Come nutrire un gatto dopo l'intervento: caratteristiche importanti del recupero

Cibo

Nella malattia di un animale domestico, spesso non vi sono particolari minacce alla vita se l'assistenza viene fornita in tempo ed in modo efficiente. Sfortunatamente, alcune malattie non possono essere fermate solo con i farmaci, i gatti devono fare un intervento chirurgico. Inoltre, ogni proprietario responsabile non consentirà la riproduzione spontanea degli animali, quindi molti gatti passano attraverso il processo di sterilizzazione o di castrazione. La cura postoperatoria contiene molte sfumature, ma la domanda principale è come nutrire correttamente il gatto dopo l'intervento chirurgico.

Informazioni generali

Iniziamo con la sicurezza, che deve essere eseguita indipendentemente dalle circostanze. Se il gatto si allontana dal lavarsi i denti o si sottopone alla riabilitazione dopo un intervento chirurgico addominale, subisce l'intossicazione finché non esce completamente dall'anestesia.

Tutti i farmaci per l'anestesia sono, grosso modo, farmaci che portano al rilassamento muscolare, alla cessazione temporanea della sensibilità in certe aree del cervello. Spesso, sotto l'influenza dell'anestesia, il gatto alluce, vede le immagini, ascolta i suoni o sente qualcosa che non c'è. Tutte queste stranezze possono portare un animale domestico a azioni inaspettate. Sfortunatamente, molti proprietari hanno imparato dalla propria esperienza che un gatto può causare gravi lesioni dopo l'anestesia.

Per evitare rischi evidenti, fai quanto segue:

  • Non lasciare il gatto incustodito fino a quando non è completamente fuori dall'anestesia! Questo è un must! Se hai bisogno di stare via per un po ', il tuo animale domestico deve essere chiuso nel corriere. Per rendere più facile, mentre il gatto sta dormendo, non toglierlo dal trasporto, ma semplicemente rimuovilo.
  • Posiziona un porta catino sul pavimento, in modo che l'animale non cada. Una caduta da un'altezza è pericolosa in quanto il gatto si sforza di colpire e le cuciture possono disperdersi.
  • Chiudi tutte le finestre e le prese d'aria - sì, alcuni gatti molto "paracadutati" dalle finestre dei grattacieli, se qualcosa sembrava loro.
  • Subito dopo l'intervento, vestire il gatto con un colletto elisabettiano o una coperta (come raccomandato dal medico). Non si può notare come il gatto si è svegliato, e dall'esperienza dei proprietari si sa che i denti affilati dei gatti rimuovono i punti in pochi secondi.

Fai attenzione! Anche se il gatto ha subito una semplice operazione standard, durante il periodo di riabilitazione è necessario osservare tutte le misure di sterilità!

Dopo la castrazione di un gatto, assicurarsi che non rimuova il colletto e che lo stucco del vassoio sia pulito. Dopo aver sterilizzato il gatto, fai scorta con alcune coperte in modo da poterle cambiare quando necessario.

Il primo giorno dopo l'operazione, il gatto non sarà in grado di regolare la sua temperatura, quindi è importante tenerlo caldo. Assicurati che il proseguimento non sia una bozza. Se le zampe sembrano essere fredde, utilizzare una piastra elettrica. Tessuto di lana o termocoperte speciali aiutano a mantenere il corpo caldo. Se il gatto perde costantemente la temperatura, viene posto su una piastra elettrica con una temperatura di 38-39,5 °, coperta da un leggero taglio di lana e un foglio di alluminio.

È importante! Mentre il gatto dorme, dovrebbe essere girato da un lato all'altro ogni 1,5-2 ore, questo stimola la circolazione sanguigna e riduce il rischio di edema.

Si noti che l'effetto residuo dell'anestesia può durare un giorno o più. Avviene anche un'intossicazione ritardata, specialmente se il gatto ha problemi di fegato o reni. Almeno un giorno sopra l'animale domestico è necessario essere in servizio, quindi è necessario chiedere aiuto a qualcuno in anticipo. Il gatto dormirà, ma non profondamente, sentirà la maggior parte dei suoni, quindi è importante non confondere. Anche se sei preoccupato, parla con tono sicuro e resta il più calmo possibile. Devi capire che il gatto è malato e spaventato e la tua sicurezza la sosterrà. Se un animale cerca di alzare la testa o alzarsi immediatamente, indica la sua presenza con la voce. Forse il gatto non vuole andare da nessuna parte, ei suoi tentativi di muoversi sono associati a una sensazione di solitudine e paura.

È importante! Se l'animale ha una grossa sutura sul corpo, ad esempio, dopo l'intervento chirurgico per rimuovere un tumore, seguire rigorosamente le istruzioni del medico per cambiare le medicazioni. Una benda stantia minaccia di infettare la ferita e provoca prurito, che fa sì che il gatto faccia movimenti extra.

Circa un giorno dopo l'operazione, ti troverai di fronte a una domanda molto importante: cosa nutrire e se è possibile dare da mangiare al reparto. Nota, se il veterinario ha indicato che non puoi nutrire il gatto, questa raccomandazione dovrebbe essere rigorosamente seguita. Ad esempio, dopo un intervento chirurgico sull'intestino, anche una piccola quantità di cibo provocherà danni o infiammazioni della cucitura. La fame indebolisce il corpo, così per mantenerlo, il gatto riceve i contagocce con complessi vitaminici e soluzioni tampone.

Le prime ore dopo l'intervento

La dieta del gatto dovrebbe essere pensata in anticipo, se non hai mai affrontato la riabilitazione degli animali dopo l'intervento, è meglio consultare un veterinario. Non preoccuparti se il gatto si rifiuta di mangiare o ha un cattivo appetito. Dopo le operazioni, è più importante interrompere la disidratazione.

Sei mai stato sotto anestesia? Se è così, allora sicuramente ricorderai quella terribile sensazione di bocca secca, così forte che l'unica cosa che puoi pensare è l'acqua. Per fortuna, non c'è saliva in bocca. Questa è la disidratazione postoperatoria, si sviluppa sempre in misura maggiore o minore. Il gatto ha sentimenti molto simili, quindi prepara in anticipo l'acqua pulita, una pipetta e un cucchiaio. È possibile che l'animale abbia abbastanza forza per rotolare fuori da un cucchiaio, in caso contrario, è necessario inumidire la bocca con una pipetta o un dito. È importante non riempire molta acqua, ma semplicemente inumidirla in modo che il gatto possa compiere movimenti di deglutizione senza disagio.

Fai attenzione! Se il gatto si è appena svegliato e sta cercando di camminare, è meglio sostenerlo con un asciugamano o un panno leggero.

È naturale che l'animale abbia le gambe e cadrà. Sposta il vassoio in anticipo più vicino al trasporto, se il gatto è cosciente, anche in uno stato di intossicazione, lo tollera, ma non va in bagno sotto di sé.

Nutrire e riabilitare un gatto dopo l'intervento chirurgico - è importante saperlo

Il divieto standard di alimentazione dura 6 ore, ma durante questo periodo di tempo è improbabile che l'animale accetti di mangiare. L'acqua dovrebbe essere offerta almeno una goccia. Sarà bene se il gatto accetta di bere acqua dolce o rehydron. Nel primo caso, aiuterai un po 'il tuo corpo con i carboidrati, nel secondo ridurrai la disidratazione. Considera che il regidone è salato e vuoi bere da esso.

Alcune restrizioni sul consumo di acqua esistono solo dopo la rimozione della pietra dalla vescica. In questo caso, il volume di assunzione di liquidi al giorno non deve superare i 50 ml o il tasso fissato dal veterinario. Sii attento alle condizioni del catetere, che viene sempre installato dopo tali interventi.

8 ore dopo l'intervento, i gatti possono offrire un brodo non grasso. Se l'animale si rifiuta, non insistere. Ti preghiamo di notare che i tuoi tentativi di nutrire il tuo animale domestico possono essere invano fino a 30 ore: è normale. Un'altra cosa che potrebbe metterti in allarme è il rifiuto dell'acqua da parte del gatto. Alcune malattie, ad esempio la piometra, portano ad aumentare la sete. Se, dopo la rimozione dell'utero, il gatto ha iniziato a bere meno, questo è normale, a condizione che riceva la sua dose giornaliera di acqua, brodo e soluzioni introdotte con l'aiuto di contagocce.

A seconda della nomina di un veterinario, è necessario attenersi rigorosamente alla dieta e al programma di alimentazione. Oggi esiste un'alternativa molto comoda e ottimale alla selezione scrupolosa della dieta: mangimi industriali per la riabilitazione degli animali. I prodotti sono fabbricati in forma liquida, confezionati in bustine o tubi. Il cibo viene spremuto su un cucchiaio o un dito, in modo che il gatto sia a suo agio. I prodotti hanno un sapore molto forte e attraente che spinge il gatto a mangiare. A proposito, il cibo liquido è l'unica alternativa per i gatti che hanno subito un intervento chirurgico alla mascella.

Con una dieta naturale, l'appetito del gatto deve essere provocato e incoraggiato. Il miglior stimolante dell'appetito è l'odore. Puoi provare a mangiare con un gatto, tutti gli animali sentono il desiderio di mangiare quando vedono qualcun altro mangiare. Per ogni pezzo mangiato, per quanto piccolo, lodare generosamente il gatto, accarezzarlo dolcemente, esprimere la tua gioia nel modo più chiaro possibile. La stimolazione emotiva è molto importante per un animale che si sta riprendendo dalla chirurgia.

È importante! Non usare spezie e sale per stimolare l'appetito del gatto. Se sospetti che il rifiuto del cibo sia associato al suo odore inespressivo, è meglio mescolare cibo con cibo industriale per la riabilitazione dei gatti.

In condizioni normali, il gatto non ha bisogno di ulteriori fonti di calorie, quando si riprende dalla chirurgia, la situazione è abbastanza diversa. L'anestesia è associata all'intossicazione, che interrompe i processi metabolici e la sintesi di sostanze utili. Il gatto non ha bisogno di essere nutrito con cereali, zucchero e pane, ma è necessario aumentare il contenuto calorico della dieta.

Questo può essere fatto usando:

  • Riso, grano saraceno
  • Formaggio non salato duro.
  • Ricotta calcinata
  • Brodo di pesce
  • Alimenti per bambini in vasetti (carne).
  • Additivi speciali per animali.

Fai attenzione! Un gatto che ha subito un intervento prolungato è quasi sempre prescritto contagocce con glucosio. Controindicazioni sono disponibili in animali con un fegato malato.

L'alimentazione corretta viene scelta letteralmente in teoria, ma non tutti i prodotti utili vengono assorbiti dal gatto dopo l'operazione. Monitorare attentamente le condizioni dell'animale dopo l'alimentazione. Controllare le condizioni delle mucose, della pelle, del pelo. Assicurati che il gatto sia andato in bagno. Se l'animale ha sviluppato diarrea, rivolgersi immediatamente a un medico, poiché i crampi possono danneggiare i punti. Se tutto va bene, dopo pochi giorni noterai che la lana ha iniziato a sembrare più sana.

Quasi sempre, dopo l'intervento, viene prescritta la terapia al gatto. Certo, è più conveniente fare iniezioni, ma questo non è sempre appropriato. Ad esempio, un piccolo gattino non sa dove pungere 3-4 colpi alla volta. Se la riabilitazione è in ritardo, devi bucare letteralmente tutti i garrese e i muscoli. Per evitare lesioni maggiori, alcuni farmaci sono prescritti sotto forma di compresse o sciroppi. Tutti i farmaci che entrano nello stomaco e nell'intestino possono influenzare la digestione e, molto spesso, negativamente. Anche se il veterinario non te l'ha detto, chiedi come dare i probiotici al tuo animale domestico, non faranno comunque del male.

È importante! Seguire rigorosamente il corso del trattamento, anche se il gatto è diventato molto più facile, soprattutto per gli antibiotici.

Avere sempre il numero di telefono di un medico a portata di mano. Anche se il gatto prende cibo e acqua, sembra allegro, consulta un medico se:

  • La temperatura è aumentata o diminuita.
  • Le cuciture cominciarono a sanguinare o la pelle intorno a loro cambiò colore in rosso, porpora, scarlatto, blu scuro, verde, nero.
  • Il gatto prende da mangiare, ma non va in bagno per più di 20 ore. La nutrizione dietetica può manifestare una ritenzione delle feci, ma non la minzione.
  • Vomito stalking un gatto per più di 24 ore dopo l'intervento chirurgico. Il vomito è atteso al momento del ritiro dall'intossicazione, ma non dopo.

Durante il recupero dopo l'intervento chirurgico, un gatto può sviluppare un'allergia o un'intolleranza temporanea a determinate sostanze. Il più spesso, una reazione acuta è osservata su preparazioni. Se noti sintomi ansiosi, interrompi immediatamente l'uso del farmaco e consulta un medico.

Raccomandazioni importanti

Dopo l'operazione, i gatti non possono essere nutriti con cibo secco, anche se ovvio, ma alcuni proprietari fanno questo errore. Con una dieta naturale, le proteine ​​dovrebbero rimanere alla base della dieta (come in un gatto sano), ma dovrebbero essere rinforzate con i carboidrati. Cosa succede se il gatto rifiuta nuovi prodotti? Ci sono diverse uscite: aggiungi dello zucchero nell'acqua o fai contagocce con glucosio. A proposito, la soluzione iniettiva di glucosio può essere offerta come bevanda, l'effetto è leggermente inferiore, ma lo è.

Le sfumature importanti che tutti devono ricordare sono:

  • L'alimentazione frazionale è inferiore, ma più spesso.
  • Facile assimilazione - sarà molto buono se durante la riabilitazione dei gatti sarà trasferito ad una dieta di alimenti che sono rapidamente e quasi completamente assorbiti.
  • Odore: il cibo dovrebbe avere un odore delizioso.
  • Freschezza: il cibo naturale viene cotto solo per un giorno, specialmente per i brodi.
  • La temperatura del cibo - il cibo deve essere caldo, quindi è meglio assorbito e ha un odore più forte.

È importante! Non fare mai mangiare un gatto, anche se ti sembra che abbia mangiato male.

Quando l'animale ha iniziato a mangiare dalla ciotola, il tempo del pasto non dovrebbe essere allungato, 10-20 minuti sono sufficienti per il gatto a mangiare quanto vuole.

Dieta veterinaria per cani e gatti durante il recupero e dopo l'intervento chirurgico (PVD Convalescence CN 21032/8721), cons. barattolo 195 g

Convalescenza CN

Alimento dietetico completo creato per reintegrare gli elementi nutrizionali e il recupero di cani e gatti adulti. Il cibo fornisce un alto livello di energia e contiene anche ingredienti ben digeribili e alte concentrazioni di sostanze nutritive essenziali. Alimenti dietetici per cani e gatti adulti durante il recupero.

INDICAZIONI PER L'USO: Nel processo di recupero, inclusi: prima e dopo l'intervento chirurgico, anoressia, trauma. Stress alimentare, tra cui: allattamento, malnutrizione.

CONTROINDICAZIONI PER L'USO: condizioni che richiedono una dieta povera di grassi e proteine ​​(insufficienza renale cronica, pancreatite acuta, ecc.)

APPLICAZIONE CLINICA E CARATTERISTICHE DELL'ALIMENTAZIONE: aumento del contenuto proteico di alta qualità. Promuove la guarigione, il recupero e la conservazione del peso corporeo totale. Aumento della concentrazione di nutrienti. Fornisce l'energia necessaria per il recupero (56% dal grasso, 41% dalle proteine). Elevati livelli di acidi grassi a lunga catena. Aiuta a ripristinare e ridurre le reazioni infiammatorie. Aumento della concentrazione di zinco. Promuove la guarigione delle ferite. Aumento dei livelli di arginina. Contribuisce al mantenimento della funzione miocardica. Alto gusto. Per prendere cibo gravemente ammalato, cani e gatti anoressici e di convalescenza.

RACCOMANDAZIONI PER L'APPLICAZIONE: si consiglia di applicare il mangime fino al completo recupero. Il riscaldamento a temperatura corporea aiuta a migliorare il gusto del cibo per il recupero di cani e gatti. Alimenta il gatto o il cane in piccole quantità diverse volte al giorno in un'atmosfera rilassata. Come con qualsiasi altro cambiamento di dieta, il nuovo cibo dovrebbe essere introdotto gradualmente nella dieta. Questo prodotto è pronto per l'alimentazione di cani e gatti che possono mangiare da soli e può anche essere diluito per l'alimentazione con sonda (miscelare 1 volume di mangime con 1 volume di acqua).

SUGGERIMENTI PER L'ALIMENTAZIONE Diete veterinarie Purina CN CoNvalescence Formula canina e felina. Un alimento dietetico a razione completa per cani e gatti adulti durante il recupero fornisce una dieta completa ed equilibrata per sostenere cani e gatti adulti. Questo prodotto è adatto anche per gattini e cuccioli criticamente malati. I tassi di alimentazione raccomandati giornalieri dovrebbero essere aumentati:

Nel periodo postoperatorio + 25%,

Con infezioni + 20-50%,

Con feriti + 50%,

Per le ustioni, danni cerebrali fino al 100%.

Peso (kg) Tasso giornaliero (lattine / giorno)

Gatti 2-4 2 / 3-1 1 4

Cani 5-10 1 3 / 4-3

Per ogni ulteriore 1 kg di peso corporeo, la quantità di mangime dovrebbe essere aumentata di 1/4 di lattina. Per i cani oltre i 40 kg per ogni ulteriore 5 kg di peso corporeo, la quantità di mangime deve essere aumentata di 3/4 lattine.

CONTENUTO DEI NUTRIENTI nel cibo secco (invariato):

Zinco..................... 47 mg / kg

Cat................... 1030 kcal / kg

Cani.................. 1100 kcal / kg

Vitamina A............ 3000 UI / kg

Vitamina D3............. 200 UI / kg

Vitamina E (A-Tocoferolo).... 190 mg / kg

Taurina.................... 600 mg / kg

COMPOSIZIONE: Carne e frattaglie di origine animale, pesce e frattaglie di origine ittica, minerali, oli e grassi, frattaglie di origine vegetale. Ingredienti facilmente assimilabili: fegato e reni. Conservare a una temperatura compresa tra 5 e 30 gradi e un'umidità relativa non superiore al 75%. Periodo di validità 2 anni.

Prendersi cura di un gatto dopo la sterilizzazione di giorno: sutura, cosa è possibile, cosa è impossibile

L'operazione di sterilizzazione (castrazione) è solo metà della battaglia (vedi i tipi di sterilizzazione del gatto, a favore e contro). Il periodo più importante è il periodo postoperatorio, che ricade già sulle spalle del proprietario del gatto. Il veterinario che ha eseguito l'operazione deve necessariamente istruire su tutte le complessità della cura degli animali dopo l'anestesia, dire e mostrare come gestire i punti e cosa cercare quando si verificano situazioni anomale.

Raccomandazioni generali

Panno (benda)

La pancia dopo la sterilizzazione deve essere protetta con uno speciale panno (benda) con lacci sul retro. Il bendaggio protettivo viene indossato tutto il tempo fino alla rimozione dei punti e più altri due o due giorni in modo che il gatto non copra le piccole ferite dai fili.

Le coperte per gatti sono generalmente realizzate in tessuto di cotone naturale e non causano disagio fisico all'animale dopo l'intervento chirurgico. Ma a causa delle peculiarità della sensibilità tattile, un gatto può essere pigro per camminarci o avere un'andatura strana. Quando rimuovi la benda, tutto va a posto.

Devi stare attento che il gatto non si aggrappi a una coperta e non si blocchi mai.

occhi

Se i proprietari del gatto dopo l'operazione passano in uno stato di anestesia, il processo di ammicco per l'animale va a loro. I gatti sotto anestesia sono spesso con gli occhi aperti. Per non seccare la cornea, è necessario chiudere periodicamente gli occhi (lampeggiare) o far cadere lacrime artificiali o soluzione salina allo 0,9% sulla loro superficie.

Condizioni generali della casa

All'arrivo a casa, il gatto deve essere messo a fuoco (ad esempio, su una stufa calda) e su un letto morbido, dal momento che dopo l'anestesia, il processo di termoregolazione viene disturbato. È necessario posare sul pavimento in modo che nel processo di risveglio l'animale non cada da un'altezza. È necessario diffondere un pannolino ben assorbente, perché fino a quando il gatto non è in anestesia, il gatto non può controllare i bisogni fisiologici per lo svuotamento della vescica e del retto. Possono verificarsi brividi nel corpo (tremore comune) o vomito.

Appoggia il gatto sul lato destro per ridurre il carico sul cuore.

All'inizio, il gatto non può giocare attivamente, saltare, arrampicarsi sui mobili. Se la sterilizzazione è stata effettuata dopo il parto, e i gattini sono rimasti in casa, è necessario limitare la loro comunicazione per la prima volta. I cuccioli di 2-3 mesi possono succhiare un gatto per un lungo periodo, e questo è irto di ferite di una ferita postoperatoria. La sterilizzazione di un gatto infermieristico viene effettuata in caso di emergenza, perché possibili complicanze postoperatorie al seno.

  • Il primo giorno dopo l'operazione, il gatto deve andare in bagno: è importante non perdere la stasi nella minzione e i movimenti intestinali dopo l'anestesia.
  • I primi due giorni, potresti aver bisogno di sollievo dal dolore. A proposito del dolore, aumenta l'aggressività, l'apatia, il miagolio, il rifiuto del cibo, le pupille dilatate e la riluttanza a muoversi.
  • La terapia antibiotica non è richiesta se l'operazione è pianificata ed eseguita tenendo conto delle regole di asepsi e antisepsi.
  • I preparati vitaminici e gli agenti fortificanti sono prescritti solo ai gatti anziani e deboli che hanno avuto un intervento difficile.
  • In caso di necessità urgente (è stata rilevata una sutura del sangue o un'emorragia interna), può essere prescritta una terapia emostatica.

Fuori dall'anestesia

Tre tipi di anestesia sono comunemente usati. Dopo ogni tipo di anestesia, il gatto si sveglia in modo diverso.

  • Rilassanti muscolari + analgesici. La miscela più efficace usata più spesso. Lo svantaggio principale è un forte ritiro da tale anestesia: da 5-6 ore a un giorno.
  • Rilassante muscolare + anestesia epidurale. La miscela è leggermente tossica, il gatto tollera facilmente e esce rapidamente da tale anestesia (fino a 8 ore al massimo). Ma c'è un'alta probabilità di complicazioni se un'iniezione nello spazio epidurale viene eseguita in modo improprio - la piena sensibilità e l'attività fisica degli arti posteriori possono tornare fino a 2 giorni. Nel condurre tale anestesia, la qualifica e l'esperienza del chirurgo sono molto importanti.
  • Anestesia del gas (inalazione). Modo molto efficace e minimamente tossico, ma usato raramente a causa della mancanza di attrezzature speciali e miscele di sostanze per l'anestesia. Il gatto prende vita quasi non appena si spegne la macchina per l'anestesia.

Partendo dall'anestesia, il gatto non sarà in sé per un po ', la coordinazione sarà disturbata e il comportamento del gatto dopo la sterilizzazione potrebbe sembrare inadeguato. Ci sono tentativi di alzarsi, di correre da qualche parte, forse un miagolio, un chiaro fraintendimento di ciò che sta accadendo intorno. È importante impedire all'animale di rannicchiarsi nell'angolo molto buio, in modo da non avere difficoltà a estrarlo. Per qualche tempo il gatto potrebbe non rispondere al soprannome, camminare lentamente, esitante e sconcertante. La cosa principale è che il primo giorno l'animale domestico era sempre in vista!

Cibo e bevande

Il giorno dell'operazione, non è necessario dare da mangiare al gatto, basta annaffiarlo - non appena inizia ad alzarsi dopo essere uscito dall'anestesia. Nelle prime ore dopo il risveglio, è meglio farlo attraverso una siringa. Assicurati di controllare se l'animale fa movimenti di deglutizione, in modo da non strozzarsi.

Inizia a nutrire il secondo giorno di 1/3 della porzione normale. Il gatto dovrebbe già bere da solo. Il cibo dovrebbe essere facilmente digeribile e non untuoso. Il 3 ° giorno, il gatto dovrebbe iniziare a mostrare un interesse indipendente per il cibo, ad es. inizia a chiedere. Tutto il cibo deve essere equilibrato. Le porzioni aumentano gradualmente, ma non al massimo - i gatti sterilizzati devono essere protetti dall'obesità.

Ci sono casi in cui il gatto non mangia dopo la sterilizzazione per 2-3 giorni, ma solo bevande. Se la mancanza di appetito non è associata a nessun sintomo addizionale, questo fenomeno può essere considerato come una variante individuale della norma.

Trattamento e rimozione dei punti

Durante tutto il periodo postoperatorio, la sutura deve essere pulita e asciutta. Qualsiasi suppurazione, infiammazione o bagnata di sangue è un motivo per contattare un veterinario.

A seconda del tipo di operazione, i punti possono essere sull'addome lungo la linea bianca, sul lato o sotto forma di forature, se l'operazione è stata eseguita utilizzando un laparoscopio.

I punti vengono applicati allo strato muscolare e alla pelle (se sull'addome) o solo sulla pelle (quando l'incisione viene eseguita sul lato, i muscoli non vengono tagliati, ma spostati, e durante la laparoscopia vengono eseguite piccole perforazioni). Le cuciture interne sono sovrapposte con fili autoassorbibili, esterni - con filo chirurgico (deve essere rimosso nel tempo).

Fino a quando la sutura non viene rimossa, la ferita viene quotidianamente trattata con qualsiasi soluzione antisettica, ma senza alcol, in modo da non provocare ustioni cutanee. Si ritiene che le cuciture non debbano essere elaborate, ma per questo è necessario eliminare completamente la probabilità di contaminazione della cucitura. Per comodità, è meglio effettuare il trattamento insieme: una persona tiene il gatto in piedi su una superficie orizzontale, raccogliendo delicatamente sotto le zampe anteriori, il secondo - tira su la coperta ed elabora la cucitura.

Ci sono spray con i quali la sutura viene elaborata immediatamente dopo l'operazione, e poi una volta ogni parecchi giorni (ad esempio, Spray alluminio o Chemi Spray), e questo è quasi il 100% di garanzia che nessuna infezione possa penetrare nella ferita.

Nei 7-10 giorni, i punti vengono rimossi (dopo il dodicesimo giorno, i fili inizieranno già a crescere nella pelle). Questo può essere fatto in una clinica veterinaria o in modo indipendente.

Le cuciture sono realizzate in due modi: fiocco o continuo. Un punto di base consiste di diversi fili legati a nodi a distanze uguali. Basta tirare i fili incollati, separare il nodo dalla pelle, tagliare il cappio e tirare il filo. Se la cucitura è continua, un nodo viene tagliato da un lato, il fermaglio viene tagliato dall'altro, il filo si estende al centro e l'intero viene estratto.
Quando posso rimuovere la coperta del gatto? Un giorno con la rimozione della sutura, è permesso rimuovere la benda, ma se il gatto non lecca la ferita, o quando la ferita è già foltamente coperta di peli, che elimina l'irritazione della ferita con una lingua ruvida di gatto.

Scorta di droga

Antidolorifici:
  • Rimadyl (carprofen) - endovenosamente o ipodermicamente a una dose di 4 mg / kg (equivalente a 1 ml / 12,5 kg di peso) una volta al giorno;
  • Tolded (acido tolfenamico) - 4 mg / kg una volta al giorno, con assunzione orale;
  • Ketofen 1% (ketoprofen) - per via sottocutanea, intramuscolare o endovenosa alla dose di 2 mg / kg (o 0,2 ml / kg) una volta al giorno e non più di 3-4 giorni;
  • DX (meloxicam) - 0,1 mg sospensione / kg per via orale il primo giorno una volta, 0,05 mg / kg nel seguente.
Mezzi per la cucitura:
  • Clorexidina 0,05% (soluzione acquosa): innaffiare la sutura attraverso il dispensatore o il gocciolamento dall'alto con una pipetta fino alla guarigione;
  • Dioxidina 0,5% - usare in modo simile con Chlohexidine;
  • Vetericin-spray - 1-2 volte al giorno cospargere l'area della sutura prima di rimuovere;
  • Spray in alluminio - spruzzi sulla sutura ogni pochi giorni fino alla guarigione;
  • Chemi-spray - processare la sutura una volta al giorno fino alla guarigione;
  • unguento Levomekol - maneggiare la ferita una volta al giorno, è possibile sotto la benda.
antibiotici:
  • Sinulok (amoxicillina + acido clavulanico) - per via intramuscolare una volta al giorno alla dose di 0,5 ml / 10 kg per 3-5 giorni;
  • Amoxicillin il 15% - per via sottocutanea o intramuscolare 1 ml / kg (in termini di 15 mg / kg) una volta tra 5 giorni.
Farmaci protesici:
  • Gamavit - i primi 2-3 giorni alla dose di 0,5 ml / kg di peso corporeo, quindi fino a due settimane alla dose di 0,1 mg / kg.
Agenti emostatici:
  • Travmatin - per via intramuscolare o sottocutanea a 0,5-1 ml 2-5 volte al giorno;
  • Etamzilat - 0,1 ml / kg due volte al giorno.

Cura: prima settimana giorno dopo giorno

1 ° giorno

Dopo l'intervento, il gatto dorme per altri 30 minuti a 1-1,5 ore. Il primo giorno, la bestia è mezza addormentata, pigra. C'è una mancanza di coordinamento dei movimenti. Ci possono essere allucinazioni. Non somministrare farmaci che accelerano il rilascio di anestesia senza il consenso del veterinario! Il primo giorno devi essere vicino, accarezzare l'animale, tenerlo tra le mani, guardare. Quando si esce, è meglio lasciare il gatto in un piccolo spazio chiuso e sul pavimento per evitare la sua caduta e uscire in una direzione sconosciuta. Cibo e acqua non si mettono - nel primo giorno non è necessario nutrirsi affatto, è necessario far cadere l'acqua da una siringa o una pipetta.

Se non lampeggia, chiudere gli occhi del gatto da solo per evitare che la cornea si asciughi. Fatelo prima dell'inizio del battito di testa.

Il primo giorno, l'animale è disorientato - può scappare in una direzione sconosciuta, fermarsi bruscamente, riposare contro i muri, miagolare, cadere e addormentarsi, saltare, ecc. Non aver paura È meglio posizionare l'animale domestico in una stanza non di passaggio in modo che nessuno e niente la infastidiscano.
Forse minzione involontaria. Se il gatto va in bagno da solo, è possibile sostenerlo allungando un asciugamano su tutta la larghezza del corpo sotto lo stomaco per la stabilità e la stimolazione aggiuntiva dell'intestino.

C'è il vomito. Il primo segno di un desiderio emetico è l'eccessivo leccamento del viso. È impossibile fare il bagno fino a quando la cucitura non sarà guarita.

Se il gatto fa male - hai bisogno di un'iniezione anestetica, precedentemente prescritta da un veterinario.

2 ° giorno

Il gatto prende gradualmente vita e diventa più adeguato. Vicino ad esso puoi mettere l'acqua e iniziare un piccolo richiamo. Iniziare il cibo è preso da brodo di pollo magro o kefir con bifidobatteri. In nessun caso non sovralimentare e dare tutto il cibo in piccole porzioni. Nell'accesso libero e in abbondanza dovrebbe essere solo acqua! Anche se il gatto era solo cibo secco prima dell'operazione, non vale la pena iniziare con esso - è meglio sostituirlo con simili "bagnati".

Se l'animale si muove un po 'e le zampe sono fredde, è necessario strofinarle o mettere il gatto su una piastra riscaldante calda, rimuovendo tempestivamente quella raffreddata. Il secondo giorno, può nascondersi da occhi indiscreti: è necessario assicurarsi che l'animale sia sempre in vista. Se permesso di nascondersi, quindi in luoghi dove può essere facilmente raggiunto.

Il gabinetto del gatto dovrebbe essere da qualche parte nelle vicinanze in modo da non disturbare l'animale con una camminata non necessaria dopo l'operazione.

Se il gatto non cammina dopo la sterilizzazione, ci sono due ragioni: l'animale è a disagio in una benda o ci sono problemi con gli arti posteriori dopo l'anestesia (specialmente dopo l'anestesia epidurale). Il motivo esatto sarà determinato da un veterinario che può essere invitato a casa.

Continua a osservare il comportamento, l'appetito, la minzione, la defecazione (dovrebbe già apparire) e le condizioni generali.

Di solito il dolore passa il secondo giorno. Se ci sono ancora segni di disagio dovuti al dolore, viene somministrato o punito un anestetico.

3 ° giorno

Il 3 ° giorno, il gatto dovrebbe riprendersi completamente: mostrare attività e interesse per ciò che sta accadendo, andare in bagno nel suo vassoio e iniziare a chiedere del cibo. È possibile passare gradualmente a una dieta normale, ma il divieto di sovralimentazione rimane.

In questo giorno, è necessario misurare la temperatura corporea. La temperatura corporea viene misurata per via rettale (nel retto) con la punta di un termometro imbrattato con vaselina o una crema grassa. Se la temperatura viene aumentata di due misurazioni durante il giorno, è necessario contattare un veterinario - potrebbe essere necessario iniziare a prendere antibiotici. Il corso dovrà andare completamente, non importa in quale giorno la temperatura scenderà alla normalità.

Se la temperatura degli antibiotici non inizia a diminuire, devi portare il gatto da un veterinario o chiamarlo a casa - c'è il rischio che l'infezione sia virale, e questo è il rischio di morte dell'animale a causa della debolezza postoperatoria.

È anche un motivo per contattare il veterinario se la temperatura corporea è inferiore a 37,5 ° C.

Se non c'è defecazione, è possibile somministrare lievi lassativi a base di lattulosio (Lactusan, Duphalac). L'intestino dovrebbe essere svuotato regolarmente - è necessario tenerlo d'occhio, perché molto spesso, dopo l'anestesia, la peristalsi intestinale viene rallentata.

4 ° giorno

Entro il quarto giorno, l'animale dovrebbe mangiare e bere in modo attivo e indipendente, e dovrebbe esserci una minzione attiva e un movimento intestinale.

Se non c'è minzione, dovresti dare 1/5 di pillola no-shpy o 2-3 gocce di tintura di valeriana, diluita in un cucchiaino d'acqua. Dopo 15 minuti, effettuare un leggero massaggio dell'addome a livello della vescica. La minzione dovrebbe apparire. Se ancora non lo fai, il gatto deve essere portato nella clinica veterinaria per il cateterismo della vescica.

5 ° giorno

Entro il quinto giorno, il gatto può essere avviato per essere lasciato fuori dalla stanza chiusa, da allora a lei può essere concessa qualche attività - camminare per distanze relativamente lunghe (tra le stanze), può essere lasciata uscire a piedi nel cortile (sotto supervisione), se prima della sterilizzazione l'animale aveva accesso alla strada. Puoi saltare su superfici basse.

Entro il quinto giorno, il gonfiore e il rossore attorno alla cucitura dovrebbero ridursi, se c'erano segni. Ci dovrebbero essere segni di cicatrici.

Giorno 6 e 7

Il fatto che il gatto abbia avuto un'operazione ricorda solo una coperta (bendaggio) e la presenza di punti di sutura postoperatori. Entro la fine della settimana, l'animale dovrebbe essere pienamente attivo, mangiare con appetito, bere, quando vuole, dormire in qualsiasi posto scelto, saltare sul divano o sulle sedie (sul davanzale della finestra dal pavimento, naturalmente, è ancora difficile saltare).

Non c'è dolore Minzione e svuotamento delle viscere, come al solito. Con la normale resistenza del corpo il 7 ° giorno, puoi rimuovere i punti - al massimo 10.

La cucitura dopo la sterilizzazione del gatto deve essere pulita, asciutta, con segni di cicatrici strette, senza segni di infiammazione o suppurazione.

Probabili complicanze postoperatorie

Le complicazioni dopo l'intervento programmato sono estremamente rare e, nella maggior parte dei casi, dipendono dalle caratteristiche individuali di un particolare animale.

Principali complicanze postoperatorie:

  • Ipotermia post-anestetica protratta. Se per lungo tempo il gatto giace, non si muove, ha un freddo schiocco delle orecchie e delle zampe al tatto, è necessario controllare la temperatura corporea. A velocità inferiori a 37 ° C, è necessario mettere il gatto su una piastra riscaldante calda, coprire con qualsiasi pezzo di tessuto naturale e contattare un veterinario per la consultazione.
  • Sanguinamento intra-addominale. Quando si trovano tracce di sangue fresco nella zona della sutura o dalla vulva, con evidente tenerezza addominale e pelle pallida, il gatto deve essere portato immediatamente alla clinica veterinaria per fermare il possibile sanguinamento nella cavità addominale. Se il sanguinamento interno è confermato, viene eseguito un intervento ripetuto.
  • Ipertermia postoperatoria Con una temperatura corporea elevata superiore a 3 giorni (sopra i 39 ° C), è necessario consultare un veterinario o portare un gatto alla reception per un esame diretto da parte di uno specialista.
  • Rossore attorno alla giuntura e al suo gonfiore. Entro 3-5 giorni, è consentita una condizione di sutura simile, a condizione che non ci sia scarico dalla ferita. Dopo 5 giorni, arrossamento e gonfiore inizieranno a scomparire e scompariranno completamente al momento della rimozione delle suture.
  • Rottura della sutura postoperatoria. Se non si seguono le misure igieniche postoperatorie di un gatto, lo sporco può entrare nella cucitura, dalla quale inizierà a marcire. Assicurati di mostrare l'animale al dottore. Se i preparati prescritti per il trattamento locale non aiutano a eliminare questi segni, il medico dovrà rimuovere i punti, rimuovere la pelle danneggiata intorno alla ferita in anestesia e ri-cucire.
  • Una protuberanza sulla pancia nell'area della cucitura. Se una zona allargata viene rilevata ovunque intorno alla sutura, questo è un motivo per consultarsi con un veterinario. Ci sono due varianti di coni dopo la sterilizzazione: questo è edema postoperatorio, che può essere necessario aprire, o la diffusione del tessuto di granulazione (pelle "giovane"), che passerà da sola entro un mese o un anno e mezzo.

Cosa può, deve e non può

È necessario:

  • monitorare le condizioni della benda (bendaggio) - pulizia, integrità e comfort generale;
  • continuare a trattare il gatto da parassiti succhiatori di sangue, monitorare le condizioni delle orecchie e pianificare l'antielmintico. Indebolito dalla chirurgia, il corpo è scarsamente resistente ai parassiti interni ed esterni;
  • seguire la dieta, eliminare lo sviluppo della stitichezza e ridurre le porzioni di cibo rispetto a prima dell'operazione. Una maggiore alimentazione o alimentazione su richiesta può innescare lo sviluppo dell'obesità. I gatti sterilizzati dovrebbero consumare quasi un quarto di cibo in meno.

Puoi:

  • prendi delicatamente l'animale tra le braccia, raccogliendo sotto le zampe anteriori e posteriori, senza esercitare pressione sullo stomaco;
  • intraprendere brevi passeggiate sotto supervisione;
  • acqua quanto vuole il gatto;
  • nutrire con mangimi speciali per gatti sterilizzati.

Non puoi:

  • dare al gatto dopo l'operazione di crogiolarsi in batterie calde e riscaldatori;
  • prendere il gatto tra le braccia per un mese, sollevandolo solo dalle zampe anteriori;
  • spalmare le cuciture con qualsiasi sostanza contenente alcol (iodio, verde brillante, alcol cloramfenicolo, ecc.) - la probabilità di ustioni è elevata;
  • partire la mattina per un giorno intero (soprattutto in estate). Il cibo dovrebbe essere impostato per 15-20 minuti al mattino e lo stesso alla sera per escludere la possibilità di eccesso di cibo o avvelenamento da souring;
  • rimuovere la coperta fino a quando le suture sono completamente guarite;
  • gioca attivamente con il gatto con i suoi salti nelle prime due settimane.

La sterilizzazione (castrazione) non è un'operazione difficile, la complessità risiede nel periodo postoperatorio. Dopo l'intervento chirurgico, assicurati di ricevere consigli da un veterinario su come prendersi cura di un gatto e attenersi rigorosamente ad essi. Per qualsiasi situazione anomala, assicurarsi di consultare uno specialista.

Recupero canino reale - recensione

Questa alimentazione ha dato il suo gatto dopo la sterilizzazione. Molto bene

Benvenuto! Questo è il cibo che ho acquistato appositamente per dare il gatto dopo la sterilizzazione. Ho comprato nel mio negozio online preferito Petshop, costa 89 rubli lì.

Questo cibo può essere somministrato a gatti e cani durante il periodo di recupero, durante la gravidanza, con anoressia.

Lattina di metallo con una chiave per una facile apertura, in essa 195 g di cibo.

Su una consistenza è simile a una pasta, solo più liquido. Se l'animale non può avvicinarsi alla ciotola e mangiare da solo, allora si può nutrire anche da una siringa, la consistenza lo consente. Sfortunatamente, il nostro gattino ha rifiutato di mangiare questo cibo nella sua forma originale, perché non era né spessa né piuttosto liquida, non le piaceva. Ho dovuto aggiungere un po 'di latte caldo lì, poi ho pianto tutto con piacere!

Il secondo giorno dopo l'operazione, lei mangiò solo un paio di cucchiaini, ma il giorno dopo mangiò quasi tutto il barattolo. Il terzo giorno, le ho dato anche solo questo cibo, e poi ho iniziato ad aggiungere brodo di pollo e cagliata per un cambiamento.

Quindi in certi casi, questo cibo può persino venire in soccorso! Mi raccomando!

Grazie per aver letto! Se la recensione è stata utile, sarò molto felice!

Ma una recensione molto dettagliata sulla sterilizzazione del nostro gattino, descrive tutto "da e per", nella clinica veterinaria e nei primi giorni di casa: sterilizzazione.

Purina (Purina) CN Diet Postoperative Recovery Conserve alimentari

PURINA Veterinary Diets Convalescence CN
cibo umido assegnato a cani e gatti durante il periodo di recupero e dopo l'intervento chirurgico.


Indicazioni per l'uso:
- Il processo di recupero, incl. prima e dopo un intervento chirurgico, anoressia, trauma.
- Stress alimentare, incl. allattamento, malnutrizione.

CARATTERISTICHE DEL MANGIMI:

- Alto contenuto di proteine ​​di alta qualità.

Promuove la guarigione, il recupero e la conservazione del peso corporeo totale.

- Aumento della concentrazione di nutrienti.

Fornisce l'energia necessaria per il recupero (56% dal grasso, 41% dalle proteine).

- Elevati livelli di acidi grassi a lunga catena.

Aiuta a ripristinare e ridurre le reazioni infiammatorie.

- Aumento della concentrazione di zinco.

Promuove la guarigione delle ferite.

- Aumento dei livelli di arginina.

Contribuisce al mantenimento della funzione miocardica.

- Alto gusto.

Per prendere cibo gravemente ammalato, cani e gatti anoressici e di convalescenza.

RACCOMANDAZIONI PER L'APPLICAZIONE:

Si consiglia di applicare il mangime fino al completo recupero. Il riscaldamento a temperatura corporea aiuta a migliorare il gusto del cibo per il recupero di cani e gatti. Alimenta il gatto o il cane in piccole quantità diverse volte al giorno in un'atmosfera rilassata. Come con qualsiasi altro cambiamento di dieta, il nuovo cibo dovrebbe essere introdotto gradualmente nella dieta. Questo prodotto è pronto per l'alimentazione di cani e gatti che possono mangiare da soli e può anche essere diluito per l'alimentazione con sonda (miscelare 1 volume di mangime con 1 volume di acqua).

I tassi di alimentazione raccomandati giornalieri dovrebbero essere aumentati:
Nel periodo postoperatorio + 25%,
Con infezioni + 20-50%,
Con feriti + 50%,
Per le ustioni, danni cerebrali fino al 100%.

Tassi di consumo, (lattine / giorno):

Peso (kg) Tasso giornaliero (lattine / giorno)

5-10 1 3 / 4-3
10-20 3-5
20-30 5-6 2 3
30-40 6 2 3-8

Per ogni ulteriore 1 kg di peso corporeo, la quantità di mangime dovrebbe essere aumentata di 1/4 di lattina. Per i cani oltre i 40 kg per ogni ulteriore 5 kg di peso corporeo, la quantità di mangime deve essere aumentata di 3/4 lattine.

Carni e frattaglie di origine animale, pesce e frattaglie di origine ittica, minerali, oli e grassi, frattaglie di origine vegetale. Ingredienti facilmente assimilabili: fegato e reni. Conservare a una temperatura compresa tra 5 e 30 gradi e un'umidità relativa non superiore al 75%. Periodo di validità 2 anni.

Dopo quanto dopo la sterilizzazione puoi nutrire il gatto

I proprietari dei gatti spesso pensano se sterilizzarli. La risposta a questa domanda è decisamente positiva se l'animale vive a casa e non è pianificato di lasciarlo andare a fare una passeggiata. Caratteristiche di questa operazione e cura di un tesoro birichino - questo è l'argomento di un altro articolo, ma quando puoi nutrire il gatto dopo la sterilizzazione, imparerai di seguito.

Pasti nei primi giorni dopo l'intervento

Dopo l'anestesia, l'animale partirà da 10 a 12 ore. Durante questo periodo, l'alimentazione dell'animale domestico è poco pratica perché può provocare un riflesso del vomito. Il gatto può essere alimentato dopo la sterilizzazione dopo 6-8 ore dopo il completo recupero dallo stato di sonnolenza ed essere in grado di sedersi da solo. In generale, se nutrire il gatto dopo la sterilizzazione e quando è meglio raccomandare con competenza il veterinario che ha eseguito l'operazione. Si basa sullo stato dell'animale, con quale rapidità arriverà ai suoi sensi.

Ciò è dovuto al fatto che dopo l'operazione l'intestino rallenta e la stitichezza è possibile. Questo è estremamente dannoso per l'animale, perché i punti possono essere dispersi durante i tentativi. Se durante le prime 24 ore l'animale si rifiuta di mangiare, non c'è motivo di preoccuparsi, è normale. Ma durante uno sciopero della fame per più di 2-3 giorni è necessario contattare la clinica.

In nessun caso non è possibile alimentare l'animale con la forza. Questo può portare al vomito. È meglio iniziare a nutrire piccole porzioni, aumentando gradualmente il volume. Questo aiuterà a non sovraccaricare lo stomaco e stabilire il suo lavoro.

Pasti durante il periodo di recupero

Dopo l'intervento, l'animale non è assolutamente diverso dal vecchio. Pertanto, il cibo sterilizzato che fa le fusa non dovrebbe cambiare radicalmente. L'unico avvertimento: dopo la procedura, il pet soffice sarà incline alla corpulenza. Ciò è dovuto a un cambiamento nel contesto nazionale. Pertanto, dovrebbe essere una dieta più scrupolosa. Dovrebbe essere bilanciato e ridurre le porzioni di circa il 10-20%.

Se un animale è abituato a mangiare cibo secco, entro un mese dovrebbe essere trasferito in un alimento speciale per gatti sterilizzati.

Se l'animale domestico soffice preferisce il cibo naturale, assicurarsi di escludere i seguenti prodotti dalla sua dieta:

  • grasso,
  • farina,
  • sale;
  • carne cruda (dare solo dopo il congelamento);
  • carne affumicata;
  • legumi, tranne gli asparagi.

È meglio dimenticare le prelibatezze ipercaloriche. Ci sono alimenti in scatola speciali per gatti sterilizzati di varie aziende che possono nutrire l'animale dopo l'intervento chirurgico. La cosa più importante - non dare troppo.

Per mantenere in forma la figura dell'animale sterilizzato, il proprietario deve impegnarsi nello sport e nei giochi attivi con l'animale domestico. Questo è estremamente importante per la salute del tuo animale domestico. Pertanto, un proprietario amorevole troverà sempre il tempo libero per praticare con un animale sterilizzato.

Scegliere il feed giusto

La scelta del cibo per un gatto sterilizzato è una questione responsabile. Qui è necessario capire cosa sarà utile per l'animale dopo l'operazione. Il fatto è che le fusa spesso sterilizzate soffrono di urolitiasi. Per evitare ciò, è necessario prestare particolare attenzione alla scelta del feed. Non dovrebbe salvare. I produttori di mangimi economici cercano di ridurre al minimo i costi, rispettivamente, riducendo la qualità. Il contenuto di proteine ​​in tale alimento è estremamente basso, quindi l'animale non sarà in grado di ottenere abbastanza di una piccola porzione.

Nel cibo premium, al contrario, il contenuto di fosforo e magnesio è ridotto, ma più vitamine A, C ed E.

Presta attenzione a ciò che è scritto sui pacchetti, specialmente in caratteri piccoli. In nessun caso non assumere mangimi sulla base di proteine ​​del pesce. Il suo uso nell'alimentazione di un gatto sterilizzato può scatenare un tumore maligno.

Non salvare a poppa per un gatto sterilizzato. Corretta alimentazione - la garanzia di salute pet soffice!

Comprendiamo come e cosa nutrire un gatto sterilizzato.

La divulgazione dell'atteggiamento umano nei confronti degli animali senzatetto, gli sforzi per ridurre il loro numero e la necessità di uccidere cani e gatti che non sono necessari a nessuno, hanno portato l'importanza di sterilizzare animali domestici a un nuovo livello. Sfortunatamente, i veterinari raramente attirano l'attenzione dei proprietari sulle sfumature della nutrizione animale dopo l'operazione, non spiegano come e come nutrire un gatto sterilizzato in modo che l'animale possa vivere una vita lunga e piena.

Il contenuto del gatto sterilizzato - le sfumature

L'ondata di umanesimo è imbevuta di tanta sofferenza che, prima o poi, molte persone si rendono conto che la sterilizzazione è l'unico modo per ridurre gli animali senzatetto senza uccidere. In Europa e negli Stati Uniti, oltre l'80% degli animali non riproduttori sono sterilizzati, visto l'effetto, molte piattaforme di protezione degli animali richiedono un esempio e funziona! Oggi, la sterilizzazione è considerata una semplice operazione con un rischio minimo.

Che cos'è la sterilizzazione in termini di fisiologia

In preparazione per l'operazione, l'animale viene esaminato se disponibile. L'operazione è abbastanza semplice, quindi la maggior parte dei veterinari usa l'anestesia delicata. Nel gatto, nella zona dell'utero, sul lato, i capelli sono rasati e una piccola incisione è fatta - fino a 4 cm. Dopo l'apertura, il chirurgo tira delicatamente giù le tube di Falloppio e le taglia, la fase successiva è la rimozione delle ovaie. La rimozione delle ovaie e dell'utero in una femmina o in un testicolo in un gatto si chiama ovarioisterectomia o castrazione.

La sterilizzazione è possibile a qualsiasi età, tuttavia si osserva un effetto più prospero, anche benefico se un animale subisce una procedura di caccia fino a 1-2 ". Naturalmente, la chirurgia colpisce il sistema ormonale, da un punto di vista fisiologico, si verificano i seguenti cambiamenti:

  • Leggero rallentamento metabolico negli adulti e nei gatti anziani. È consigliabile che prima e dopo l'operazione dovresti nutrire il gatto con cibo naturale fatto in casa, monitorare il peso dell'animale e non dimenticare le attività fisiche.
  • Il fabbisogno energetico di un gatto sterilizzato è inferiore del 20-25% rispetto a prima dell'intervento. L'appetito, al contrario, aumenta a causa dell'assenza di stress inutili e della smania dell'istinto di continuare la corsa, l'animale può letteralmente richiedere che la ciotola sia sempre piena, è importante mantenere la dieta equilibrata ed evitare l'eccesso di cibo con cibi ipercalorici.
  • Dopo un completo recupero, la frequenza della minzione diminuisce, che è un fattore di rischio per l'urolitiasi. Gli animali con una tendenza riproduttiva a formare pietre vengono trasferiti a una dieta a basso contenuto di sale.

È importante! Tutti i mangimi industriali "standard" contengono molto sale come conservante. È più ragionevole contenere un animale sterilizzato su alimentazione naturale o mangimi industriali specializzati.

Da un punto di vista morale, la sterilizzazione preoccupa solo le persone e le persone egoiste! Gli animali non hanno ego e la mancanza di possibilità di riproduzione della prole, periodi dolorosi di "caccia" vuota, interruzioni ormonali non solo non turbano i gatti, ma prolungano anche la loro vita.

Alimentazione dopo l'intervento chirurgico

Tutto quanto segue non si applica ai gatti. I maschi subiscono molto facilmente un intervento chirurgico e subito dopo il completo ritiro dall'anestesia ritornano al loro normale stile di vita, con le femmine un po 'più difficili. No, non devi sederti sopra l'animale per giorni a preoccuparti della sua vita. Dopo aver lasciato l'anestesia per 2-12 ore, un gilet che copre la cucitura viene messo sul gatto.

Nel punto dell'incisione, saranno posizionati diversi punti e il tuo compito è tracciare le loro condizioni. È importante nutrire adeguatamente l'animale nel periodo postoperatorio, il gatto non deve sforzarsi durante la defecazione. Per 3-4 giorni, nutrire l'animale solo con cibo morbido, a basso contenuto di grassi e liquido:

  • Latte, crema a basso contenuto di grassi, latte artificiale senza zucchero, fiocchi di latte, yogurt naturale, latte acido.
  • Brodo magro senza sale e carne.
  • Uovo crudo o bollito e macinato.
  • Il cibo in scatola speciale per gatti che hanno avuto una pausa o operati sono spesso contrassegnati da segni. Il vantaggio è un chiaro calcolo del peso dell'animale, l'equilibrio ottimale di proteine, grassi e carboidrati, l'arricchimento con vitamine, componenti immunostimolanti e microelementi. Possibili svantaggi: intolleranza ai conservanti e prezzo elevato.

Alimentazione di un gatto sterilizzato con mangimi industriali - caratteristiche

Quando si parla di urolitiasi, ogni allevatore esperto ha un pensiero associativo - il proprietario è da biasimare, perché il gatto deve essere alimentato con qualcosa di diverso dal cibo secco. Sembra ai proprietari che hanno trovato la via d'uscita ottimale - a basso costo e il gatto mangia un cibo equilibrato - questo è autoinganno e negazione di fatti ovvi. Una posizione così dura non è irragionevole, mangimi industriali di bassa qualità, che la maggior parte dei proprietari nutrono con i loro animali domestici contengono molto sale e minerali pesanti. Mangiare cibo di scarsa qualità, il gatto è debole. Reni e fegato principalmente colpiti. Un corpo indebolito non può far fronte alla tempestiva pulizia e sali cristallizzano nella vescica, condotti e reni - questo è come appaiono le pietre.

Data la particolare propensione alla urolitiasi dopo l'intervento chirurgico, non è consigliabile nutrire un gatto sterilizzato con cibo normale - sia un prodotto specializzato che un alimento naturale - una scelta così difficile è d'obbligo, se ti senti importante per il tuo animale domestico. Un gruppo a rischio speciale è maschi castrati e gatti sterilizzati con tendenze ereditarie. Scottish Fold e gatti britannici sono raccomandati per essere tenuti in una dieta mineralizzata, a causa della debolezza congenita delle articolazioni. È necessario esaminare la gamma disponibile e consultare un veterinario, che tipo di cibo alimentare un gatto sterilizzato.

Si prega di notare che il cibo scelto deve essere super premium o premium, con un tasso di digestione delle proteine ​​superiore all'80% e basso contenuto di sale. Molto spesso, tali mangimi sono contrassegnati con un'etichetta speciale "Per gatti sterilizzati".

Regolazione della dieta naturale di un gatto sterilizzato

Il modo ottimale per nutrire un gatto sterilizzato, una dieta bilanciata dal cibo umano, in primo luogo, saprai cosa ha dato l'animale, perché la composizione descritta del coma industriale non è sempre vera, in secondo luogo, sei sicuro di controllare il flusso di sale. "Naturale" non è un'opzione economica, perché i gatti si nutrono di latticini e prodotti a base di carne, tuttavia l'alimentazione con alimenti di alta qualità è indiscutibilmente più costosa.

In primo luogo, esaminiamo quali prodotti devono essere eliminati e se è possibile alimentare un gatto sterilizzato con il pesce. L'urolitiasi viene curata, ma è più facile cambiare la dieta e prevenire lo sviluppo della malattia. Le pietre sono formate da sale, fosforo, magnesio - escludono i prodotti che contengono la loro alta concentrazione. Ricordarsi di ridurre il fabbisogno di calorie e ridurre il consumo di cibi grassi. L'elenco principale, ciò che non può essere nutrito con gatti sterilizzati:

  • Pesce, soprattutto grezzo - una fonte di fosforo.
  • La farina d'avena è una ricca fonte di magnesio.
  • Munk: una fonte inutile di carboidrati.
  • Brodi di anatra, oca.
  • Qualsiasi carne grassa
  • Crema, panna acida o latte con contenuto di grassi superiore al 10%.
  • Piatti fritti, speziati, in salamoia, affumicati - un percorso diretto verso i disordini metabolici.
  • Legumi, patate - prodotto ad alto contenuto calorico, provoca la diarrea.

È importante! Mai nutrire il tuo gatto con carne fresca, almeno - infezione da vermi, nel caso più "trascurato" - intossicazione da proteine. Bollire o congelare il prodotto.

L'opzione ideale per l'alimentazione di un animale domestico sterilizzato è cibo per gatti fatto in casa, per diluire la dieta, utilizzare prodotti caseari. La ricetta viene data come base, scegliere i prodotti in base alla preferenza di un animale domestico:

ingredienti:

  • Colli di pollo, alette, orecchie di maiale, cartilagine pulita - congelare per 3-5 giorni, non cucinare!
  • Fegato, cuore, stomaco (pollame o manzo) - far bollire o congelare.
  • Capsule di vitamina B 12 - calcolate in base al peso.
  • Integratori alimentari, se necessario - calcolare il numero di poppate.
  • Crusca, grano saraceno, riso - far bollire senza sale.

Preparazione: saltare tutti gli ingredienti attraverso un tritacarne (elettrico), confezionato in bicchieri di plastica per pesare le porzioni e congelare o rotolare in barattoli. Come salsa o condimento, è possibile utilizzare un brodo non grasso o gelatina cartilaginea.