Quanto spesso alimentare un gattino di 2 mesi

Razza

"Lo stomaco di un gattino non è più un ditale" - queste parole della pubblicità vengono in mente quando sorge la domanda sulla frequenza dei pasti e sulla dimensione di una porzione di un animale domestico. La paura di allattamento o sovralimentazione è naturale, ma l'eccitazione scomparirà se capirai quante volte dare da mangiare a un gattino a 2 mesi, e il bambino può facilmente capire la quantità di cibo e mostrare con il suo comportamento se ha mangiato abbastanza.

Quanto spesso da sfamare

Per non chiedersi se il gattino abbia mangiato o meno, devi solo conoscere le sue esigenze alimentari legate all'età e fare una dieta corretta. Secondo le osservazioni generali e le raccomandazioni dei veterinari, un cucciolo a 2 mesi dovrebbe essere nutrito 5-6 volte al giorno. In totale, l'intervallo dovrebbe essere di 4-5 ore.

Perché il numero di pasti è esattamente? Ci sono diverse spiegazioni per questo:

  • il gattino è molto mobile ed energico;
  • a causa dell'alta attività, l'appetito appare rapidamente (a condizione che il bambino sia sano);
  • a questa età, il peso dell'animale aumenta notevolmente.

Per quanto riguarda la quantità di cibo che un gattino dovrebbe mangiare al giorno, allora in media per un bambino in 2 mesi sarà sufficiente 150-170 g con piccole deviazioni in una direzione o nell'altra. Naturalmente, non si può prevedere la quantità esatta in grammi per ogni singolo cucciolo, perché qui tutto dipende dal grado di attività dell'animale, dalla sua salute, dalla sua razza e dall'amore "elementare" da mangiare.

Una cosa è chiara: se un gattino esce in 2 mesi, il suo piccolo stomaco difficilmente può reagire alla sovrasaturazione e non far fronte alla sua funzione principale.

È alimentato da animali domestici

C'è la convinzione che il gatto stesso sappia quanto cibo ha bisogno e non mangerà troppo. Ma lei non riesce a convincere i proprietari eccessivamente preoccupati di questo, a causa della quale i proprietari eccessivamente premurosi a volte cercano di tenere l'animale vicino alla ciotola, costringendo e convincendoli a mangiare di più. Allo stesso tempo, invece di beneficio, tale "amore" porta solo danno: da 2 mesi in poi, il gattino inizierà a soffrire di indigestione.

Per capire se un animale è pieno, devi prestare attenzione ai seguenti segni:

  • se la porzione è di circa 50-70 g, questa quantità di gattino in 2 mesi già mangia;
  • se la pancia è leggermente arrotondata (qui non stiamo parlando di un tum che sembra un tamburo stretto - questo è già troppo);
  • il gattino stesso, dopo aver mangiato, si allontana dalla ciotola e piuttosto la lecca;
  • se la porzione era troppo grande - l'animale domestico potrebbe non completarlo, determinando indipendentemente la sua sensazione di pienezza.

E non preoccuparti che il bambino abbia un po 'di cibo, perché in caso di malnutrizione, il cucciolo a 2 mesi farà già sapere al proprietario che gli piacerebbe gli integratori:

  • lecca accuratamente la ciotola per brillare, non volendo lasciare una goccia di appetito e raccogliere le ultime briciole di cibo;
  • Terminata la parte, continua ad annusare la sua "mensa" in cerca di cibo.

È importante: se il gattino non è ancora scomunicato dalla madre, allora il bambino non sarà in grado di mangiare il cibo offerto dal proprietario nella quantità sopra, quindi, non vale la pena insistere e sperimentare. In questo caso, invitare il bambino in una ciotola è sufficiente 3-4 volte al giorno.

Controllo del peso

Nella maggior parte delle razze, il primo anno di vita è il più attivo, e proprio in questo momento il cucciolo sta crescendo rapidamente e sta ingrassando. Se l'animale riceve un'alimentazione adeguata, tutti i suoi indicatori saranno normali.

Si consiglia di monitorare il peso di un gatto a 2 mesi ogni settimana annotando tutti i dati in un quaderno (questo sarà molto utile nel caso in cui l'aumento sia insufficiente e si debba contattare un veterinario).

Se un cucciolo mangia abbastanza a 2 mesi, il suo peso dovrebbe essere nell'intervallo di 400-900 g (la cifra media è di circa 600 g). Ma per alcune razze, questi dati potrebbero essere diversi: alcuni rappresentanti di razze di grandi dimensioni a questa età stanno guadagnando peso da 1 a 1,5 kg (ad esempio, Maine Coon, gattini britannici e scozzesi).

Quanto spesso alimentare alcuni alimenti

La dieta di un piccolo animale domestico, che è nutrito con cibo fatto in casa, include necessariamente prodotti, il cui uso è importante e utile, ma non è possibile offrire un gattino per 2 mesi al giorno:

  • Pesce dell'oceano Questo prodotto è uno dei provocatori dei disturbi del sistema nervoso centrale e dello sviluppo dell'ICD (gatti e gatti sono particolarmente inclini a quest'ultimo). È possibile dare pesce ad un bambino, ma non più spesso di uno, massimo - due volte a settimana, e solo in una forma ben cotta. Il pesce di fiume spesso porta all'elmintiasi (se infetto da solo).
  • Fegato / reni I gattini sono molto utili e amati, ma contengono scorie, poiché questi organi sono essenzialmente filtri che conservano in sé stessi e sostanze nocive. Un gattino a 2 mesi dovrebbe mangiarli tutte le volte che il pesce e anche solo cucinato.
  • Tuorlo d'uovo Una ricca fonte di vitamina E, ma mezzo tuorlo a settimana è il massimo di quanto un gattino dovrebbe mangiare in 2 mesi.
  • Latte. Con la crescita attiva del gattino, il latte gradualmente smette di digerire il corpo (in particolare la mucca). Pertanto, questo prodotto deve essere rimosso dalla dieta, nonostante il video e le immagini commoventi di gattini in un piattino con latte. Acqua pura e brodi saranno abbastanza per bere come bevanda, e i prodotti a base di acido lattico (ricotta, panna acida, panna, ecc.) Saranno eccellenti come fonti contenenti calcio.

Una buona alimentazione non è solo buon cibo o cibo fatto in casa, che contiene molti nutrienti e vitamine utili per un corpo in crescita, ma anche dosaggi correttamente calcolati di porzioni e intervalli di tempo tra i pasti. Solo il rispetto di tutte queste condizioni insieme aiuterà un piccolo animale a crescere sano, energico e bello per la gioia dei suoi proprietari da 2 mesi.

Quante volte al giorno hai bisogno di dare da mangiare al gattino e cosa?

L'alimentazione corretta ed equilibrata di un gattino fino a un anno è uno degli aspetti importanti della sua attività vitale. La sua ulteriore salute, attività e capacità di moltiplicarsi dipendono da questo. Prima di farti un piccolo animale domestico, devi esaminare le informazioni su quante volte al giorno e su cosa esattamente dovresti nutrirlo. Dipende dai seguenti indicatori: l'età del cucciolo, il suo peso e la composizione del mangime, che riceverà in futuro.

Il primo momento che il nuovo proprietario dovrebbe imparare è quante volte al giorno è necessario nutrire il gattino. Se c'è un gatto in casa che nutre un piccolo animale domestico, allora il compito è notevolmente più semplice, poiché è lei che segue la dieta del suo bambino. Se il cucciolo è stato acquistato in giovane età o è stato trovato ancora cieco, viene presentato di seguito un programma di alimentazione approssimativo:

Dopo che il cucciolo ha raggiunto l'età di uno, è considerato un adulto e l'alimentazione dovrebbe essere ridotta a due volte al giorno. Ma ci sono razze considerate adulti solo per tre anni, ad esempio, Maine Coons.

A seconda dell'età e del peso dell'animale, la sua alimentazione varia.

Fino a 1 mese l'animale ha bisogno di una miscela speciale, che sostituirà il latte materno. È venduto in un negozio specializzato. Se non è possibile acquistare un sostituto del latte per gatti, è possibile mescolare quattro parti di latte di capra (bollito) e una parte di albume (crudo). La miscela risultante viene montata e riscaldata alla temperatura richiesta. È meglio usare una bottiglia per il cibo in modo che il bambino sviluppi un riflesso di suzione più veloce. In casi estremi, puoi nutrire il tuo cucciolo di latte artificiale, solo che deve essere diluito due volte più sottile di un bambino.

Nei primi due giorni di vita un cucciolo deve essere nutrito ogni due ore giorno e notte, e 3, 4, 5 ° giorno - due ore nel pomeriggio e tre ore durante la notte. Nella prima settimana di vita di un gattino, la temperatura di alimentazione dovrebbe essere di 38-39 gradi. Il volume nei primi quattro giorni è di 30 millilitri per cento grammi di peso, e poi fino alla fine della settimana - 38 millilitri.

Nella seconda settimana, il cucciolo deve essere nutrito ogni quattro ore, indipendentemente dal fatto che sia giorno o notte, il volume rimane lo stesso. L'unica cosa che cambia è la temperatura della miscela. Deve essere abbassato a 32 gradi.

Nella terza settimana, il volume della miscela dovrebbe essere aumentato a 46 millilitri per cento grammi del peso dell'animale domestico e la temperatura dovrebbe essere ridotta a 30 gradi. Il bambino dovrebbe anche ricevere cibo ogni quattro ore.

Nella quarta settimana, il volume della miscela rimane 46 millilitri, ma è già possibile aggiungere gradualmente carne magra e ricotta a basso contenuto di grassi.

È necessario prestare attenzione a come il gattino sta ingrassando. Un neonato pesa 80-130 grammi, a seconda della razza. Dopo una settimana, il peso dovrebbe aumentare due volte e un ulteriore aumento a settimana è di 100 grammi.

Più vicino a 1 mese, oltre alla miscela, un gattino può essere dato un porridge di latte liquido.

Durante l'alimentazione è importante osservare la temperatura del cibo: dovrebbe essere di almeno 30 gradi.

Dalla quinta settimana in poi, al gattino dovrebbe essere insegnato a mangiare cibo da una ciotola. Per fare questo, prima il bambino ha sparso il porridge della bocca o un composto e portato a un piccolo piatto. L'animale che muore di fame comincerà a sbrigarsi da solo da una tazza.

Quante volte al giorno dar da mangiare a un gattino?

Prima di pensare alla frequenza del cibo per animali, è necessario chiarire le informazioni sull'inizio dell'alimentazione. Il gattino può mangiare cibo aggiuntivo da 3 o 4 settimane dalla data di nascita. La domanda "quanto spesso dare da mangiare a un gattino" viene impostata da ogni persona che decide di avere un amico birichino.

Dalla nascita al mese

Un gattino appena nato mangia latte materno, la cui temperatura varia tra 38-39 ° C, ogni 2 ore. Questo fatto deve essere ben noto, specialmente per quei proprietari che hanno un gattino per qualche motivo lasciato senza cure materne e hanno bisogno di nutrire il bambino da soli. La formula del latte è pronta e corretta per i gattini e può essere acquistata presso il negozio di animali.

Nutrire un gattino nel primo mese può essere suddiviso in 2 fasi:

  • Dalla nascita al giorno 5, si raccomanda di dare da mangiare al gattino 12 volte al giorno.
  • Il giorno 6, il gattino deve mangiare due volte di meno. Questa dieta dovrebbe durare fino a un mese di età.

La temperatura della miscela di latte dovrebbe diminuire ogni settimana: per la seconda settimana da 38 a 32 gradi, per il terzo - da 32 a 28, per il quarto - da 28 a 24 gradi. È anche necessario calcolare correttamente la quantità della miscela.

Per ogni 100 grammi peso vivo dalla nascita a 4 giorni richiede 30 ml. miscela di latte Da 5 giorni a 14 la quantità della miscela aumenta di 10 ml. A partire dalla seconda settimana, la quantità di cibo dovrebbe essere 40-45 ml alla volta. Nell'ultima settimana la miscela in bottiglia non deve essere inferiore a 50 ml.

È molto facile scoprire se il cucciolo è pieno o no. Dopo la saturazione, il gattino non assorbe più la miscela dalla bottiglia.

Le prime 2 settimane il gattino assorbe il cibo attraverso una bottiglia, dopo di che puoi insegnargli a mangiare in modo indipendente.

Da un mese a sei mesi

A partire dal mese, il gattino inizia ad aumentare il suo interesse per il mondo che lo circonda, quindi da questa età è necessario nutrire correttamente il gattino. L'animale domestico compagno deve essere necessariamente presente, verdure, cereali e prodotti lattiero-caseari. È necessario nutrire un animale domestico in modo che non solo sia sufficiente per un aumento graduale della massa muscolare, ma anche per un passatempo attivo.

La frequenza di alimentazione di un cucciolo in 2 mesi non deve superare 5 volte al giorno. Il gattino domestico deve essere alimentato ogni quattro ore con pause di 8 ore per la notte. A 3 e 4 mesi devi nutrire il cucciolo non più di 4 volte e la pausa notturna si estende a 12 ore.

Non bastano 5 o 6 mesi per nutrire i gattini. Il numero di poppate diminuisce, ma il gattino dovrebbe mangiare di più, quindi la porzione di un pasto aumenta. 3 pasti al giorno per un gattino di sei mesi - idealmente correlati al suo sviluppo fisico.

Da 6 mesi a un anno

Sei mesi - l'età del gattino, quando può essere tranquillamente definito un adolescente. A questo punto, i gattini sono cresciuti e hanno guadagnato un certo peso. Se un cucciolo anziano è sano e non ha anomalie, allora può essere nutrito come un gatto adulto.

A partire da 6 mesi, il gattino non dovrebbe mangiare più di 2 volte, se ogni pasto è vario e pieno. A questa età, devi decidere sul cibo, cioè decidere quale tipo di cibo darai al tuo animale domestico: a casa o acquistato. Se un anno non forma un regime, allora in futuro potrebbero esserci problemi.

Menu di esempio per i gattini

Man mano che invecchiano, il gattino dovrebbe ricevere nuovi alimenti con il cibo. Ogni mese vengono aggiunti nuovi ingredienti alla dieta:

  • Dalla quarta settimana, è possibile aggiungere una piccola quantità di semola liquida e tuorlo bollito schiacciato alla miscela di latte. Le uova dovrebbero essere sul menu non più di una volta, al fine di evitare il carico sul corpo di un piccolo animale.
  • Da 2 mesi invece di latte artificiale, i gattini iniziano a nutrirsi con latte e ricotta. A poco a poco, il latte viene integrato con cereali chiari e liquidi e carne tritata. Una volta alla settimana puoi dare da mangiare al gattino con formaggio morbido senza additivi.
  • Nel terzo mese, puoi nutrire i cuccioli con un porridge più denso in combinazione con piccoli cubetti di carne bollita. Per cambiare, la tavola dei gattini adulti si sta espandendo grazie alle verdure ben stropicciate e al kefir fresco. Inoltre, è possibile aggiungere carne scottata grezza alla dieta in una piccola quantità.
  • Il menu del quarto mese consiste in pappe nutrienti e pezzi di carne bollita e semicotta. Si espande a spese di vari formaggi e pesci, che possono nutrire un animale domestico non più di una volta alla settimana.
  • A partire da 5 mesi, il gattino può mangiare il cibo che i gatti adulti mangiano.

Consigli per allevatori particolarmente indaffarati che non vogliono che il loro gattino mangi cibo secco: prepara un prodotto domestico per nutrire l'animale.

La ricetta è semplice: 1 kg di carne macinata deve essere mescolato con due carote lavate, un cucchiaio di lievito di birra (sono ricchi di vitamine del gruppo B), 20 gocce di vitamina D, 5-6 compresse di calcio gluconato e 1 tuorlo d'uovo. La miscela è congelata e somministrata in porzioni a seconda delle esigenze del gattino.

La condizione principale nell'alimentazione di un gattino è il rapporto corretto tra i nutrienti e il numero di porzioni. Se esegui la cura adeguata e alimenti il ​​tuo animale correttamente, avrai un gattino sano.

Quante volte al giorno nutrire un gattino: preparare un programma pasto

Errori nella preparazione della dieta di un gattino portano al deterioramento degli esterni o all'acquisizione di patologie. D'accordo, nessun proprietario amorevole vorrà il suo animale domestico malvagio, tuttavia, qualsiasi veterinario praticante può "raccontare" centinaia di storie sulla sofferenza degli animali a causa dell'ignoranza degli allevatori. Capiremo le basi: cosa e quante volte al giorno per nutrire un gattino al fine di allevare un animale sano e a tutti gli effetti.

L'acquisizione di un gattino - le sfumature che è importante sapere

Gli appassionati di gatti di razza, prima dell'acquisizione devono avere familiarità con gli standard della razza e le sfumature di sviluppo dei gattini. Popolare, Scottish Fold e gattini britannici, per esempio, sono messi in vendita all'età di 7-8 settimane. La maggior parte dei cuccioli di razza passa attraverso la riproduzione, il processo per ottenere documenti, e questo è un periodo piuttosto lungo di tempo. Solo un allevamento può garantire la razza dell'animale, numerosi annunci - "Venderò un gattino dalle orecchie cadenti, 1 mese, mangia tutto" sono destinati ai nuovi allevatori.

Prima di acquistare o andare al rifugio, assicurati di controllare di cosa è stato nutrito il gattino e di conservare la quantità di cibo necessaria per 7-10 giorni. Spostamento, una nuova casa, lo svezzamento dalla madre - lo stress, che non è auspicabile per complicare il cambio di dieta. Un gattino raccolto per strada non deve essere tradotto in modo significativo in carne o "snack" dal negozio di animali, mentre l'animale si adatta, cerca di mantenere una dieta "a base di latte".

Forse il tuo bambino ha mangiato cibo secco e ti aspetti di trasferire l'animale in alimenti biologici. Consultare il negozio e acquistare un piccolo pacchetto di cibo di alta qualità - riqualificare gradualmente il cucciolo entro 2-3 mesi.

È importante! L'alimentazione di cibo secco di alta qualità è incompatibile con gli integratori vitaminici. Se il tuo animale mangia prodotti naturali e decidi di scegliere gli integratori per te stesso, assicurati che non vi siano elementi ripetitivi nella composizione: un eccesso di vitamine e microelementi porta a uno sviluppo anomalo e al "sovraccarico" dei reni.

Programma di alimentazione del gattino

Considera lo scenario più difficile: hai trovato un gattino cieco per strada, l'hai portato a casa e non sai cosa fare dopo.

In media, i cuccioli fino a 30 giorni non sono in grado di nutrirsi da soli. Avrai bisogno di un nido caldo, fette di garza o bici, latte di capra o latte di gatto, una pipetta (siringa, capezzolo speciale) e molta pazienza. I bambini ciechi mangiano ogni 4 ore, giorno e notte (i neonati vengono nutriti ogni 2 ore per i primi 3 giorni). Mangimi fino alla saturazione (il gattino smette di succhiare attivamente il latte, il "giro" della pancia), dopo aver mangiato, con un panno umido caldo per massaggiare la pancia e l'area genitale fino a quando il bambino non espelle.

È importante! È assolutamente impossibile fare il bagno o curare i cuccioli ciechi, se trovi dei parassiti, scegli manualmente.

Entro 1 mese, i gattini aprono gli occhi e vantano i loro primi denti. A poco a poco, il gattino impara a mangiare da una ciotola, latte e prodotti a base di latte acido con il 10-15% di grassi, senza l'aggiunta di additivi alimentari adatti all'alimentazione. Mangiare ogni 6 ore, se il gattino dorme di notte, non è necessario svegliarlo per nutrirlo.

Da 2 mesi a un gattino può essere dato un trito bollito, ma il "latte" rimane ancora la base della dieta. La quantità giornaliera di cibo è divisa in 5-6 ricevimenti. I cuccioli di razza vengono messi in vendita all'età di 7 settimane, spesso nella "offerta" suona la frase "mangia cibo solido" - significa cibo secco o in scatola, ma non cereali o carne cruda.

A 3 mesi, le verdure cotte a vapore, in umido o bollite, i sottoprodotti della carne bolliti o congelati vengono attentamente aggiunti alla dieta. Guarda la reazione dell'animale, se il gattino non è categoricamente configurato per mangiare verdure - non insistere. Ridurre gradualmente il numero di pasti fino a 4-5 volte.

È importante! Per la crescita e l'aumento della massa muscolare, è estremamente importante che nella dieta ci siano abbastanza proteine ​​e vitamina B. La fonte migliore è il fegato di manzo, ma fare attenzione quando si mangia troppo, provoca grave diarrea.

Da 4 mesi il gattino diventa più indipendente, giocoso, attivo. Prova a trasferire il tuo animale domestico a 4-3 pasti al giorno e assicurati di lasciare riposare l'animale dopo aver mangiato - da 4 a 6 mesi, il metabolismo è finalmente "formato", e questa è una garanzia di salute del gatto.

Dai 5 mesi, lascia che il gattino provi tutti i prodotti (entro limiti ragionevoli). Se il bambino segue una dieta naturale, la dipendenza da determinati prodotti sarà un segnale di carenza di vitamine. A 6-7 mesi di età, il gatto viene nutrito 2-3 volte a seconda della build. Tre pasti al giorno sono necessari se il gattino è grande o è rappresentativo di una razza "gigante", ad esempio, mei-kun. Riducendo la quantità di cibo, non dimenticarti degli integratori vitaminici - sì, a 7 mesi il gatto è considerato "a tutti gli effetti", si potrebbe dire, "adulto", ma lo sviluppo fisiologico dura fino a 1,5-2 anni.

Quante volte al giorno nutrire il gatto: raccomandazioni, caratteristiche e regole

I gatti sono animali domestici molto popolari con cui solo i cani possono competere. Tuttavia, anche così, non tutti i proprietari sanno quante volte al giorno nutrire un gatto. Questa domanda molto spesso sorge tra quelle persone che hanno già portato un animale domestico peloso o che stanno per comprarlo. Spesso, i proprietari dicono che non c'è assolutamente alcuna differenza quanto spesso, con cosa e quando si alimenta il gatto. Tuttavia, in realtà non lo è.

La nutrizione per questo animale è un aspetto molto importante della vita. La qualità e la quantità del cibo dipende dalla sua salute, attività, capacità di riprodursi. Pertanto, è necessario adottare un approccio molto serio al processo di formazione di un menu per animali domestici. Quante volte al giorno dar da mangiare a un gatto? Questo articolo è dedicato a questo problema. Dopo averlo letto, conoscerai le caratteristiche di base di questi animali pelosi.

Numero di pasti

La prima cosa che devi sapere è quante volte al giorno dar da mangiare al gatto. A discapito di ciò, spesso sorgono discussioni e dispute, poiché molti credono che questo non abbia assolutamente alcun ruolo. In effetti, ci sono alcune raccomandazioni per l'alimentazione di gatti e gatti. Secondo loro, la consegna del cibo a un animale deve essere divisa in due fasi: mattina e sera. Ciò garantirà la fornitura più efficiente di nutrienti per l'animale.

Si prega di notare che non si devono applicare due pasti ai gattini, in quanto devono essere nutriti cinque volte al giorno. Di circa quattro mesi, dovresti ridurre il numero di pasti da tre a quattro volte. Più vicino all'anno, è necessario passare agli standard due pasti al giorno per i gatti.

Quindi, se ti interessano quante volte al giorno nutrire un gatto, la risposta più semplice e rapida è due volte. Tuttavia, in realtà, tutto non è così semplice, poiché molto può dipendere dalle caratteristiche del tuo animale domestico. Ci sono alcune linee guida più dettagliate che dovresti seguire.

Contenuto calorico

La domanda su quante volte al giorno devi nutrire un gatto dipende dal contenuto calorico del tuo feed. Il cibo non può contenere troppe sostanze nutritive. E quindi avrà bisogno di più del prodotto, il cui valore energetico è molto più alto. E in questo caso, puoi aggiungere un altro pasto per il tuo animale domestico, in modo da non dare troppa quantità di cibo al mattino e alla sera. Certo, alcuni proprietari danno cibo al gatto solo una volta al giorno, altri invece si rompono il cibo per più di cinque pasti. Ma è ancora meglio attenersi alla doppia alimentazione, anche concentrandosi sul valore energetico di un particolare alimento.

Per quanto riguarda la norma stabilita direttamente, quindi per un chilogrammo di peso di un animale adulto al giorno non dovrebbe essere più di 70 kcal. In generale, la gamma calorica per un gatto adulto sano per chilogrammo di massa dovrebbe essere di 60-70 kilocalorie. Quindi, se ti viene chiesto quante volte devi nutrire un gatto al giorno, puoi tranquillamente rispondere: "Due". Ma allo stesso tempo aggiungere che sia l'animale che il mangime possono avere le loro caratteristiche. Possono influenzare il processo di alimentazione.

Peso giornaliero

Se sei interessato alla domanda su quante volte al giorno nutrire un gatto adulto, allora devi pensare a quale dovrebbe essere il peso totale del tasso giornaliero di mangime ricevuto dal tuo animale domestico. In questo caso, di nuovo, tutto dipende da quanto l'animale pesa. Per ogni chilogrammo del suo peso corporeo dovrebbero essere da trenta a sessanta grammi di mangime. Perché una corsa così grande? Come puoi capire, ogni tipo di cibo ha il suo valore energetico. Pertanto, si dovrebbe considerare questo parametro quando si calcola il peso totale di una razione giornaliera di cibo per un gatto.

Se il cibo ha un alto contenuto calorico, allora saranno sufficienti 30 grammi per chilogrammo di peso. Se è inerente al basso valore nutrizionale, il peso del mangime può essere aumentato a 60 grammi per kg di peso corporeo degli animali. In questo caso, vale anche la pena di prestare attenzione al fatto che i gatti sterilizzati hanno le loro caratteristiche. Sono molto inclini al rapido aumento di peso. Pertanto, sarà necessario utilizzare una dieta povera di grassi e povera di grassi. Quante volte al giorno per sfamare un gatto sterilizzato? In questo caso, nulla cambia: due pasti sono l'opzione migliore per l'animale.

Misure di peso

Per determinare se il tuo animale riceve abbastanza cibo, devi pesarlo periodicamente. Puoi seguire tutte le regole, sapere in dettaglio quante volte al giorno nutrire un gatto con cibo secco, ma allo stesso tempo l'animale perde peso velocemente o, al contrario, soffrirà di obesità. Qual è la ragione? Si trova nelle caratteristiche individuali che sono peculiari di ciascun gatto. Pertanto, è molto importante non seguire ciecamente tutte le istruzioni, ma approcciare analiticamente il processo di alimentazione.

Pesare periodicamente il cane per verificare se ha guadagnato chili in più, se ha perso troppo peso a causa della dieta. Il peso standard per la maggior parte delle razze di gatti domestici è da due a quattro e mezzo e mezzo chilogrammo. Se le prestazioni del tuo gatto vanno oltre, devi cercare un approccio diverso per alimentarlo. Forse hai bisogno di cambiare cibo, aumentare o diminuire il numero di pasti e così via. Questo è il motivo per cui in precedenza è stato detto che, sfortunatamente, non esiste una risposta universale alla domanda su quante volte al giorno puoi nutrire un gatto. Ogni animale, come ogni essere umano, è unico. Pertanto, la dieta per lui deve essere selezionata individualmente.

Caratteristiche della razza

Presta attenzione anche al fatto che la razza gioca anche un ruolo molto importante nell'alimentazione. Ad esempio, se vuoi scoprire quante volte al giorno nutrire un gatto britannico, la risposta "due" è difficilmente adatta qui. Il fatto è che questa razza ha una sorta di appetito incontrollabile.

Cosa significa? Questo significa che molto probabilmente il tuo gatto ti chiederà cibo sempre, anche se riceverà l'indennità giornaliera di cui ha bisogno. Naturalmente, non dovresti continuare a parlare dell'animale, poiché questo porterà rapidamente ad un eccessivo aumento di peso. Ma cosa fare? Dopotutto, se si alimenta un gatto del genere due volte al giorno, ne soffrirà molto. È necessario considerare le caratteristiche della razza nella preparazione di un piano alimentare per animali per evitare spiacevoli conseguenze.

Non dimenticare che un nutriente molto importante è l'acqua. Questo è particolarmente vero per i gatti che mangiano cibo secco. Se non hanno un liquido con cui l'animale può lavare il cibo consumato, questo può portare a seri problemi.

La particolarità del cibo secco è che in un ambiente umido, si assorbe e si gonfia, riempiendo lo stomaco del gatto, cioè, l'animale ha bisogno di meno cibo per ottenere abbastanza. Se non c'è acqua, il processo non verrà avviato. Pertanto, il gatto potrebbe aver bisogno di più cibo per soddisfare la sua fame. Ma non pensare che l'acqua sia necessaria solo per quegli animali che mangiano cibo secco. È assolutamente necessario per tutti i gatti. Pertanto, dovresti assicurarti che ci sia anche un contenitore con acqua accanto a una ciotola di cibo.

ciotole

Se parliamo di ciotole, vale la pena prestare attenzione al fatto che i piatti da cui l'animale mangia non dovrebbero avere bordi alti. Il motivo è estremamente semplice: tutti sanno che i baffi nei gatti fungono da sensore. Determina se può superare qualsiasi buco o no. E se la ciotola con il cibo è stretta o ha bordi alti, allora questo sensore funzionerà costantemente per il gatto, dicendogli che è meglio non toccare tale capacità.

Naturalmente, l'animale decide se vale la pena tentare di penetrare in una o un'altra buca o no. Pertanto, il gatto affamato non rimarrà. Ma questa piccola cosa causerà il suo serio disagio. Pertanto, è meglio nutrire l'animale in un piatto piatto e largo. Si prega di notare che le stoviglie per persone e animali dovrebbero essere diverse. Se sembra, tienilo in posti diversi e lavalo separatamente.

dosaggio

Un altro consiglio pratico riguarda il dosaggio non solo del cibo, ma anche il tempo che un gatto ha bisogno di mangiare. È meglio rimuovere il cibo dalla ciotola se è lì da più di venti minuti. Se l'animale non l'ha mangiato durante questo periodo di tempo, allora non ha molta fame.

Se il gatto dopo una rapida saturazione inizia improvvisamente a rosicchiare il cibo pigramente - questo è il primo segno che ha mangiato. Continua a masticare solo perché ha accesso al cibo. Ecco perché dovresti togliere il cibo dalla ciotola dopo venti minuti. Naturalmente, questo non è sempre applicabile. Alcuni gatti possono provare stress. Quando capiscono che il cibo verrà portato via, cominceranno a mangiare tutto con la forza, e poi chiederanno di più. Quindi questo approccio dovrebbe essere usato con attenzione.

unicità

In conclusione, vorrei dire che con tutte le regole riguardanti il ​​numero di pasti per gatti, la quantità di cibo e la presenza di calorie, ogni animale è unico. Pertanto, è necessario attuare con attenzione e attenzione l'organizzazione di animali da compagnia. Altrimenti, può portare a complicazioni ancora più gravi rispetto a una dieta disorganizzata caotica.

Cosa e quante volte al giorno per nutrire un gattino?

Se sei interessato a cosa e come dare da mangiare a un gattino, vuol dire che questo miracoloso Yudo sulle gambe sottili e con una coda tremante che promette di diventare un gatto bello brutale o imponente o trasformarsi in un gatto autosufficiente e auto-soddisfatto è apparso in casa tua. Ma sarà più tardi. E ora la tua casa viene annunciata con urla strazianti, che possono essere fermate solo da un'altra porzione di cibo destinata al vitellino fragile che pubblica questi suoni. E le grida si fermeranno per un po '.

Dopo alcune ore, correrai di nuovo in cucina per preparare i pasti per il tuo pet forte. E ancora una volta sarete sorpresi di quanto spesso e quanto il vostro animale domestico pre-adulto mangia molto. E può continuare indefinitamente. Per saperne di più, quante volte dare da mangiare al gatto, fino a quando non è uscita da una così tenera età! Non disperare - ti aiuteremo: ti diremo quante volte, come e con che cosa esattamente hai bisogno per nutrire il piccolo gattino. Scriveremo tutte le settimane e i mesi del suo primo anno di vita e ti illustreremo le regole dell'alimentazione. E se sei pronto per questo programma educativo, allora iniziamo.

Nutrire un gattino appena nato

Sfortunatamente, a volte i cuccioli appena nati vengono lasciati senza una madre, ea volte un gatto per qualche motivo non può dar loro da mangiare. Quello è quando una persona deve svolgere le funzioni dell'infermiera e curare i bambini indifesi. Naturalmente, una persona non è in grado di sostituire completamente il gatto-madre, ma ora può facilmente aiutare il gattino a sopravvivere.

Fare subito una riserva che allevare un gattino è un esercizio molto, molto fastidioso e ugualmente responsabile. Senza cibo, il bambino morirà e dovrai nutrirlo molto spesso. Oltre al regime di alimentazione, è necessario familiarizzare con il metodo di alimentazione di un cucciolo appena nato. L'aumento di peso è l'indicatore più importante in base al quale si può giudicare lo sviluppo di un bambino. Pertanto, le prime due settimane della sua vita devi pesare il gattino ogni giorno. E a partire dalla terza settimana, il bambino viene pesato ogni tre giorni. Nota che da questo punto in poi il peso di un piccolo gatto crescerà più rapidamente del peso di un gatto.

L'aumento di peso lento indica un'alimentazione scorretta o cibo insufficiente. Un gattino appena nato pesa da ottanta a centotrenta grammi - tutto dipende dalla razza del bambino. Entro una settimana, il suo peso dovrebbe raddoppiare, e poi ogni settimana aumentare di circa cento grammi. I cuccioli all'età di otto settimane pesano circa un chilogrammo.

La prima cosa che devi fare è acquistare un sostituto del latte per gatti presso il negozio di animali o imparare come preparare la miscela per nutrirti. Mucca normale (e anche capra!) Il latte non è adatto per allevare gattini, dal momento che il suo contenuto proteico è dieci volte inferiore rispetto al latte di gatto. Per la preparazione della miscela di latte, è necessario mescolare quattro parti di latte di mucca (bollito) e una parte di bianco d'uovo crudo. Tutto questo deve essere frustato fino a quando omogeneo e riscaldato alla temperatura richiesta. È inoltre possibile utilizzare alimenti per l'infanzia per i bambini. Questo è solo per nutrire un piccolo gatto per allevare questa miscela dovrebbe essere due volte più sottile di un bambino.

Il programma di alimentazione è costruito in proporzione diretta alla dinamica del guadagno di peso del cucciolo. Ogni giorno il suo peso dovrebbe aumentare di circa venti grammi e per ogni grammo guadagnato aggiungere da quattro a cinque grammi di formula. Ma quante volte al giorno è necessario dare da mangiare al gattino, può essere visto dal programma elaborato.

I primi due giorni del bambino vengono nutriti ogni due ore, giorno e notte. Il terzo, il quarto e il quinto giorno - ogni due ore durante il giorno e ogni tre ore durante la notte. Dal quinto al settimo giorno, il bambino viene nutrito ogni quattro ore. Nella prima settimana, la temperatura della miscela dovrebbe essere di 38-39 gradi e il suo volume dovrebbe essere di 30 millilitri per cento grammi di peso del gattino nei primi quattro giorni e di 38 millilitri per cento grammi nei restanti giorni della settimana.

I bambini continuano ad essere nutriti ogni quattro ore, giorno e notte. Il volume del cibo è ancora 38 millilitri per cento grammi di peso del gattino. Ma la temperatura della miscela per l'alimentazione è ridotta a 30-32 gradi.

Il volume del cibo è aumentato a 46 millilitri per ogni cento grammi di peso del gattino. La temperatura della miscela di latte viene ridotta a 28-30 gradi e continua ad alimentare il cucciolo ogni quattro ore durante il giorno. I bambini nutriti con la carne materna stanno iniziando a nutrirsi dal quindicesimo giorno della loro vita. Ma il prikormka artificiali posato solo dalla quarta settimana di vita.

  • Quarta settimana

Puoi iniziare a dare ai bambini altri alimenti: carne magra, raschiato o contorto in un tritacarne, cagliata magra, tuorlo d'uovo. Ma ancora è necessario continuare a dar loro da mangiare con la miscela di latte. Da questo punto in poi, la temperatura del cibo viene portata a temperatura ambiente, e il suo volume rimane lo stesso - 46 millilitri per ogni cento grammi di peso del gattino.

I primi dieci giorni di cuccioli appena nati sono alimentati solo con latte artificiale. E dall'undicesimo giorno hai bisogno di insegnare gradualmente ai bambini il cibo solido. Il modo più semplice è alternare la miscela di latte e il porridge di semolino molto liquido. Solo lo zucchero in nessun caso può essere aggiunto né alla miscela, né alla semola.

Le prime quattro settimane del gattino devono essere alimentate solo con una pipetta, un capezzolo molto piccolo o una siringa senza ago. Nella quinta settimana di vita, devi iniziare a insegnare il piccolo gatto alla ciotola. Questo di solito accade abbastanza facilmente. Baby spalmato di porridge o miscela di latte e portato in una piccola ciotola - un gattino affamato inizia a grembo in modo indipendente.

Nutrirsi dopo il primo mese di vita

Dal secondo mese, la miscela di latte cessa di essere il cibo principale del gattino. Da questa età, il bambino deve essere nutrito con altri prodotti, ma fino a tre mesi la miscela deve essere somministrata sotto forma di esca. Dopo il primo mese di vita nel menu per i gattini includerà quasi tutti i prodotti che vengono nutriti e un gatto adulto. A proposito, anche nella dieta dei gattini è possibile includere alimenti preconfezionati di alta qualità. È importante che tale cibo sia stato progettato specificamente per i bambini. Ma fino a metà anno è ancora meglio nutrire i cuccioli con cibo naturale. Quindi, includi i seguenti alimenti nella dieta del tuo animale domestico.

  • Manzo o pollo crudo o bollito. È importante che la carne sia magra e ben macinata. La carne bollita è preferibilmente diluita con latte o brodo allo stato di disidratazione.
  • Pesce bollito - solo disossato e solo mare! Il pesce deve anche essere schiacciato in una poltiglia e dato non più di una volta alla settimana.
  • Pappe su latte e carne (a basso contenuto di grassi!) Brodo, cotto da semola, grano saraceno, riso, farina d'avena e yacht. Kashi deve prima essere magro e quindi viscoso in modo che il bambino possa farlo a pezzi.
  • Anche le uova sode vengono tritate e mescolate con latte o brodo.
  • Ricotta a basso contenuto di grassi e kefir, nonché altre bevande a base di latte fermentato senza zucchero e aromi.
  • Verdure e frutta, tritate su una grattugia fine. Possono anche e devono essere date crude o bollite, aggiungendo al porridge o carne macinata.

È necessario includere nella dieta degli integratori di vitamine e minerali per bambini, particolarmente necessari per la crescita del corpo. Possono essere acquistati presso negozi di animali o farmacie veterinarie. Solo qui è necessario calcolare il dosaggio e la frequenza di ammissione strettamente in conformità con le istruzioni, e ancora meglio - dopo aver consultato un veterinario. È consentito nutrire i cuccioli con pappe, ma tale cibo non dovrebbe costituire la base della razione dei gattini.

La domanda su quante volte è necessario nutrire un gatto in crescita rimane rilevante per almeno i primi sei mesi della sua vita. Fino a tre mesi, i cuccioli vengono nutriti quattro volte al giorno. Nel quarto mese di vita, la frequenza di alimentazione viene gradualmente adattata a tre volte al giorno e continua quindi a nutrire il gatto o gatto in crescita a circa otto-nove mesi. Da questa età, l'animale viene trasferito a due pasti.

In una poppata il bambino può ricevere solo un tipo di cibo. È vero, questo non significa che il cibo non possa essere combinato. È accettabile cucinare il porridge nel latte o nel brodo di carne, nonché aggiungere verdure o frutta a loro. Si consiglia di alternare tra diversi tipi di proteine ​​e in una sola alimentazione per dare, per esempio, carne macinata, e la prossima volta ricotta o tuorlo schiacciato nel latte.

La cosa più importante è non sovralimentare il bambino e lasciarlo affamato. E un altro punto importante. È in giovane età che si formano le preferenze di un animale domestico nel cibo. Se gli insegni a usare verdure e frutta dalle sue unghie più giovani, allora non causeranno ostilità in un gatto maturo. Ma questi prodotti sono la migliore fonte di vitamine! Ma se tratti un piccolo gattino con mangimi pronti, difficilmente potrai nutrire un animale adulto con altri alimenti.

In generale, per quanto riguarda i proprietari di mangimi finiti dovrebbe essere molto attento. Il fatto è che questo alimento contiene tutti i tipi di additivi che fanno abituare l'animale ad esso. È spesso praticamente impossibile tradurre un gatto abituato a cibo secco o umido in cibo naturale. Quindi attenzione!

Consigli utili

Quando si alimentano i gattini, oltre a osservare la dieta, è necessario monitorare l'igiene dei bambini:

  • Le formule di alimentazione devono essere fresche. È possibile memorizzarli non più di un giorno.
  • Tutte le bottiglie, i capezzoli, le pipette e le siringhe devono essere lavati dopo ogni poppata. E almeno una volta al giorno devono bollire.
  • Nel primo mese di vita è molto importante somministrare alimenti per neonati solo alla temperatura raccomandata. La miscela deve essere riscaldata, ma non surriscaldata. Se il cibo si raffredda rapidamente, la sua temperatura può essere mantenuta usando un bagno d'acqua o semplicemente abbassare la bottiglia con la miscela in acqua calda.
  • Se il bambino è privato delle cure materne, è necessario controllarne l'igiene: occhi, orecchie e naso puliti. Devi aiutare il tuo bambino ad andare in bagno dopo ogni pasto. La madre lecca i suoi cuccioli. E devi massaggiare delicatamente i fianchi e il ventre del bambino con una marlechka morbida e leggermente bagnata, in modo che sia sollevata. Un massaggio leggero e liscio sotto la coda semplifica completamente il compito.

In una parola, l'attenzione e la cura non sono mai superflue per nessuno. E quando si tratta di vita e salute degli animali domestici, una persona deve semplicemente essere un proprietario premuroso. Ma come altro? Dopotutto, siamo responsabili per coloro che hanno domato.

Quante volte al giorno dar da mangiare ai gatti e da cosa dipende

La salute dei gatti, come qualsiasi animale domestico, dipende interamente dalla cura del proprietario e dalla sua conoscenza delle regole di mantenimento e delle caratteristiche nutrizionali dell'animale domestico. Dopo aver studiato la letteratura specializzata, utilizzando le raccomandazioni dei veterinari, puoi scegliere la dieta migliore e capire come nutrire un gatto.

Principi dell'organizzazione della corretta alimentazione

Se il proprietario dubita di quando e quanto spesso l'animale deve essere nutrito, vale la pena adottare diverse tecniche di organizzazione ottimale delle cene per gatti, raccomandate dagli specialisti veterinari.

Seguire queste regole aiuterà a evitare problemi di digestione e proteggere dallo sviluppo dell'obesità:

  1. Due poppate per tutto il giorno - questa è la risposta alla domanda quante volte al giorno hai bisogno di nutrire la tua figa fatta in casa. È preferibile farlo al mattino e alla sera. È necessario fare l'attenzione che secondo un tale regime è necessario nutrire un gatto adulto. Un piccolo gattino ha bisogno di essere nutrito cinque o sei volte al giorno. Per due pasti vengono trasferiti dopo sei mesi di vita.
  2. Nutrire allo stesso tempo. Questa regola disciplina il gatto, non si abitua a mendicare dal tavolo del padrone.
  3. Limite di tempo di alimentazione Per soddisfare la tua fame e ottenere abbastanza, un gatto sarà sufficiente per 20 minuti. Se durante questo periodo non ha mangiato tutto il cibo, la ciotola con il cibo è ancora meglio da rimuovere. Ciò contribuirà ad evitare l'eccesso di cibo non necessario. Se il gatto inizia a mangiare pigramente i resti del cibo, allora è già abbastanza pieno.
  4. Restrizione di una singola porzione. Non è necessario che una sola alimentazione imponga una porzione giornaliera di cibo.

Indipendentemente dal tempo e dal numero di poppate, l'acqua dolce dovrebbe essere sempre disponibile per il gatto.

Dieta per gatti in numeri

Le regole per nutrire i gatti dipendono da molti fattori:

  • età;
  • il sesso;
  • dimensioni e peso;
  • roccia;
  • condizioni di salute;
  • stile di vita;
  • tipo di mangime: secco, cibo in scatola, prodotti naturali;

La domanda potrebbe sorgere: il numero di poppate dipende dal contenuto calorico? Dipende direttamente Questo è uno dei fattori più importanti che determinano le dimensioni delle porzioni e la loro quantità durante il giorno.

Un gatto avrà bisogno di più cibo se il suo cibo ha un basso valore nutrizionale. È meglio scegliere una dieta che, senza pregiudizio per la salute, soddisfi i bisogni della doppia alimentazione, mattina e sera. La quantità di mangime è preferibile per un valore nutrizionale più elevato.

L'apporto calorico ottimale della razione giornaliera dovrebbe essere di circa 70 kcal per 1 kg di peso. A seconda del contenuto calorico, il peso in grammi della norma giornaliera è determinato sulla base di 30-60 g per kg di peso del gatto ed è di circa 250 g.

Quindi, un gatto adulto e in buona salute, del peso di 5 kg, può consumare 250 g di cibo al giorno con un contenuto calorico totale di 350 kcal.

I gatti hanno un grande bisogno di aminoacidi. La carne, componente proteica nella loro dieta è preferibile a verdure o cereali. I carboidrati nella quantità giornaliera di mangime non dovrebbero essere superiori al 3%, grassi - non più del 15%.

Motivi per l'adeguamento dei tassi medi

Ci sono molte sfumature che influenzano questi numeri:

  • il gatto consuma più cibo del gatto;
  • cibo più nutriente è necessario per un animale con attività elevata;
  • dopo aver dato alla luce, il gatto ha bisogno di essere nutrito quante volte al giorno come chiede;
  • anche le grandi razze di gatti devono aumentare i tassi medi;
  • alcune razze di felini inclini a disturbi metabolici. Per loro è preferibile un cibo secco più equilibrato;
  • produttore di gatti di razza per mantenere una buona funzione riproduttiva dovrebbe mangiare cibo con un alto contenuto di vitamina E.

Quando un animale inizia a mendicare il cibo tra una pappa e l'altra, per mostrare un'apatite incontrollata, può essere un segnale di infezione da parte dei parassiti. Gli animali domestici devono somministrare regolarmente farmaci antielmintici.

Per garantire che il gatto riceva una quantità sufficiente di cibo, non abbia perso o guadagnato troppo peso, si consiglia di effettuare una pesata regolare. Se gli indicatori andranno ben oltre i limiti, è necessario rivedere la nutrizione, il suo tipo, la composizione, il contenuto calorico. Il peso medio ottimale della maggior parte delle razze è di 2-4,5 kg.

Norme per i gattini per mesi di vita

La decisione su quante volte al giorno nutrire un gattino dipende dall'età del bambino in mesi. Durante la crescita e lo sviluppo del corpo del gatto richiede più poppate durante il giorno.

Dalla nascita e durante il primo mese

Se un gattino appena nato è stato svezzato dalla madre per qualsiasi motivo, allora il dovere di nutrire il gattino cade sulle spalle della persona. Se non riuscissi a trovare un altro gatto che potrebbe nutrire il tuo latte, nutrire il gattino senza una madre dovrebbe essere una miscela speciale. È possibile utilizzare la formula infantile per i neonati.

È proibito nel primo mese di vita bere un gattino appena nato con latte di mucca intero, questo è un cibo molto duro.

Per lo sviluppo del riflesso di suzione, è preferibile usare una bottiglia durante l'alimentazione. Puoi provare a nutrirti da una pipetta.

Durante i primi tre giorni è necessario dare da mangiare ogni due ore, comprese le ore notturne. Quindi, entro il decimo giorno di vita, l'intervallo tra le poppate viene aumentato a 4 ore. Le prime due settimane la dose giornaliera della miscela per un gattino è 30-40 ml per 100 g di peso del bambino.

Per nutrire un gattino di un mese hai solo bisogno di una miscela, aumentando il suo volume a 50-55 ml per 100 g di peso per 30 giorni. Quindi inizia a dargli da mangiare cibo per adulti.

1-2 mesi

L'età di un gattino da un mese a due è il momento di abituarlo al cibo a pezzi. Entro la fine del secondo mese, il cucciolo dovrebbe mangiare circa 200 g di mangime, che è diviso in 5 poppate. Puoi offrirgli del porridge di farina d'avena o di riso con l'aggiunta di uova di gallina. Se il cibo finito non causerà indigestione, allora l'intero gattino può essere trasferito ad una forma naturale di alimentazione.

2-3 mesi

Per nutrire un gattino a 2 mesi è necessario 4 volte durante il giorno. Può già mangiare circa 300 g di cibo, tagliato a pezzetti. Ad esempio, puoi offrire carne macinata.

3-4 mesi

Per nutrire un gattino in 3 mesi è necessario 3 volte al giorno. La quantità totale di cibo consumato circa 360 g. Prima di questa età, pezzi di cibo secco durante l'alimentazione devono essere immersi in acqua. A 3 mesi, i gattini hanno un cambio di denti, è già possibile introdurre cibo solido.

4 mesi e più vecchi

A questo punto, il menu del gattino dovrebbe essere al 75% di proteine ​​proteiche.

In nessun caso è impossibile alimentare il gattino crudo o carne fresca. Minaccia l'intossicazione proteica o l'infezione da parassiti.

Entro sei mesi, è già possibile trasferire gradualmente un gattino più anziano a due pasti.

Nutrire i gatti in speciali periodi di vita

La vita misurata dei gatti domestici in alcuni periodi varia notevolmente.

Malattie e lesioni, gravidanza, chirurgia, vecchiaia - tutti questi cambiamenti dello stato di salute richiedono adattamenti alla dieta abituale.

Ad esempio, i gatti in allattamento hanno bisogno di più cibi ipercalorici, perché il loro fabbisogno energetico aumenta in modo significativo. Durante il periodo di alimentazione dei gattini con latte, la razione giornaliera dovrebbe essere aumentata, il suo valore nutrizionale dovrebbe essere più alto.

Dopo una sterilizzazione o un'operazione di castrazione in gatti e gatti, il metabolismo rallenta. Pertanto, il loro fabbisogno energetico è ridotto di circa il 25%. L'appetito, al contrario, può aumentare a causa dell'assenza di stress e dello smorzamento dell'istinto riproduttivo. Il proprietario dovrebbe considerare queste caratteristiche nel periodo postoperatorio.

Quando si prepara una dieta per un animale dopo la sterilizzazione, si deve preferire il cibo ipocalorico. È anche possibile alimentare un gatto sterilizzato o un gatto sterilizzato due volte al giorno.

È necessario prendere in considerazione il fattore che dopo tale operazione la frequenza della minzione diminuisce, aumenta il rischio di sviluppare urolitiasi. Per evitare questo, è meglio nutrire il foraggio specializzato neutro. Il mangime convenzionale contiene molto sale. Minaccia la formazione di calcoli renali.

Il gatto malato, di regola, ha bisogno di una dieta speciale, che viene nominata dal veterinario. Nei casi più gravi è necessario nutrire l'animale con la forza. Dopo il recupero e il recupero dell'appetito, tornano alla dieta precedente.

I gatti anziani e anziani deteriorano i loro denti, avendo altri problemi con la cavità orale. Anche la revisione della nutrizione del gatto in questo caso è molto importante. Ad esempio, sostituire il cibo secco con cibo in scatola o aggiungere piatti naturali liquidi al menu. Puoi lasciare solo una poppata nel pomeriggio. La soluzione migliore sarebbe ridurre le porzioni e aumentare il numero di poppate. Nella dieta degli animali anziani, il contenuto di carboidrati dovrebbe essere fino al 10%.

Mangimi industriali: i pro e i contro

Gli alimenti industriali per animali domestici sono divisi in due tipi:

  • cibo umido - cibo in scatola sotto forma di torte, pezzi di carne con salsa;
  • cibo secco granulato - piccoli cracker.

Nutrire il cibo naturale richiederà molta conoscenza, pazienza e tempo. Con abile preparazione del menu corretto ed equilibrato, tale cibo sarà più utile e più sicuro.

Rispetto al cibo naturale, il mangime confezionato ha i suoi vantaggi e svantaggi.

Il feed industriale è migliore per diversi motivi:

  • contiene un equilibrio completo di vitamine e microelementi essenziali;
  • semplicemente calcolare e controllare la dimensione e il numero di porzioni;
  • lunga durata
  • l'alimentazione di cibo secco è più conveniente;
  • l'opportunità di scegliere un cibo veterinario specializzato che soddisfi i bisogni dei gatti con caratteristiche di salute.

Nei gatti che mangiano solo cibo secco, l'acqua dolce deve essere disponibile in ogni momento.

Svantaggi dell'utilizzo di mangimi industriali:

  • costo elevato di mangimi di alta qualità;
  • nella composizione del cibo in scatola con salsa più della metà del volume è acqua. La saturazione di tale mangime è ridotta;
  • alto contenuto di sale che minaccia lo sviluppo della urolitiasi;
  • questo tipo di cibo crea dipendenza. Trasferire un gatto a un'altra dieta diventa molto difficile.

Quando si alimentano mangimi pronti per il negozio, vale la pena prestare attenzione al marchio sul completamento di qualsiasi tipo di mangime. Può solo servire da additivo alla dieta di base e non soddisfare tutte le esigenze nutrizionali del gatto.

Quando si combinano alimenti secchi con alimenti in scatola, è meglio attenersi alla proporzione: circa il 70% del cibo secco e il 30% del cibo in scatola.

Alcune razze di gatti allevate artificialmente sono soggette a allergie e disturbi metabolici. Per mantenere la loro salute, si raccomanda di dar loro da mangiare solo con cibo speciale già pronto e bilanciato.

Utensili per l'alimentazione adeguati

Scegliendo i piatti per gatti da cui mangerà, è meglio dare la preferenza a un piatto poco profondo con bordi larghi. Se il contenitore è di piccolo diametro o con bordi alti, causerà disagio durante il pasto, poiché i baffi si attaccheranno ai bordi della piastra. I baffi di gatto sono un organo del tatto, una specie di sensore con cui si orientano nello spazio.

Per ottimizzare il processo di alimentazione, è possibile utilizzare alimentatori automatici o elettronici. Hanno la possibilità di personalizzare per un tempo di alimentazione specifico, dimensione della porzione.

Non seguire ciecamente e incondizionatamente le regole e le raccomandazioni quando si crea un menu per un animale domestico. Ognuno di loro è unico e inimitabile, con le sue caratteristiche e le sue predilezioni. L'attenta osservazione del gatto, la sua reazione a diversi prodotti o mangimi industriali ti consentiranno di scegliere l'opzione di alimentazione più adatta.