Cosa dare da mangiare a un gatto in modo che ci sia più latte

Razza

Quindi, tutte le esperienze sono state lasciate indietro e sono apparsi diversi grumi meravigliosi. Tutti sono stati sottoposti a stress: sia il gatto che il proprietario, quindi tutti hanno bisogno di recuperare. Uno dei compiti più importanti è capire come nutrire un gatto dopo la nascita.

Preparazione e consegna

Alcune settimane prima della nascita, la futura mamma mangia molto e spesso, rendendosi conto della necessità di forza per il prossimo evento. Ma poche ore prima dell'inizio del processo generico, l'animale domestico dell'animale domestico inizia a rifiutare le prelibatezze offerte. Ciò è dovuto all'inibizione dei processi metabolici nel corpo, che ha già acquisito abbastanza forza e ha iniziato a prepararsi per il parto.

Durante il periodo di travaglio, il corpo del gatto può eliminare automaticamente la presenza di liquido nella vescica, quindi il gatto stesso ha fame e sete alla nascita stessa. Tuttavia, non dovresti cercare di costringerla a darle da mangiare o iniziare a innervosirti: a stomaco vuoto, il parto è molto più facile. Sarà sufficiente solo mettere un po 'di ricotta a basso contenuto di grassi vicino alla donna che allatta e mettere dell'acqua o del latte.

Tutto il liquido che viene offerto a un animale dovrebbe essere a temperatura ambiente. Non puoi nutrire il gatto subito dopo il parto, questo causerà ulteriore stress. Quando la nascita del corpo rilancerà tutti i processi della vita, allora l'animale stesso si alzerà e sceglierà ciò che considera necessario.

La dieta di un gatto che allatta

Il gatto inizia a nutrire i cuccioli dopo aver dato alla luce quasi immediatamente. I cuccioli appena nati hanno un senso dell'olfatto sensibile e strisciano fino ai capezzoli della madre con latte nutriente. Compone una dieta per dare alla luce i gatti in modo tale che sia la mamma che la sua prole si nutrono correttamente.

La prima settimana dopo la nascita dovrebbe essere calma, questo vale anche per lo stomaco di una giovane madre. I gatti nutrici nutrizionali dopo il parto dovrebbero contenere una grande quantità di vitamine: verdure, cereali, latticini a basso contenuto di grassi (latte, fiocchi di latte, yogurt), carne dietetica in piccole quantità.

Gli esperti raccomandano vivamente di liberare per la prima volta il gatto dai mangimi artificiali secchi, poiché quasi non contengono umidità e impediscono la produzione di latte per nutrire i cuccioli. Inoltre, i mangimi artificiali sono caratterizzati dalla presenza di una grande quantità di sali pesanti, che sono molto dannosi per la giovane covata e la qualità del latte. Le eccezioni sono razze allevate artificialmente, che sono controindicate in un brusco cambiamento nella dieta abituale.

Due settimane dopo il parto (quando i gattini sono un po 'più grandi e il gatto è finalmente diventato più forte), puoi gradualmente tornare alla normale dieta. La dieta dovrebbe contenere i seguenti elementi:

  • Magnesio e calcio;
  • Complesso vitaminico bilanciato;
  • Un gran numero di proteine ​​e carboidrati (facilmente digeribili).

Un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta al calcio, che è necessario per gatti come quelli con le orecchie cadenti. Le orecchie pendenti sono una caratteristica derivata dalla mutazione e senza una normale quantità di calcio, si alzano in piedi, come nei normali gatti di razza. Il calcio è anche vitale per i gattini che succhiano il latte (il calcio è responsabile della forza del tessuto osseo nell'organismo fragile).

Un'attenzione particolare nella composizione della dieta merita le razze dalle orecchie cadenti. Un gatto dalle orecchie pendule dopo la nascita per nutrire un cibo familiare desiderabile con una piccola aggiunta di innovazioni (verdure fresche e prodotti a base di carne). Cioè, quello che ha mangiato fino all'inizio del processo di nascita.

Durante il periodo di recupero dopo il parto, nella dieta devono essere prodotti a base di latte fermentato.

Cosa dare da mangiare a un gatto che allatta

Per nutrire un gatto che allatta, in modo che ci sia più latte dopo il parto, è necessario eliminare correttamente gli alimenti grassi dalla dieta. Un gran numero di sali pesanti, colesterolo e altre sostanze scarsamente digeribili aggravano lo stomaco del gatto e portano all'interruzione del normale funzionamento del tratto gastrointestinale. Inoltre, un eccesso di elementi pesanti e una carenza di vitamine possono portare a una completa perdita di latte da parte di un gatto, che influisce negativamente sulla salute dei neonati.

Verso la fine del primo mese, dopo che il gatto è diventato una madre, il suo latte diminuirà gradualmente e i gattini devono essere nutriti. Affinché il gattino possa avere latte in grandi quantità, è necessario darle un brodo o latte caldo (non caldo). I brodi possono essere fatti su pesce magro (ad esempio, nasello o merluzzo) o pollo.

A volte, dopo aver dato alla luce dei gatti, la diarrea può iniziare (in particolare, se ha mangiato molto dopo la nascita dopo la nascita dei cuccioli), in questo caso puoi preparare qualcosa di fissativo. In nessun caso si può abusare delle uova, specialmente del pollo. Se il proprietario decide di dare le sue uova preferite, allora lascia che siano quaglie. Contengono sostanze nutritive più preziose e tali uova possono essere somministrate anche a creature così gentili in termini di alimentazione, come i furetti.

Molti proprietari usano tè alle erbe naturali, come origano (1 cucchiaio di erba secca per 3 tazze di acqua bollente). Se il brodo cotto è leggermente amaro, è possibile aggiungere zucchero (alcuni cereali, i gatti sono vietati ai dolci). È necessario nutrire un gatto con tali mezzi con molta attenzione: 1 cucchiaino di decotto a base di erbe viene somministrato non più di due volte al giorno. Quindi i processi di metabolismo e digestione ripristineranno la loro capacità lavorativa molto più velocemente. Questa infusione può nutrire un gatto in modo che ci sia del latte dopo la nascita.

Per ripristinare completamente il tuo animale domestico e il suo benessere, basta seguire alcune semplici regole:

  • Dai al gatto solo cibo fresco;
  • Fornire un facile accesso all'acqua;
  • La porzione deve essere finemente tritata (verdure e carne);
  • Prevenire l'obesità (nutrire spesso e in piccole porzioni);
  • Se dopo il parto ci sono state complicazioni e il medico ha prescritto una dieta individuale, allora non è necessario intenzionalmente e inventare nuove ricette. Osservare scrupolosamente le raccomandazioni del veterinario per evitare complicazioni postpartum e persino la morte.

È meglio preparare tutti i prodotti in anticipo, non è consigliabile creare spazi vuoti sotto forma di prodotti semilavorati.

Cosa dare da mangiare a un gatto che allatta

In dettaglio cosa si consiglia di nutrire per gatti infermieri, piuttosto che nutrirsi a casa. Modalità di alimentazione Come aumentare la quantità di latte in un gatto.

Penso che sarete d'accordo che la gravidanza e l'allevamento dei gattini è un periodo importante per ogni cucciolo adulto. Alcuni proprietari pensano a come nutrire un gatto che allatta, anche in quel momento, quando apprendono solo che si trova in una "posizione interessante".

La maggior parte delle persone prende la decisione sulla nutrizione specializzata per un animale domestico soffice già dopo la nascita dei cuccioli. Ad ogni modo, un gatto che allatta dovrebbe avere una dieta speciale, perché non ha bisogno solo di riprendersi dal parto, ma anche di nutrire la prole.

contenuto

L'appetito del gatto si sveglia un giorno dopo la nascita, ma può accadere prima o poi: molto dipende dall'età, dalle condizioni di salute, dal peso corporeo, dal numero di gattini e da altri fattori. Entro pochi giorni dopo la comparsa della prole, la porzione dovrebbe essere aumentata di 2-3 volte.

Un gatto che allatta ha bisogno di una dieta equilibrata e nutriente senza additivi chimici artificiali!

È preferibile acquistare cibo per gatti specializzato già pronto dopo la nascita, poiché sono appositamente progettati per soddisfare le esigenze dell'animale durante l'allattamento.

Mangime pronto per gatti che allattano

Per cominciare, è necessario escludere qualsiasi chimica dalla dieta del gatto, il che significa, una volta per tutte, dimenticare i feed di bassa qualità già pronti.

Durante il periodo di allattamento, la mamma lanuginosa dovrebbe ricevere solo cibo professionale, appositamente progettato per i gatti che allattano. Di solito sono contrassegnati premium, super premium o olistici.

La classifica del miglior mangime per gatti infermieri è la seguente:

  1. Acana prateria selvaggia
  2. ProNature Holistic Per gatti adulti (1+) "Anatra con arancia"
  3. Bosch Sanabelle Kitten
  4. Inizio sano del gattino di Eukanuba
  5. 1a scelta "Healthy Start" per i gattini
  6. Hill's Science Plan Optimal Care

Questi alimenti non contengono agenti aromatizzanti aggiuntivi e esaltatori di sapidità.

Se prima del parto il gatto veniva nutrito con cibo secco nel segmento del budget, poteva rifiutarsi di mangiare del buon cibo.

Ulteriori informazioni su ciascun feed

Acana prateria selvaggia

Questo mangime contiene più del 75% di carne. Contiene carne, fegato, cuore, reni e cartilagine coltivati ​​nei polli e tacchini selvatici, uova di gallina catturate nei laghi di trote e lucioperca.

Acana Wild Prairie è un alimento versatile adatto a gatti di tutte le razze e di tutte le età. I proprietari di animali notano i seguenti vantaggi di questo feed:

  • alta qualità;
  • l'assenza di componenti di grano (zavorra), la fonte di carboidrati è solo patate;
  • nessun odore dalla bocca degli animali domestici;
  • saturazione veloce con una piccola quantità di granuli (rispetto ai mangimi premium ed economici);
  • normalizzazione delle feci;
  • un notevole miglioramento delle condizioni della lana e delle mucose;
  • come la maggior parte dei gatti

Ma la cosa più importante è un mangime completo, che consente al gatto di assumere assolutamente tutti i nutrienti necessari, micro e macroelementi, vitamine. Alcuni proprietari notano che il consumo regolare di questo cibo per il cibo può causare un leggero cambiamento nella pigmentazione nei gatti (ad esempio, possono comparire piccole macchie marroni sul naso o agli angoli degli occhi), ma questo è abbastanza raro.

  • 0,34 kg - 360 rubli (180 UAH);
  • 1,8 kg - 1525 rubli (762 UAH);
  • 5,4 kg - 3749 rubli (1874 UAH).
Comprare

ProNature Holistic Per gatti adulti (1+) "Anatra con arancia"

Questo è un altro alimento di alta qualità, senza cereali, ottimo per l'alimentazione dei gatti. Come suggerisce il nome, l'ingrediente principale è l'anatra. L'arancio è aggiunto come fonte di vitamine A, B, C, che rafforzano il sistema immunitario.

L'aloe vera e la camomilla hanno un buon effetto sulla salute di un gatto che ha recentemente sofferto uno stress tremendo associato al parto e che ora non dovrebbe solo riprendersi, ma anche nutrire la prole. Questi componenti vegetali di ProNature Holistic per gatti adulti (1+) "Anatra con arancia" hanno un effetto antinfiammatorio e livelli di zucchero nel sangue più bassi. Tutti questi componenti consentono al gatto di spostare bene il postpartum.

I proprietari di gatti che allattano, incluso me stesso, notano un rapido miglioramento della digestione: il gatto non guarda con "occhi affamati", non richiede un aumento della porzione, non si adatta troppo spesso alla ciotola, quindi mangia; la sedia è decorata, quasi inodore.

  • 0,34 kg - 393 rubli (196 UAH);
  • 2,72 kg - 2577 rubli (1288 UAH);
  • 5,44 kg - 4273 rubli (2136 UAH).
Comprare

Bosch Sanabelle Kitten

Ottimo per i gatti allattati è il Bosch Kitten Sanabelle, che può essere acquistato in sacchi ermeticamente chiusi da 0.4, 2 e 10 chilogrammi. Questo è un mangime completo, in cui non ci sono sostanze che possono causare una reazione allergica.

Inoltre, il produttore europeo non aggiunge coloranti, conservanti, additivi per aromi artificiali, ma include piante medicinali, semi e bacche (sorgo, miglio, semi di lino, mirtilli rossi, mirtilli, yucca). Questi componenti rafforzano il sistema immunitario, sono la prevenzione di una serie di malattie.

Bosch Kitten Sanabelle si basa su carne fresca di pollame, riso, grasso animale, farina di carne, fegato, proteine ​​deidrolizzate.

I pignoli proprietari di lanugine birichino sottolineano la composizione "imperfetta" del feed, tuttavia, i fan non hanno meno fan dei loro avversari. In alcuni casi, i gatti che allattano perdono le loro feci a causa di Bosch Kitten Sanabelle (soprattutto se la transizione a questo feed è stata brusca), la lana inizia a cadere. Tutte queste sono manifestazioni individuali, suggerendo che il feed non si adattava.

  • 2 kg - 1517 rubli (758 UAH);
  • 10 kg - 4885 rubli (2442 UAH).
Comprare

Inizio sano del gattino di Eukanuba

Per i gatti che allattano, il mangime premium Eukanuba Kitten Healthy Start è eccellente. Questo è un alimento completo, che garantisce il rafforzamento del sistema immunitario, l'assorbimento efficace dei nutrienti, il rapido recupero dopo il parto, il miglioramento della pelle e del pelo, il rafforzamento delle ossa.

Il componente principale del mangime Eukanuba Kitten Healthy Start è la carne di pollo. Come parte di nessun aromi e conservanti, ma ci sono grassi animali, orzo, grano, proteine ​​animali, polpa di barbabietola, olio di pesce, minerali, lievito di birra.

1a scelta "Healthy Start" per i gattini

La prima scelta "Healthy Start" per i gattini è adatta non solo per le creature lanuginose appena nate, ma anche per la loro mamma, che può ancora nutrire la prole.

Questo cibo non è male e come la principale razione per un genitore appena sfornato. Almeno un terzo di esso è costituito da proteine ​​(pollo e farina di pollo), i restanti componenti sono riso bianco e marrone, avena, erbe (menta, prezzemolo, yucca), barbabietole, piselli, olio di salmone (una fonte di acidi grassi polinsaturi), vitamine per gatti e minerali in allattamento.

I proprietari di animali notano che dopo aver trasferito i gatti a questo alimento dopo opzioni più economiche, in pochi giorni le condizioni della pelle, del mantello, delle mucose migliorano, la sedia si normalizza e l'odore dalla bocca diminuisce. Ho più volte sentito dire che nel caso della prima scelta di alimentazione "Healthy Start" per i gattini, le mamme che allattano ricevono più latte.

Hill's Science Plan Optimal Care

Il meglio di questo cibo non può essere chiamato. Coloro che acquistano questo cibo per i loro animali domestici lo chiamano ideale o assolutamente inadatto per i gatti. Il cibo appartiene alla categoria degli universali, che è adatto per animali adulti senza particolari problemi di salute, indipendentemente dalla razza.

Consiglio vivamente di dare questo cibo a un gatto che è diventato di recente una madre, per monitorare il suo benessere e la sedia.

Alimentazione naturale

Per i gatti dopo il parto, deve essere sviluppata una dieta bilanciata speciale in modo che ci sia il latte.

Prodotti proteici

Uno degli elementi più importanti nella dieta dei gatti è la proteina, perché sono animali predatori. Nel menu dei gattini infermieri devono essere presenti le madri:

  • pesce (dovresti comprare solo pesce di mare, perché il fiume è molto peggio digerito nello stomaco dell'animale e può essere infettato da parassiti);
  • carni magre (manzo, tacchino, pollo);
  • frattaglie (polmone, fegato, stomaco, cuore);
  • uova (pollo o quaglia).

Tutti questi alimenti sono bolliti.

Cos'altro aggiungere al menu?

Gli ingredienti dei carboidrati nel menu dei gatti infermieri sono vari cereali. Per lo più sono dati sotto forma di porridge.

È conveniente cucinare la mezza poltiglia sulla base di brodo con l'aggiunta di carne o pesce, grano saraceno (farina d'avena, fiocchi d'avena, orzo, ecc.) Cereali. Dopo aver raffreddato il piatto a temperatura ambiente, aggiungere alcune verdure ad esso.

Durante l'allattamento saranno particolarmente utili zucca, cavolfiore e broccoli, carote, lattuga, cavolo cinese e cetriolo. Le verdure possono essere grattugiate o tritate.

Se il gatto non era abituato alle verdure prima del parto e si rifiuta di mangiare cibo con componenti non familiari, le verdure possono essere schiacciate in un frullatore e aggiungere un cucchiaino a ciascun pasto, aumentandone la quantità nel tempo.

Un integratore di cereali durante l'alimentazione sarà germogliato di miglio, miglio, avena, grano e anche l'erba cresciuta da questi grani.

Liquido nella dieta del gatto dopo il parto

Ogni gatto dovrebbe sempre avere acqua gratis. Una buona aggiunta alla dieta di base sarà brodi di carne.

È importante che questi brodi siano cucinati sulla base di carne di manzo o di pollame (tacchino o pollo), ma in nessun caso sulla base del maiale, che è troppo grasso per gli animali domestici.

Subito dopo il parto e per 2-3 settimane dopo, offri al gatto latte tiepido e prodotti caseari, che sono un'ottima fonte di oligoelementi e ti permettono di compensare la mancanza di calcio, che durante l'allattamento si perde molto rapidamente.

I liquidi nutrienti (brodo e latte) aiutano il gatto ad avere latte.

Metodi popolari per aumentare la quantità di latte nei gatti

Se il gatto ha poco latte, ma sei sicuro di fornirti un'alimentazione bilanciata di alta qualità, puoi usare le ricette popolari per alleviare il tuo caro periodo di allattamento a casa.

Infuso di noci

Sbucciare 9-10 noci, metterle in un thermos e versare mezzo litro di latte bollente. Chiudere il thermos saldamente e lasciare per 3-4 ore. Quindi nell'infusione aggiungere un po 'di panna acida o yogurt naturale non zuccherato con batteri vivi per rendere la composizione acida. Risulta un delizioso prodotto a base di latte fermentato, che i gatti di solito mangiano con piacere. A questa infusione, è possibile aggiungere 1-2 uova di quaglia per aumentarne il valore nutrizionale.

Decotto di lamponi

Un cucchiaio di foglie di lampone selvatico è necessario per versare un bicchiere di acqua bollente e lasciare fermentare per un'ora. Questo brodo può essere versato una volta al giorno invece dell'acqua normale in una ciotola da bere.

Altri decotti e infusi:

  • infusione di foglie di lampone nel latte;
  • decotto di achillea;
  • decotto di trifoglio;
  • decotto di foglie e fiori gialli di dente di leone.

Frequenza di alimentazione

Durante la prima settimana dopo la nascita, non è consigliabile dare al cibo per gatti che è difficile e lungo da digerire. Prima di tutto, riguarda le proteine. Possono essere introdotti gradualmente nella dieta da 8-10 giorni dopo il parto.

La frequenza di alimentazione dipende da ciascun particolare gatto. Alcuni proprietari preferiscono lasciare il cibo a disposizione del gatto, ma questo è possibile solo con cibo secco già pronto. Natura a temperatura ambiente si deteriora rapidamente.

Altri proprietari raccomandano di aumentare la frequenza di alimentazione dei gatti madre in 3-4 volte rispetto al solito stato (pre-gravidanza). Altri ancora credono che sia necessario nutrire un gatto appena nato alla sua prima richiesta. Tutte queste raccomandazioni sono corrette, ed è necessario selezionare la frequenza di alimentazione solo tenendo conto delle esigenze del vostro animale domestico.

Il volume di servizio di un mangime per un gatto infermieristico viene solitamente calcolato accuratamente dai produttori di mangimi e scritto sulla confezione.

Una porzione di cibo naturale viene scelta empiricamente e dipende in gran parte dalla salute del gattino, dal numero di gattini che gli vengono somministrati, dal suo peso e dallo stato di salute.

Come nutrire un gatto dopo il parto? Regole di dieta sana

Prima dell'emozionante evento: la nascita di bambini che squittiscono. Zelenka fu comprata, i pannolini furono stirati, tutto ciò che restava da fare era raccogliere il piccolo gattino e fu fatto! Non così veloce! Dopo la "nascita accoppiata", tutti saranno esausti: il proprietario, il gatto e i "bambini" e il periodo post parto non sono stati cancellati. Il compito più importante è assicurarsi che il gatto si riprenda rapidamente e si occupi della prole. La domanda principale è come si possa nutrire meglio un gatto dopo il parto, perché è necessario prevedere tutto: facilitare il lavoro del tratto gastrointestinale, assicurare la sazietà dell'animale, un'alimentazione corretta e, cosa più importante, fare tutto in modo che ci sia del latte.

Preparazione e consegna

Nell'ultimo mese di problemi di nutrizione non dovrebbe essere, il gatto si sta preparando per il parto, c'è un buono e molto. 5-6 ore prima del parto, l'appetito può scomparire, questo è dovuto ai seguenti motivi:

  • Il metabolismo dell'animale è "inibito" dagli ormoni, mentre il gatto si sente bene e il corpo "accumula" le forze.
  • Ogni animale ha una memoria genetica del comportamento durante il parto e, d'istinto, il gatto sa che è più facile dare alla luce uno "stomaco vuoto".
  • Un gatto anticipa il parto ed è sotto stress, e la reazione di autoconservazione del corpo batte sempre l'appetito.

Dopo l'inizio delle prime contrazioni, il gatto può svuotare la vescica più volte, ciò è dovuto a crampi addominali. Di conseguenza, l'animale domestico ha fame e sete all'inizio della nascita completa. La natura non deve essere ingannata alimentando il gatto con la forza, complicando il processo di far passare il primo cucciolo attraverso il canale del parto.

Poche ore prima di dare alla luce, il gatto sta vivendo un "aumento di forza", lei fa le fusa ed è completamente soddisfatta di ciò che sta accadendo, e una grande quantità di ormoni entra nel sangue dell'animale. Sullo sfondo dell '"annebbiamento della ragione", un animale domestico può chiedere insistentemente di mangiare, un po' di latte o una massa di cagliata sarà sufficiente.

Durante il parto, l'animale perde molta forza e fluidi, è importante assicurarsi che ci sia una scodella di bevanda calda vicino al nido. Se necessario, porta la ciotola sulla faccia dell'animale, è meglio annaffiare il gatto dopo la nascita e leccare il gattino quando il bambino sta già succhiando il colostro. Succhiare un gattino stimola i tentativi, l'attività generica e la produzione di latte attiva.

Pro e contro del mangiare

Ogni gattino si sviluppa in un "sacchetto" individuale - un pocele, che viene espulso dietro il gattino. Istintivamente, il gatto strappa la bolla, stimola l'apertura dei polmoni, rode il cordone ombelicale e mangia l'ultimo. I tessuti della placenta contengono molta umidità, proteine, vitamine e stimolanti.

Molti allevatori sono contrari a mangiare la placenta, sostenendo che un possibile mal di stomaco. Questo ragionamento è molto ragionevole quando si tratta di razze "problematiche" o "artificiali", ad esempio i gatti Scottish Fold. I gatti più forti e anche più "nobili" non dovrebbero essere limitati.

Il koshi selvatico dà alla luce 2-4 giovani, ma gli animali domestici hanno da tempo dimenticato queste norme. Succede che il proprietario è tornato a casa, e il suo animale domestico giace sul suo maglione preferito e lecca 7-8 gattini, tutte le conseguenze sono mangiate. Al fine di evitare la necessità di dare al cane l'enterosgel non zuccherato e il riso magro cotto come assorbente naturale.

La dieta di un gatto che allatta

Subito dopo l'espulsione dell'ultimo gattino, l'utero del gatto inizia a declinare rapidamente. Le consegne sono considerate finite, se per 1,5-2 ore il gatto non ha avuto alcuna contrazione, tutti i gattini e la placenta sono rimasti, il peritoneo è morbido alla palpazione. Se la placenta è stata mangiata, il gatto che allatta non mangia dopo il parto e non lascia il nido entro 4-6 ore. Tuttavia, offrire l'acqua del gatto o il latte caldo.

La nutrizione di un gatto da infermiera dopo il parto per 10-12 giorni dovrebbe consistere solo di prodotti facilmente digeribili, nutrienti e naturali - latte e latticini, verdure e cereali. Se il tuo animale domestico sta letteralmente soffrendo senza proteine ​​animali, allora puoi inserire nel menu un po 'di carne dieta bollita. È auspicabile escludere il cibo secco - contiene molto sale e poca acqua, non è il miglior prodotto per una produzione abbondante di latte. Le persone allergiche, i gatti britannici e altre razze artificiali sono un'eccezione e un brusco cambiamento di dieta è controindicato per loro.

Dal 14 ° giorno, i prodotti "normali", tra cui carne e pesce bolliti, vengono gradualmente introdotti nella dieta. Se non ci sono state complicazioni nel periodo postpartum, entro il 14 ° giorno il gatto si riprenderà completamente, ma i cuccioli cresceranno in modo significativo. Il corpo del vivaio ha bisogno di una grande quantità di prodotti contenenti calcio e magnesio, altrimenti lo scheletro, i denti e le articolazioni della "mamma" ne soffriranno.

Secondo la nomina di un veterinario, sono prescritti supplementi nutrizionali con un alto contenuto di calcio per la progenie delle pieghe. Un controllo speciale è dato alla corretta formazione delle articolazioni. Le orecchie ricurve, purtroppo, sono una mutazione che non si verifica quando c'è abbastanza calcio nel corpo.

Latte e panna a basso contenuto di grassi dovrebbero essere presenti nella dieta del gatto per tutto il tempo che alimenta i cuccioli e 20-30 giorni dopo lo svezzamento.

Non ci sono raccomandazioni rigide su come nutrire correttamente un gatto dopo il parto, ma è importante seguire alcune regole:

  • Alimenta l'animale solo cibo fresco.
  • Controlla che bere sia sempre disponibile gratuitamente.
  • Porzioni di schiacciamento: si nutrono più spesso, ma gradualmente.
  • Guarda il peso dell'animale, l'obesità non porta benefici.
  • Rispettare rigorosamente la dieta, se è prescritto da un medico.
  • Proteggi il tuo animale dalla caccia, aiuterà il collare con una campana.
  • Acquista cibo in anticipo, un gatto che allatta non deve morire di fame.

Come nutrire un gatto che allatta? Come nutrire un gatto britannico che si nutre? Cibo per gatti

Il gatto è successo un evento importante - la nascita di gattini. Minuscoli noduli hanno bisogno di una buona alimentazione, che dipende dalla dieta della madre più birichino. Un proprietario premuroso ha subito delle domande: "Come nutrire un gatto che allatta e come prendersi cura di lei e dei bambini?" Questo periodo è molto responsabile nella vita del gatto e della sua progenie. Sperimentando con lei la gioia della comparsa dei bambini, il proprietario aiuta ad alleviare la maternità.

Qual è il periodo importante dell'allattamento?

Per quanto riguarda una donna, il momento del parto e due giorni dopo non è un periodo facile per un animale domestico birichino, perché in quel momento il suo appetito potrebbe essere svanito. Il corpo inizia il processo di produzione del colostro e poi del latte, che richiede più nutrienti del solito. Ci vorranno diversi giorni e l'appetito del gatto sarà ripristinato. I gattini vengono a succhiare ogni due ore. Per accumulare latte di alta qualità in quantità sufficiente, è necessaria una dieta speciale. Pertanto, è importante sapere come nutrire correttamente il gatto. I bambini piccoli succhiano circa otto settimane, quindi durante questo periodo, la mamma lanuginosa ha un alto fabbisogno energetico. Dopo di ciò, il corpo inizia a ripristinare le proprie forze.

Numero di mangimi

Il corpo di un gatto che allatta spende 3-4 volte più energia del solito. Naturalmente, la quantità di cibo consumato dovrebbe aumentare. Quante volte per nutrire un gatto che allatta? La risposta a questa domanda dipende dalla struttura dell'animale stesso, dal suo appetito e dal numero di gattini che succhiano. La cosa principale è che la femmina durante il periodo di allattamento non sente la fame. È necessario dare il cibo sempre più spesso che al solito tempo, su richiesta. Molti esperti ritengono che sia necessario fornire tanto cibo quanto la madre appena fatta vuole mangiare. È meglio nutrire il gatto spesso e in piccole porzioni.

fluido

Durante l'allattamento, il ruolo principale nel corpo del gatto è giocato dal liquido, quindi dovrebbe sempre stare in una ciotola d'acqua. Dovrebbe essere pulito e fresco. È desiderabile passare l'acqua attraverso i filtri domestici o difendersi durante il giorno. Non è consigliabile somministrare acqua bollita. Riduce il contenuto di sale, perché il suo bere regolare peggiora lo smalto dei denti dell'animale. Durante questo periodo, l'uso di latte e prodotti caseari (kefir, yogurt, ryazhenka) è molto importante. Spesso, anche i gatti, indifferenti ai latticini nei soliti tempi, durante il periodo dell'allattamento, bevono con piacere. Come un liquido, un gatto che allatta può usare il brodo cotto su carne di varietà a basso contenuto di grassi (manzo, vitello, tacchino, pollo). Dovrebbe essere senza sale e spezie. Per migliorare il latte in lattazione è meglio dare sotto forma di calore.

Requisiti di alimentazione

La soluzione corretta alla domanda su come nutrire un gatto da allattamento è di grande importanza per la salute sia della madre che dei suoi cuccioli. Nel processo di allattamento, il suo corpo perde vitamine, carboidrati, proteine, grassi, fluidi, sali di calcio e altri sali minerali. Queste perdite devono essere reintegrate dal cibo. La cosa più importante è che la dieta dovrebbe essere completa, nutriente, equilibrata nella composizione degli elementi necessari e contenente abbastanza liquido. La violazione di uno dei requisiti elencati potrebbe avere conseguenze negative per la salute della femmina e della sua progenie. La dieta di una madre che allatta può consistere in pasti preparati da soli o in speciali alimenti industriali.

Cibo naturale

È importante sapere come nutrire correttamente il gatto nei primi 2-3 giorni dopo la nascita. Alcuni esperti consigliano in questi giorni di essere pignoli nella scelta del cibo, in modo da non causare frustrazione. Meglio in questo periodo dare al gatto polli bolliti, macinati e mescolati al riso. Dopo pochi giorni, il corpo della madre soffice viene ripristinato, e ha bisogno di una dieta che supporta una buona lattazione.

Prima di tutto, questi sono latticini. Dovrebbero essere almeno un terzo dell'intero menu e dati almeno 3 volte al giorno. La carne bollita viene assorbita meglio e più velocemente, quindi nella prima settimana si adatta meglio del crudo. È importante per i proprietari di una mamma soffice sapere come nutrire un gatto che allatta, a partire dalla seconda settimana dopo il parto. In questo momento, i gattini crescono molto velocemente, per esempio, in due giorni dal 7 al 9 giorno il loro peso diventa 2 volte più grande. Ciò è dovuto al fatto che il latte è saturo di proteine ​​e grassi che entrano dal corpo della madre. Al fine di ricostituire queste riserve, è indispensabile aggiungere 1 cucchiaino di farina d'ossa al giorno al cibo e qualche goccia di olio di pesce ogni settimana.

Quali prodotti posso dare?

Se il proprietario di una madre soffice è lui stesso impegnato in cucina, allora è importante sapere come nutrire correttamente il gatto e creare un menu bilanciato. Per questo è necessario pensare alla lista dei prodotti necessari. La proteina è il principale materiale da costruzione delle cellule. Pertanto, la dieta dovrebbe essere alimenti con il suo contenuto. Una mancanza di proteine ​​può causare gravi patologie, come il rachitismo.

Durante la gravidanza e l'allattamento, il gatto perde molto calcio e la sua mancanza può causare spasmi muscolari e crampi, talvolta fatali. È estremamente importante nella nutrizione del contenuto di madri morbidi di alimenti ricchi di questo minerale.

Pertanto, nella dieta è richiesta la presenza di tale cibo:

  • carne (manzo, maiale magro, vitello, pollame) e frattaglie;
  • pesci d'acqua salata, salmone e sardine sono particolarmente utili;
  • brodo di carne;
  • bevande a base di latte e latte acido (yogurt, ryazhenka, kefir);
  • ricotta, formaggio;
  • contenuto in grassi della crema non superiore al 10%;
  • cereali;
  • varie verdure, specialmente carote, cavoli;
  • uovo di gallina

Durante questo periodo, potrebbe essere necessario usare i preparati vitaminici. Devono essere prescritti da un veterinario.

Molti proprietari hanno i loro animali domestici abituati a certi cibi, quindi si preoccupano di come nutrire un gatto che si nutre esclusivamente di piatti pronti da un pacco o un barattolo. Per il periodo di allattamento adatti prodotti speciali destinati a infermieri e gatti in stato di gravidanza. Puoi usare la potenza rilasciata per i gattini. Al momento dell'alimentazione è meglio passare al cibo in scatola in lattina. Essi, rispetto all'analogo secco, contengono più liquido, sono meglio assorbiti e hanno più calorie. Cibo bilanciato per gatti di buona qualità è molto importante in questo periodo sia per la madre che per i suoi bambini pelosi. Pertanto, il cibo è meglio scegliere una classe super premium o premium. Un gatto durante l'allattamento sarà adatto a tale cibo: "Colline", Royal Canin Queen o Royal Canin, Acana, Iams, "Nutra Gold". Le raccomandazioni riguardanti il ​​numero di poppate e il volume delle porzioni devono essere lette nelle istruzioni allegate al mangime. Inoltre, è necessario offrire latte, bevande a base di latte acido e brodo magro all'animale domestico. Quando si alimenta con i mangimi, è assolutamente necessario monitorare la costante disponibilità di acqua pulita e fresca in una ciotola.

Come nutrire un gatto britannico che si nutre?

Il British Shorthair è una delle più antiche razze aristocratiche. Durante il periodo di alimentazione della prole, il suo bisogno di calorie aumenta, quindi, come altre madri pelose, ha bisogno di una dieta forte ed equilibrata. Una caratteristica distintiva della razza è che se il cibo non contiene gli elementi necessari, il gatto britannico perde molto peso e il suo corpo non produce abbastanza latte. In molti casi, è la mancanza di latte che porta alla morte della prole. Mangime preconfezionato di buona qualità, equilibrato in proteine, grassi, proteine, vitamine e minerali sono perfetti per l'animale. Tutti i suggerimenti e le raccomandazioni delineati nell'articolo si applicano ai gatti della razza britannica.

Problemi di allattamento e la loro soluzione

La mastite, o infiammazione toracica, è il problema più comune che una madre lanuginosa può affrontare. La malattia è causata dal latte stagnante o dalla moltiplicazione dei batteri che sono penetrati in una ferita. Le ghiandole mammarie diventano dense e calde, causando dolore nel gatto. In una fase iniziale, la patologia può essere gestita con l'aiuto di massaggi, decantazione o dieta. La mastite deve essere trattata sotto la supervisione di un veterinario. Misure preventive e cure di qualità per i gatti prevengono il problema. Per questo è necessario:

  • esaminare e trattare regolarmente eventuali lesioni cutanee;
  • fornire una dieta equilibrata, ricca di tutte le necessarie vitamine e minerali;
  • mantieni pulito il tuo animale domestico;
  • eliminare l'ipotermia;
  • per eventuali disturbi (mancanza di appetito, letargia, dolore durante l'allattamento), è sempre necessario contattare un veterinario.

Il gatto dipende dal proprietario. Solo la sua cura e cura può aiutare una madre soffice a nutrire gattini sani.

Cosa dare da mangiare a un gatto infermieristico: dai primi giorni dopo la nascita e prima dello svezzamento dei gattini

La corretta alimentazione di un gatto da allattamento è estremamente importante per la salute dell'animale e dei suoi piccoli. Come evitare errori comuni e aiutare il gatto a riprendersi dalla gestazione e dalla prole? Come fare una dieta naturale completa e quali cibi escludere? Capiremo in modo più dettagliato.

Gravidanza e parto di un gatto - cosa aspettarsi?

Se stai ancora pensando se il tuo gatto ha bisogno di diventare mamma, leggi questa sezione, forse cambierà la tua visione. Alla pubertà, ogni animale inizia a obbedire agli istinti di cercare un partner sessuale. Se tutto si sviluppa con successo, avviene l'accoppiamento, dopo di che la femmina porta la prole per 2 mesi.

Durante l'intero periodo della gravidanza, l'organismo del gatto subisce cambiamenti che influenzano letteralmente tutti i sistemi di attività della vita. L'animale comincia a produrre più sangue, come fornisce il corpo e gli embrioni. I gattini si formano rapidamente, il che comporta un aumento dei costi delle proteine, dei carboidrati e di tutti i nutrienti.

In tempo di gravidanza, il gatto si trova di fronte al disagio che spesso subiscono le donne incinte. Un gatto può soffrire di avitaminosi, tossicosi e carenza di sostanze minerali. Se la gravidanza ha successo, i gattini si formano in tempo, dopo circa 2 mesi arriva il momento cruciale - inizia l'attività di nascita. In questa fase, il gatto è in agguato per il più grande pericolo: l'eclampsia postpartum. Questa condizione è caratterizzata da un forte calo di tutti i parametri chiave del sangue, inclusi calcio e zucchero.

In uno stato di eclampsia postpartum, il gatto può morire rapidamente o uccidere i gattini.

Anche se tutto va bene, assolutamente tutti i gatti dopo il parto soffrono di disidratazione e stanchezza. La dieta di un gatto che allatta deve essere massimizzata in accordo con i bisogni del corpo. Indipendentemente dall'età, dalla razza e dai dati ereditari, puoi star certo che un gatto in allattamento è carente di calcio e minerali. La costante produzione di latte comporta un maggiore dispendio di acqua, proteine ​​e vitamine.

Il momento più difficile e critico sono i primi tre giorni dopo la nascita. Durante questo periodo, il gatto nutre la prole con il colostro. La produzione di colostro è necessaria perché senza di essa la microflora dei gattini sarà debole, e i bambini stessi non saranno in grado di digerire il latte.

Un gatto gravido può essere trasferito al menu avanzato dalla prima settimana dopo l'accoppiamento. Il problema è che i proprietari di animali non sterilizzati che hanno accesso per strada apprenderanno della gravidanza dell'animale domestico sulla comparsa di uno stomaco. Dovrebbe essere compreso che un notevole arrotondamento dei barili si verifica nel secondo trimestre. Se si è di fronte a una gravidanza prenatale, si consiglia di trasferire il gatto ad una dieta arricchita con proteine ​​e calcio. È obbligatorio condurre un corso vitaminico per un gatto e consultare un veterinario per ulteriori azioni.

Consiglio: se non vuoi che il tuo gatto subisca una gravidanza, è meglio sterilizzare l'animale prima della prima calura.

Le statistiche mostrano che sterilizzati, non dando ai gatti nati vivi più a lungo e hanno una salute migliore.

Alimentazione corretta del gatto nei primi giorni dopo la nascita

Immediatamente dopo il parto, il gatto può rifiutarsi di mangiare. Se il tuo animale domestico mangia male nelle prime ore dopo il parto, questa condizione può essere considerata normale. Bisogno attento, se il gatto rifiuta l'acqua. Cerca di offrire al tuo animale domestico una bevanda calda, un brodo non grasso o prodotti a base di latte fermentato. Se si dà acqua, è consigliabile aggiungere un po 'di sale e zucchero.

In preparazione per la nascita di un gatto, è meglio comprare una soluzione di rehydron, che mantiene fluido nel corpo. Aiuta rapidamente e bene in caso di grave disidratazione.

Se dopo il parto il gatto si rifiuta di bere e la sua temperatura è aumentata, consulta immediatamente un medico - questi sono i primi segni di eclampsia.

La dieta di un gatto che allatta fornisce i suoi bisogni speciali. Non è raccomandato nutrire la giovane madre con cibo semplice, specialmente con un essiccatore di classe economica. Se il tuo animale domestico è abituato a mangimi industriali, è meglio contattare il veterinario per un consiglio e la scelta del prodotto ottimale. Molti produttori producono alimenti speciali per gatti che allattano, che migliora l'allattamento e contiene una maggiore quantità di proteine ​​e vitamine.

Con una dieta naturale, nei primi tre giorni, si consiglia al gatto di dare solo cibo morbido. I prodotti a base di carne sono desiderabili per bollire, tagliare e diluire con il brodo. Per tutto il periodo in cui il gatto nutre i gattini con il colostro, i latticini dovrebbero essere prioritari.

Per stimolare l'appetito del gatto, il cibo deve essere riscaldato.

Entro il terzo giorno, la maggior parte dei gatti può mangiare normalmente e nella dieta vengono introdotti cibi familiari. Le modifiche dovrebbero influire sulla frequenza di alimentazione. Nelle ultime fasi della gravidanza, il gatto fisicamente non può mangiare abbastanza cibo alla volta e deve essere trasferito all'alimentazione frazionata. Immediatamente dopo il parto, si raccomanda anche di nutrire il gatto in piccole porzioni, ma spesso, 3-5 volte al giorno.

Come prevenire l'esaurimento di un gatto che allatta

Dopo il parto, potresti notare che il tuo gatto è molto magro. Questo processo è inevitabile, poiché il corpo si adatta gradualmente ai costi della produzione di latte. Se a questo punto la dieta del gatto non viene rafforzata, lo stato crescerà fino all'esaurimento. Per prevenire l'esaurimento di un gatto da infermiera, ci sono diversi metodi, ma ognuno di essi deve essere adattato alla situazione individuale.

Una delle cause più comuni dell'esaurimento dei gatti in allattamento è la presenza di molti rifiuti. In natura, i gatti danno alla luce 2-3 cuccioli, un favorito domestico può dare alla luce 5-8 bambini e anche di più. Se il tuo gatto ha più di sei gattini, devi pensare in anticipo a come nutrirli.

Di solito, l'ultimo gattino o un paio di gattini, in una lettiera multipla, sono leggermente in crescita. Ciò è spiegato dal fatto che i cuccioli più forti respingono i bambini dai capezzoli della madre. Hai due scelte: dare da mangiare ai gattini o guardare ognuno di loro mangiare bene. L'unico modo per controllare lo sviluppo dei gattini è la pesatura regolare. La supplementazione in tempo aiuterà non solo ad evitare ritardi nella crescita dei gattini, ma anche a salvare il gatto dall'esaurimento.

Per i gattini complementari, è possibile utilizzare latte di capra, formule speciali di latte per bambini senza zucchero e additivi o sostituto in polvere per il latte di gatto. Fino a poco tempo fa, i gattini sono spesso integrati con latte vaccino, diluito con acqua. Oggi, questo metodo è considerato errato, poiché il latte di mucca porta spesso alla disbiosi e alla morte di gattini.

Il latte di capra è considerato troppo grasso, ma se non ci sono alternative, può essere diluito a metà con acqua bollita e usato per nutrire i bambini. Anche i gatti devono ricevere latte se non soffrono di intolleranza al lattosio. Se il gatto è intollerante allo zucchero del latte, il latte intero viene sostituito da prodotti a base di latte fermentato.

Le formule per lattanti destinate all'alimentazione dei lattanti non soddisfano abbastanza i bisogni dei gattini, ma rappresentano un'alternativa migliore del latte di capra o di mucca. Al momento dell'acquisto di una miscela, assicurarsi che è destinato ai bambini dalla nascita, non contiene zucchero o il suo sostituto, non contiene additivi (bacche, cereali, ecc.). Come integratore alimentare temporaneo, la formula per lattanti può essere offerta anche a un gatto che allatta. L'indubbio vantaggio del latte artificiale è che contengono una quantità sufficiente di proteine ​​e carboidrati.

Quando si introduce un integratore, assicurarsi che i gattini non aumentino di peso. L'obesità prima dell'età di 1 mese è piena di sviluppo improprio e persino di morte dei bambini.

La scelta migliore per i gattini complementari è un sostituto in polvere per il latte di gatto. I prodotti sono realizzati appositamente per i gattini dalla nascita a 1 mese. Naturalmente, quasi tutti i componenti della miscela di latte sono sintetizzati, cioè non sono naturali.

Quando i gattini sono integrati con latte di gatto, c'è il rischio di sviluppare un'allergia difficile da individuare. I primi sintomi sono lacrimazione, prurito e altre manifestazioni esterne. È molto difficile individuare questi sintomi in gattini ciechi, pertanto, con l'introduzione di un integratore, si raccomanda ai bambini di essere esaminati giornalmente per rilevare l'arrossamento della pelle.

Capiremo quali prodotti sono migliori per nutrire un gatto che allatta. La maggior parte dei proprietari sono interessati a questo argomento quando notano che i bambini non hanno abbastanza latte. Sfortunatamente, schemi di alimentazione universali in modo che non ci sia più latte non esiste. Il latte è un derivato di una vasta gamma di nutrienti, vitamine e minerali. Per migliorare l'allattamento, utilizzare noci grattugiate, decotto di foglie di lamponi selvatici, infiorescenza di ortica e persino un'infusione sul guscio delle uova.

Quando si utilizza qualsiasi mezzo per migliorare l'allattamento, è necessario comprendere i rischi. Il corpo del gatto produrrà più latte, ma non il fatto che sarà altrettanto nutriente che non danneggerete la salute del gatto, che i gattini non inizieranno a rimanere indietro nello sviluppo.

I latticini e i prodotti a base di carne dovrebbero prevalere nella dieta di un gatto che allatta. I primi 7-10 giorni dopo il parto, devi scegliere alimenti facilmente digeribili e digeriti il ​​più possibile per nutrire l'animale. Durante questo periodo, i muscoli lisci della cavità addominale avranno il tempo di recuperare, il che alleggerirà il gatto dal disagio durante i movimenti intestinali.

Un'altra causa comune dell'esaurimento dei gatti in allattamento è l'alimentazione troppo lunga della prole. All'età di 1 mese, i gattini devono iniziare a offrire carne macinata bollita, latticini o cibo speciale per i gattini se si prevede di allevare bambini con una dieta industriale.

All'età di un mese e mezzo, il consumo di latte da parte dei gattini dovrebbe essere significativamente ridotto, dal momento che il loro interesse per il cibo "adulto" aumenterà. Prendete in considerazione, se non offrite i supplementi ai gattini, continueranno a succhiare sullo sfondo del fatto che i loro bisogni nella quantità di cibo cresceranno solo.

Cosa fare se mancava il tempo di svezzamento dalla madre e i gattini adulti continuano a succhiare il latte? In questo caso, non è consigliabile agire in modo sgarbato: separare la madre e i gattini, allargare i capezzoli del gatto con soluzioni amare, ecc. L'opzione migliore è che il gatto sia dotato di un rifugio separato, che non è disponibile per i gattini. Il gatto sarà in grado di decidere quando nascondersi dai bambini. Nei gattini, non c'è altra scelta che interessarsi al cibo che si trova nella ciotola.

Di solito, il processo di svezzamento dei gattini dal gatto succhia richiede solo 2-3 giorni. I gattini che hanno raggiunto l'età di un mese e mezzo hanno bisogno di ampliare la loro gamma di gusti, quindi consumano volentieri nuovi prodotti che vengono offerti loro.

Facciamo una dieta naturale

Nel redigere la dieta di un gatto infermieristico, è più logico iniziare con il divieto, cioè con prodotti che non possono essere somministrati all'animale domestico. Questo elenco include:

  • Maiale grezzo - è una fonte di infezione da vermi pericolosi e dal virus della falsa rabbia.
  • Pesce crudo - nella maggior parte dei casi, inseminato dalle uova di vermi o dalle loro larve.
  • Formaggio salato duro: molti gatti adorano il formaggio, ma spesso questo prodotto contiene molto sale. Dati i cambiamenti che si verificano nel corpo di un gatto in stato di gravidanza e allattamento, la presenza di sale nella dieta è gravata da gravi rischi.
  • Qualsiasi cibo che possa causare diarrea - questo elenco include fegato crudo, latte intero e altri alimenti a cui il gatto ha una reazione negativa. Il problema è che il corpo di un gatto che allatta è quasi sempre disidratato. La diarrea porterà a ulteriori perdite di acqua, che sono piene di una condizione critica.
  • Cipolle, aglio, spezie, marinate: questi prodotti dovrebbero essere esclusi dalla dieta di qualsiasi gatto.
  • Zucchero, succedanei dello zucchero, qualsiasi prodotto a base di farina - di nuovo, questo elenco di prodotti deve essere escluso dalla dieta in qualsiasi gatto. Se un gatto infermieristico viene trattato come uno dei prodotti dannosi, può causare stitichezza o grave disordine dell'apparato digerente. Il fatto è che il lavoro del tratto digestivo viene ripristinato entro un mese dalla consegna. In poche parole, se prima che un gatto potesse digerire prodotti nocivi, dopo la nascita il corpo non può far fronte a questo compito.

Fino a quando i cuccioli hanno almeno un mese di vita, non è consigliabile trasferire l'animale domestico della madre dal menu rinforzato alla normale dieta "pregenerata". Per l'intero periodo di allevamento della prole, il gatto non è consigliato a dare carne cruda e pesce. Un'opzione più sicura è la carne bollita, tritata, diluita con il brodo o mescolata con verdure bollite.

L'80% della dieta di un gatto che allatta deve essere carne e latticini.

Pesce nella dieta di un gatto che allatta, il prodotto è controverso. Da un lato, una giovane madre ha un enorme bisogno di minerali, d'altra parte troppi minerali possono portare a seri problemi di salute. Se dubiti che valga la pena includere il pesce nella dieta degli animali domestici, è meglio scegliere un'alternativa - un complesso vitaminico speciale per i gatti che allattano.

È meglio sostituire le uova di pollo con la quaglia, ma non darle più spesso di due volte a settimana.

È severamente proibito nutrire gatti crudi con un gatto, devono essere bolliti sodo, puliti e tritati.

Dopo il parto, i gatti hanno spesso problemi di digestione. Il problema più comune è la stitichezza, sullo sfondo di una violazione della motilità intestinale. Per facilitare la condizione dell'animale domestico, aggiungere un po 'di olio di semi di lino. Se il tuo gatto ha un sistema digestivo sensibile, è meglio sostituire l'olio con dosaggi profilattici di Duphalac o farmaci simili.

Un ruolo importante nel ripristino dell'apparato digerente è giocato dalla presenza di fibre e fibre grossolane nella dieta del gatto. Se il tuo animale domestico non è abituato a mangiare verdure, deve offrire erba. In ogni negozio di animali puoi trovare un'erba speciale per gatti, che germina in 2-3 giorni.

Un gatto che nutre i gattini è consigliato per aggiungere carboidrati extra alla dieta. Le semole di grano saraceno e riso forniscono carboidrati e fibre grossolane. Inoltre, il porridge di grano saraceno è una ricca fonte di oligoelementi. Quando si cucina il porridge, si consiglia di parlare il più possibile, diluire con brodo, carne macinata o verdure.

Cosa dare da mangiare a un gatto che allatta

La gravidanza e l'allevamento dei gattini è un periodo importante e cruciale non solo nella vita del gatto, ma anche nei suoi proprietari. Il benessere dell'intera famiglia di gatti dipende dalle loro azioni competenti e dalla selezione abile della dieta per una madre che allatta. Più il gatto in allattamento è più vario e completo, più i suoi gattini sono sani, più forte è la loro immunità.

Contenuto dell'articolo:

Raccomandazioni generali

I gattini appena nati vengono applicati alla madre, quasi ogni due ore. Insieme al latte, "succhiano" calcio, vitamine e molti oligoelementi dall'infermiera. A causa di ciò, crescono e si sviluppano. Ma mia madre, per non perdere peso e non perdere la sua bellezza, dobbiamo costantemente riempire tutte queste perdite. Questo può essere fatto solo attraverso un'alimentazione speciale - potenziata ed equilibrata. Pertanto, il nutrimento di un gatto infermieristico dovrebbe essere ricco di proteine, grassi, carboidrati, ricco di calcio, minerali e oligoelementi.

Questo è interessante! Un gatto nutre attivamente i suoi cuccioli fino a circa 2 mesi di età. In questo momento, lei spende 3-4 volte più energia del solito.

Durante l'allattamento, il gatto viene spesso alimentato in piccole porzioni. In realtà, la sua dieta diventa simile ai gattini. Il suo principio principale in questo momento è quello di assicurare il regolare rifornimento di risorse energetiche da parte della mamma, in modo che non provi fame. Ma il cibo dovrebbe essere non solo nutriente, ma anche vario, facilmente digeribile, arricchito con vitamine e contenere abbastanza liquidi.

Regole di una sana alimentazione

Le regole per mangiare in modo sano i gatti prima e dopo il parto sono simili. Sono necessari solo emendamenti minori, tenendo conto delle peculiarità del nuovo status: la madre che allatta.

Il cibo durante questo periodo ha 3 compiti.

  1. Per ripristinare la forza dell'animale dopo il parto.
  2. Stimolare la produzione di latte.
  3. Soddisfare i maggiori costi energetici durante il periodo di alimentazione.

Inoltre, il valore nutrizionale del mangime dovrebbe essere tale da essere sufficiente a reintegrare le riserve del corpo per le future gravidanze. E anche se questo si ottiene non solo aumentando il volume del cibo, ma è il volume che deve essere regolato prima.

Le dimensioni della porzione e la razione giornaliera totale durante il periodo di alimentazione dipendono da tre fattori.

  1. Numero di rifiuti
  2. Il peso dell'animale.
  3. L'età dell'animale.

È importante! In media, si ritiene che un gatto abbia bisogno di circa 2 volte più di mangime.

È stato osservato che alcuni gatti mangiano male subito dopo il parto. Spesso cambiano le preferenze di gusto. Rinunciano ai soliti mangimi e iniziano a mangiare pesce crudo e bevono latte con piacere, cosa che in precedenza avevano fermamente rifiutato. I proprietari dovrebbero trattare questo "zagidon" con comprensione, cercando di portare più diversità nella dieta della madre che allatta in modo che l'appetito dell'animale sia sempre al suo meglio.

Le prime due settimane dopo il parto, il menu dell'infermiere è composto da cibi facilmente digeribili: latte, fiocchi di latte, verdure, cereali e carne magra bollita. La seconda metà del termine di alimentazione è contrassegnata dal passaggio a prodotti "familiari".

Nella dieta diventa più carne e pesce. Per tutto il tempo, mentre c'è una lattazione attiva, il gatto ha bisogno di bere molta acqua e un maggiore rifornimento di calcio e magnesio. La loro carenza è piena di problemi con denti, articolazioni, capelli in una madre che allatta.

Di conseguenza, all'apparizione del gatto nutrito verrà detto del suo aspetto e peso dopo che questa fase cruciale e intensa è stata completata. Idealmente, l'animale, dopo che i gattini diventano autonomi, dovrebbe pesare quanto hanno pesato prima della gravidanza, e non guardare peggio. E vicino ci sarà la prole ben nutrita e sana.

Nutrizione naturale

La dieta di un gatto infermieristico può consistere sia in un mangime industriale speciale, sia in piatti preparati autonomamente dal proprietario. Se nel feed finito tutte le proporzioni sono già state verificate e bilanciate dal produttore, quindi, con la nutrizione naturale del reparto, il suo proprietario dovrà svolgere personalmente questi compiti.

Esistono diverse regole per la nutrizione naturale di un gatto infermieristico:

Stimolazione della lattazione

  • Per i primi 25 giorni dopo il parto, il latte del gatto rimane intensamente. Quindi la sua quantità diminuisce. A volte, anche con una buona alimentazione, non viene prodotto abbastanza. Pertanto, abbiamo bisogno di prodotti che stimolino l'allattamento. Questo di solito è latte e brodi. Per un effetto maggiore, aggiungono decotti di erbe - anice, melissa, origano - un cucchiaino al mattino e alla sera.
    Considerare il delicato senso dell'olfatto dei gatti e fare un decotto di una concentrazione debole (1 cucchiaino di erba per 3 tazze di acqua bollente). Il brodo non dovrebbe essere amaro.

Freschezza e naturalezza.

  • Tutti i prodotti devono essere freschi e privi di additivi chimici.

La presenza nella dieta di prodotti proteici.

  • Questi sono pesce di mare, pollo, tacchino, manzo, fegato, uova. Dà tutto in forma bollita.

La presenza di componenti di carboidrati.

  • Forniscono cereali sotto forma di cereali. Buon grano saraceno, farina d'avena, grana d'orzo.

Prodotti lattiero-caseari

  • Ricotta, latte di capra o di mucca - devono essere almeno 1/3 del menu della madre che allatta e ricevere 3 volte al giorno.

Verdure.

  • Sono aggiunti in uno stato schiacciato in polenta raffreddato a zuppa a temperatura ambiente. Adatto a questi scopi: zucca, lattuga, cetrioli, cavoli cinesi, carote, broccoli, cavolfiori.
    I problemi possono sorgere se l'animale non è stato abituato alle verdure prima. Il rifiuto delle verdure è un motivo per macinarle in un frullatore e cercare di iniziare a mescolarle con il cibo, un cucchiaino in ogni pasto, aumentando gradualmente questa quantità.

Integratori vitaminici

  • Puoi dare supplementi vitaminici specializzati di produzione industriale, e puoi aggiungere al cibo chicchi di grano, avena, miglio o dare l'erba di gatto cresciuta da questi grani.

Questo è interessante! Un'opzione conveniente - polukasha-mezzo-stupido. Per la sua preparazione, il brodo di carne o di pesce (con pezzi di carne / pesce) viene aggiunto al cereale e fatto bollire dolcemente.

Per reintegrare l'apporto di proteine ​​e grassi, l'infermiera aggiunge 1 cucchiaino di farina d'ossa al giorno al cibo e poche gocce di olio di pesce una volta alla settimana.

Cibo secco e / o umido

Se il gatto è abituato al cibo secco pronto, allora non ha senso "riqualificarlo" e costringerlo a mangiare altro cibo. Ma, date le peculiarità del periodo, requisiti più stringenti devono essere posti sui mangimi industriali.

Il mangime deve essere specializzato

Queste sono linee progettate specificamente per i gatti che allattano. Adatto anche per la serie "per gatti in gravidanza" e "per gattini". Tutti contengono proteine, hanno una composizione equilibrata di vitamine, minerali e sostanze nutritive necessarie per una produzione di latte di successo.

L'alimentazione deve essere di alta qualità

Le serie specializzate sono generalmente etichettate come "premium", "super premium" o "olistica". Ciò significa che il produttore non ha utilizzato additivi artificiali, conservanti e coloranti e si è affidato a materie prime naturali di alta qualità.

Bevanda abbondante

L'alimentazione di cibo secco deve essere accompagnata dalla presenza costante di acqua fresca e pulita nella zona di accesso dell'animale.

Per aumentare il valore nutrizionale, puoi aggiungere latte, carne o brodo di pesce e bevande con latte acido al cibo secco.

È importante! Gli esperti consigliano sul periodo di allattamento per trasferire il gatto dal cibo secco a quello umido. Ha più liquido, è più ipercalorico e più digeribile. Nel cibo secco, c'è molto sale e poca acqua - non il miglior rapporto per l'allattamento attivo.

Latte, brodi e altri liquidi

Il bisogno di liquido in un gatto da allattamento aumenta drammaticamente. Pertanto, nella sua dieta deve essere: acqua, brodo e latte.

  • Acqua: giorno fresco, pulito, filtrato o sistemato. Ma! Non bollito! Da acqua bollita un po 'buona. Riduce il contenuto di sale, che è dannoso per lo smalto dei denti.
    Una ciotola d'acqua dovrebbe essere nell'accesso libero dell'animale.
  • Brodo - carne o pesce, non unge, meglio caldo, con l'aggiunta di verdure per più fortificazione. Per la base del brodo adatto pollo, tacchino, manzo. Ma! Non maiale! Il brodo non è salato e non aggiunge spezie.
  • Latte - caldo, mucca o capra. Come fonte di calcio, il latte è particolarmente necessario per un gatto durante un periodo di allattamento attivo.

Inizia a dare il gatto il terzo giorno dopo la nascita, aumentando gradualmente il numero se non c'è la diarrea. Se un animale beve avidamente il latte e il corpo lo prende, dopo una settimana questa bevanda dovrebbe diventare giornaliera.

È importante! Il latte e i latticini rimangono nella dieta del gatto per altri 20-30 giorni dopo la sua lattazione.

Un'azienda con latte dovrebbe avere prodotti lattiero-caseari liquidi - kefir, yogurt, ryazhenka. Quando si tratta di crema, il loro contenuto di grassi non deve superare il 10%.

Alimento della linea di razze

Per diverse razze di gatti esistono linee di alimentazione speciali. Tutti appartengono, di norma, alla classe premium e sono prodotti da produttori leader di fama mondiale.

Quando si tratta di situazioni speciali nella vita del gatto - gravidanza e alimentazione della prole, allora anche il fattore qualità funziona in primo luogo.

Specialisti e amanti dei gatti tra i migliori alimenti per gatti durante l'allattamento sono chiamati "Hills", "Royal Canin Queen" o "Royal Canin" (prodotto in Francia), "Acana", "Iams", "Nutra Gold", "Bosh".

Per cosa stanno bene?

  1. Oltre alle materie prime naturali di alta qualità garantite, alle vitamine, agli oligoelementi, questi alimenti spesso includono anche ingredienti naturali antinfiammatori, come l'aloe vera e la camomilla, che aiutano il gatto a spostare più facilmente il periodo successivo al parto.
  2. Hanno una forte componente antiallergica, che è importante per molte razze allevate artificialmente. Coloranti, conservanti, aromi chimici sono esclusi.
  3. Questi mangimi sono super-nutrienti e consistono in almeno un terzo di proteine.
  4. Contengono un alto contenuto di calcio, un oligoelemento essenziale per un gatto che allatta in generale e in particolare per alcune razze. Ad esempio, i cuccioli con le orecchie cadenti hanno bisogno di molto calcio nel latte materno perché le loro orecchie abbiano la loro forma curva carina.

Prodotti per gatti che allattano

Nella dieta di un gatto che allatta, senza fallo, devono essere alimenti ricchi di proteine ​​e calcio.

  • Proteine. Le principali cellule materiali da costruzione. Se il gatto madre lo perde, il suo latte sarà incompleto, il che significa che il rachitismo, la crescita rallentata e l'esaurimento minacceranno i gattini.
  • Calcio. Minerale responsabile per la condizione di capelli e denti. La sua carenza può provocare spasmi muscolari, convulsioni, causare rachitismo e persino portare alla morte dell'animale.

È importante! Le proteine ​​si trovano in carne, pesce, uova, latticini, nei legumi, nei cereali, in varie verdure.

Gli alimenti ricchi di calcio, che dovrebbero essere nella dieta di un gatto di cura su base obbligatoria - latte, latticini, salmone, sardine e cavoli.

Cosa puoi dare da mangiare

Un gatto che allatta può e deve essere nutrito con tutto ciò che reintegra attivamente il suo apporto di proteine, grassi, carboidrati, oligoelementi, vitamine. È più facile farlo con l'aiuto di mangimi industriali già pronti - tutto è già bilanciato e il dosaggio è indicato sulla confezione. Ma alcuni allevatori e i loro animali domestici preferiscono un'alimentazione naturale.

Sarà anche interessante:

In questo caso, la dieta di un gatto madre che allatta dovrebbe includere: pesce di mare (salmone, sardina), uova (pollo, quaglie), prodotti caseari (fiocchi di latte, yogurt, kefir, formaggio), legumi (piselli, lenticchie, soia), carne ( manzo, vitello), pollame (pollo, tacchino), cereali (grano saraceno, riso, avena), verdure (carote, cavoli).

Cosa non può essere nutrito

Un elenco di 8 prodotti vietati ai gatti allattati:

  1. Pesce di fiume - peggio digerito e può essere infettato da parassiti.
  2. La carne cruda, mal digerita, crea un carico aggiuntivo sul sistema digestivo in un periodo di allattamento postpartum teso.
  3. Maiale - escluso a causa dell'alto contenuto di grassi.
  4. Salato, speziato, dolce - tutto ciò che è innaturale per una dieta per gatti è brutto.
  5. Salsiccia, carne affumicata - un sacco di grassi, sale, conservanti. C'è poco uso, molto danno.
  6. Le patate non vengono digerite in nessuna forma, crude o bollite.
  7. Le ossa (pesci, uccelli) - sono pericolose e quindi controindicate.
  8. Farina e burro - carboidrati vuoti, senza sostanze nutritive, solo la minaccia del diabete e dell'obesità.

Modalità di alimentazione

Per tutto il tempo, mentre mamma-gatto nutre i suoi cuccioli, è libera di mangiare quanto vuole e quando vuole. Di solito, è 4-6 volte al giorno invece dei soliti due. Dal proprietario è richiesto solo per garantire il riempimento della ciotola e distribuire uniformemente la tariffa giornaliera.

La dimensione della porzione durante l'alimentazione naturale viene scelta empiricamente, in base alle dimensioni e all'appetito dell'infermiera, nonché al numero della sua progenie.

Salute del gatto durante l'allattamento

Gravidanza, consegne successive, e poi l'alimentazione della prole - tutto questo è un enorme onere per l'organismo della madre-gatto.

Un carico è spesso irto di stress e esacerbazioni di malattie croniche, ridotta immunità e processi infiammatori.

Questo è interessante! La mastite è una delle malattie più comuni durante l'allattamento.

Questa infiammazione toracica origina da una piccola ferita o fessura in cui cade il batterio patogeno. La mastite può causare il ristagno del latte nel caso in cui il gatto abbia pochi cuccioli e il latte resti non reclamato.

La prevenzione delle mastiti sono semplici misure: buona igiene, cura, buona nutrizione e ispezione regolare. Se c'è dolore nella zona del seno, arrossamento e la stessa ghiandola diventa densa e calda, è necessario contattare immediatamente un veterinario per prevenire l'ulteriore sviluppo della malattia.