiddetti "punti critici", dopo aver superato il quale l'animale muore o si sta riprendendo.

In particolare, se la condizione del gatto adulto dopo 12 ore dal momento della manifestazione luminosa dei segni clinici si stabilizza, allora quasi certamente si riprenderà. I gattini non sono così semplici, ma abbiamo già detto che dopo tre giorni possiamo anche sperare in una ripresa. Si noti che anche dopo la normalizzazione della condizione dell'animale, la cura dovrebbe essere molto attenta. L'immunità dell'animale in questo momento è quasi zero, e quindi l'animale domestico può uccidere qualsiasi malattia infettiva di origine virale o batterica. Ma anche i cambiamenti nel corpo dopo la tempera sono "non peggiori di" qualsiasi malattia.

Malattia in gatte gravide e ipoplasia cerebellare nei gattini

Sai già che il virus preferisce attaccare rapidamente dividendo le cellule del tessuto linfoide. Ed è estremamente pericoloso per tutti gli stessi gattini, in quanto hanno la formazione del sistema reticolo-endoteliale e immunitario del corpo. Se questo processo viene interrotto, l'animale non si aspetta nulla di buono e in futuro le complicanze saranno gravi (fino a malattie autoimmuni). Ma è molto peggio quando il virus infetta i tessuti e gli organi di un gattino non ancora nato. Lo stesso gatto, come abbiamo detto sopra, potrebbe non soffrire affatto. Ma per i suoi cuccioli finisce nel fallimento. Di norma, se il tuo animale domestico gravido aveva leucopenia, partorirà una progenie morta. Ma questo, a proposito, non è l'esito peggiore.

La gravidanza nei gatti dura dai 62 ai 67 giorni. Se l'infezione si verifica nelle ultime due settimane prima della nascita, il virus per qualche motivo colpisce più spesso il cervello fetale. Specificamente - il cervelletto. Non è ancora chiaro perché ciò stia accadendo, perché il cervello è protetto dalla barriera emato-encefalica, e quindi sarebbe molto più facile per il virus scegliere un altro "rifugio".

Resta il fatto che è il cervello ad essere colpito, le cui conseguenze sono estremamente spiacevoli.

I gattini sono nati già avendo una coordinazione compromessa. All'inizio, non è troppo evidente. Ma non appena iniziano a gattonare, è facile vedere la rigidità, l'incoerenza e la grave inibizione dei loro movimenti. Ciò accade a causa di uno sviluppo improprio del cervelletto e della parziale degradazione dei suoi tessuti. Quando si sondano i muscoli di un gattino, si scopre che sono pigri e come "bolliti", i muscoli dell'animale sono spesso scossi da un forte brivido. La pratica mostra che almeno il 90% degli animali infetti in utero rimane cieco. Hanno spesso convulsioni. Stranamente, i gattini non soffrono di mancanza di appetito: mangiano bene e crescono non peggiori dei loro pari sani.

A volte questi animali si adattano bene alle loro condizioni, ma nel tempo i sintomi delle lesioni cerebellari possono peggiorare. Se l'animale domestico può usare normalmente il vassoio (la loro capacità di apprendimento è buona) e almeno in qualche modo muoversi, quindi con la minima cura non vivrà peggio di animali sani.

A proposito, cosa succede quando si sviluppa la cimurro nei gatti che allattano? In questo caso, l'ipoplasia cerebellare non minaccia la sua prole, ma i gattini con il 100% di probabilità di ammalarsi con la normale forma di panleucopenia, poiché il virus può essere rilasciato dal corpo insieme al latte.

La vaccinazione di gatti gravidi porta allo sviluppo di ipoplasia?

Sì, questo può accadere, ma solo nel caso di una grave violazione delle regole di vaccinazione. Più precisamente, in situazioni in cui un gatto in stato di gravidanza viene vaccinato con un vaccino vivo (fatto sulla base di un agente patogeno indebolito).

Ricorda che questo farmaco non può gestire i gatti in gravidanza e in allattamento, così come i gattini la cui età è inferiore a quattro settimane!

Nei casi in cui è necessario vaccinare un animale domestico che si trova in una posizione "interessante", utilizzare un vaccino "morto" costituito da un virus disattivato (ucciso). È completamente sicuro e, anche teoricamente, non può causare malattie.

Inoltre, anche con la vaccinazione di routine dei gatti adulti, si raccomanda vivamente di controllare il livello di anticorpi nel loro plasma sanguigno. La vaccinazione viene applicata solo nel caso in cui le cifre siano inferiori alla norma.

Tecniche diagnostiche

Se un gatto relativamente giovane con diarrea, vomito e bassa temperatura corporea arriva dal veterinario, inizierà immediatamente a sospettare di avere una panleucopenia. Se l'analisi del sangue rivela un livello ridotto di leucociti e non vi è alcuna storia di vaccinazioni nella storia, la diagnosi iniziale può essere considerata confermata. Ma non così semplice, sfortunatamente.

Vari veleni, leucemia felina, salmonellosi e alcune altre cause possono causare un quadro clinico simile, ma con tutte queste patologie è estremamente raro un forte calo del livello dei leucociti. La panleucopenia giustifica pienamente il suo nome - entro la fine della prima settimana dopo l'insorgenza dei segni clinici, può essere molto difficile trovare i leucociti negli strisci di sangue di un animale malato. Più basso è il loro livello, più diventa incerto il recupero. Il peggiore di tutti è i neutrofili: nei casi gravi della malattia, non possono essere trovati affatto. Al contrario, se il numero di leucociti aumenta in un esame del sangue, questo indica chiaramente l'inizio del recupero. Infine, in caso di avvelenamento è abbastanza semplice capire l'errore - se la medicina (antidoto) non aiuta affatto, allora la questione non è certamente nelle tossine.

Sfortunatamente, a volte una diagnosi viene fatta solo con la morte improvvisa di giovani animali. Hanno la panleucopenia a volte si presenta in forma di lampo. Poiché in questi casi non c'è nessuno che prenda un esame del sangue, ricorre al campionamento seguito da una reazione a catena della polimerasi (PCR). Tuttavia, a volte questa reazione viene utilizzata per chiarire la diagnosi in casi non chiari e dubbi. I vantaggi della PCR includono la sua elevata precisione e la relativa velocità di acquisizione dei dati. L'unico inconveniente è l'alto costo. Con tecnologie e capacità appropriate, la diagnosi viene talvolta effettuata sulla base dell'analisi delle feci. Se l'animale è davvero malato di peste, ci saranno molte particelle virali.

Pertanto, può essere abbastanza facile predeterminare la tempera di un gatto, ma una diagnosi accurata è solitamente difficile. Sono causati dal fatto che non tutte le cliniche veterinarie hanno abbastanza attrezzature avanzate. Pertanto, molti esperti ritengono che, in pratica, la panleucopenia dei gatti sia molto più comune.

terapia

Come viene trattato il chumka nei gatti? Ahimè, i mezzi di terapia specifica non sono stati creati fino ad oggi. Il trattamento è esclusivamente sintomatico, finalizzato a fermare le manifestazioni esterne della malattia:

  • Gli antibiotici devono essere prescritti, in quanto sono necessari per prevenire infezioni batteriche secondarie dell'intestino. Data la patogenesi della malattia, lo saranno sicuramente. Inoltre, i farmaci antimicrobici aiutano a prevenire la sepsi, che è anche importante. La tetraciclina aiuta molto, ma negli animali causa spesso danni al fegato, quindi è prescritta con estrema cautela.
  • Infusione endovenosa di dosi "shock" di composti che alleviano l'intossicazione. Se la condizione dell'animale è grave, viene iniettato anche il glucosio, impedendo lo sviluppo dell'esaurimento.
  • Perfino... trattamento efficace con la vodka! Circa 30 ml sono presi per animale. Questo mezzo "miracoloso" è versato direttamente nella gola, la molteplicità è due volte al giorno. Nelle forme più lievi della malattia, il secondo giorno, è chiaramente visibile un miglioramento delle condizioni dell'animale.

Un metodo più efficace è l'introduzione di 10-15 ml di siero di sangue da un gatto malato (meglio di tutti) o innestato. Succede che con questo approccio si riprendano anche i gattini gravemente malati.

La prevenzione è semplice: vaccinazioni regolari.

Oggi, i veterinari sono invitati a mettere il vaccino su tutti gli animali che hanno 16 settimane. Si ritiene inoltre che sia auspicabile ripetere la vaccinazione quando il gatto raggiunge l'età di sette anni. Ripetiamo ancora una volta che prima di questo è molto desiderabile controllare il titolo anticorpale nel siero del suo sangue. Se le percentuali sono normali, non puoi affrettarti a ri-vaccinarti.

Se prendi un gatto da un rifugio e hai già un gatto in casa, assicurati di tenere l'animale in quarantena per almeno dieci giorni. Non dovrebbero esserci contatti con i "vecchi".