Cause di vomito da compagnia e modi per eliminarlo.

Cibo

Il gatto in casa è una grande responsabilità. Per lei ha bisogno di cure costanti. Se hai varie malattie, potrebbe aver bisogno del tuo aiuto. È spesso il caso che il gatto sia costantemente in lacrime. Considera le cause di questa manifestazione e come eliminarle.

Cause di gatto nausea o vomito

Il vomito di gatto non può sempre essere causato dalla presenza di alcuna malattia. Se non ha altri segni della malattia e la nausea si verifica non più di 2 volte a settimana, allora è fuori pericolo. Questo pulisce i suoi intestini.

Le rotture di gatti come conseguenza di tali motivi:

  1. Cibo non digerito Se l'animale stava digiunando per qualche tempo, dopo un pasto abbondante, c'è nausea. Spesso i gatti si strappano dopo il cibo secco, se non vengono lavati giù con acqua. Questo processo può anche verificarsi a seguito del passaggio a un altro alimento.
  2. L'accumulo di lana all'interno dell'intestino.
  3. Erba mangiata dagli animali Irritazione della parete intestinale e di conseguenza il gatto vomita.

Ci sono casi in cui il vomito diventa la causa di una malattia animale. Questi sintomi possono indicare questo:

  • Sentirsi cattivo animale domestico.
  • La nausea si verifica frequentemente.
  • Vomito trasparente o giallastro, quando la bile viene rilasciata al posto del cibo.
  • Gatto lacrime schiuma bianca.
  • Diminuzione dell'appetito

La presenza di questi segni può indicare lo sviluppo di malattie dell'apparato digerente, reni, fegato, tratto gastrointestinale, cistifellea, pancreas e altri organi responsabili della digestione del cibo.

Come aiutare il gatto?

Cosa fare se il gatto vomita spesso? La diagnosi può essere solo un veterinario assegnando una serie di studi. Tra questi, la raccolta di test, radiografie e ultrasuoni. Aiuteranno a rispondere alla domanda: "Perché il gatto si sente spesso malato?" Sulla base delle cause e dei sintomi associati, il veterinario prescriverà un trattamento.

Il vomito può causare la disidratazione del vostro animale domestico. L'esito peggiore in questo caso è la morte dell'animale. Per evitare ciò, il veterinario prescrive contagocce e farmaci antiemetici. Spesso il trattamento viene eseguito secondo il seguente schema:

  • Limitazione del cibo per animali domestici per diversi giorni. Come spesso il gatto è malato dopo aver mangiato.
  • Otpaivanie soluzione animale di Regidron o acqua con una piccola quantità di sale.
  • Se la nausea è troppo persistente, vengono prescritti farmaci antiemetici. Questo Torekan, Fenotiazin o Paspertin.
  • Se il tuo animale domestico è avvelenato, quindi con vomito costante, viene prescritto carbone attivo e contagocce a base di glucosio e acido ascorbico.
  • Se si verificano infezioni o gravi difetti della mucosa, vengono prescritti antibiotici e sulfonamidi.

Se il vomito è il risultato di anomalie nel tratto digestivo o avvelenamento, allora il corso del trattamento e il periodo di riabilitazione prevedono una certa dieta. Allo stesso tempo il cibo dovrebbe essere morbido.

In assenza di segni di malattia, puoi aiutare te stesso il tuo animale domestico. Se il vomito con i boli di pelo è costantemente osservato, dargli una pasta speciale. È progettato per rimuovere la lana dall'intestino e viene venduto in qualsiasi negozio di animali. Se la causa del vomito è cibo inadeguato, provare a cambiare il mangime.

Prevenzione delle malattie associate al vomito.

Quando un animale domestico vomita, è necessario prestare attenzione ai segni di accompagnamento di tale condizione. Se pensi di non essere in grado di affrontare i sintomi della nausea da solo, ed è il risultato di una malattia, il tuo animale non verrà prevenuto da un veterinario. Per eliminare questa possibilità, è necessario adottare un approccio responsabile alla nutrizione e alla vaccinazione dell'animale.

Le misure per prevenire l'insorgenza di malattie che causano vomito persistente includono anche la somministrazione periodica di farmaci antielmintici agli animali e la pulizia degli accessori felini.

Inoltre, l'animale domestico deve essere costantemente pettinato. Se hai intenzione di portare l'animale in un viaggio, non nutrirlo prima di andare.

Prenditi cura del tuo animale domestico! Per il rilevamento tempestivo della presenza di qualsiasi malattia nel gatto, portarlo dal veterinario per l'esame una volta all'anno. Seguendo i consigli di prevenzione, riduci al minimo il rischio di malattia di gatto.

Cause e trattamento del vomito in un gatto a casa

Se il gatto vomita dopo aver mangiato cibo non digerito, devi osservare da vicino il tuo animale domestico e scoprire quante volte succede. Lo stomaco dei gatti è progettato in modo che il vomito non rappresenti un problema significativo per l'animale, poiché queste sono le proprietà protettive del corpo, stabilite per natura, che aiutano il gatto a liberarsi di cibo pericoloso. Nonostante questo, il vomito può diventare frequente e diventare cronico, il che è molto pericoloso per la salute di un animale domestico.

Se il gatto viene vomitato immediatamente o poco dopo aver mangiato un pasto, viene osservato solo una volta e il gatto si sente bene - non c'è motivo di preoccuparsi. Il vomito può essere causato dal fatto che l'animale mangia molto velocemente, quindi il gatto deve essere alimentato in piccole porzioni, 4-5 volte.

Il vomito con i boli di pelo è considerato normale. Ti permette di pulire il corpo di peli che sono penetrati nello stomaco quando si lecca la lana. Questo accade più spesso durante lo spargimento di un animale domestico. A causa del coma di lana, si verifica il blocco intestinale. Per aiutare un animale a liberarsi della lana, puoi dargli un cucchiaino di olio di vaselina.

Quando si mangia erba fresca, si verifica il vomito - quindi il gatto viene liberato da fili d'erba che irritano la mucosa gastrica. Vomito può essere una tonalità verde brillante.

Il riflesso del vomito è osservato a causa della contrazione dei muscoli addominali e del diaframma, a seguito del quale il cibo mangiato si muove attraverso l'esofago. Il vomito consiste in pezzi di cibo non digerito con succo gastrico ed è una reazione protettiva del corpo. Tra le principali cause di vomito dopo aver mangiato sono:

  • Cibo di scarsa qualità La peculiarità del sistema digestivo felino è che hanno bisogno di consumare proteine ​​di alta qualità in grandi quantità. Se è inadeguato nel mangime, i nutrienti non vengono digeriti, con il risultato che il gatto si sbarazza del mangime con il vomito. Un tale fenomeno si osserva se l'animale viene alimentato con cibo secco a buon mercato, che contiene meno del 3% di carne. La mancanza di proteine ​​è piena di frattaglie e vari conservanti che possono causare il vomito.
  • Avvelenamento. Il corpo in una tale situazione tende a liberarsi del cibo cattivo. Oltre al vomito, si osserva la diarrea, contribuendo a una rapida pulizia del corpo.
  • Malattie infettive, malfunzionamenti dell'apparato digerente, manifestati sotto forma di colite, infiammazione intestinale, gastrite, pancreatite.
  • La presenza di parassiti nel corpo. Oltre al vomito, c'è tosse, feci molli e naso che cola.
  • Stress - prolungata solitudine, viaggio, sovraccarico può provocare il verificarsi di tale malattia.
  • Consumo di cibo dopo la sterilizzazione - questo è dovuto al fatto che l'animale è sotto l'influenza dell'anestesia, con conseguente vomito.
  • Durante la gravidanza, dopo aver mangiato un gatto, il vomito si verifica a causa di bambini che esercitano una pressione significativa sugli organi.

Schiuma di nausea ripetuta (verde, bianca, rosa o gialla), accompagnata da un significativo deterioramento delle condizioni dell'animale, la febbre è un sintomo di infezione, ad esempio, la peste dei carnivori.

Il vomito non è solo un segno di malattia clinica. Il principale pericolo è la disidratazione. Se l'animale vomita 3-4 volte al giorno, non ha abbastanza liquido, e si rifiuta di berlo a causa della cattiva salute - l'animale può morire nel giro di pochi giorni.

Esistono diversi tipi di vomito nei gatti:

  • Il vomito bianco schiumoso può manifestarsi al mattino - non è pericoloso per l'animale domestico.
  • Vomito con schiuma e bile gialla indica malattie della cistifellea o del fegato.
  • La nausea con elementi di sangue si verifica per vari motivi. Tali secrezioni possono essere associate a graffi del cielo o alla gola di un animale o sono segni di malattie del tratto gastrointestinale. Con l'ombra del sangue, puoi determinare quale area sta sanguinando. Se il sangue ha una colorazione rosso vivo, è possibile una lesione all'esofago, alla bocca o alla gola. Se il sangue è marrone o marrone, ci sono problemi con il fegato, i reni, un'ulcera aperta, un oggetto estraneo.
  • Evidenza di vomito verde di malattie della cistifellea, fegato, ostruzione intestinale.

Non c'è bisogno di farsi prendere dal panico se vomitare dopo un pasto si verifica una volta, e le condizioni generali dell'animale è soddisfacente - il buon umore, il naso freddo e gli occhi brillano. Se c'è del muco o del sangue nel vomito, l'animale non mangia nulla, dovresti portare il gatto dal veterinario. Se questa possibilità non è disponibile, vale la pena dare il primo soccorso ad un animale domestico. Inizialmente, è necessario assegnare a un animale una dieta da fame e aumentare la quantità di liquido consumato. Dopo aver vomitato, il gatto riceve pasti leggeri ogni due ore in piccole porzioni: purè di carne per bambini, pollo bollito o fiocchi di latte. Dopo due giorni, se il vomito è assente, è possibile passare a una dieta tradizionale.

Se l'animale vomita periodicamente dopo aver mangiato, sarà necessario l'aiuto di uno specialista. La nausea periodica indica la presenza di vermi nel corpo, quindi è necessario somministrare gli agenti antielmintici animali ogni 3-4 mesi.

Talvolta la nausea dopo aver mangiato un gattino si verifica a causa di seri problemi di salute. Il livello di pericolo di questo sintomo può essere determinato dalla frequenza degli attacchi, dal benessere generale e dal contenuto di vomito. Segni come un rifiuto del cibo, un forte deterioramento della condizione dovrebbero allertare i proprietari. L'aiuto dello specialista di emergenza è necessario per tali sintomi:

  • Il vomito dura più di un giorno.
  • La nausea si verifica dopo ogni pasto.
  • Nel vomito sono presenti bile, sangue, muco e altre impurità che non sono associate al cibo.
  • Rifiuto di cibo e acqua.
  • C'è lacrimare, sbavare, l'animale cerca di ritirarsi.

I metodi di trattamento del vomito variano a seconda della causa del suo verificarsi. Se questa è una malattia grave, allora non sarà possibile curare l'animale. Se la nausea si verifica a causa di eccesso di cibo, vale la pena cambiare la dieta del gatto: dare il cibo più spesso, ma in piccole porzioni. Se il vomito è cronico, è necessario seguire una dieta: carne di pollo a basso contenuto di grassi, riso bollito, uova sode, fiocchi di latte. Durante questo periodo, il liquido deve essere costantemente presente nella ciotola del gatto in modo che non vi sia disidratazione. Nella medicina popolare, c'è un mezzo per salvare un animale dal vomito: un decotto di camomilla e semi di lino. Questo medicinale deve essere somministrato all'animale domestico un cucchiaino più volte al giorno.

Se la nausea è forte e frequente, è necessario fare iniezioni intramuscolari di No-shpy e Cerukala. La quantità di farmaco somministrato dipende dal peso dell'animale: 0,1 kg di liquido per 1 kg. Inoltre, all'animale possono essere somministrati sorbenti come Enterosgel e Atoxil.

Se si osserva vomito a causa dell'influenza dei vermi, è necessario trattare l'animale per eliminare i parassiti. Una quantità significativa di vermi nel corpo aggrava la condizione dell'animale, fino al blocco.

La prevenzione del vomito nei gatti è l'attuazione tempestiva delle vaccinazioni e un esame regolare da parte di un veterinario. Per evitare che il gatto venga avvelenato da parassiti, è necessario dargli periodicamente dei preparativi per le invasioni da elminti. Quando un animale domestico muta, è necessario spazzolare bene la lana e dare un mangime speciale che promuova il ritiro della lana dallo stomaco.

Vomito di gatto: cause, trattamento, cosa fare se il gatto vomita schiuma bianca, bile

I gatti hanno un centro di vomito molto sensibile, quindi i proprietari di animali baleen affrontano il vomito di gatto molte volte più spesso di altri animali. In un modo così poco attraente, il gatto non solo si sbarazza di qualcosa di immangiabile, questo processo può anche indicare che l'animale è gravemente malato.

Il concetto di vomito, le sue cause principali

Il vomito è un processo fisiologico difficile, nel momento in cui lo stomaco viene svuotato attraverso la bocca. Così, il corpo del gatto si sbarazza di sostanze inutili e, a volte, pericolose. Il vomito può essere riflesso, quando i recettori della faringe sono irritati, o centrali, quando le tossine e i veleni nel sangue già irritano i recettori del cervello.

Ogni riflesso del vomito consiste in tre fasi principali:

  • La nausea è un fattore precedente e nei gatti è sempre accompagnata da abbondante sbavando. Per capire che il gatto è malato, è possibile con la sua frequente inghiottire e intensificare la leccatura delle labbra e del naso - i primi segni che il gatto sta per vomitare.
  • L'eruttazione è il processo mediante il quale l'aria in eccesso viene rimossa dalla parte superiore dello stomaco e il cibo viene spinto verso l'esofago. Considerato sempre come la voglia di vomitare. La durata può essere diversa, a volte il gatto inizia a vomitare quasi subito dopo la nausea.
  • In particolare vomito - il contenuto dello stomaco fuoriesce dalla bocca del gatto. Il processo è controllato dal centro emetico, e quanto durerà dipende dal fattore provocante.

Tutte le possibili cause che possono causare vomito:

  • irritazione meccanica dello stomaco e della faringe con vari oggetti non commestibili (piccoli giocattoli, immondizie, ossa, ecc.);
  • palle di pelo formate nello stomaco del gatto quando si leccano (una causa comune nei gatti a pelo lungo);
  • cibo cibo scadente;
  • sovralimentazione o alimentazione errata frequente;
  • vermi;
  • malattie del fegato e del tratto gastrointestinale di origine non infettiva (torsione intestinale, gastrite, ecc.);
  • malattie di natura infettiva (panleucopenia, salmonellosi);
  • alta pressione intracranica;
  • trauma cranico o addominale;
  • cinetosi ("mal di mare" anche nei gatti);
  • problemi endocrinologici (es. diabete);
  • avvelenamento con veleni e varie sostanze chimiche.

Vomito con impurità

Per la natura del vomito e delle impurità in essi, puoi indovinare approssimativamente che cosa causa il vomito. Ciò aiuterà a non perdere tempo nei casi in cui il contenuto dello stomaco mostrerà chiaramente che l'animale ha urgentemente bisogno dell'aiuto di un veterinario.

  • Il gatto vomita la bile - questo è indicato dalla presenza di impurità gialle brillanti nel vomito. Normalmente, non dovrebbe essere presente nello stomaco, da allora irrita attivamente la mucosa gastrica, provocando nausea e riflesso di vomito. Casi isolati di vomito giallo suggeriscono problemi digestivi - cibi di bassa qualità o grassi o la rapida deglutizione di grandi porzioni. Se si ripete il vomito con la bile, questo è un segnale di problemi nel fegato, nelle vie biliari o nell'intestino.
  • Il vomito verde indica anche la presenza di bile nello stomaco (solo in grandi quantità) o l'ingestione di contenuti intestinali. In alcuni casi, il vomito verde può parlare di infezioni gravi. Se, prima di vomitare, il gatto non era visto mangiare erba verde, allora questo è un motivo serio per mostrarlo al dottore.
  • La presenza di muco dovrebbe avvisare il proprietario. Le cause del vomito con il muco possono essere gastrite (cronica o erosiva), problemi all'intestino, virus o vermi (anche il muco sarà osservato nelle feci).
  • La schiuma bianca osservata al momento del vomito singolo non dovrebbe causare molto allarme - spesso la schiuma si forma nello stomaco dopo lunghi intervalli tra un pasto e l'altro, ad es. spesso il gatto lacrima schiuma bianca a stomaco vuoto. Dopo che il cibo trasformato si sposta nell'intestino, le ghiandole iniziano a produrre sostanze mucose che neutralizzano l'acido cloridrico gastrico. Una miscela di succo gastrico, bolle d'aria e muco ha una tonalità bianca e una consistenza schiumosa. Se questo si ripete con una certa regolarità, allora il gatto ha qualche tipo di malattia allo stomaco.
  • Il vomito sanguinante è sempre un motivo per un appello urgente a un veterinario! Forse un colore scarlatto brillante, e forse rosso-marrone. Nel primo caso si sospetta un sanguinamento nella bocca, nell'esofago o nelle parti superiori dello stomaco e nel secondo caso si sospetta un'emorragia alla base. il sangue ha reagito con succo gastrico. Il vomito di sangue ha varie cause: oggetti estranei, ulcere, rotture della mucosa da tumori, problemi con il fegato o il duodeno, ecc.
  • Le impurità delle feci rendono il vomito poco attraente nell'aspetto e conferiscono loro un odore fetido sgradevole. La prima cosa di cui si può parlare è l'ostruzione intestinale o gastrica, così come le lesioni addominali. In nessuno di questi casi, è una visita inequivocabile dal veterinario.

Se vomita...

... catturato un gatto incinta

Quindi, prima di tutto, la tossicosi classica è implicita. Non c'è motivo di preoccupazione se il vomito è raro al mattino e il vomito consiste di cibo e piccole quantità di schiuma biancastra. Ma il veterinario può anche apparire come Nella seconda metà della gravidanza, possono sorgere problemi nel tratto digestivo a causa dell'aumentata pressione dell'utero allargato.

... contiene cibo non digerito

ci possono essere diversi motivi:

  • cibo cattivo;
  • il gatto mangiava troppo;
  • problemi allo stomaco;
  • ostruzione dello stomaco o dell'intestino.

Il momento più eccitante è l'eccesso di cibo. Dopo tale vomito, il gatto si sente abbastanza normale, adeguato, mantiene la sua attività, può andare a bere, ecc. In tutti gli altri casi, l'animale avrà bisogno di aiuto. Soprattutto se il gatto vomita quasi subito dopo aver mangiato cibo non digerito (atonia di stomaco o blocco intestinale).

... batte "fontana"

Se batte con una fontana, la prima cosa che può indicare è il blocco completo del transito gastrointestinale, e questo è un modo diretto per l'ospedale. Le masse emetiche in questo caso scoppiano sotto la pressione di un getto forte e ad una distanza considerevole. Un effetto simile provoca un'elevata pressione intracranica e alcune malattie del cervello (coaguli di sangue, tumori, encefalite).

... più altri sintomi di disturbo

In caso di vomito e diarrea, oltre a variazioni della temperatura corporea in qualsiasi direzione, depressione, mancanza di appetito, esaurimento e disidratazione rapidamente, secrezione degli occhi o del naso, possiamo parlare di gravi malattie infettive. La diagnosi accurata può solo dottore, e sulla base non solo di anamnesi, ma anche studi supplementari (analisi del sangue, feci, vomito, eccetera).

Se il vomito è notato in piccoli gattini

Il vomito in gattini in tenera età indica di solito anomalie congenite nella formazione del tratto gastrointestinale o della scarsa qualità del latte di un gatto madre che allatta (qualche tipo di malattia, farmaci, cibo cattivo, ecc.). Va notato che, minore è il gattino, minori sono le possibilità di salvarlo, indipendentemente dai motivi che hanno causato il vomito. Ciò è dovuto alla risposta non sempre prevista ai farmaci in un organismo giovane, non completamente formato.

I gattini più vecchi di 2-3 mesi dovrebbero essere considerati come un animale adulto, da allora Le cause del vomito sono già le stesse. La risposta al vomito in questi casi è simile a quella di un gatto adulto.

Cosa può aiutare il proprietario

Qualsiasi misura per aiutare un gatto con vomito a casa può essere effettuata solo se:

  • l'animale sembra clinicamente sano,
  • il vomito era unico
  • il vomito non è più accompagnato da alcun sintomo addizionale.

In tutti gli altri casi, contattare uno specialista veterinario per aiuto!

Se un gatto ha avuto un singolo vomito, che non è accompagnato da altri sintomi, e il vomito non contiene impurità estranee e allarmanti, allora il gatto non ha bisogno di aiuto speciale.

Dopo aver vomitato, è necessario dare allo stomaco un "riposo", quindi per 8-12 ore è consigliabile non dare al gatto cibo o acqua. Per placare la sete, è necessario preparare i cubetti di ghiaccio e lasciare che il gatto li lecchi per eliminare la possibilità di vomitare acqua. Dopo la scadenza del tempo specificato, il vomito non era più, il gatto può essere dato da bere.

Se anche l'acqua non ha causato reazioni avverse, puoi iniziare a nutrire. Il primo giorno sarà porridge mucoso e carne magra e pesce magra. Dal secondo giorno il gatto può essere alimentato come al solito.

Quando hai bisogno di vomitare un gatto te stesso

Ci sono casi in cui il proprietario dell'animale conosce esattamente il motivo per cui l'animale vomita - ad esempio, avvelenando o inghiottendo piccoli oggetti. Se si tratta di avvelenamento, è necessario interrompere il processo di assorbimento di sostanze tossiche da parte delle pareti dello stomaco e dell'intestino. Per fare questo, il gatto provoca il vomito da solo.

Importante: il significato di induzione artificiale del vomito è solo nelle prime 1.5-2 ore dopo l'ingestione di veleni e tossine nel corpo. Dopo questo tempo, qualsiasi sostanza sarà già nel sangue.

Per indurre il vomito in un gatto, ci sono diversi modi:

  • Versare nella soluzione salina supersaturata in bocca (1 cucchiaino di acqua + ¼ cucchiaino di sale). Non devi gettare indietro la testa, versare attraverso il bordo sdentato della lingua: è l'irritazione degli analizzatori del gusto della lingua che verrà attivata dal riflesso del bavaglio nel gatto.
  • Versare il 3% di perossido di idrogeno - 2-3 cucchiaini. ogni 15-25 minuti, ma non più di 3 volte.
  • Infastidisci la radice della lingua da sola, aprendo la bocca del gatto con un dito attraverso il bordo sdentato.

Il vomito è vietato se:

  • un animale inconscio o semi-cosciente;
  • se le sostanze tossiche hanno una base alcalina o acida;
  • se sono presenti convulsioni o convulsioni;
  • se l'animale è soffocato con un oggetto piccolo, ma non si sa come (per evitare ulteriori lesioni allo stomaco, all'esofago e alla bocca).

Quando è ora di andare dal veterinario

In tutti i casi elencati di seguito, è imperativo cercare l'aiuto di un veterinario:

  • vomito persistente per diversi giorni;
  • vomito ripetuto durante il giorno;
  • la presenza nel vomito di eventuali impurità che non sono causate dal cibo mangiato (specialmente se il gatto vomita sangue);
  • il vomito non dipende dall'atto del mangiare;
  • il vomito è anche quando il gatto non mangia o beve nulla;
  • il vomito è accompagnato da sintomi aggiuntivi (diarrea, temperatura corporea alta o troppo bassa, depressione, debolezza, lacrimazione, ecc.).

Che aiuto fa un veterinario

Affinché il veterinario fornisca le cure mediche necessarie, dopo aver determinato correttamente la causa del vomito, è necessario essere pronti a fornire alcune informazioni sul proprio animale domestico per chiarire la situazione:

  • Quanto dura il vomito?
  • con quale frequenza?
  • descrivere il vomito: quantità, consistenza, colore e accertarsi di notare la presenza o l'assenza di impurità;
  • Il gatto mangiava prima di vomitare? Se avessi mangiato, allora cosa, in quale quantità, a che velocità?
  • descrivere la condizione generale dell'animale con l'indicazione obbligatoria di ogni altro sintomo associato (febbre, diarrea, debolezza, ecc.);
  • Era come prima o è un caso singolo?
  • Il gatto ha malattie croniche?
  • L'animale domestico è vaccinato?

Le risposte dettagliate a tutte le domande permetteranno al veterinario di diagnosticare e sviluppare correttamente un regime di trattamento specifico per un caso particolare. Il vomito non è una malattia, quindi non esiste una cosa come "curare il vomito". Il vomito può essere eliminato sintomaticamente, ma è necessario scoprire la causa e curare la malattia in modo che il processo non si ripeta.

Nelle condizioni degli ospedali di solito eseguita ulteriormente:

  • esami del sangue;
  • radiografia o ecografia addominale;
  • gastroscopia.

La procedura per la fornitura di cure mediche:

  • dieta per fame e eliminazione della disidratazione (se è arrivata);
  • la nomina di agenti antispasmodici e antiemetici;
  • la nomina di sorbenti (se c'è un fatto di avvelenamento);
  • la nomina di gastro-epatoprotettori;
  • l'omeopatia;
  • trattamento della malattia di base che ha causato il vomito.

A seconda delle condizioni generali dell'animale, l'ordine di assistenza può variare.

Reidratazione (neutralizzazione degli effetti della disidratazione)

Nelit

È una soluzione elettrolitica per l'irrigazione dopo vomito prolungato e frequente.

  • Dose: trattamento: 50 ml / kg - da bere durante il giorno, non una volta; supporto - 8 ml / kg.
  • Controindicazioni: -
  • Prezzo: 150-630 sfregamento. (per unità o confezione).
Mix di reidratazione

soluzione salina + soluzione glucosata al 40% + soluzione al 5% di vitamina C per flebo.

  • Dose: 15-60 ml / kg di peso corporeo una volta al giorno, a seconda del livello di disidratazione.
  • Controindicazioni: -
  • Prezzo: 75-150 rubli. per 1 miscela.
Trisol

soluzione di sostituzione del plasma utilizzata per la disidratazione.

  • Dose: 7% del peso corporeo una volta a goccia.
  • Controindicazioni: -
  • Prezzo: 50-90 sfregamento.

Terapia antiemetica

Cosa dare un gatto dal vomito decide solo un medico, perché I farmaci antiemetici sono di due azioni principali: sulla motilità del tratto gastrointestinale e sul centro emetico del cervello. Tali farmaci non sono combinati e non aiutano se la causa del vomito viene scoperta in modo errato. In casi imprevisti, le compresse per il vomito sono raramente prescritte da allora c'è un'alta probabilità che verranno portati fuori senza nemmeno il tempo di agire.

Reglan (metoclopramide) in soluzione

Applicare con nausea e vomito, non associati a cause vestibolari.

  • Dose: sintomatica, ma non più lunga di 5 giorni; 0,5-0,7 mg di principio attivo / 10 kg di peso. Sottocutaneo o intramuscolare.
  • Controindicazioni: ostruzione intestinale e gastrica, gravidanza, allattamento.
  • Prezzo: 300-500 rubli.
Paspertin (metoclopramide)

si comporta come un Cerukal.

  • Dose: 0,5-0,7 mg / 10 kg per via intramuscolare o sottocutanea.
  • Controindicazioni: simile a Cerukul.
  • Prezzo: 400-550 rubli.
ondansetron

È usato in tutti i tipi di vomito nei gatti (gastro e origine vestibolare).

  • Dose: 0,5 mg / kg per via endovenosa. Sintomatico.
  • Controindicazioni: non interferire con metoclopramide.
  • Prezzo: 100-350 rubli.

Farmaci antibatterici

La terapia antibiotica viene effettuata in presenza di elevata temperatura nell'animale e solo dopo aver effettuato una diagnosi accurata. Con scopi profilattici, il trattamento antibiotico non viene eseguito! Dosaggi e il corso è prescritto solo dal medico, a causa della sensibilità individuale dei gatti a farmaci simili e l'alto rischio di effetti collaterali!

ciprofloxacina

Antibiotico ad ampio spettro, prescritto per infezioni intestinali e altre malattie infettive. Spesso prescritto con contagocce riparatori.

  • Dose: 5-20 mg / kg una volta al giorno o la dose giornaliera viene divisa durante il giorno. Per via intramuscolare. Fornire l'accesso gratuito all'acqua.
  • Effetti collaterali: indigestione, allergie, disidratazione dei tessuti.
  • Controindicazioni: grave disidratazione, malattie renali, gattini fino a 8 mesi, incinta.
neomicina

efficace in gravi infezioni intestinali ed epatiche.

  • Dose: 10-20 mcg / kg per via orale due volte al giorno dopo circa lo stesso tempo.
  • Effetti collaterali: effetto nefrotossico.
  • Controindicazioni: uso a lungo termine, qualsiasi malattia renale.
  • Prezzo: 100-500 rubli. (dalla fiala alla confezione).
amikacina

Il più forte antibiotico ad ampio spettro. Nominato quando altri tipi di antibiotici non hanno dato l'effetto desiderato.

  • Dose: 5-10 mcg / kg ogni 8 ore per un corso calcolato individualmente.
  • Effetti collaterali: perdita dell'udito, indigestione.
  • Controindicazioni: qualsiasi malattia renale.
  • Prezzo: 100-200 rubli.

Adsorbenti, disintossicanti

Divoprayd

epatoprotettore e disintossicante.

  • Dose: fino a 5 kg - 1 etichetta. due volte al giorno, più di 10 kg - 1 etichetta. tre volte al giorno.
  • Controindicazioni: ostruzione del dotto biliare, sensibilità individuale ai componenti.
  • Prezzo: 300-450 rubli.
polisorb

lega e tossine alimentari nel corpo e contagiose.

  • Dose: aggiungere la polvere sulla punta di un cucchiaino a 20 ml di acqua. 10-20 ml (a seconda delle dimensioni del gatto) due o tre volte al giorno durante la settimana.
  • Controindicazioni: sanguinamento gastrointestinale, sensibilità individuale.
  • Prezzo: 180-310 rubli.
Enterodesum

È un forte assorbente che lega le tossine nel tratto gastrointestinale ed espelle attraverso l'intestino.

  • Dose: 1 sacchetto di polvere (5 g) viene sciolto in 100 ml di acqua. Saldare con peso fino a 5 kg - non più di 1 cucchiaio 3 volte al giorno.
  • Controindicazioni: sensibilità individuale ai componenti, gattini fino a 8 mesi.
  • Prezzo: 150-270 rubli.
Carbone attivo

Classico adsorbente e detossinante.

  • Dose: 1 g di carbone / 0,5 kg di peso del gatto. Il carbone viene macinato in polvere, mescolato con acqua potabile in un liquame liquido e dato a un gatto con una pera di gomma su un bordo sdentato. 4-5 volte con un intervallo di 4-5 ore.
  • Controindicazioni: sanguinamento gastrico, ulcere allo stomaco e duodeno.
  • Prezzo: 10-25 rubli.

omeopatia

Verakol

farmaco veterinario omeopatico che ha un effetto antiemetico e regola il lavoro del tratto gastrointestinale nel suo complesso.

  • Dose: 0,1 ml / kg per via intramuscolare o sottocutanea; 0,3 ml / 10 kg di peso corporeo per bere per via orale. Sintomaticamente o corso di 2-4 settimane.
  • Controindicazioni: reazioni individuali.
  • Prezzo: 180-690 rubli. (a seconda del volume)
Liarsin

un rimedio omeopatico veterinario che ripristina la funzione motoria dello stomaco (compresa l'eliminazione del vomito) e migliora le condizioni della mucosa gastrointestinale.

  • Dose: per iniezione sottocutanea e intramuscolare di 0,1 ml / kg; compresse - 1 etichetta / 10 kg. frequenza 1-3 / giorno. entro 14-28 giorni o sintomaticamente.
  • Controindicazioni: sensibilità individuale.
  • Prezzo: 180-650 rubli. (dipende dal volume).

Posso vomitare avvertire

Nessuno degli animali domestici è assicurato contro il vomito, tuttavia è abbastanza possibile osservare alcune regole che possono prevenire questo riflesso. In base alle possibili cause del vomito, si presentano le seguenti misure preventive:

  • nutrire il gatto è solo cibo fresco ed equilibrato;
  • Assicurati di monitorare la quantità di cibo mangiato e la frequenza di alimentazione (non sovralimentare);
  • assicurati di condurre vaccinazioni annuali di routine contro le malattie infettive;
  • regolarmente gatto antielmintico (1 volta in 3-6 mesi);
  • i gatti a pelo lungo dovrebbero essere regolarmente pettinati e forniti di mezzi speciali per aiutare a rimuovere i grumi dal corpo in modo naturale e ridurre la probabilità di vomitare i capelli;
  • non lasciare che il gatto giochi con oggetti molto piccoli con cui può soffocare e nasconderlo in modo che l'animale non li trovi da solo;
  • essere attenti alla salute del vostro animale domestico, rilevando eventuali deviazioni dal comportamento naturale al fine di rilevare lo stato di cattiva salute nel tempo. Per fare questo, mostra regolarmente l'animale a un veterinario per un esame di routine, soprattutto se l'età ha superato la linea di 7-8 anni.

Ogni proprietario dovrebbe prestare attenzione al proprio animale domestico per distinguere in tempo il banale riflesso dello svuotamento dello stomaco attraverso la bocca da una possibile grave malattia.

14 commenti

Gatto, 8 anni. Metti un'infezione nel fegato, ma è stato trattato. Ora perdere peso rapidamente, in ottobre, pesava 4 kg e ora 1,9 kg. Un giorno mangia bene, allegro, e il prossimo è malato di bile più volte al giorno, letargico e non va da nessuna parte. Attualmente stiamo trattando il parere di un medico con compresse di Heptral. Cosa puoi consigliare? E c'è una possibilità per la vita?

Benvenuto! Dobbiamo passare un esame del sangue per la biochimica per vedere quale sia lo stato del fegato in generale. Solo in base ai sintomi delle date, la prognosi, purtroppo, è impossibile. Se la questione è comunque presente, allora è meglio di Hepatodject e Covertal tra i preparati veterinari, penso di no. Assicurati di perforare 1,5 ml per via sottocutanea in diversi punti, il corso - fino a 14 giorni. Un altro punto: qual è la temperatura corporea del gatto? Se è basso (intorno 37-37,5), allora è chiaro che il fegato non funziona bene, fino allo sviluppo del coma epatico (in modo che tu capisca, il fegato è uno degli organi di termoregolazione). Se la temperatura è bassa, è necessario aggiungere tutti i preparati stimolanti per tutto il corpo (ad esempio, Lauretin C 1-1,5 ml per via sottocutanea, lentamente) e riscaldare il gatto da solo (riscaldatori, mani, vestiti o coperte, ecc.).

DV! Un gatto ha quasi 5 mesi. Oggi vomito, in particelle di muco vomito, prima che fosse anche nelle feci, era leggermente liquido, prima di vomitare era allegro, giocato, mangiato, come al solito. Dopo aver vomitato, triste, bugie, non si alza. Mangia non dare, non bere.

Benvenuto! Gatto di 1,5 anni Ieri il gatto ha vomitato diverse volte. Fondamentalmente, è muco leggero acquoso con grumi di lana sbagliata o qualcosa del genere. Fontana vomitata Oggi si nasconde negli angoli della stanza, non mangia né beve, non comunica. Il naso è asciutto

Benvenuto! Non ho visto la domanda nel tuo messaggio. Devi sapere esattamente la temperatura del corpo per consigliare qualcosa. In generale, se l'animale non mangia e non beve, è sempre una flebo. Fino al veterinario, iniettare per via sottocutanea il glucosio al 5% per 50 ml al mattino e alla sera, il vomito può essere trattenuto con un cerulo (metoclopramide) - due volte al giorno, 0,3-0,4 ml al giorno. Questo non è un trattamento, è una misura di supporto finché non raggiungi lo specialista con il tuo animale domestico?

Ciao, per un gattino di 3,5 mesi, la prima volta che vomito con la bile ora era solo schiuma o acqua e diarrea ora marrone era verde ieri tutto questo è il secondo giorno, la temperatura è normale, mangia, beve, cosa può essere curato?

Benvenuto! Sfortunatamente, non hai indicato cosa alimenti al gattino e qual è la sua temperatura corporea. Se si tratta di intossicazione alimentare, questo è un aiuto: se l'indigestione (intolleranza alimentare a qualcosa) è un altro aiuto, una infezione virale (ad esempio, l'enterite virale) è la terza. Mentre provi a mettere un gattino in una dieta affamata per 10-12 ore, versa una sospensione di 1 compressa di carbone attivo e acqua in bocca 3 volte al giorno, dopo aver mangiato una dieta affamata, passa a una carne bollita (ad esempio il pollame). Ma ancora una volta, se questa è un'infezione, questa raccomandazione non aiuterà.

Ciao A un gatto su un mento Malasseziya. Lui ha 2 anni. Capsula di fluconazolo prescritta 150 mg. diviso in 5 parti e una parte (es. 30 mg.) somministrare una volta a settimana per tre settimane. Peso del gattino 5 kg. Subito dopo la prima assunzione, il vomito è iniziato di sera. Ma lo abbiamo attribuito al fatto che il gatto è molto lanuginoso, getta e semina semplicemente sei. Una settimana dopo, hanno preso una seconda dose di fluconazolo. Il vomito continua ogni giorno per due settimane, circa 3 volte al giorno. Mangia e beve normalmente, si comporta come al solito. Naturalmente, non daremo la terza dose. Per favore dimmi come uscire da questo stato?

Benvenuto! Malassezia è sempre una malattia secondaria, cioè non si presenta da solo, ma solo sullo sfondo di qualche altra malattia importante. Il trattamento deve essere effettuato non solo a Malassezioz in quanto tale, ma anche alla patologia che lo ha provocato. Il trattamento può richiedere fino a 5 settimane. I farmaci antifungini sistemici, a cui appartiene il fluconazolo, sono prescritti in casi estremi e solo dopo che è stato confermato nei test che il gatto è a posto con il fegato, poiché Queste droghe sono molto difficili per loro. Se nominato, quindi contemporaneamente con epatoprotettori.

Cosa può essere consigliato specificamente nel tuo caso: cancellare il fluconazolo, effettuare la terapia di disintossicazione, sostenere il fegato e poi iniziare a prendere un altro farmaco antimicotico sistemico. Mentre stai mettendo il fegato in ordine, elimina le zone di Malassezia, lavorale due volte al giorno con clorexidina (soluzione acquosa), un unguento antifungino con miconazolo e inietta qualcosa di immuno-vitaminico (ad esempio, gamavit). L'accettazione di qualsiasi altro agente antifungino deve essere accompagnata dalla somministrazione o da iniezioni di qualsiasi epatoprotettore (Kars - farmaco umano, kovertal, epatoderma, epatite, epatolico - veterinario). In alternativa al fluconazolo, consiglio di prendere in considerazione il ketoconazolo o altri farmaci che lo contengono (dosaggio 5-10 mg / kg una volta al giorno per 14 giorni).

Buona giornata al gatto per 4 anni mangiando canne reali per castrati. Porola blocca lo zimbello. Iniziato a vomitare la scorsa notte. Dall'inizio liquido giallo-bianco e di notte con acqua con schiuma bianca. Dimmi cosa devo fare

Ciao Un gatto ha 3 anni, (tartan) Mi nutro solo con la serie Farmina (per quelli sterilizzati), a volte il cibo umido per mezzo pacco. Dopo l'ultimo ricevimento della sera, il ragno bagnato, il vomito si è aperto di notte, l'intera massa di cibo è uscita, al mattino l'assunzione di cibo secco e ancora, l'assunzione di acqua non è stata accettata, ha cominciato a leccare diverse volte e anche il muco è uscito. Tutto il cibo è pulito, cammina in cerca di cibo, vuole mangiare, beve acqua e dopo 2 minuti inizia a vomitare con la schiuma.
Glistogonil 2 mesi fa, vaccinato 9 mesi fa:
-"Defensor" (made in Zoetis) e "Felcel4" Puoi dirmi se portare in clinica o come posso ripristinarlo a casa? Quale corso da tenere e quali farmaci?

Benvenuto! Cos'è un gatto con una temperatura corporea? Se normale (37,8-38,8), allora è possibile prevenire l'atonia dello stomaco. Inoltre, ogni giorno, quando lei non mangia e vomita, aumenta l'intossicazione interna. Per via sottocutanea, al mattino e alla sera, aggiungere glucosio al 5% a 50 ml, per via intramuscolare cerulosa (metoclopramide) alla dose di 0,1 ml / kg ogni 6 ore. Se la condizione non si stabilizza entro 2 giorni, si prega di contattare il veterinario per chiarire la diagnosi. È importante non perdere la malattia alimentare o un problema virale-batterico.

Ciao! Il mio gatto ha vomitato al mattino, è tornato a casa dal lavoro la sera e vomitava ancora.. sul davanzale della finestra ho trovato tracce di vomito con la lana, e nel vassoio c'erano delle feci con sangue (non liquido). Il gatto era pigro, non mangiava e non beveva, aveva ancora un brivido, lo prendevo tra le braccia e andavo alla clinica veterinaria, non dissi nulla, feci una flebo, prescrissi enterosoo, andai di nuovo alla flebo Hanno fatto un esame del sangue: per 2 giorni del cosiddetto trattamento incomprensibile, ho scaricato i soldi come metà del mio stipendio (((per il secondo giorno, il gatto non mangia né beve, mentre dorme nascondendosi dietro il divano.

Benvenuto! Che il gatto con la temperatura corporea - non ha scritto nulla. In questo caso, è molto importante capire se si tratta di avvelenamento o un'infezione non associata al consumo di una pianta domestica. Certo, un esame del sangue mostrerà molto, ma prima devi aiutare l'animale. E sarebbe bello sapere che è stato il gatto a cadere e quali droghe sono state iniettate per capire, soldi sprecati o tutto è stato fatto correttamente, e senza questo aiuto fondamentale da nessuna parte.

Cosa succede se il gatto vomita?

Il vomito è un complesso processo riflesso fisiologico o protettivo in cui lo svuotamento gastrico avviene attraverso la bocca, a volte attraverso il naso, a causa dei movimenti anti-peristaltici dell'esofago. Quindi il corpo del gatto viene liberato dalle sostanze nocive e pericolose per la vita. Il vomito può avere un'origine riflessa quando si verifica un'irritazione meccanica della mucosa del palato o della faringe, così come centrale - come conseguenza dell'irritazione del centro di vomito nel cervello con veleni e tossine che entrano nel sangue a seguito di avvelenamento o in alcune malattie infettive. Parliamo di cosa fare se il gatto vomita, circa le cause, i sintomi e il trattamento.

Cause del vomito nei gatti

I motivi principali che possono causare lo stimolo del gatto a vomitare e vomitare sono i seguenti:

  • l'irritazione delle membrane mucose della faringe e dello stomaco con oggetti meccanici può verificarsi a causa di oggetti non commestibili accidentalmente ingeriti, come cravatte per capelli per bambini, piccoli giocattoli, alcuni gatti non si fermano a "scavare più a fondo" nel cestino, inavvertitamente ingoiando qualcosa;
  • Un fattore importante per il verificarsi del vomito è la lana inghiottita, che penetra nello stomaco durante la leccatura - questo è particolarmente tipico dei gatti a pelo lungo;
  • alimentazione abbondante o sovralimentazione scorretta di un gatto;
  • cibo scadente;
  • la presenza di una malattia infettiva;
  • infestazione da vermi;
  • malattie del tratto gastrointestinale, fegato non infettivo (gastrite, blocco intestinale con oggetti estranei, torsioni, ecc.);
  • aumento della pressione intracranica;
  • traumi;
  • carico sull'apparato vestibolare (il cosiddetto "mal di mare");
  • avvelenamento chimico.

sintomi

Di solito il vomito è preceduto da nausea, che può essere espressa nell'ansia dell'animale, movimento indiscriminato da un luogo all'altro. Spesso osservato:

  • salivazione eccessiva;
  • leccare;
  • il gatto costantemente deglutisce;
  • a volte miagola.

Dopo un po ', l'animale inizia a tossire bruscamente, quindi tira fuori e inclina la testa in avanti, la respirazione diventa profonda e accelerata. Dopo di ciò, le contrazioni iniziano nell'addome e nella faringe - si verifica il vomito.

diagnostica

Il punto più importante nel vomitare non è il fatto dello svuotamento gastrico, ma la determinazione della causa che lo ha provocato. Ecco perché è necessario considerare attentamente cosa è successo di recente nel nuovo e insolito con il gatto:

  • dare medicine;
  • sovralimentazione;
  • forse c'è stata una brusca transizione da un tipo di feed a un altro;
  • contatto con altri animali;
  • Forse il gatto potrebbe inavvertitamente ingoiare qualcosa dalle sostanze chimiche di casa o da un oggetto non commestibile durante i giochi.

Se il vomito si verifica troppo spesso, accompagnato da febbre e oppressione significativa, non è consigliabile posticipare un viaggio al veterinario.

Trattamento del vomito nei gatti

Se l'atto del vomito si è verificato una sola volta e il gatto si sente normale, non è necessario rivolgersi al medico. Non richiesto in questo caso e trattamento speciale. Se il vomito si verifica più di 3 volte al giorno e l'animale sembra malato e depresso, il proprietario del gatto dovrebbe pensare a cosa potrebbe causare il vomito e cercare di eliminarlo, così come visitare la clinica veterinaria per la consultazione con uno specialista.

Quindi, procedere come segue:

  1. Un gatto per 1-2 giorni è limitato nel cibo.
  2. Per prevenire la disidratazione (che è abbastanza comune con vomito prolungato e frequente), la soluzione di Regidron può essere somministrata al posto dell'acqua, secondo le istruzioni, o acqua salata - 9 g di sale (circa 1 cucchiaino) per 1 litro di acqua.
  3. Nei casi più gravi, l'animale può rifiutare l'acqua, nel qual caso è necessario iniettare la soluzione di Ringer.
  4. Se il vomito si verifica troppo spesso, si consiglia di somministrare farmaci antiemetici (Fenotiazina, Torekan, Paspertin).
  5. È possibile applicare farmaci che proteggono la mucosa dalle sostanze irritanti - preparazioni di bismuto.
  6. In tal caso, se la causa del vomito è avvelenamento, è dimostrato che dà al gatto carbone attivato, che è un ottimo adsorbente, oltre a gocciolare con glucosio e acido ascorbico, che rimuovono perfettamente i segni di intossicazione del corpo.
  7. Antibiotici o farmaci sulfurei sono prescritti solo in caso di infezioni e gravi danni alla mucosa gastrica.

Durante il trattamento e alcuni giorni dopo, nei casi in cui il vomito fosse il risultato di problemi al tratto digestivo o avvelenamento, è consigliabile mettere il gatto a dieta medica, seguendo semplici regole:

  • nutrire in piccole porzioni più volte al giorno;
  • il cibo dovrebbe essere morbido, preferibilmente sotto forma di purè di patate;
  • nella dieta per introdurre gradualmente l'alimentazione della carne.

prevenzione

È innegabile che la malattia sia meglio prevenire che curare, quindi, per prevenire il verificarsi di vomito, è necessario seguire semplici regole:

  • gatto alimentando solo cibo di qualità equilibrato in vitamine e minerali;
  • vaccinazione annuale contro le malattie infettive;
  • non dimenticare la consegna trimestrale di farmaci antihelmine al gatto;
  • pettinare la lana di gatto e dare farmaci che aiuteranno a rimuovere delicatamente i capelli dal corpo;
  • mantenere puliti e tutti gli articoli per la cura degli animali puliti;
  • Tenere lontani i piccoli oggetti domestici dai gatti in modo che non abbiano l'opportunità di prenderli.

Vomito di gatto

Svuotare lo stomaco attraverso la bocca o il naso è osservato nei gatti abbastanza spesso. Con questo complesso processo fisiologico, l'animale viene rilasciato da sostanze pericolose o corpi estranei intrappolati nel tubo digerente. A seconda delle cause del vomito, può essere sia una normale manifestazione del normale funzionamento degli organi digestivi sia un sintomo allarmante dello sviluppo di condizioni patologiche.

Contenuto dell'articolo:

Cause del vomito nei gatti

Quando l'irritazione meccanica delle mucose del cielo o della faringe, il vomito ha un'origine riflessa. Il vomito di origine nervosa o centrale si sviluppa quando le tossine entrano nel flusso sanguigno in alcune malattie, l'invasione elmintica, come risultato dell'avvelenamento, colpisce il centro emetico nel midollo.

Che a sua volta provoca i movimenti anti-peristaltici dell'esofago. Pertanto, il vomito contribuisce alla rimozione dal tratto gastrointestinale di corpi estranei, cibo in eccesso, sostanze tossiche ed è una reazione protettiva del corpo.

Digiuno o eccesso di cibo

Il vomito alimentare più innocente associato a una dieta scorretta di gatto e non è un sintomo di una grave patologia. Il vomito affamato si verifica nei gatti che ricevono cibo una o due volte al giorno. Questa frequenza di alimentazione non è adatta per i piccoli predatori, che la natura ha prescritto di mangiare un po ', ma spesso di non sperimentare una fame prolungata.

Questo è interessante! Le masse emetiche con malnutrizione sono scarse, consistono principalmente in secrezione di muco gastrico e schiuma. La voglia di passare quasi subito dopo che il gatto riesce a mangiare.

Si verifica vomito e a causa di eccesso di cibo, quando l'animale cerca di sbarazzarsi di masse di cibo in eccesso che stanno premendo sul diaframma. In questo caso, il vomito contiene grandi quantità di cibo non digerito. Questo problema è risolto abbastanza semplicemente: il proprietario dovrebbe ridurre la frequenza di alimentazione dell'animale domestico e / o la quantità di mangime in una porzione.

Vomito di pelo

L'inappetente "salsiccia" di lana infeltrita e residui del contenuto dello stomaco, respinta dal bavaglio, è considerata un normale atto fisiologico, se si manifesta di volta in volta. I noti squali, i gatti, si prendono cura di loro stessi, ingoiano i peli morti, che poi si attaccano in un grumo, irritando la mucosa gastrica. Pertanto, gli animali stessi si liberano di tale "zavorra", provocando il vomito.

La voglia fallita di vomitare suggerisce che bezoar - un gomitolo di lana - così grande che il gatto non riesce a tirarlo fuori da solo. Un tal fenomeno può essere osservato spesso nel periodo di muta, particolarmente fra i rappresentanti delle razze a pelo lungo. Per aiutare un animale, devi dargli la vaselina o uno zoo speciale progettato per rimuovere la lana dal tubo digerente. In futuro, dovrebbe essere eseguito con più cura l'animale domestico da toeletta, pettinando la sua pelliccia.

Il vomito frequente di capelli è osservato nei casi seguenti.

  • L'aumento della quantità di lana ingerita, quando il gatto è più attivamente leccando, prurito dermatite cutanea, anche a causa dell'infezione con ectoparassiti. La leccatura prolungata può anche essere una reazione a una situazione stressante - per esempio, un cambiamento di scenario, l'apparizione di uno sconosciuto in casa, l'aggressione di un altro animale.
  • Con debole motilità del tratto GI superiore, la lana inghiottita accumulata non può essere avanzata nel duodeno, da dove dovrebbe essere evacuata durante il trasporto, senza causare ansietà all'animale. In questo caso, il proprietario dovrebbe pensare all'esame dell'animale per identificare le malattie gastrointestinali.

avvelenamento

Nei gatti domestici, spesso capricciosi nelle preferenze di gusto, l'avvelenamento con prodotti viziati è molto raro. Le principali cause di intossicazione grave sono quelle che sono liberamente disponibili e che sono state inavvertitamente sostanze nocive e velenose negli alimenti o nella pelliccia animale:

  • prodotti per l'igiene e prodotti chimici per la casa;
  • farmaci;
  • pesticidi;
  • antigelo;
  • esca avvelenata per roditori.

È importante! Il vomito in caso di avvelenamento è una risposta del corpo, che consente di prelevare almeno parte della sostanza tossica dallo stomaco. Pertanto, è impossibile usare antiemetici!

A volte la causa dell'avvelenamento è il consumo di foglie e gambi di piante domestiche che sono tossici per loro. La natura del vomito dipende da che tipo di tossina ha causato l'avvelenamento.

gravidanza

Sebbene la medicina veterinaria ufficiale consideri la questione della tossicosi durante la gravidanza in animali controversi, molti allevatori e proprietari di gatti sostengono che l'attesa della prole nei loro animali domestici a pelo spesso procede con sintomi di intossicazione. Le ragioni di ciò possono essere molteplici: dalla qualità della dieta alle caratteristiche genetiche della razza.

In generale, la tossicosi è un fenomeno fisiologico normale quando i cambiamenti ormonali cambiano e non hanno un valore negativo nella prognosi per la salute della madre e della prole. I sintomi della tossiemia si osservano solitamente nel primo trimestre di gravidanza (dalla seconda alla quarta settimana), a breve termine (non più di 10 giorni) e non richiedono alcun trattamento. Uno di questi sintomi è vomito mattutino.

Con una forma leggera e calma della malattia, le masse emetiche sono leggere, senza inclusioni di bile o di sangue, sono costituite da cibo non digerito e contengono una piccola quantità di schiuma. Il quadro clinico dovrebbe causare preoccupazione al proprietario di un gatto in stato di gravidanza, quando il vomito e la nausea sono costanti, durano più di due settimane e sono accompagnati da diarrea, una significativa diminuzione della temperatura corporea, disidratazione del corpo.

È importante! Questo può essere il segnale di una condizione patologica acuta in via di sviluppo con conseguenze fatali per la madre e la prole.

Avendo notato vomito abbondante in combinazione con altri sintomi di intossicazione, il proprietario dell'animale domestico deve fornire cure immediate senza ricorrere a cure mediche indipendenti. I primi passi in questo caso saranno le misure di disintossicazione che possono essere fatte solo nella clinica veterinaria.

malattia

Il vomito fa parte del complesso sintomatico dei più pericolosi per la vita delle malattie infettive e sistemiche degli animali.

  • La panleucopenia (cimurro felino) è un'infezione grave e acuta che richiede cure veterinarie immediate. L'animale malato con la tempera si sta lacerando con un liquido verdastro.
  • L'enterite da Coronovirus è una pericolosa malattia caratterizzata da infiammazione dell'epitelio dell'intestino tenue. Il vomito irrefrenabile, spesso con una mescolanza di sangue o di bile, è uno dei principali segni di malattia.
  • La calcivirosi (influenza del gatto) è particolarmente pericolosa per i gattini che non sono stati vaccinati. Il vomito è osservato nella fase iniziale della malattia.
  • L'ipertiroidismo è una patologia del sistema endocrino associata a una compromissione della sintesi dell'ormone tiroxina. Con la malattia nei gatti c'è una notevole emaciazione sullo sfondo di aumento dell'appetito. Praticamente dopo ogni pasto, l'animale inizia a vomitare, con ulteriore rifiuto di cibo non digerito.
  • L'ipocorticoidismo è una malattia delle ghiandole surrenali in cui queste ghiandole non producono l'ormone cortisone in quantità sufficiente. Un gatto che soffre di questa malattia di solito si rompe in massa con l'inclusione di schiuma bianca.

Tipi di vomito di gatto

Spesso, vomitare nei gatti è un segnale diretto al proprietario sulla necessità di fornire cure veterinarie. Devi essere in grado di determinare la natura del vomito, in modo che il medico durante l'esame dell'animale possa fare il quadro sintomatico più completo.

Gatto che vomita bile

In un gatto con un riflesso emetico, lo sfintere dello stomaco, attraverso il quale entrano gli enzimi pancreatici e altri enzimi digestivi, dovrebbe normalmente essere chiuso. Pertanto, la bile prodotta dal fegato non entra nel contenuto respinto dello stomaco. Tuttavia, ci sono ragioni per l'ingiallimento del vomito:

  • mangiare animali membrane artificiali da prodotti a base di carne, pollo e ossa di pesce, i cui frammenti rimangono a lungo nello stomaco;
  • avvelenamento;
  • estese invasioni elmintiche;
  • lungo digiuno.

In tutti questi casi, c'è un potente rilascio di bile, che irrita la mucosa gastrica e provoca vomito abbondante. Il motivo di preoccupazione è il vomito di muco denso con inclusioni estese della bile, anche nei casi in cui l'animale prima che non mangiasse o bevesse, subisse il vermifugo e l'ingresso di sostanze tossiche nel tratto gastrointestinale fosse escluso.

Questo è interessante! Il pericolo di questa patologia è il seguente. La bile è una potente sostanza chimica aggressiva.

Entrando a stomaco vuoto, letteralmente mangia via le mucose non protette, il che porta allo sviluppo di ulcera peptica e gastrite. Il segnale è particolarmente allarmante se ci sono abbondanti coaguli di sangue nel vomito bile concentrato. Tali sintomi possono essere segni di torsione intestinale, perforazione dello stomaco durante un'ulcera, un processo tumorale nel tratto intestinale.

Vomito alimentare

Il vomito, che è il rifiuto di pezzi di cibo non digerito mescolati con succo gastrico, è spesso dovuto all'assorbimento di cibo troppo veloce. Un animale che sta morendo di fame da molto tempo tende a mangiare il più possibile, inghiottendo avidamente pezzi di grandi dimensioni.

La soluzione al problema saranno le porzioni di cibo normalizzate, i cui componenti vengono tagliati in pezzi di dimensioni medie. I gatti che vivono nella stessa casa si comportano in modo simile quando c'è una competizione tra di loro. In questo caso, gli animali devono essere nutriti separatamente, in modo che non si sentano minacciati da altri fratelli e mangiano senza fretta.

Questo è interessante! I gatti che allattano, come molti predatori, hanno un altro uso peculiare per il riflesso del vomito. Con esso, la madre rutta il cibo non digerito per l'alimentazione dei gattini da latte.

Pertanto, il tratto gastrointestinale dei neonati si adatta gradualmente al consumo di carne, il loro futuro cibo permanente. Un altro motivo per vomitare cibo può essere un cibo di scarsa qualità con un basso contenuto proteico. Per la normale fermentazione del cibo e quindi una buona digestione, nella dieta del gatto dovrebbero essere presenti grandi quantità di proteine.

Con la mancanza di questo nutriente non si verifica una completa digestione del cibo, quindi, con l'aiuto del vomito, l'animale cerca di liberare il tratto gastrointestinale da cibo non digerito. Il rifiuto del cibo recentemente mangiato e non digerito è spesso una reazione individuale ai singoli ingredienti del mangime o degli additivi ad esso. Scopri ed elimina la causa del rigurgito, esaminando attentamente la dieta dell'animale.

Il latte intero può provocare vomito dopo aver mangiato. Il corpo di gatti adulti in quantità limitata produce un enzima che scompone il lattosio contenuto nel latte vaccino. Quando lo zucchero del latte non viene digerito correttamente, il gatto ha disturbi digestivi, compreso il vomito.

Schiuma vomitante

Il vomito di questa natura è più spesso osservato nei gattini che sono passati di recente ai cibi solidi. Durante il periodo di rapida crescita, richiedono costantemente l'assorbimento di grandi quantità di cibo. Il riflesso del vomito viene attivato dallo stomaco traboccante. Gli attacchi di vomito in questo caso sono violenti e prolungati - fino a quando il segreto della membrana mucosa (schiuma) mescolata con succo gastrico inizia ad uscire.

La stessa immagine si osserva nei gatti che sono passati bruscamente a una nuova dieta: i cambiamenti nel sistema di alimentazione spesso causano il vomito, ma possono anche stimolare l'eccesso di cibo con le conseguenze corrispondenti. Pertanto, la transizione ad un altro alimento, per esempio, da secco a umido, dovrebbe essere effettuata gradualmente, in piccole porzioni.

Un'altra causa altrettanto comune, ma più pericolosa, di vomito di questo tipo sono le condizioni patologiche del tratto gastrointestinale. La mattina, a stomaco vuoto, vomito con schiuma bianca, di regola, è la prova di sviluppare la gastrite. Il vomito schiumoso, dipinto di colore giallo, è spesso un segno di un'estesa infestazione da vermi, quando il numero di parassiti e le tossine che producono superano quello critico: il fegato è coinvolto nel processo di intossicazione, che porta al vomito con schiuma gialla.

Vomito di sangue

Vomito con sangue (ematemesi) si verifica in un gatto di due tipi. La massa brunastra, simile ai fondi di caffè, è un sintomo di sanguinamento, la cui fonte è nello stomaco o nel duodeno. Ciò è evidenziato da coaguli marrone scuro - globuli rossi, distrutti a causa degli effetti del succo gastrico.

È importante! Se il vomito contiene inclusioni di colore scarlatto, sospettano il sanguinamento da una fonte nella bocca o nell'esofago. Cause comuni di questo fenomeno sono lesioni tissutali con le ossa di un pesce o di un uccello.

Le masse emetiche di un'ombra marrone uniforme possono parlare del processo tumorale nello stomaco, esacerbazione della gastrite, ulcera peptica. La gamma di cause che causano il vomito in un gatto con coaguli di sangue, include l'assunzione di farmaci che stanno mangiando via il rivestimento dello stomaco.

Pronto soccorso, trattamento

La gamma di misure per fornire il primo soccorso a un gatto in condizioni acute che comportano vomito è relativamente piccola. In caso di avvelenamento, prima di tutto, è necessario fermare l'ulteriore flusso della sostanza velenosa nell'organismo dell'animale. L'apparente miglioramento delle condizioni dell'animale non elimina la necessità di un intervento professionale urgente, poiché il processo di intossicazione può svilupparsi rapidamente, con un esito fatale nella prognosi.

È importante! Il tentativo di interrompere il vomito di qualsiasi eziologia con l'aiuto di farmaci auto-selezionati aggrava solo la situazione: un dosaggio errato del principio attivo, possibili reazioni avverse e intolleranza individuale al farmaco possono portare alla morte dell'animale.

Inoltre, solo uno specialista può, stabilendo la vera causa dell'avvelenamento, selezionare un antidoto appropriato e ulteriori tattiche per il paziente a quattro zampe. Appena possibile, l'animale dovrebbe essere mostrato al veterinario e con frequenti attacchi ripetuti di vomito o impulsi dolorosi con rifiuto delle masse, inclusi sangue, bile e abbondante schiuma.

Dieta al momento del trattamento

Quando si contatta una clinica veterinaria per vomito di bile o sangue macchiato che si ripresenta spesso in un gatto, lo specialista, dopo le necessarie ricerche e diagnosi, fornisce raccomandazioni dettagliate in merito all'assistenza e alla dieta.

Se il vomito in un gatto accade di tanto in tanto, non più di tre volte durante il giorno, e il vomito non contiene inclusioni allarmanti, puoi tenere un mini-corso di digiuno medico. In primo luogo, al fine di ridurre l'effetto irritante del cibo sullo stomaco, l'accesso al cibo è escluso per un giorno. La disidratazione non può essere consentita, e se il gatto non beve da solo, è vypayvayut usando una siringa.

Quindi offri piccole porzioni di cibo dietetico all'animale:

  • decotto di riso;
  • purea di bambino;
  • pollo cotto magro;
  • uovo di coque fresco di pollo o di quaglia;
  • ricotta con contenuto di grassi non superiore al 5%.

Aderendo a questa dieta per due giorni, è necessario monitorare lo stato del gatto. Se non sembra apatico, depresso, gli attacchi di vomito non si ripresentano, puoi seguire una dieta regolare con alimentazione frequente in piccole porzioni.

È importante! Con l'alimentazione naturale escludere dalla dieta cibi grassi, speziati, piccanti, salati, latte intero. Se si pratica il cibo pronto per l'uso, viene scelto dalla linea di medicina.

La salute di un animale domestico peloso dipende interamente dal grado di amore, cura e responsabilità mostrato dal proprietario. Con un monitoraggio costante e attento delle condizioni dell'animale, una risposta tempestiva e corretta ai sintomi allarmanti, compreso il vomito, è possibile ridurre i rischi di sviluppare molte malattie e prolungare la vita del vostro animale domestico.