I motivi per cui il gatto ha un naso gonfio

Salute

Il naso di gatto è un organo tenero e sensibile. Un naso sano non causa problemi ad un animale, ma a volte può gonfiarsi. Questa è una condizione patologica, quindi ogni proprietario di gatto dovrebbe sapere cosa fare se il naso del gatto è gonfio.

Perché i gatti hanno gonfiore al naso

Gatti - animali curiosi, in modo sempre spinto il naso, esplorando il mondo che ci circonda. In questo caso, affrontano molti pericoli. il naso del gatto è ossa sottili e piccole hryaschik, e la sua mucosa pieno di una rete di nervi e capillari, gonfiore quindi sul naso di un gatto molto facilmente possono sorgere dopo i lividi e lesioni.

Questo può essere determinato da edema, colore mucoso rosso o bluastro, sanguinamento nasale o sangue secco nel passaggio nasale. L'animale, sperimentando dolore, preoccupazioni, rifiuta il cibo, si blocca in un luogo appartato e non permette di toccarsi. Se il gatto ha rotto la faccia al sangue, gli è difficile respirare, lui tira su col naso, sbuffa e starnutisce.

La ragione per cui il gatto ha un naso gonfio può anche diventare:

  1. Morsi e graffi. I gatti combattono tra loro e con i cani, ferendo il naso, causando un grave gonfiore.
  2. Reazione allergica I tipi più comuni di allergie a cui sono esposti i gatti sono le allergie alle pulci salive, le dermatiti atipiche e le allergie alimentari.
  3. L'infezione. Con una diminuzione dell'immunità, gli animali sviluppano malattie virali, batteriche e fungine, uno dei sintomi è il gonfiore degli occhi e del naso e la fuoriuscita di pus da esso.
  4. Polipi sul muco. Questi sono tumori causati da infezioni persistenti e infiammazioni del rinofaringe. Con i polipi, i gatti starnutiscono costantemente, tirano su col naso, respirano attraverso la bocca, sono nervosi, scuotono la testa e dal loro passaggio nasale esce un liquido limpido.

Questi sono i principali fattori che causano il gonfiore del naso nei gatti, su quali proprietari di animali domestici birichino devono sapere.

Trattamento di un naso gonfio nei gatti

Un naso di gatto gonfio deve essere trattato, che sarà diverso a seconda di ciò che ha causato la condizione.

Ecco cosa devi fare con il gonfiore del naso di un gatto:

  • Se il sangue scorre dalla cavità nasale, l'animale viene maneggiato, il sangue viene bagnato con un tessuto o un pezzo di garza inumidito con una soluzione di perossido di idrogeno. Applicare freddo al naso. Invia fino al momento in cui il sangue smette di scorrere.
  • Se il naso del gatto si è gonfiato per le ferite, i graffi e i morsi, allora vengono accuratamente spalmati di iodio, unguenti verde brillante o antisettico. Il trattamento continua fino alla guarigione assoluta.
  • In caso di infezioni e reazioni allergiche, non vale la pena trattare gli animali da soli, perché può fare più male che bene. Il trattamento di un gatto o di un gatto deve essere affidato a un veterinario esperto. Esaminerà l'animale e prescriverà i preparativi necessari. Per prevenire le malattie, devi mostrare il gatto al dottore almeno una volta all'anno.
  • I polipi nel passaggio nasale di un gatto eliminano anche solo uno specialista.

In ogni caso, è impossibile ignorare un gatto il cui naso è gonfio. Con il naso gonfio, soffre, rifiuta il cibo, perde peso, può ammalarsi ancora di più, quindi devi monitorare attentamente il tuo animale domestico e aiutarlo in tempo.

Gonfiore delle narici del gatto. Come rimuovere il gonfiore?

Gonfiore delle narici del gatto. Come rimuovere il gonfiore?

Violetta Berg »27 feb 2018, 04:07

Ri: Gonfiore delle narici del gatto. Come rimuovere il gonfiore?

Amministratore EAAlekseeva "27 febbraio 2018, 10:23

Ri: Gonfiore delle narici del gatto. Come rimuovere il gonfiore?

Terapista N.S. Smirnova "27 febbraio 2018, 21:27

Ri: Gonfiore delle narici del gatto. Come rimuovere il gonfiore?

Violetta Berg »05 marzo 2018, 08:03

Ri: Gonfiore delle narici del gatto. Come rimuovere il gonfiore?

Violetta Berg »05 marzo 2018, 08:44

Ri: Gonfiore delle narici del gatto. Come rimuovere il gonfiore?

Violetta Berg »05 marzo 2018, 09:18

Ri: Gonfiore delle narici del gatto. Come rimuovere il gonfiore?

Terapista N.S. Smirnova "06 marzo 2018, 12:53

Edema nei gatti

L'edema è l'accumulo di liquido negli spazi intercellulari dei tessuti e degli organi dell'animale. L'edema non è mai una malattia indipendente. Segnala sempre i processi patologici dell'animale, a volte molto gravi.

Cos'è il gonfiore?

La ritenzione di liquidi nei tessuti animali si verifica per vari motivi.

Esistono due meccanismi per l'accumulo di liquidi:

  • idrostatico, associato ad un aumento della pressione nei piccoli vasi;
  • ipoproteico, associato alla violazione del contenuto proteico nella parte liquida del sangue (plasma).

In quest'ultimo caso, la permeabilità dei piccoli vasi aumenta a causa di infiammazione, disturbi della regolazione nervosa o lesioni tossiche.

Il fluido che si accumula nei tessuti può anche essere diverso:

Gli edemi possono variare in dimensioni e simmetria:

  • sono limitati (localizzati) e generalizzati (comuni);
  • simmetrico e asimmetrico (ad esempio, solo una zampa si gonfia).

L'edema limitato copre una piccola area del corpo o dell'organo. I generali coprono vaste aree e indicano malattie gravi e una prognosi infausta per la vita dell'animale.

La comparsa di edema contribuisce a una condizione chiamata precursore. Il pre-flusso descrive lo stato di pre-accumulo di fluido negli organi o nei tessuti.

Cause di edema

L'edema non si verifica mai normalmente. La comparsa di edema tissutale è sempre preceduta da un processo patologico.

Edema allergico

Una delle cause più comuni di edema nei gatti è una reazione allergica. Potrebbe essere locale. Ma spesso si verifica una reazione allergica sotto forma di angioedema. Sul morso di insetti velenosi si sviluppa l'allergia al sito del morso. Il naso dell'animale o della zampa si gonfia fortemente, l'animale è tormentato da prurito e dolore al sito morso, la temperatura dei tessuti al sito morso può essere leggermente elevata.

Una tipica reazione alle feci delle pulci e alla saliva dei parassiti è il gonfiore delle labbra di un animale e persino la museruola. Ciò è giustificato dal fatto che i prodotti di scarto degli insetti si depositano sui gatti mucosi quando si leccano. Lo stesso gonfiore può essere un segno di una reazione alle sostanze chimiche e persino al cibo. In questo caso, ad eccezione dell'edema stesso, non ci sono segni di infiammazione. La pelle è un colore normale, non doloroso.

Edema traumatico

L'edema di origine traumatica si verifica nel sito di lesione (lesione o frattura), l'edema si sviluppa sul sito di un morso ad altri animali o fora un tessuto con un oggetto appuntito.

Nel primo caso, è causato dalla distruzione di tessuti nel sito di danno.

Nel secondo, l'ingresso di un corpo estraneo, contaminato da agenti patogeni o batteri sui canini dell'animale e dai processi di decomposizione nei tessuti danneggiati.

Se tale gonfiore si forma mordendo le labbra con una zanna, l'animale non può masticare, qualsiasi movimento delle mascelle causa dolore. Nell'edema post-traumatico, l'animale evita il contatto nel punto della lesione. La pelle nel sito della lesione è iperemica, la temperatura locale è elevata.

Edema associato a malattia degli organi interni

L'edema parziale che colpisce solo le zampe posteriori dell'animale è un sintomo di una grave patologia (insufficienza cardiaca o insufficienza renale). In questa situazione, entrambi gli arti si gonfiano molto spesso (l'edema è simmetrico). Nell'insufficienza renale, l'edema inizia dalla punta delle dita dell'animale e aumenta gradualmente. L'edema non è doloroso, la pelle non ha temperatura, l'animale potrebbe anche non accorgersene, muovendosi come al solito.

Gonfiore causato da una malattia articolare

Tale edema è spesso asimmetrico. Si verifica nella zona dell'articolazione, accompagnata da dolore e iperemia, rigidità durante lo spostamento. Il gatto zoppica nel processo di movimento, a volte è molto doloroso calpestare la zampa.

Edema a causa di insufficienza venosa

Le patologie vascolari non bypassano gli animali domestici a quattro zampe. I gatti possono avere congestione venosa, portando a edema. La causa dell'edema può essere un coagulo di sangue. Blocca meccanicamente il movimento del sangue attraverso la nave. Tale edema è asimmetrico, accompagnato da spiacevoli sensazioni nell'arto colpito. Trombosi e tromboflebite, aumento della permeabilità della parete vascolare - una causa comune di edema.

I tumori come causa di edema

In caso di tumori delle ghiandole mammarie in un animale, la zampa sul lato interessato può gonfiarsi. Tale edema può essere molto evidente. La pelle non è solitamente iperemica. L'edema si sviluppa a causa della compressione meccanica della proliferazione tumorale dei dotti linfatici.

linfoadenite

Con l'infiammazione dei linfonodi (sottomandibolare, ascellare), i tessuti infiammati si gonfiano drammaticamente, l'area dell'edema è molto dolorosa alla palpazione. Con l'infiammazione dei linfonodi sottomandibolari, l'animale non può masticare (il processo è molto dolente).

Edema dopo la sterilizzazione

L'edema postoperatorio non è raro. Nell'area della cicatrice può essere gonfiore, arrossamento. Ciò è dovuto al rigonfiamento delle suture interne. Il trattamento non è richiesto, dopo il riassorbimento delle suture interne, questo edema passa da solo.

trattamento

Il primo soccorso dipende dalla causa del gonfiore. Se il gonfiore è causato da un colpo o una ferita nel primo giorno dopo la lesione, può essere applicato un raffreddore al sito della ferita. Il giorno dopo, il luogo dell'infortunio deve già scaldarsi.

Se a volte si raccomanda l'edema freddo per impastare l'arto dell'animale, al fine di ripristinare la circolazione sanguigna. Se il flusso sanguigno è compromesso, questo può portare sollievo a un animale domestico, ma nel caso della trombosi, un massaggio può innescare un coagulo di sangue ed embolia.

Nel caso di edema "caldo", si consiglia di applicare impacchi freddi. Quando i morsi di insetto sono accettabili. Ma nel caso dei processi infiammatori è necessario un trattamento specifico con agenti antibatterici.

In presenza di edema, vale la pena portare un animale da compagnia al veterinario per determinare la causa del fenomeno e la nomina di un trattamento competente.

Malattia del naso di gatto

La maggior parte delle persone crede che il naso di un gatto sia un indicatore della sua salute e che un naso caldo e secco indichi un aumento di temperatura. Tuttavia, questo non è sempre il caso. L'esatta idea della temperatura dell'animale fornisce solo la sua misurazione rettale.

Il naso del gatto è un indicatore della sua salute.

Un gatto sano ha un naso fresco e umido. Tuttavia, in un momento in cui il gatto dorme o è appena sveglio, puoi scoprire che il suo naso è caldo e asciutto. Questo non è affatto innaturale. La situazione è allarmante se il naso rimane caldo e asciutto per lungo tempo e, inoltre, questo è accompagnato da scarso appetito, depressione, mancanza di mobilità dei gatti. Questa condizione indica un alto grado di disidratazione e febbre.

Un numero di malattie del naso è tipico per i gatti. La rinite, o il naso che cola, può essere allergica, può essere causata da raffreddori o infezioni (fungine, virali o batteriche). Inoltre, la causa delle malattie del naso possono essere varie neoplasie nella cavità nasale e nei seni nasali; ingresso di corpi estranei; trauma del naso o sinusite.

Cause della malattia nasale

Il più delle volte, la rinite può essere una manifestazione di un raffreddore a causa di ipotermia, mangiare cibo freddo o acqua.

Inoltre, la causa potrebbe essere l'ingresso di allergeni, come polline, profumo, ecc., Sulla mucosa nasale. Se la malattia è causata dall'esposizione ad aria troppo calda, vapore, gas nocivi, allora stiamo parlando di fattori meccanici e chimici.

Le malattie del naso a volte possono essere curate da sole, ma molto probabilmente dovrai vedere un medico.

Malattie infettive - infezioni da calcivirus e herpes virus, clamidia e altre infezioni batteriche sono le cause più comuni di rinite. Se c'è un indebolimento dell'immunità dell'animale, ad esempio, a causa dell'ipotermia, la microflora che vive sulla mucosa nasale acquisisce proprietà patogenetiche e la sua introduzione nella mucosa porta anche all'infiammazione.

Una complicazione di rinite, carie, laringiti e faringiti è sinusite. Inoltre, la causa della sinusite può essere lesioni della cavità mascellare o neoplasie maligne.

I sintomi della malattia nasale

Il sintomo principale della rinite è la secrezione acquosa o mucosa persistente dal naso. Possono diventare purulenti e sangue. I gatti spesso starnutiscono e strofinano il naso. La condizione del gatto può essere depressa. Le effusioni del naso si seccano e formano delle croste scure attorno al naso. Il gatto respira profondamente e in modo intermittente, o attraverso la bocca. Ciò è dovuto al restringimento dei passaggi nasali.

La malattia può evolvere in faringite, laringotracheite o sinusite. La sinusite è caratterizzata da febbre di 1-2 gradi, sensazioni dolorose alla fronte. In un gatto, è possibile osservare la secrezione mucopurulenta da un lato del naso. Sono aggravati da inchini, tosse, starnuti. L'animale è depresso, il suo appetito si sta deteriorando.

La febbre e la febbre significativa suggeriscono la natura fredda o virale della malattia. Allo stesso tempo, la contaminazione delle aree intorno al naso e agli occhi aumenta. Se si verifica la penetrazione della microflora patogena, la malattia può diffondersi ai bronchi, alla trachea e ai polmoni.

Diagnosi e trattamento

Anche se un semplice raffreddore può essere curato da solo, la rinite può essere un sintomo di una malattia più grave, quindi solo un veterinario dovrebbe diagnosticare. Per affermazione dei dati di diagnosi su manifestazioni cliniche e raccogliere l'anamnesi sono usati. Inoltre, possono essere richiesti esami del sangue di laboratorio, nonché tamponi nasali per identificare l'agente eziologico o la presenza di parassiti.

Il trattamento delle malattie del naso è diretto, prima di tutto, all'eliminazione della causa alla radice. Per il trattamento della rinite comune, prima di tutto, è necessario aumentare la resistenza del corpo, per la quale sono prescritti preparazioni appropriate e vitamine. Le narici devono essere pulite da muco e croste con un tampone bagnato. I passaggi nasali devono essere lavati due volte al giorno con una soluzione di acido borico al 3%, solfato di zinco al 2%, etacridina allo 0,2%, tannino allo 0,5% o novocaina all'1% con adrenalina. Inoltre, la polvere di norsulfazolo o di streptocide viene soffiata nelle narici, viene instillata una soluzione all'1% di metanolo nell'olio di pesce.

In assenza di un effetto positivo, viene prescritto un ciclo di antibiotici per 3 giorni.

Nel trattamento della sinusite si usano anche gli antibiotici, inoltre viene prescritta la fisioterapia. Se la sinusite è diventata cronica, può essere necessario un intervento chirurgico.

Se trovi un errore, seleziona il frammento di testo e premi Ctrl + Invio.

Nel gatto (gatto) il muso è gonfio - cause, trattamento, prevenzione

Acne felina, come la ragione per cui il muso dei gatti (gatti) si gonfia

Le ghiandole sebacee sono collegate direttamente con i follicoli piliferi e sono utilizzate per produrre la secrezione di sebo, che è progettata per impermeabilizzare i capelli e l'elasticità della pelle.

È sul mento, sulle labbra, sulle palpebre, sul prepuzio e sullo scroto che si trovano le colonie delle più grandi ghiandole sebacee.

I casi più gravi della malattia sono trattati con un unguento o gel contenente perossido di benzoile (ad esempio, OxyDex) o clorexidina.

Ma nei casi di sviluppo di un'infezione secondaria (infezioni fungine) con la formazione di comedoni ed edema, è necessaria una terapia antibiotica aggiuntiva.

Morsi di insetto, come il motivo per cui il muso dei gatti (gatti) si gonfia

Il veleno di questi insetti contiene sostanze vasoattive che causano reazioni allergiche e tossiche negli animali.

La reazione tossica generalizzata consiste nell'avvelenamento generale del corpo con prodotti tossici che sono entrati nel corpo in una quantità critica. I segni includono febbre, depressione, debolezza e calo di pressione (shock), persino la morte.

Morsi di serpente, come il motivo per cui il muso dei gatti (gatti) si gonfia

Non applicare un laccio emostatico sull'arto interessato - non impedisce la diffusione del veleno attraverso il flusso sanguigno.

Non cauterizzare la ferita, in modo da provocare infiammazioni, ma non ridurre l'assorbimento del veleno.

  • Terapia per infusione per ridurre l'intossicazione e mantenere la funzionalità renale.
  • Farmaci diuretici per alleviare il gonfiore e accelerare la rimozione del veleno dal corpo.
  • Preparativi per ottimizzare il lavoro dei sistemi di coagulazione.
  • Se necessario, avvolgere lo sbrigliamento.

Ascesso, come la ragione per cui il muso dei gatti (gatti) si gonfia

  • Con un ascesso completamente sviluppato nel sito di infezione, si verifica un gonfiore o un gonfiore sottocutaneo distinto, pieno di pus e caldo al tatto.
  • Il punto focale dell'infiammazione è spesso doloroso, quindi il gatto può resistere all'accarezzamento in quest'area. La frizione può verificarsi anche se l'ascesso si trova sulla zampa.
  • Possibili punti calvi nell'area del tumore. Ci possono anche essere croste o una piccola ferita da puntura.
  • Il flusso di sangue o pus dalla ferita.
  • Da ascesso può venire un forte odore sgradevole.
  • L'animale può mostrare sintomi di febbre, tra cui letargia e mancanza di appetito.
  • Gli ascessi sono dolorosi e compromettono significativamente il benessere degli animali.
  • L'infezione può diffondersi in profondità nel corpo, come articolazioni e orecchie.
  • I gatti che soffrono di un ascesso da combattimento sono a rischio di contrarre il virus dell'immunodeficienza.
  • Sangue e pus rilasciati dalla ferita possono diffondere l'infezione intorno alla casa, oltre a contaminare i mobili e il pavimento.

Quando la malattia è prescritta per la somministrazione orale di penicillina, cefalosporina o clindamicina antibiotici.

Cancro orale, come la ragione per cui la museruola nei gatti (gatti) si gonfia

Ascesso (dentale) dentale (flusso), come la ragione per cui il muso dei gatti (gatti) si gonfia

L'ascesso dentale è un fenomeno molto frequente che può essere prevenuto con un'igiene orale costante e corretta.

L'ascesso dentale può essere causato da un dente marcio o rotto, che provoca la penetrazione di batteri nocivi nella radice e nella gomma del dente e forma pus, arrossamento e gonfiore.

  • Respiro forte e cattivo.
  • Eccessivo sbavando.
  • Faccia gonfia.
  • Gonfiore delle gengive.
  • Gengive sanguinanti.
  • Mancanza di appetito
  • Carie dentaria
  • febbre

Il flusso deve essere trattato con antibiotici per aiutare a rimuovere il pus e ridurre il tumore. Il tipo di antibiotico dovrebbe essere selezionato da un veterinario, a seconda della gravità dell'infezione e della causa dell'ascesso. Dopo che l'area di infezione è stata trattata, il veterinario dovrebbe lavorare con denti danneggiati, lesioni o fratture.

Il gruppo di supporto VKontakte è aperto: vk.com/cats_nsk - join!

Pagine 1

Per inviare una risposta, è necessario accedere o registrarsi.

Messaggi [4]

1 tema di ashanti 2010-07-14 21:42:55

  • ashanti
  • nuovo venuto
  • inattivo
  • Registrato: 2010-07-14
  • Messaggi: 1

Soggetto: il naso del gatto è molto gonfio!

Ti prego aiuto! Al mattino il gatto stava bene, era allegro. È venuta la sera dal lavoro, ha scoperto che il suo naso era molto gonfio.. Cosa potrebbe essere?
Allego collegamenti alle foto prima e dopo..
a http://i070.radikal.ru/1007/58/43a85ee28366.jpg
dopo http://s40.radikal.ru/i088/1007/eb/730f092cdeed.jpg

2 risposte da raube 2010-07-15 01:50:21

  • raube
  • esperto
  • inattivo
  • Registrato: 2010-07-15
  • Messaggi: 12

Ri: Il naso del gatto è molto gonfio!

Il tuo animale potrebbe avere problemi di lacrime. Forse una forte reazione allergica a qualcosa di nuovo nella tua casa. Nella foto "dopo" sembra un gonfiore dell'occhio. Mostra il gatto allo specialista veterinario e non aver paura.

3 Risposta di tasic 2010-07-15 01:51:56

  • Tasik
  • nuovo venuto
  • inattivo
  • Registrato: 2010-07-10
  • Messaggi: 3

Ri: Il naso del gatto è molto gonfio!

Benvenuto!
Se il tuo gatto ha edema rapidamente, allora questa è probabilmente una possibilità di reazione allergica a qualsiasi agente. Tuttavia, molto probabilmente è la rinite causata da un agente microbico o virale.
Il gatto ha solo un naso gonfio o ci sono altri sintomi (febbre, feci molli)? Puoi chiarire la diagnosi con l'aiuto della ricerca virologica. Mostra il gatto al dottore.

4 risposte da Fork 2010-12-12 13:37:57

  • forchetta
  • nuovo venuto
  • inattivo
  • Registrato: 2010-12-12
  • Messaggi: 1

Ri: Il naso del gatto è molto gonfio!

ashanti ciao hai curato un gatto? mangiato e come? Ho lo stesso problema

Messaggi [4]

Pagine 1

Per inviare una risposta, è necessario accedere o registrarsi.

Basato su PunBB

Attualmente sono state installate 3 estensioni ufficiali. Copyright © 2003-2009 PunBB.

Il gatto ha un naso chiuso: le cause e il trattamento della rinite

Se un gatto ha un naso e una scarica, starnutisce e si stropiccia gli occhi con la zampa, quindi, molto probabilmente, l'animale ha una rinite (rinite). In alcuni casi, la rinite è un sintomo del comune raffreddore, ma a volte segnala disturbi più gravi. Per alleviare le condizioni dell'animale in caso di raffreddore può essere a casa, ma allo scopo di ulteriori trattamenti è necessario contattare la clinica veterinaria. È importante diagnosticare correttamente la malattia, un sintomo del quale è la rinite, in modo che il trattamento del raffreddore abbia successo.

Ci sono molte cause di rinite e possono essere divisi in 3 gruppi: non infettivi, infettivi e parassitari.

Le cause non trasmissibili includono:

  • ipotermia (mangiare cibi freddi, essere alla spina o al freddo);
  • inalazione di fumi e fumi volatili;
  • gonfiore nel passaggio nasale (sarcoma, polipi);
  • penetrazione di un oggetto estraneo nella cavità nasale;
  • ferita con danno alla mucosa nasale;
  • anomalie congenite del rinofaringe;
  • malattie dentali (gengivite e altri).

Il secondo gruppo comprende infezioni di diversa origine, che l'animale viene infettato quando entra in contatto con altri animali o oggetti malati (annusando scarpe sporche). Le malattie infettive, il cui sintomo è la congestione nasale e il flusso nasale del gatto, includono:

  • panleukopenia;
  • infezione da calvirus;
  • influenza di gatto;
  • toxoplasmosi;
  • clamidia;
  • bordetellez;
  • micoplasmosi (causa rinite cronica, difficile da trattare);
  • criptococcosi;
  • aspergillosi.

Le malattie parassitarie sono causate da organismi complessi, come nematodi polmonari e pulci. Le malattie infettive e parassitarie sono le cause secondarie della rinite negli animali domestici. Poiché la maggior parte delle suddette malattie sono gravi, se trovi una congestione nasale in un gatto, devi portarla da un veterinario. Solo dopo un esame approfondito dell'animale, il veterinario identificherà la causa e prescriverà il trattamento corretto della malattia.

Quando confermi l'ipotermia, il tuo animale domestico deve creare un ambiente di vita confortevole, proteggendolo dalle bozze. Se il naso del gatto non respira, si consiglia di gocciolare 1 goccia di soluzione salina (1 cucchiaino di sale per 100 ml di acqua bollita). Puoi anche lavare il naso con soluzione salina. Se appare una fuoriuscita insolita dal naso di un animale domestico, si raccomanda di usare la soluzione di furacilina (un quarto di compressa per 1200 ml di acqua bollita) o una soluzione di manganese debole per l'instillazione.

È severamente vietato a un gatto di far cadere gocce umane da un raffreddore!

Se durante l'esame il medico ha diagnosticato un gatto con una malattia virale, consiglierà l'uso di gocce con immunomodulatori (Maxidina). Tale trattamento è prescritto estremamente raramente. Gli esperti raccomandano di lavare il naso del gatto con soluzione fisiologica. Con un forte raffreddore e in casi avanzati usare l'emoballance.

Alcuni veterinari consigliano una soluzione debole di olio di mentolo da instillare nel naso del gatto. Prima dell'uso, deve essere dato per annusare l'animale domestico. Se il gatto si ritrae e inizia a starnutire, non dovresti seppellire l'olio.

Nel caso di una rinite infettiva, la seguente soluzione deve essere instillata nel naso: un sacchetto di streptocide (5 grammi) diluito in un quarto di tazza di acqua bollita. I mezzi sono stati infusi per circa 2 ore e seppelliti in 1 goccia tre volte al giorno durante la settimana. Le croste che si formano nel naso devono essere lubrificate con vaselina e la cavità nasale con unguento ossolinico.

La terapia antibiotica viene utilizzata per trattare le malattie batteriche e si consiglia di utilizzare 1 goccia di succo di aloe fresco diluito (1 goccia di succo per goccia di acqua bollita) nel naso di un gatto. Questo rimedio può essere utilizzato solo se il gatto non ha la pressione alta (i sintomi principali sono malessere generale e presenza di emorragie negli occhi dell'animale).

Se i polipi si formano nel naso del gatto, viene indicata un'operazione. I tentativi di curare un raffreddore da soli, senza consultare un veterinario, possono solo aggravare la sua condizione.

Il gatto ha qualcosa con un naso

Di profilo, i gatti di razze diverse sono significativamente diversi gli uni dagli altri. Il naso allungato e diritto di un gatto orientale può essere più lungo di 5 centimetri rispetto al naso di un persiano, simile a un piccolo pulsante. Ma non importa come appare il naso, serve fedelmente il gatto per tutta la sua vita, essendo un importante organo di senso e l'inizio del sistema respiratorio. L'aria inalata viene pulita e riscaldata nel naso prima di entrare nei polmoni. Oltre all'ossigeno vitale, il gatto può inalare batteri e virus patogeni, oltre a vari corpi estranei.

Fortunatamente, il naso del gatto è un ottimo filtro biologico che non consente alla maggior parte dei germi di entrare nel corpo. Microrganismi e polvere si depositano sulla membrana mucosa e poi espulsi attraverso il naso. Pertanto, a volte nel naso del gatto sono visibili croste sottili e scure, di cui l'animale si sbarazza durante il lavaggio. Queste secrezioni che non ostacolano la respirazione non sono un segno di malattia.

Un gatto può inalare corpi estranei: un filo d'erba, una corda, un piccolo osso di pesce e persino un insetto. Quindi inizia a starnutire continuamente e si strofina il naso con la zampa. Nella maggior parte dei casi, il corpo estraneo viene rilasciato da solo. Altrimenti, non dovresti provare ad estrarlo: puoi seriamente ferire la mucosa nasale e hai bisogno il prima possibile di dare al gatto la cura di un veterinario.

Se il naso del gatto scorre, starnutisce e respira con difficoltà, quindi la cosa povera è molto probabilmente gravemente malata. È attraverso il naso che i patogeni delle malattie più pericolose e incurabili - peritonite infettiva (FIP) e leucemia (FeLV) penetrano nel corpo dell'animale. Solo vaccinazioni tempestive possono proteggere un gatto da queste malattie mortali.

Diverse malattie infettive del tratto respiratorio superiore sono combinate sotto il nome di "rinite del gatto". I loro agenti patogeni sono virus herpes, reovirus, calitseviruses, clamidia. I sintomi del raffreddore di una testa di gatto sono starnuti, tosse, infiammazione degli occhi, febbre, debolezza generale e apatia. Lo scarico da occhi e naso è prima acquoso e poi appiccicoso o purulento. È spesso difficile per un animale respirare attraverso il naso. Per questo motivo, l'appetito peggiora, perché il gatto non sente l'odore del cibo. Il virus Calicitus, oltre ai sintomi descritti, può causare ulcerazione della mucosa orale.

Animali diversi soffrono il naso gocciolante di un gatto in modi diversi: alcuni escono con una leggera indisposizione, altri hanno una malattia molto difficile. Certo, non dovresti aspettare il deterioramento, sperando in rimedi casalinghi. Ai primi segni di malattia, e specialmente quando la temperatura sale, è necessario consultare un medico. La rinite di un gatto può essere curata con antibiotici e farmaci anti-infiammatori, ma è meglio inoculare il gatto. Le infezioni respiratorie in corso possono portare a polmonite.

Sullo sfondo della rinite del gatto, si può sviluppare un'infezione batterica secondaria - infiammazione dei seni mascellari (nasali). In questo caso, il gatto starnutisce, schizzando bianco, giallastro, spesso con sangue, un segreto. L'appetito dell'animale rimane normale, poiché la respirazione non è difficile, la scarica proviene dai seni nasali. Trattare l'antrite con antibiotici, nei casi più gravi, risciacquare la cavità nasale, aprendoli all'esterno.

Nei gatti che spesso soffrono di malattie catarrali, i polipi si possono formare nei passaggi nasali - crescite benigne delle dimensioni delle ciliegie. Sintomi di polipi: mancanza di respiro, secrezione nasale, starnuti ricorrenti. Alcuni gatti scuotono la testa, il timbro della voce può cambiare e la deglutizione diventa difficile. Sbarazzarsi dei polipi può essere solo chirurgicamente.

Alcuni gatti possono soffrire di rinite allergica. Un animale con allergie starnutisce e, a differenza del comune raffreddore causato da un raffreddore, lo scarico nasale è sempre acquoso. Nei gatti, come negli esseri umani, c'è una reazione allergica al polline di alcune piante o prodotti chimici. Misure per prevenire le allergie - nell'identificare l'allergene e impedirgli di entrare nell'habitat del gatto. Per alleviare la rinite allergica, è possibile utilizzare farmaci anti-infiammatori. Fortunatamente, i gatti soffrono di allergie piuttosto raramente.

Pertanto, le malattie respiratorie dei gatti nei sintomi e nei metodi di trattamento sono simili a quelle umane. In nessun caso dovresti provare a curare un gatto che tossisce e starnutisce con antibiotici, cosa che, ad esempio, ha rapidamente aiutato un bambino che aveva preso un raffreddore lo scorso inverno. Solo un veterinario può prescrivere un farmaco efficace a un gatto ad un dosaggio adatto per un particolare animale. Il modo migliore per proteggere il gatto dalle malattie: vaccinazione tempestiva. Vaccinazione combinata contro gli agenti patogeni "testa di gatto", peritonite infettiva e clamidia.

La prima vaccinazione è all'età di 8-9 settimane. Ri-vaccinazione - all'età di 11-12 settimane. Vaccinazioni successive ripetute - annualmente.

Perché i gatti hanno i dossi sul naso?

Gli animali domestici sono spesso membri a pieno titolo delle loro famiglie, quindi i proprietari si preoccupano sempre della salute dei loro animali domestici. I gatti iniziano a mostrare ansia nel momento in cui la malattia è già al culmine del suo sviluppo, a causa della quale è molto difficile cogliere la malattia in una fase precoce.

Per evitare problemi di salute e terapie a lungo termine, è necessario monitorare costantemente il benessere delle fusa morbide e notare in tempo anche piccoli cambiamenti nell'aspetto o nel comportamento.

Cosa devi sapere sul problema?

Uno dei problemi più comuni tra i veterinari include le formazioni sottocutanee che possono apparire ovunque. In un gatto, un nodulo al naso può indicare lo sviluppo di una cisti, un ingrossamento dei linfonodi, un'emorragia, la presenza di un oggetto estraneo o persino un tumore. Ai primi segnali dell'emergere dell'educazione, i proprietari devono condurre un'ispezione indipendente.

Se il gatto è irritato, l'animale dovrebbe essere esaminato con movimenti pacati delle mani. Lo scopo di tale esame fisico è identificare entità simili in altri luoghi. In assenza di escrescenze sottocutanee sul corpo, l'emorragia dovuta a un soffio o graffio dovrebbe essere ulteriormente esclusa. Se l'animale ama litigare con i gatti vicini, in questo caso è probabile che si verifichi la solita ferita ricevuta dagli artigli degli avversari.

In un gatto, un nodulo al naso è spesso una formazione benigna. Man mano che il tumore si sviluppa, cresce gradualmente, mantenendo la sua struttura. Un urto congenito al naso è glioma nasale. Non provoca dolore o fastidio, ma può iniziare a crescere all'interno dei passaggi nasali. In alcuni casi, il nodulo rende difficile la respirazione, nel qual caso deve essere rimosso chirurgicamente.

papilloma

Eliminando il fattore dannoso e le formazioni congenite, è necessario prestare attenzione alle mucose della bocca, del naso e della superficie interna delle orecchie. Gli animali spesso soffrono di papilloma, che è considerato un tumore benigno di origine virale. L'infezione si verifica dopo il contatto con animali malati o come risultato del ritorno a casa del virus attraverso le scarpe o gli abiti dei proprietari.

Il colore delle verruche, così come le loro dimensioni, variano a seconda dello stato di immunità dell'animale e della durata del virus nel corpo. Anche la forma delle formazioni può essere diversa. I papillomi non rappresentano una seria minaccia per la salute o la vita dell'animale, tuttavia, la crescita sul naso del gatto diventa la causa di molti inconvenienti e, pertanto, deve essere trattata. Per la salute umana, il virus felino non è pericoloso.

Le verruche compaiono sulle membrane mucose del gatto un mese o due dopo il possibile contatto con il papillomavirus. L'animale può manifestare una diminuzione dell'appetito, letargia, formazioni singole o interi gruppi di tumori connettivi. Le verruche non causano molto fastidio, ma in alcuni casi possono causare forte prurito. Come risultato del grattamento, le ferite sanguinanti compaiono in aggiunta al papilloma.

Cosa dovrebbe fare il proprietario?

Dopo l'individuazione di sigilli sospetti sul naso è meglio contattare uno specialista qualificato e non auto-medicare. I metodi alternativi, che consistono nell'appannare le verruche con succo d'aglio, celidonia, giovani denti di leone, sono completamente inutili, perché il gatto semplicemente non tollera tali lozioni sul naso e lecca rapidamente tutte le miscele. Iniettando antibiotici o addirittura tagliando le verruche a casa su consiglio di amici, i proprietari di gatti possono solo causare gravi danni alla salute dell'animale. Il naso è estremamente sensibile, quindi la cauterizzazione o danni alla verruca causano forti dolori e provocano lo sviluppo di un'infezione secondaria.

L'aspetto di un tumore nel naso del gatto può essere evitato seguendo alcune semplici raccomandazioni. L'immunità al papilloma virale non è, quindi, l'animale dovrebbe essere protetto dal contatto con i gatti che vivono per strada. La malattia viene trattata rapidamente nelle fasi iniziali, per identificare i primi segni di verruche, l'animale deve essere regolarmente esaminato, in particolare le aree più vulnerabili per l'infezione. Scarpe e abbigliamento esterno devono essere tenuti in luoghi inaccessibili al gatto, il gioco o il contatto con loro è inaccettabile. Il pavimento nel corridoio e il corridoio devono essere puliti e disinfettati e le mani devono essere lavate dopo la strada prima di stirare l'animale.

Se trovi qualche istruzione sul naso dei proprietari di animali, contatta il veterinario. Per la diagnosi corretta, il medico eseguirà un esame del sangue dell'animale ed eseguirà una biopsia del tumore per determinarne la natura, dopodiché prescriverà un trattamento. Un tumore canceroso può essere il risultato più pericoloso, quindi una visita alla clinica non dovrebbe essere posticipata a lungo. L'accesso anticipato a un medico e il trattamento tempestivo iniziato aumenta notevolmente le possibilità di un recupero completo di un animale domestico.

Cosa succede se il gatto ha un naso che cola?

Il naso del gatto è un analizzatore unico. L'olfatto negli animali è più acuto che negli umani 15 volte e influenza in modo significativo il loro comportamento. Prima di iniziare a mangiare i gatti annusare una ciotola quando nuove persone entrano in casa - annusarli e scarpe. Per strada, i gatti senza odore possono essere completamente indifesi.

Anche le patologie respiratorie leggere rendono la vita difficile per il gatto. Pertanto, è necessario trattare un naso che cola, anche se con raffreddori ordinari può andare via entro 7-10 giorni. Se non è causato da un comune raffreddore, ma da malattie infettive, le conseguenze possono essere disastrose.

Gatto che cola

Le seguenti sostanze irritanti possono causare l'infiammazione della mucosa nasale in un gatto:

  • reazioni allergiche;
  • esposizione alle vie respiratorie di oggetti estranei;
  • flora patogena che causa malattie infettive: peritonite, cimurro, calicivirosi, polmonite, rinotracheite;
  • infezioni parassitarie;
  • neoplasie di diversa natura nel tratto respiratorio superiore.

I sintomi della rinite sono i seguenti:

  1. secrezione nasale di diversa natura: membrane mucose trasparenti o di colore grigio-giallastro o verdognolo;
  2. gli occhi annaffiano, in essi appare la secrezione purulenta;
  3. la membrana mucosa si arrossa e si gonfia;
  4. il gatto starnutisce;
  5. strofina il muso con le zampe;
  6. il suo comportamento cambia - l'animale diventa irrequieto, si rifiuta di mangiare.

In alcuni casi, l'animale potrebbe avere la febbre.

Cosa fare in una situazione in cui un gatto ha il naso che cola e gli occhi acquosi? È possibile affrontare il problema da soli o l'animale deve essere mostrato al veterinario?

Trattamento della rinite felina

Se le condizioni del gatto sono soddisfacenti e oltre alla scarica nasale trasparente non gli dà fastidio nulla - mangia bene, è giocherellone, le feci sono normali - puoi fare tu stessa la "terapia del gatto".

Nei casi più gravi - l'animale si rifiuta di mangiare, si muove appena, ha la febbre - si può assumere un'infezione parassitaria o infettiva e quindi non si deve trascurare il parere del medico.

Per curare un naso che cola, un gatto ha migliorato le condizioni di vita - anche se ha già goduto di una posizione privilegiata. L'animale deve essere protetto dalle correnti d'aria, chiudere le prese d'aria nei luoghi della sua dislocazione.

Le croste attorno al naso e agli occhi devono essere rimosse con un batuffolo di cotone immerso in un infuso di erbe con proprietà antisettiche o soluzione di acido borico al 2%. La mucosa nasale può anche essere irrigata con 0,5% di solfato di zinco.

In alcuni casi, puoi gocciolare gocce da un raffreddore nei passaggi nasali. È consentito introdurre 1 goccia in 1 passaggio nasale ogni giorno - la procedura viene ripetuta per non più di una settimana. Di solito durante questo periodo passa un naso che cola.

Cosa fare se un gatto ha un naso che cola e una scarica abbondante dal naso, ma non c'è temperatura? I seni nasali possono essere riscaldati con sabbia calda versata in una piccola borsa. Questa procedura viene eseguita 2-3 volte al giorno.

I passaggi nasali sono lavati con una soluzione ipotonica - un cucchiaino di sale marino in mezzo bicchiere di acqua calda bollita - o succo di barbabietola diluito con acqua in un rapporto di 1/3. Tutti i liquidi devono essere provati su di te, dato che la mucosa del gatto è più tenera delle persone e l'irritazione può causare gonfiore.

Per facilitare la respirazione, si esegue l'irrigazione con una mucosa di tannino - una soluzione dello 0,5%, o bicarbonato di sodio ordinario - una soluzione dell'1%. Rapidamente uccide la polvere di streptocide di flora patogena, che è richiesta per soffiare un animale nei passaggi nasali. Sfortunatamente, è abbastanza difficile da fare. Naso gocciolare ecmonovotsillinnom, che viene diluito con soluzione fisiologica: 1/2. Inserisci in ogni narice 5 gocce 2 volte al giorno.

Casi gravi o rinite, che si verificano come malattie concomitanti in infezioni infettive e parassitarie, richiedono un trattamento medico.

Come trattare un naso che cola in un gatto, pillole umane da usare o speciali, per gli animali?

La rinite infettiva è trattata contemporaneamente alla malattia che l'ha provocata. Prescrive una cura per una malattia pericolosa da un veterinario - l'automedicazione è molto pericolosa e può portare a paralisi parziale e morte.

Nella rinite infettiva può essere usata galazolina diluita, irrigazione della mucosa nasale con timone - 1-2 gocce per 10 giorni.

Se il medico prescrive la diossiciclina, la dose viene calcolata come segue: il primo giorno è 1/5 della compressa per ogni 1 kg di peso. Il peso della lana negli animali lanuginosi a pelo lungo deve essere considerato almeno approssimativamente, altrimenti la dose sarà insufficiente. Quindi, per 14 giorni al giorno, metà della dose iniziale viene somministrata al gatto.

La dose di fosprenil, un farmaco veterinario, è calcolata dal medico. Dosaggio standard: da 0,2 a 0,5 parti di principio attivo per 1 kg di peso, dipende dalla razza, dalle condizioni e dall'età dell'animale. Le compresse danno 1 volta al giorno.

Le infezioni gravi a volte richiedono una terapia complessa e complessa. In tali casi, i contagocce vengono inseriti in una clinica veterinaria, vengono somministrati immunomodulatori, ad esempio, galavit. I dropper sono necessari per gli animali se rifiutano l'acqua - la disidratazione porta permanentemente alla morte.

Misure ausiliarie e prevenzione

Durante la malattia, al gatto deve essere dato del cibo con un odore più pronunciato - l'animale sentirà aromi taglienti e mangerà sicuramente. I gatti non sterilizzati possono essere contenti del tonno.

Dobbiamo prenderci cura dell'umidità dell'aria, specialmente in inverno.

I dispositivi di riscaldamento dovranno essere chiusi con asciugamani bagnati - l'aria secca rende difficile la respirazione, irrita la mucosa già iperemica.

A molti proprietari di animali domestici sembra che se non c'è contatto con animali estranei, il gatto non viene portato fuori per strada, quindi non c'è bisogno di temere infezioni infettive o parassitarie.

Questa è un'illusione: virus e batteri vengono trasmessi da goccioline trasportate dall'aria, depositati su particelle di polvere, entrano in casa sui vestiti e le suole delle scarpe dei proprietari. I parassiti possono trovare un riparo temporaneo per i vestiti e il proprietario li consegnerà al suo animale domestico.

Al fine di non pensare a come trattare il naso che cola di un gatto, e di non spaventarsi quando starnutisce, la vaccinazione regolare non dovrebbe essere trascurata, anche se l'animale non lascia i locali. Se viene periodicamente portato alla mostra, le vaccinazioni sono imperative.