Come nutrire un gatto dopo vomito e diarrea

Cibo

Il sistema digestivo degli animali giovani non si forma immediatamente, quindi i disturbi digestivi sono abbastanza comuni. Il vomito del gattino è uno dei problemi più comuni. Può anche essere causato da circostanze minori, ma spesso il vomito può essere un sintomo di una malattia grave. Il proprietario dovrebbe essere in grado di identificare i segni caratteristici e sapere quando si desidera contattare rapidamente un veterinario.

Possibili cause

Per stabilire la causa del vomito in un gattino con accuratezza scientifica può solo specialista. Ma in alcuni casi è lecito attendere con un appello a lui; Un fenomeno spiacevole può avere ragioni abbastanza banali.

Vomito piccolo gattino

Se un piccolo gatto vive con la sua mamma gatto e si nutre del suo latte, ci sono pochi motivi per vomitare, ma sono piuttosto seri. Il vomito può verificarsi se il gatto stesso ha mangiato qualcosa di inappropriato o velenoso, con anomalie congenite e con il trattamento medico del gatto.

Quando inizia a sentirsi male per un animale molto piccolo, è meglio rivolgersi al veterinario - i bambini sono molto deboli e qualsiasi malessere è difficile da sopportare. È anche meglio non trattare un gatto che allatta con farmaci se non assolutamente necessario.

Gattino vomitando oltre 1,5 mesi

A questa età, gli animali vengono solitamente trasferiti ai proprietari permanenti, portando via dal gatto. Se il vomito si verifica durante questo periodo o dopo, ci possono essere diversi motivi:

  • stress (il gattino è lo stesso bambino ei bambini sono spesso malati di paura o stanchezza);
  • brusco cambiamento di alimentazione;
  • eccesso di cibo (i nuovi proprietari alimentano una soffice "acquisizione" con delizie);
  • cibo inadatto (il gattino non può essere grasso, salato, affumicato, fritto);
  • avvelenamento;
  • congestione nello stomaco di palle di pelo (tipiche delle razze a pelo lungo, così come i gatti blu britannici e russi, che sono soffici durante l'infanzia);
  • infezione da parassita;
  • infezione;
  • rottura del fegato;
  • disturbi di stomaco;
  • ottenere oggetti estranei nello stomaco o nell'esofago (il gattino può facilmente mangiare un pezzo di carta, un pezzo di polietilene o qualcosa del genere).

Puoi capire il motivo del comportamento del gattino e la natura del vomito. A seconda dei risultati, dovresti fare qualcosa tu stesso o chiamare rapidamente il veterinario.

Autodiagnosi

Con la comparsa di vomito e il comportamento del gattino, la diagnosi finale non viene fatta, ma il proprietario può valutare le condizioni generali dell'animale e prendere una decisione preliminare sul suo trattamento. Se qualcosa cambia in seguito, potrebbe essere necessaria una revisione della decisione.

Segni incoraggianti

Non puoi preoccuparti troppo e limitare il trattamento a casa, se ci sono i seguenti sintomi facilmente evidenti.

  • Un gattino ha vomitato una volta cibo non digerito o mal digerito - questo accade per eccesso di cibo.
  • Il gattino si comporta attivamente, non rifiuta acqua e cibo, non si osservano ulteriori sintomi.
  • Era possibile esaminare la lana nel vomito.
  • Il gattino è apparso di recente in casa e il vomito non è accompagnato da un rifiuto di acqua, crampi, febbre - molto probabilmente una colpa è una dieta insolita. È necessario analizzarlo e chiedere al proprietario del gatto, che tipo di cibo in precedenza era un gattino in negozio.

Quasi certamente, se ci sono tali sintomi, il vomito si fermerà rapidamente e non ci saranno conseguenze. Se i sintomi persistono, sarà richiesta assistenza veterinaria.

Sintomi minacciosi

Ma ci sono segni in cui è meglio cercare immediatamente il consiglio di uno specialista.

  • Un gattino vomita sangue - un segno di danno meccanico all'esofago o allo stomaco o gravi patologie interne.
  • Il vomito si verifica molte volte e la bile è presente nella massa (è gialla) - sono possibili gravi disturbi nel funzionamento del fegato e dei dotti biliari.
  • La schiuma bianca è presente nel vomito - può indicare un'infezione.
  • I vermi sono stati trovati nella massa - dovrebbero essere immediatamente rimossi.
  • Il vomito è accompagnato da diarrea - un segno di avvelenamento.
  • Il gattino si rifiuta di mangiare e non beve - la minaccia alla vita, qualunque sia la ragione.
  • Vomito accompagnato da crampi, apatia, febbre.

Sì, i gattini possono vomitare (come i bambini) a causa di motivi minori, "nell'umore". Ma se il proprietario ha notato almeno alcuni segni minacciosi, dovrebbe immediatamente iniziare a curare l'animale, perché altrimenti potrebbe essere tardi.

Metodi di trattamento

Dopo aver stabilito il motivo per cui il gattino vomita, è necessario iniziare immediatamente il trattamento. Nella maggior parte dei casi, è possibile a casa, anche se nei casi più gravi, possono essere richieste condizioni cliniche.

Semplici rimedi casalinghi

Non è difficile trattare un gattino dal vomito, che è iniziato a causa di eccesso di cibo o di cibo insolito. Il metodo principale - metterlo su una dieta da fame per un giorno o mezza giornata (a seconda dell'età), dandogli acqua, spesso, ma a poco a poco. Se il vomito si interrompe, puoi dar da mangiare al gattino con cibo medicinale, acqua di riso o carne magra e poi trasferirlo a una dieta normale.

Con una buona maneggevolezza lo stress degli animali passa rapidamente. Di solito si abituano alla dieta in un posto nuovo in pochi giorni. Al fine di prevenire il vomito, il proprietario deve proteggere l'animale da alimenti malsani e inadatti e alimentarlo in piccole porzioni, più volte al giorno.

I problemi con la pelliccia nello stomaco di solito passano da soli. Il gattino padroneggia la tecnica del "lavaggio" e smette di soffrire a causa dei grumi.

Trattare casi più complicati

Se il proprietario ha rilevato sintomi minacciosi, deve chiamare il veterinario. Esaminerà l'animale, se necessario, effettuerà dei test, scoprirà le ragioni esatte per cui il gattino è malato e prescriverà un ciclo di trattamento. Quale dipenderà dalle circostanze.

  • Quando l'avvelenamento può richiedere antidoti.
  • Se la causa è un'infezione, il medico prescriverà antibiotici e indicherà le caratteristiche del loro uso.
  • La gastrite richiede gastroprotettori (come quelli di tipo smect).
  • L'infezione da parassiti richiede farmaci antielmintici.

In alcuni casi, è necessario compensare la perdita di liquido (un contagocce con soluzione salina), così come gli antispastici (papaverina o altri). È necessario attenersi scrupolosamente al parere del veterinario e acquistare farmaci solo nella farmacia veterinaria, i preparati "umani" non funzioneranno per il gattino.

Gli amanti dei gatti esperti sanno bene cosa fare se un gattino vomita. Sono anche consapevoli del ruolo della profilassi nel preservare la sua salute (vaccinazioni, assunzione di antihelmints in modo tempestivo). Gli amanti dei gatti principianti dovrebbero teoricamente prepararsi prima che il gattino appaia in casa.

Nutrire i gatti con il vomito

Impara come nutrire i gatti con il vomito. Quali prodotti naturali sono più adatti per l'alimentazione. Che cibo secco fa bene al vomito?

Il cibo dietetico è richiesto per un animale domestico se il vomito si ripete più spesso 3 volte al giorno indipendentemente dalla sua causa. La dieta dell'animale è composta da piatti facilmente digeribili, prodotti opportunamente lavorati o trasferiti in alimenti veterinari per ripristinare la normale digestione.

Regole di base per mangiare i gatti con vomito malato

Comprendere in modo indipendente le ragioni del rifiuto abituale del cibo da un gatto è difficile. Il vomito si presenta come un sintomo di una massa di gravi malattie, ma accade in un gatto sano a causa di accumuli di lana, eccesso di cibo, fast food, stress, intolleranza a determinati alimenti o mangimi.

Se non è possibile portare l'animale in clinica, il primo soccorso è fornito a casa. Il cibo viene rimosso per 12-24 ore, provoca nuovi desideri e non ha tempo per digerire. Anche il liquido non indugia nello stomaco, ma è necessario reintegrare la perdita. Pipetta per animali domestici innaffiata in piccole porzioni ogni ora o soluzione iniettata di NaCl per via sottocutanea nell'area del garrese.

Alla fine del digiuno terapeutico, viene valutato lo stato di salute del gatto. È necessaria un'assistenza veterinaria urgente, se la nausea non si ferma, la temperatura aumenta, il gatto rimane pigro, si ritira. Quando si migliora il benessere, quando l'impulso è ridotto, non ci sono altri sintomi negativi, l'animale viene trasferito a una dieta moderata:

  • Le porzioni sono ridotte della metà, ma vengono somministrate più spesso, 4-5 volte al giorno.
  • Prodotti trattati termicamente, puliti piatti crudi e fritti, in modo da non provocare il prossimo impulso.
  • Pet porridge alimentare alimentato. In questa forma, avvolge le pareti interne dello stomaco, l'assorbimento dei nutrienti è facilitato.
  • Gli animali sui mangimi finiti vengono trasferiti su linee mediche per gatti con alterazioni del tratto gastrointestinale.
  • Osservare la modalità di consumo: prima della completa cessazione del bisogno irrigato da una siringa senza ago o pipetta ogni 2 ore.

In caso di sospetto, l'intolleranza ai componenti dei prodotti del gatto viene trasferita a una dieta di esclusione, come nel caso di allergie alimentari.

Prodotti naturali per il vomito di gatti

Quando si elabora il cibo è facile da digerire. La carne viene liberata dagli strati grassi, fatta bollire in un pezzo, macinata in un frullatore, servita con il brodo. Verdure e cereali sono bolliti in acqua o brodo di carne, macinati in purè di patate.

Gli alimenti leggeri sono lasciati nella dieta per la digestione:

  • pollo senza pelle;
  • carne di coniglio;
  • Turchia;
  • zucchine;
  • cavolfiore;
  • carote;
  • zucca;
  • farina d'avena;
  • riso;
  • grano saraceno;
  • ricotta a basso contenuto di grassi,
  • uovo alla coque.
  • carne e pesce grassi;
  • orzo;
  • semola;
  • porridge di mais;
  • latte;
  • formaggi;
  • panna acida;
  • yogurt;
  • verdure fresche;
  • olio;
  • prodotti con conservanti, coloranti;
  • salsiccia;
  • cibo umano;
  • dolci;
  • pasticcerie;
  • pane.

Spesso la causa del ripetuto vomito diventa intolleranza alimentare, si verifica quando c'è una carenza di enzimi nel processare componenti alimentari, è possibile verificarlo dopo aver trasferito l'animale a una dieta monoproteica. Nella dieta per 9-12 settimane lasciare un tipo di carne e cereali, non familiari all'animale domestico. Se l'impulso si interrompe, il cibo abituale viene gradualmente restituito e si osserva lo stato di salute del gatto. I prodotti vengono somministrati una volta ogni 2 settimane, quando il vomito si verifica dopo il campionamento del piatto successivo, è escluso dalla dieta.

Le medicine non danno da sole, sono prescritte da un medico. A seconda della causa, vengono utilizzati farmaci antiemetici, antispastici, gastroprotettori. Senza le raccomandazioni del veterinario, l'animale può essere autorizzato a bere brodi di piante con proprietà avvolgenti, antispasmodiche e antinfiammatorie.

Questi includono:

  • tiglio a forma di cuore;
  • menta e melissa;
  • finocchio;
  • calamus palude;
  • Erba di San Giovanni;
  • camomilla medicinale.

Le tasse insistono nell'acqua bollente e versano 5 ml attraverso una pipetta tre volte al giorno. Per ripristinare la forza, vengono somministrate iniezioni di vitamine: acido ascorbico, gruppo B.

Cibo secco speciale per vomitare nei gatti

Linee veterinarie per animali con problemi digestivi sono sviluppate per ridurre il carico sugli organi del tratto gastrointestinale, compresi alimenti secchi e umidi. Usano 1-2 fonti di proteine; i componenti sono accuratamente elaborati per facilitare l'assorbimento. I primi 3 giorni il gatto è meglio dare un mangime semi-liquido, ammorbidire i granuli in acqua.

Per ripristinare la digestione, sono adatti i seguenti tipi:

  • Animonda Integra Protect Adult Intestinal include proteine ​​di pollo idrolizzate e cereali senza glutine - riso. Nella produzione di una composizione riuscita di minerali: il loro rapporto impedisce la formazione di sabbia negli organi urinari. L'aumentato contenuto di sodio e potassio compensa la perdita. I prebiotici FOS e MOS supportano una microflora sana. L'olio di pesce aiuta a rafforzare il mantello.
  • Forza10 Active Active è fatto con farina di pesce. Lattoferment e prebiotici MOS aiutano a ripristinare la mucosa gastrointestinale. I prodotti contengono fitocomponenti utili: estratto di castagna, rosa canina e piantaggine - una fonte di polisaccaridi naturali.
  • Monge Vet Solution Gastrointestinal contiene carne di maiale e salmone liofilizzata. Le colture di cereali sono sostituite da manioca e patate e da componenti aggiuntivi utili taurina, estratto di ippocastano e polpa di melone essiccata.
  • Royal Canin Gastro Intestinal GI 32 è costituito da proteine ​​disidratate di pollame, che vengono ulteriormente elaborate per facilitare la digestione. Una quantità ridotta di grasso riduce il carico sul pancreas. Prebiotici, semi di piantaggine, acidi grassi omega-3 accelerano il recupero degli organi digestivi.
  • Trovet HLD HLD è raccomandato per le malattie del fegato che sono accompagnate da vomito. Le fonti di proteine ​​animali sono agnello e maiale, i carboidrati includono mais e riso, la quantità di L-carnitina, taurina è aumentata.

Quando si sceglie il cibo, è meglio consultare un veterinario, per seguire la dieta giornaliera raccomandata:

Cosa dare al gatto dopo avvelenamento: il menu e la dieta per la riabilitazione

La velocità con cui l'animale recupera dalla malattia dipende non solo dal trattamento, ma anche dalla qualità della terapia durante il periodo di recupero. Ogni proprietario di animali è sicuro di affrontare avvelenamenti di varia gravità.

Il periodo di recupero dopo l'avvelenamento comporta un attento monitoraggio delle condizioni dell'animale, la lotta contro l'intossicazione, la disidratazione e la dieta. Capiremo come nutrire correttamente il gatto dopo l'avvelenamento.

Informazioni generali su avvelenamento e riabilitazione

Il primo e unico principio prioritario durante la riabilitazione è "non nuocere". È necessario capire che le azioni che esegui per sempre possono anche causare danni.

Scegliere una dieta dopo l'avvelenamento è una domanda molto individuale. È noto che l'avvelenamento è suddiviso in tipi:

  • Cibo: il gatto era avvelenato da ciò che mangiava. In questo caso, le pareti dell'intestino e dello stomaco sono irritate o danneggiate. I sintomi principali sono vomito e diarrea, una diminuzione della temperatura corporea, in situazioni trascurate, convulsioni e coma. Avvelenamento velenoso si riferisce al cibo.
  • Non alimentare: il gatto è stato avvelenato dopo il contatto con qualcosa. Questi includono l'inalazione di vapori e gas, l'azione di veleni da contatto, rifiuti di qualsiasi natura. I primi sintomi di questo tipo di avvelenamento colpiscono il fegato e il sistema nervoso. C'è disorientamento, convulsioni, scolorimento delle mucose, interruzione del cuore e processi metabolici.

In caso di intossicazione alimentare, la dieta non è così importante. Se le tossine non lasciano il sangue del gatto nel più breve tempo possibile, moriranno semplicemente. In caso di avvelenamento con veleni da contatto, gas e vapori, antidoti, ossigeno e mantenimento della circolazione sanguigna diventano una priorità più seria.

Nell'avvelenamento da cibo, quando la diarrea è un sintomo, il problema principale è la disidratazione. Con il vomito e la diarrea, le mucose dell'apparato digerente del gatto sono molto più attive, letteralmente estraggono tutta l'acqua dal corpo con un unico scopo: purificare. Quando il corpo del gatto non ha abbastanza acqua, la seguente complicazione ha effetto - una violazione del metabolismo del sale marino e, successivamente, l'inibizione del metabolismo.

Nella fase acuta dell'avvelenamento da cibo, il gatto dovrebbe seguire una dieta da fame, l'animale ha bisogno solo di acqua. Qualsiasi cibo che penetra nello stomaco e nell'intestino causerà ancora più irritazione delle mucose... il che aggraverà la condizione. Durante la diarrea, le mucose intestinali del gatto si gonfiano, diventando più sensibili. Il cibo può danneggiare i tessuti graffiandoli. Finché il corpo dell'animale si trova in uno stato di avvelenamento acuto, la probabilità di infezione delle parti danneggiate dell'intestino, l'apertura di sanguinamento e l'aggravamento dell'intossicazione è elevata.

Pronto soccorso per l'avvelenamento

Se il tuo gatto è avvelenato, non devi pensare a cosa darle da mangiare, ma a come ridurre il livello di intossicazione. Molto spesso, i gatti in stato acuto di avvelenamento si rifiutano di mangiare e li costringono a mangiare ryazhenka o brodo non è necessario!

Un gatto adulto può andare senza cibo per un massimo di 20-24 ore, un gattino di età inferiore ai 10 mesi. può morire di fame (senza danni alla salute) fino a 12 ore. In modo che l'animale domestico non soffra di sete, ha bisogno di offrire costantemente acqua calda. Un volume d'acqua di 10-15 gocce non causerà il vomito e non provocherà il vomito.

Se l'animale domestico è disidratato, l'acqua può essere salata. L'acqua salata aumenta la sete ed è meglio conservata nel corpo. L'acqua salata può essere sostituita con la soluzione di Ringer, che contiene non solo sali, ma anche oligoelementi che aiutano a mantenere il metabolismo del sale dell'acqua.

Nelle prime ore dopo l'avvelenamento da cibo, è importante dare il gatto assorbente. Anche nel tuo armadietto delle medicine a casa c'è carbone attivo o droghe simili. Dopo l'eliminazione dei sintomi acuti, è importante sostenere il corpo, vale a dire:

  • Fai di tutto per prevenire la disidratazione.
  • Dare ai gatti droghe che avvolgono le pareti dello stomaco e dell'intestino per eliminare la loro irritazione.

Se il gatto ha perso molta forza nella lotta contro l'intossicazione, può essere data acqua dolce il primo giorno. Dal secondo giorno, se non si osserva nausea e diarrea ricorrente ricorrente, è possibile inserire gradualmente la dieta.

Alimentazione e riabilitazione

Non è consigliabile tenere un gatto con una dieta da fame per più di 24 ore. Cosa fare se il giorno è passato, e il vomito e la diarrea non sono ancora stati fermati? Ci sono diverse opzioni:

  • A casa, al gatto può essere data acqua di riso (l'acqua in cui il riso è stato bollito) o la groppa stessa, ben bollita e macinata in uno stato uniforme.
  • Nella clinica, il gatto rende i contagocce con soluzioni nutritive e vitaminiche.
  • Come primo tentativo di alimentazione, puoi provare uno speciale cibo liquido per animali deboli.

Dopo 8-10 ore dall'eliminazione del vomito e della diarrea, al gatto può essere offerto un brodo caldo e non grasso. Dopo che il gatto ha bevuto il brodo, è necessario osservarne le condizioni per diverse ore. Se i sintomi non sono peggiorati, dopo poche ore, al gatto può essere offerto del bollito misto a riso bollito.

Se si alimenta un gatto con mangimi industriali liquidi per animali deboli, è necessario escludere i prodotti naturali (eccetto il brodo). Dopo la diarrea, la parete intestinale del gatto è molto irritata e un tipo misto di cibo può aggravare la situazione.

Con una dieta naturale, l'appetito del gatto dovrebbe essere incoraggiato. Il miglior stimolante dell'appetito è l'odore. Puoi provare a mangiare con un gatto, tutti gli animali sentono il desiderio di mangiare quando vedono qualcun altro mangiare. Per ogni pezzo mangiato, per quanto piccolo, lodare generosamente il gatto, accarezzarlo dolcemente, esprimere la tua gioia nel modo più chiaro possibile. La stimolazione emotiva è molto importante per un animale che si sta riprendendo dalla chirurgia.

Non usare spezie e sale per stimolare l'appetito.

Se sospetti che il rifiuto del cibo sia associato al suo odore inespressivo, è meglio mescolare cibo con cibo industriale per la riabilitazione dei gatti.

La maggior parte dei gatti sopravvissuti all'avvelenamento perde molto peso. Se il gatto era obeso e un po 'più magro, nessuna dieta aggiuntiva di carboidrati dovrebbe essere aggiunta alla dieta. Se il gatto ha perso massa muscolare e sembra debole, si possono prendere in considerazione ulteriori fonti di energia:

  • Semole - grano saraceno, riso. Far bollire bene il porridge e macinarlo in uno stato uniforme. Puoi cucinare in acqua o brodo.
  • Brodi di varietà oceaniche di pesce. A volte i veterinari prescrivono olio di pesce ai gatti come immunostimolante, ma dopo la diarrea questa misura non è sempre appropriata.
  • Ricotta fatta in casa mescolata con latte (se non si osserva un'intolleranza al lattosio in un gatto) - la ricotta viene prodotta con cloruro di calcio. Se un gatto ha intolleranza al lattosio, la ricotta non viene completamente spremuta in modo che sia liquida, diluita con siero di latte.
  • Formaggio non salato duro - alcuni gatti amano il formaggio e lo mangiano, anche se si sentono male. Solo un gatto crudo dopo l'avvelenamento non può essere alimentato, ma usare la delicatezza come incentivo per l'appetito è abbastanza appropriato.
  • Prodotti alimentari per lattanti o carne - leggere attentamente la composizione, non è auspicabile avere zucchero nel trattamento. Mangiare con verdure e frutti di bosco, durante il periodo di riabilitazione dopo avvelenamento, è meglio evitare.

Importanti sfumature della dieta

Nei primi giorni dopo l'avvelenamento e durante tutto il periodo di riabilitazione, il gatto non è consigliato a dare cibo secco. I granuli possono graffiare le pareti intestinali e lo stomaco irritati, causando un deterioramento delle condizioni generali dell'animale, la ripresa della diarrea e il processo infiammatorio.

Se il tuo gatto è abituato al cibo industriale, l'asciugatura dovrebbe essere sostituita con pâté, cibo in scatola semi-umido o cibo liquido destinato a ripristinare gli animali dopo la malattia.

È consigliabile prendere tutte le misure per il gatto ha iniziato a prendere il cibo naturale. In parallelo con la dieta dell'animale domestico, è auspicabile condurre un corso di farmaci con probiotici. Se il gatto sta bevendo yogurt fatto in casa, è meglio fare scorta di antipasto e darlo ogni giorno. È importante non dimenticare l'acqua, che dovrebbe essere in costante accesso. Se l'animale è mal mangiato, l'acqua può essere sostituita con una soluzione di glucosio, ha un sapore dolciastro.

Dopo l'avvelenamento, è importante aderire ai seguenti principi:

  • Più piccolo, ma più spesso - offri il tuo cibo per animali domestici 1 volta in 1-2 ore in piccole porzioni (1-1,5 cucchiaini).
  • Facile assimilazione: tutti gli alimenti devono essere digeriti facilmente e rapidamente.
  • Sapore accattivante: l'appetito del gatto dipende da quanto l'odore del cibo sia attraente. Nel cibo naturale è possibile aggiungere del sugo da alimenti industriali in scatola, se il reparto viene utilizzato per nutrirsi.
  • Il cibo dovrebbe essere fresco, cotto per 1-2 volte. Cerca di non cucinare molto. L'olfatto di un gatto è molto più nitido del tuo, capisce perfettamente se un prodotto fresco le offre.
  • Cibo caldo - il cibo freddo quasi non odora, quindi non sarà appetitoso per un gatto.

Se il gatto si rifiuta categoricamente di mangiare più di 5 ore dopo aver interrotto la diarrea e il vomito, si assicuri di contattare il veterinario.

In nessun caso non dare da mangiare all'animale con la forza senza la nomina di un medico, dal momento che il rifiuto del cibo può essere associato a gravi danni o addirittura alla perforazione delle pareti intestinali.

Gatto indebolito dopo avvelenamento: consigli di base su nutrizione, trattamento e regime idrico

Essendo per natura un essere curioso, le bellezze soffici spesso diventano vittime di sostanze velenose e tossiche, sostanze chimiche e prodotti viziati. Dopo aver prestato il primo soccorso e il trattamento qualificato in una clinica specializzata, l'animale ha bisogno di un lungo periodo di riabilitazione. Qualsiasi gatto dopo avvelenamento richiede cure adeguate, dieta disintossicante e rispetto del regime di consumo.

Leggi in questo articolo.

Farmaci dopo avvelenamento

Le conseguenze dell'intossicazione degli animali domestici sono, di norma, disidratazione, interruzione del normale funzionamento dell'apparato digerente, malfunzionamenti del cuore e dei reni e del sistema nervoso. L'animale ferito a lungo sta vivendo debolezza, apatia. Mancanza di appetito o debolezza - il risultato naturale dell'avvelenamento.

Gli effetti della riabilitazione dalla tossicodipendenza sono principalmente finalizzati all'eliminazione della disidratazione. Il proprietario è in grado di trattare in modo indipendente il gatto dopo l'avvelenamento. A casa, l'animale domestico deve ricevere iniezioni sottocutanee della soluzione "Ringer-Locke" riscaldata a 38 C. È possibile utilizzare la soluzione "Ringer" con glucosio al 40% nel rapporto di 8: 1.

I preparati anti-disidratazione vengono iniettati per via sottocutanea nell'area del garrese ad una dose di 40-50 ml 2 - 3 volte al giorno. La quantità massima di soluzione per via sottocutanea non deve superare 150-180 ml al giorno. Particolarmente efficaci tali soluzioni per morsi di insetti velenosi, intossicazione alimentare, ingestione di veleno per topi.

Somministrazione sottocutanea della soluzione Ringer-Locke

Molte sostanze tossiche portano allo sviluppo di sanguinamento ed emorragia. Per eliminare questo fenomeno, l'animale viene somministrato per via intramuscolare dicynone alla dose di 12,5 mg per 1 kg di peso animale. Le iniezioni vengono ripetute ogni 6 ore per 4 o 5 giorni. Il farmaco aiuta a ridurre l'emorragia e blocca il sanguinamento causato dall'azione di sostanze tossiche.

Assicurati di usare ditsinona nel veleno per topi avvelenamento di gatto. In condizioni soddisfacenti, le iniezioni intramuscolari possono essere sostituite con compresse di vikasol alla dose di 4 mg per animale al giorno.

Spesso, un animale domestico diventa una vittima di persone crudeli che intenzionalmente avvelenano i gatti con isoniazide. In caso di tale avvelenamento, oltre alle soluzioni sottocutanee di Ringer, l'animale dovrebbe ricevere vitamina B6 (piridossina) per 7-10 giorni.

Pasta per somministrazione orale "Enterosgel"

Per ripristinare il lavoro dell'apparato digerente, per purificare l'intestino dalle tossine, è utile somministrare per via orale enterosgel ad un animale malato in una dose di 5 ml 2 - 3 volte al giorno.

Le sostanze velenose, di regola, hanno un effetto generale, danneggiando molti sistemi del corpo: reni, fegato, cuore. Per normalizzare il sistema urinario, lo specialista veterinario raccomanda spesso diuretici contro iniezioni sottocutanee di soluzioni fisiologiche.

Epatoprotettori, per esempio, Hepatovit, Heptral, aiuteranno a sostenere il fegato in caso di avvelenamento con veleno. Puoi anche usare Kars, Essentiale. Il periodo di riabilitazione dovrebbe includere l'uso di droghe per il cuore: caffeina, canfora, cordiamina, ecc. Medicinali per reni, fegato e mantenimento dell'attività cardiaca dovrebbero essere applicati all'animale solo dopo aver consultato uno specialista veterinario.

Le vitamine aiuteranno a ridurre il periodo di recupero. Quando l'avvelenamento viene spesso prescritto acido ascorbico sotto forma di iniezioni, vitamine del gruppo B, che hanno un effetto benefico sul ripristino del sistema nervoso dell'animale.

Corretta alimentazione

Un recupero precoce dell'animale dopo l'intossicazione è impossibile senza seguire una dieta appropriata. Ciò che alimenta il gatto dopo avvelenamento preoccupa ogni proprietario responsabile. Di regola, dopo una malattia l'animale perde l'appetito per molto tempo. Tuttavia, la nutrizione dovrebbe ricevere un'attenzione speciale.

A causa del fatto che molte sostanze tossiche si dissolvono bene nei grassi, la prima volta non dovrebbe essere somministrata al cibo animale che li contiene. Sono ammessi solo grassi vegetali in piccole quantità. Questo problema è particolarmente rilevante quando le sostanze contenenti fosforo (di regola, i pesticidi) e il veleno per topi vengono ingeriti nel corpo. Per lo stesso motivo, non dare da mangiare all'animale con il latte. Inoltre, i cibi grassi rallentano il recupero del fegato, che soffre di qualsiasi avvelenamento del corpo.

La nutrizione medica di un gatto dopo l'avvelenamento dovrebbe essere delicata per l'apparato digerente. Gli allevatori esperti raccomandano di somministrare l'animale durante il periodo di recupero 3 - 4 volte al giorno per 1,5 - 2 mesi dopo l'avvelenamento.

Se si è verificata un'intossicazione a causa del consumo di alimenti di scarsa qualità, dopo una dieta quotidiana affamata, l'animale dovrebbe ricevere acqua di riso. Cucinalo sull'acqua.

Dopo 2 - 3 giorni, al bestiame può essere offerto del porridge viscoso sulla base dell'avena rotolata, del grano saraceno strofinato. Non dovresti nutrire un gatto malato d'orzo perlato, semolino, porridge di mais.

Gradualmente, le verdure bollite (carote, broccoli, zucca) possono essere aggiunte alla dieta. Dopo 5 - 7 giorni in condizioni soddisfacenti dell'animale domestico, è possibile immettere nella dieta carne di pollo a basso contenuto di grassi, coniglio. Dare la carne deve essere bollita, in piccoli pezzi o macinare in un frullatore ad uno stato di purea. Grasse varietà di pesce, cibo da tavola, cibo in scatola sono strettamente controindicati.

L'animale può essere dato ricotta a basso contenuto di grassi. Da latte, formaggio, panna acida nei primi 2 - 3 giorni dovrebbero essere evitati. È utile somministrare un kefir a basso contenuto di grassi, in assenza di disturbi digestivi.

Se l'animale è stato nutrito con formulazioni già pronte prima dell'avvelenamento, si consiglia di somministrare un mangime medico super-premium durante il periodo di recupero, ad esempio Hills I / D per intossicazione alimentare, Hills L / D per problemi al fegato dovuti a sostanze tossiche o K / D se avvelenamento ha sofferto i reni.

Nella linea di alimentazione Royal Canin, Gastro Intestinal può essere utilizzato per fornire la massima sicurezza digestiva, nonché alimentazione epatica che supporta la rigenerazione epatica. Uno specialista veterinario ti aiuterà a scegliere uno o l'altro cibo medico, tenendo conto del tipo e della forma dell'avvelenamento.

Cibo per gatti raccomandato per l'uso dopo l'avvelenamento

Spesso, i proprietari dicono che dopo l'avvelenamento il gatto non mangia. Dopo grave intossicazione, questo fenomeno viene spesso osservato. Se l'appetito è assente per 2 - 3 giorni - non è necessario nutrire l'animale con la forza, può provocare vomito. Con una condizione generale indebolita dell'animale domestico malato dovrebbe essere regolarmente trasportato alla clinica veterinaria per l'introduzione di soluzioni di nutrienti per via endovenosa. A questo scopo, usato infusione di soluzione di glucosio al 40%, soluzione salina.

Modalità di consumo

Importante nel periodo di recupero del gatto dopo l'avvelenamento è la modalità di bere. Bere molta acqua non solo riduce i sintomi della disidratazione nel corpo, ma contribuisce anche alla rapida eliminazione delle tossine, alla pulizia e al recupero.

Prima di tutto, è necessario che l'acqua pulita sia liberamente disponibile per l'animale. Nei primi 2/3 giorni puoi sistemare i piatti con acqua pulita intorno all'appartamento in modo che un gatto indebolito dalla malattia possa placare la sete in qualsiasi momento.

Il proprietario deve monitorare la quantità di acqua consumata, poiché bere troppo può provocare un riflesso del vomito.

Gli esperti veterinari raccomandano anche l'annaffiamento forzato dell'animale da una siringa senza ago o con una siringa piccola. Tuttavia, questo dovrebbe essere fatto nel caso in cui il gatto non viene osservato vomito.

Per compensare la perdita di elettroliti, l'animale può essere salato con soluzioni saline, ad esempio, rehydron, hydrovit. Questi farmaci dovrebbero essere alternati con acqua normale per evitare di aumentare la concentrazione di sali nel corpo.

Dopo aver rimosso i sintomi acuti di avvelenamento, il proprietario deve affrontare un compito altrettanto importante: ripristinare le funzioni del corpo, indebolito dall'azione dei veleni. Il periodo di riabilitazione dovrebbe includere l'uso di medicinali prescritti da uno specialista veterinario. Il successo del recupero degli animali dipende dalla corretta alimentazione e aderenza al regime di consumo.

Video utile

Per informazioni su come aiutare un gatto con vari tipi di avvelenamento, guarda questo video:

Regole nutrizionali dopo avvelenamento (brevemente).. Dopo uno sciopero della fame quotidiano, il gatto viene trasferito a 3-4 pasti al giorno. La preferenza dovrebbe essere data agli alimenti leggeri che non contengono grassi animali: cereali, verdure bollite.

Imparerai a conoscere i tipi di avvelenamento negli animali, i sintomi e i segni, la diagnosi e il trattamento. E qui c'è di più su come aiutare il gatto dopo l'avvelenamento.

Nel caso in cui la malattia venga sconfitta, i gatti dopo la tempera non necessitano di ulteriori trattamenti e misure di riabilitazione.. Gatto dopo avvelenamento: cosa nutrire, le regole del trattamento.

Un gatto vomita cosa fare a casa: cosa dare dal vomito, la presenza di vomito di sangue o schiuma bianca

Il vomito è un processo fisiologico protettivo del corpo, che aiuta a liberare il tratto gastrointestinale dalle sostanze estranee e tossiche in entrata.

Perché si verifica il vomito del gatto

Per contrazione dei muscoli addominali e del diaframma attraverso la pressione addominale, l'intero contenuto viene messo in evidenza.

Spesso questo fenomeno spiacevole si verifica con gli animali domestici - gatti e gatti. Poiché la sindrome del vomito non è una malattia, ma uno dei sintomi, i motivi sono diversi:

  • oggetti estranei: lana, erba;
  • eccesso di cibo;
  • ingoiare cibo troppo velocemente;
  • malattie oncologiche;
  • infiammazione della gola o dell'esofago;
  • la tempera del gatto;
  • malattie infettive;
  • vermi;
  • uremia;
  • chetosi;
  • reazione al farmaco;
  • esacerbazione di malattie gastrointestinali;
  • avvelenamento con veleni.

Se lo spasmo del gatto si è manifestato spontaneamente e ha avuto un solo caso, è probabile che il motivo sia all'interno del bulbo pilifero quando l'animale è stato "lavato".

Il vomito prolungato indica un problema più serio e dovrebbe contattare immediatamente un veterinario.

Tipi di vomito

Dalla natura di vomito, durata, gravità, odore, ci sono diversi tipi di questo processo. Nei gattini, l'eccessiva attività dopo aver mangiato può essere la causa, così come l'assunzione di prodotti pesanti per un piccolo organismo. Negli adulti, oltre a uno stimolo meccanico, ci sono molte ragioni per la comparsa di impulsi emetici:

Tipo persistente (cat strokes e come se la reazione di vomito)

Questo tipo è caratterizzato da spasmi persistenti di breve durata.

Un gatto involontariamente rutta, soffoca e tossisce.

Il gatto rutta involontariamente per un po ', soffoca, tossisce. C'è un'abbondante salivazione, l'animale è ansioso, china la testa sul pavimento. Dopo un paio di minuti, il vomito inizia immediatamente, durando per un po '. Dopo la rimozione del contenuto all'esterno, gli spasmi continuano per qualche tempo, accompagnati dal rilascio di liquido mucoso chiaro in piccole porzioni.

È necessario considerare attentamente la sostanza derivata al fine di comprendere la causa prevista.

Tipo irregolare

Accade così che un gatto si ammali per diversi giorni, o addirittura settimane, di fila. Il processo non è associato al cibo, in quanto l'appetito è assente o molto cattivo. Animale depresso, inattivo, riluttante a rispondere, non dato nelle mani.

Nel vomito non si osservano lana, erba e altri oggetti estranei. Se non vengono trovati vermi, il che consentirebbe di concludere che le infezioni da elminti - i segni possono indicare altre malattie, come danni al fegato o ai reni. Sindrome intestinale irritabile, gastrite cronica, diabete mellito.

Gruppo sanguigno (sangue nel vomito di gatto)

La presenza di sangue nel contenuto del bavaglio chiarisce al proprietario dei seri problemi con la salute dell'animale.

Se il sangue presente negli escrementi gastrici è rosso chiaro, significa quasi sempre un danno all'esofago, un'irritazione meccanica della faringe o delle ferite sulla mucosa orale. È necessario un esame approfondito della bocca e della faringe dell'animale per identificare oggetti estranei: frammenti ossei, schegge e residui di erba.

Rosso brillante, scuro o marrone indica il fatto di sanguinamento direttamente nello stomaco. Cambia il colore o oscura il sangue a causa dell'acido cloridrico nel tratto gastrointestinale.

Causato da un numero di malattie:

  • aggravamento della gastrite;
  • ulcera peptica;
  • grave intossicazione con danni agli organi interni;
  • essere nella cavità gastrica di oggetti appuntiti - frammenti di vetro, aghi, piccole unghie.

Presenza di escrementi

Succede che il vomito ha un odore molto fetido e sembra simile alle feci. Una tale manifestazione di sintomi è la ragione del sospetto in un animale con gravi malattie. Le cause possibili sono: peritonite, blocco intestinale, gravi lesioni all'addome, penetranti o opache. Salvare un gatto dipende da un'assistenza professionale tempestiva.

Bilious (gatto che vomita giallo)

La posizione fisiologica della bile è la cistifellea, quindi la presenza anche di una piccola frazione di esso nello stomaco è una patologia.

Quando un gatto rompe la bile, i problemi con la cistifellea e le vie biliari, dovrebbero essere sospettati danni tossici al fegato. L'apparizione della bile nelle secrezioni può essere una conseguenza del vomito prolungato, quando gli spasmi continuano ancora e lo stomaco è già stato svuotato dall'intero contenuto. In questo caso, la riduzione dello stomaco sotto pressione addominale tira fuori ciò che è più vicino.

Vomito con impurità verdi.

A questo tipo include la selezione di un colore verdastro. Questo stato di cose indica un'ostruzione intestinale, a seguito della quale le masse fecali che sono entrate nell'intestino sono ritornate allo stomaco. Il secondo fattore provocatorio è l'eccessiva formazione di bile, che a sua volta è un segno di malattia del fegato.

Spontaneo copioso

Un riflesso che si verifica all'improvviso è accompagnato da una forte ondata abbondante, spesso incontrollata. Oltre alle malattie del tratto gastrointestinale e all'ingestione di corpi estranei e sostanze tossiche, con questo tipo vengono spesso diagnosticate neoplasie.

Malattie cerebrali caratterizzate da un aumento della pressione intracranica - tumore, encefalite, trombosi.

Vomito in gatte gravide

I gatti in stato di gravidanza, come le donne, provano nausea al mattino. Questo accade a causa dell'aumento dell'atmosfera tossica durante la gestazione dei gattini.

Spesso un gatto in stato di gravidanza vomita al mattino a causa della tossicosi.

Se nel vomito di una donna incinta non si osserva nulla di sospetto - sangue, bile, odore fetido - non dovresti preoccuparti. Questa è una condizione normale durante la gravidanza.

Se ci sono tali impurità, consultare immediatamente un medico. Il sintomo, accompagnato da diarrea, porta a una grave disidratazione del corpo, quindi è necessario bere e andare dal veterinario.

Gattini vomitanti

I gattini si sentono male per diversi motivi. Una possibile causa è un'anomalia congenita dello sfintere nello stomaco, che non consente al cibo di essere espulso completamente nell'intestino, restituendolo indietro attraverso il vomito. Eliminato riducendo le porzioni durante l'alimentazione. Spesso il gattino rutta o strappa dopo i giochi attivi.

Vomito in schiuma bianca di gatti

Vomito di schiuma bianca.

L'eruzione della schiuma bianca, molto probabilmente, non è pericolosa. Dopo un po 'di tempo, il cibo digerito nello stomaco entra nell'intestino e la cavità gastrica rimane vuota. Il resto del succo gastrico raccoglie il muco proteico dalle pareti, formando una massa schiumosa.

Un singolo caso non ha conseguenze pericolose. La ripetizione regolare è un motivo per contattare un veterinario.

Trattamento del vomito

Il trattamento del vomito ha un principio generale, ma mira a eliminare le cause primarie. Metodi di trattamento usati per il vomito:

  • dieta;
  • antispastici;
  • antiemetico;
  • gastroprotettivi;
  • agopuntura;
  • l'omeopatia;
  • rimedi popolari;
  • assistenza chirurgica.

La causa meccanica della manifestazione della sindrome del vomito viene rimossa chirurgicamente.

I corpi estranei vengono rimossi dallo stomaco dell'animale durante l'intervento chirurgico, seguito da una terapia riabilitativa. A volte è possibile estrarre gli stimoli artificiali in modo endoscopico - l'inserimento attraverso l'esofago della sonda. Alcuni tipi di tumori - linfoma - sono suscettibili alla chemioterapia. Adenocarcinoma - solo pronta rimozione.

Uso antibiotico

I processi infiammatori del tratto gastrointestinale sono trattati con antibiotici, farmaci anti-infiammatori, agenti fortificanti. Inoltre prescritto vitamine, immunostimolanti.

Gli antibiotici sono somministrati per iniezione da una siringa.

Malattie della gola come la tonsillite sono trattate con antibiotici ad ampio spettro. Applicare la terapia locale - spray anti-infiammatorio, unguento antibatterico. Nei casi più gravi, si raccomanda la rimozione chirurgica delle tonsille.

La tempera

Non esistono mezzi efficaci per combattere la peste. Il recupero dipende dall'immunità dell'animale malato. La terapia di supporto viene utilizzata per prevenire l'infezione da altre infezioni. Vengono utilizzate iniezioni endovenose e sottocutanee di farmaci etiotropici e antivirali.

vermi

Questi vermi sono pericolosi perché sono parassiti sul corpo del gatto e non si mostrano. Può essere trasmesso all'uomo.

L'infezione da vermi viene eliminata dall'uso di angelmintic, a seconda del tipo di elminti che colpisce il corpo del gatto: anti-trematode, anti-immune, anti-cestod.

uremia

La terapia per l'uremia è causata dalla fornitura di urina libera per evitare ulteriori intossicazioni. Corregge l'equilibrio elettrolitico mediante infusione endovenosa. Sollievo restaurativo e sintomatico.

Alimentazione dietetica con vomito

Il gatto mangia cibo dietetico speciale a base di riso.

Insieme al trattamento farmacologico, la dieta svolge un ruolo importante. Le prime 10-12 ore l'animale domestico è tenuto su una dieta da fame. L'acqua non può essere data in questo periodo, puoi dare un cubetto di ghiaccio. Alla fine della sindrome acuta dalla dieta sono esclusi: cibi grassi, speziati, salati. Il cibo secco ruvido è sostituito da quello medico. I pasti dovrebbero essere frequenti, in piccole porzioni.

In conclusione

Come misura preventiva, è necessario vaccinare gli animali domestici in tempo, per impedire l'ingresso di sostanze pericolose nel mangime. Accuratamente pettinato ogni giorno per evitare ciuffi di lana. L'attenzione per l'animale domestico fornirà un sonno sano del proprietario e un'eccellente salute dell'animale.