Stitichezza in un gatto: cosa fare a casa?

Igiene

Tutti i proprietari di animali domestici a quattro zampe stanno cercando di mantenere la salute di un amico al giusto livello. Ecco perché ogni anno è necessario fare vaccinazioni in base all'età, eseguire la procedura di vermifugo, partecipare a consultazioni elementari. Un problema così delicato, come la stitichezza in un gatto, preoccupa molti proprietari. Ecco perché consideriamo le principali cause della malattia, i suoi sintomi e i metodi di trattamento.

Cause di stitichezza in un gatto

  1. Gli animali anziani sperimentano una ricostruzione del corpo. I loro organi non funzionano come prima. Il tono dei muscoli intestinali si indebolisce, la motilità rallentata porta alla stitichezza.
  2. Molto spesso, il problema della ritenzione delle feci è cibo scelto in modo improprio, dieta squilibrata, inaccessibilità di una ciotola d'acqua (disidratazione dell'animale).
  3. Gli animali che soffrono di stress possono provare stitichezza. Questo stato durerà fino a quando lo stato psico-emotivo dell'animale non ritorna alla normalità.
  4. Ci sono cosiddetti problemi psicologici che portano alla ritenzione delle feci. Tra questi c'è un vassoio per gatti sporco, che viene pulito raramente, la competizione per il bagno assegnato con altri animali domestici, la posizione del vassoio nel corridoio (ad esempio il corridoio).
  5. Un gatto non può andare in bagno se ha lesioni nella zona addominale, processi infiammatori vicino all'ano, violazione dell'attività intestinale. L'animale non può essere svuotato perché ha sensazioni dolorose durante le feci.
  6. Spesso la causa della stitichezza sono le difficoltà nel lavoro dei reni. Quando si disidrata il corpo, le feci dell'animale diventano secche e dure. Quando un gatto cerca di svuotarlo lo ferisce.
  7. Tutti sanno che i gatti si leccano la lingua, lavando. Sfortunatamente, la lana entra nell'esofago sotto forma di grumi, a seguito della quale si forma un'ostruzione intestinale.
  8. La contaminazione da parassiti è un'altra causa comune. Lo sverminare dovrebbe essere fatto ogni 3-4 mesi. Se non lo segui, il gatto inizia ad avere problemi con la sedia.

I sintomi della stitichezza in un gatto

Per identificare con certezza la stitichezza, la conoscenza delle cause non è sufficiente. È necessario considerare attentamente il comportamento e la salute dell'animale. I sintomi della stitichezza sono i seguenti:

  • apatia, letargia, completa mancanza di attività;
  • scarso appetito;
  • conati di vomito e nausea;
  • posizione del corpo - mentendo;
  • mancanza di feci nel vassoio;
  • in rari casi, un aumento della temperatura corporea;
  • pancia dura e rotonda.

Naturalmente, ogni organismo vivente reagisce in modo diverso ai problemi. Un gatto adulto sano dovrebbe essere svuotato almeno 1-2 volte al giorno. Se ciò non accade, hai motivo di preoccupazione.

Come curare la stitichezza di gatto

  1. Stai attento a cosa mangia il tuo animale domestico. Se il mangime è asciutto, fornire all'animale l'accesso 24 ore su 24 a acqua fresca e purificata. Dovrebbe essere cambiato idealmente ogni 4-5 ore. Utilizzare acqua acquistata o ben filtrata.

Trattamento della stitichezza in un gatto a casa

  1. Inizia a risolvere il problema con estrema cautela. Devi assicurarti che l'animale sia effettivamente stitico, non ostruzione nell'intestino. Il trattamento può iniziare con l'uso di olio di vaselina.
  2. La composizione non influisce negativamente sugli organi interni e non viene assorbita dalle pareti del colon. Anche il prodotto non ha odore e sapore sgradevoli. Pertanto, l'olio non causerà l'antipatia di un animale domestico.
  3. Se noti che il gatto ha problemi con il bagno, i preparativi speciali per gli animali ti aiuteranno a risolvere la situazione. Di regola, la composizione produce un lieve effetto lassativo. Inoltre, il farmaco ripristina completamente la microflora e protegge l'intestino dalle tossine dannose.
  4. Considera che se decidi tu stesso di trattare la stitichezza con un gatto, devi prima ottenere l'approvazione da un veterinario. Questo problema è facilmente confuso con l'ostruzione nell'intestino. L'ultimo disturbo è anche caratterizzato da un odore sgradevole dalla bocca dell'animale.

Come curare la stitichezza nei gattini

  1. Quasi tutti i gattini affrontano il problema. Se il gatto ha dato alla luce, dovrebbe occuparsi in modo indipendente della prole. Il fatto è che quando la madre lecca il ventre di un gattino, lei stimola il tratto digestivo del bambino con le sue azioni.
  2. Se hai acquisito un animale molto piccolo, allora ti imbatterai sicuramente nel problema della stitichezza. Dovrai impastare delicatamente la pancia. Di conseguenza, c'è un afflusso di sangue ai tessuti, non solo migliora la peristalsi, ma anche la minzione.
  3. Per iniziare un massaggio, si consiglia di utilizzare un panno morbido inumidito o un batuffolo di cotone. Esegui movimenti leggeri. Inizia la manipolazione dalla testa alla coda. Il movimento deve essere ripetuto da tutti i lati. Non premere sull'area addominale.

Prevenire la stitichezza in un gatto

  1. Se vuoi avvertire il gatto contro la stitichezza persistente, è importante seguire semplici linee guida. Per gli animali a pelo lungo effettuare sistematicamente una pettinatura completa della lana. Non appena il gatto inizia a leccare, la peluria in eccesso entra nell'esofago, causando costipazione.
  2. Se non si desidera continuare a trattare l'animale per disturbi, è possibile acquistare in anticipo le fito-vitamine in un negozio specializzato. L'integratore alimentare attivo aiuta il gatto a rimuovere facilmente i capelli dallo stomaco insieme alle feci. La presenza di erbe nel farmaco elimina i processi infiammatori nel tratto gastrointestinale.

Per aiutare il gatto a far fronte alla stitichezza, è necessario assicurarsi che non si tratti di un'ostruzione nell'intestino. Assicurati di visitare un dottore. Lo specialista sarà in grado di stabilire una diagnosi accurata e risolvere il problema sul posto. In futuro, al fine di non affrontare la malattia, si consiglia di somministrare al gatto le vitamine attive. Non dimenticare di pettinare sistematicamente il tuo animale domestico.

Stitichezza in un gattino - suggerimenti per risolvere il problema

Prendendo un piccolo gattino in casa, devi essere preparato per il fatto che non ci sarà niente di meno che preoccupazioni e problemi con esso che con un bambino piccolo. Allo stesso modo, richiederà una nutrizione speciale, una cura meticolosa e un'enorme quantità di pazienza. Uno dei problemi più comuni è la stitichezza in un gattino. Ne farà fronte e allevierà le condizioni dell'animale in modo realistico e a casa.

Stitichezza in un gattino - sintomi

A differenza dei gatti e gatti adulti, il tratto digestivo dei gattini può reagire con le feci ritardate a qualsiasi errore nutrizionale. Un prerequisito per questo può essere una dieta scorretta, la contaminazione da vermi, i boli di pelo ingeriti durante il leccare, le abitudini di bere disturbate e qualsiasi situazione stressante. Inoltre, i gattini sono molto curiosi e cercano anche oggetti non commestibili su un dente. Capiremo più in dettaglio come capire che il gattino ha costipazione:

  1. Mancanza di feci 3 o più giorni. In condizioni normali, il gattino dovrebbe camminare "grande" almeno una volta al giorno. Se il bambino visita il vassoio meno frequentemente, ma allo stesso tempo lo svuotamento avviene senza problemi (dolore, sangue) e miagolii ansiosi, e le feci hanno una consistenza normale, questo può essere considerato una specie di norma.
  2. Una piccola quantità di feci molto dure. In alcuni casi, quando stitico, il gattino può produrre un po 'di feci, che assomiglia a piselli duri di piccole dimensioni.
  3. Pancia tesa e comportamento irrequieto. La stitichezza sospetta aiuterà e preoccuperà il bambino: un forte miagolio, un completo rifiuto di mangiare o una diminuzione significativa dell'appetito.

Come aiutare un gattino con costipazione a casa?

Il trattamento della stitichezza in un gattino a casa richiederà nervosismo e destrezza da parte dei proprietari - il bambino molto probabilmente non sarà contento del trattamento e cercherà di combattere i tentativi di dargli un clistere o di mettere un pezzo di sapone nell'ano in misure di forza. Pertanto, i primi tentativi di affrontare il problema sono meglio partire dall'altra parte: massaggiare il bambino, aggiungere al vasellame la gelatina di petrolio o dargli da bere con latte condensato diluito. Ma se le condizioni dell'animale non migliorano dopo, devi sprecarlo per mostrarlo al veterinario - forse questo è un problema molto più serio della stitichezza in un gattino.

Come dare un olio di vaselina per la costipazione?

Un modo comprovato per far fronte al ritardo nelle feci nei vostri animali domestici preferiti (sia piccoli che adulti) è la vaselina, con costipazione nei gattini, il cui dosaggio deve essere determinato al ritmo di 1 ml per 1 kg di peso animale. Allo stesso tempo (e questa è la caratteristica principale del trattamento della stitichezza in un gattino), puoi darla al tuo bambino non più di una volta al giorno. È meglio usare una normale siringa senza ago per questo, fissando saldamente il piccolo paziente e versando l'agente nella sua bocca. L'effetto dovrebbe verificarsi entro 12-16 ore.

Massaggi il gattino per costipazione

Come sai, mamma gatto lecca il tuo bambino più volte al giorno. E lo fa non solo per amore della purezza, ma anche per stimolare il lavoro dei suoi organi interni, inclusi gli intestini. Se l'animale domestico è entrato in casa da bambino (fino a 1 mese), un massaggio addominale per il gattino (con stitichezza e in sua assenza) è una parte obbligatoria di cura. Dovrebbe essere fatto con leggeri movimenti di movimento dalla testa alla coda. Dopo aver fatto questo piacevole esercizio 7-10 minuti al giorno, puoi salvare l'animale in modo permanente dai problemi del tratto digestivo.

Gattino clistere con stitichezza

Anche se il clistere è il primo strumento che viene in mente come lotta contro la stitichezza, puoi farlo da solo solo come ultima risorsa. Innanzitutto, la punta della siringa (nei gattini per la procedura che utilizza una siringa senza un ago con una capacità di 10 ml) è molto facile da danneggiare la parete intestinale del gattino. In secondo luogo, se la stitichezza è causata da un tumore o da un'ostruzione intestinale, danneggerà solo l'animale. Come fare un gattino clistere con costipazione:

  1. È meglio eseguire la procedura al mattino, prima di dare da mangiare al bambino e quando è più rilassato dopo il sonno.
  2. È necessario assicurare l'animale in posizione eretta. Per questo è necessario un asciugamano o un assistente.
  3. Metti il ​​gattino in qualsiasi contenitore (lavabo o vasca da bagno), che può essere facilmente pulito dalle feci, perché l'effetto può venire istantaneamente.
  4. Lubrificare liberamente la punta della siringa con vaselina, quindi introdurla molto attentamente al gattino nel foro posteriore.
  5. L'acqua nel clistere deve essere pulita, a temperatura ambiente (+22. + 25 ° C).
  6. Spremere l'acqua dovrebbe essere attentamente, in piccole porzioni, fermandosi alla minima difficoltà - altrimenti si può rompere l'intestino.

Sapone per gattino costipazione

Spesso allevatori di gatti esperti, per un problema: "Un gattino ha costipazione - cosa fare?", Dare consigli per usare un normale sapone per combattere la stitichezza: fai una piccola candela dal rimanente e introduci delicatamente il gattino. Irritando la mucosa dell'ano, il sapone provoca una contrazione dell'intestino e porta allo svuotamento. La stitichezza in un gattino allo stesso tempo passa, ma potrebbe esserci un altro problema: un'allergia ai componenti del sapone e il gonfiore e il rossore associati.

Gattino condensato dalla stitichezza

Una delle opzioni che possono essere date a un gattino dalla stitichezza è il latte condensato amato. Può essere offerto al bambino come diluito con acqua e nella sua forma pura. Ma essere coinvolti nel latte condensato e usarlo a scopo preventivo non vale comunque la pena, poiché è un prodotto grasso e ipercalorico che non agisce nel modo migliore sui gattini e sui fegati dei gatti adulti.

Cosa dare da mangiare a un gattino con costipazione?

Il successo del trattamento della stitichezza dipende in gran parte dal modo in cui è organizzata la nutrizione dell'animale. Se la stitichezza in un gattino di un mese può ancora essere attribuita allo stress nervoso da un cambiamento della situazione, allora è più probabile che animali domestici più maturi incolpi della dieta. Il menu giornaliero dovrebbe essere la quantità necessaria di fibre, liquidi e grassi. Cibo economico (soprattutto secco) porta a malattie del tratto gastrointestinale e contribuisce alla stitichezza. La migliore via d'uscita con ritardi regolari delle sedie sarà il cibo umido di alta qualità.

Come trattare la stitichezza in un gattino?

Se una visita irregolare al vassoio è diventata un luogo comune per un gattino, il proprietario deve semplicemente riconsiderare lo stile di vita dell'animale domestico:

  1. Potenza. Come accennato in precedenza, nutrire un animale problematico con mangimi preconfezionati più bilanciati con una quantità sufficiente di liquido.
  2. Cura del cappotto. Per mantenere intestinali gli intestini con i boli di pelo, il gattino dovrebbe essere regolarmente spazzolato.
  3. Movimento. Anche se i gatti trascorrono 2/3 della loro vita in un sogno, per il terzo rimanente dovrebbero essere attivi: corri, salta e gioca.
  4. Massaggi. I movimenti leggeri miglioreranno i perepaltiku e aiuteranno a eliminare anche la stitichezza in un gattino appena nato.
  5. Farmaci. I metodi medici aiuteranno a rendere regolari le feci e liberare il piccolo animale domestico dal tormento associato alla stitichezza. Puoi usarli solo come indicato dal veterinario e nelle dosi da lui determinate. Cosa dare a un gattino dalla stitichezza? Si mostra bene nel trattamento dei gattini costipati "Duphalac" e altri farmaci a base di lattulosio.

Stitichezza nei gatti - cause, trattamento. Corretta alimentazione per i gatti

Stitichezza nei gatti - un fenomeno abbastanza frequente, che, a sua volta, non ha nulla a che fare con l'età dell'animale. Di solito la causa di ciò è l'ingestione della pelliccia durante la "leccata" quotidiana o una dieta scorretta.

La stitichezza è un movimento intestinale difficile, raro o completamente mancante, durante il quale si verificano feci dure nell'intestino crasso. Questo fenomeno porta numerose sofferenze all'animale, e più a lungo continua, maggiore è il pericolo per la salute dell'animale. Un gatto sano va in bagno una volta al giorno, in caso di violazione di questo regime, un'attenzione particolare deve essere prestata all'animale domestico.

Come si comporta un gatto durante la stitichezza?

In caso di disturbi intestinali, il gatto diventa più letargico, inizia a mangiare di meno o non tocca affatto la ciotola con il cibo. Inoltre, vomito, nausea o costante necessità di rigurgitare. Andare in questo momento "in linea di massima" per un animale diventa un problema reale, molto spesso impraticabile. La stitichezza nei gatti è molto più pericolosa di problemi simili negli esseri umani.

Conseguenze di costipazione in un gatto

Durante il processo che avviene nell'intestino, si formano sostanze tossiche nocive che devono essere rimosse dal corpo prima che inizino a danneggiare gli organi dell'animale. Una frequente conseguenza della costipazione diventa intossicazione con prodotti di decomposizione, di conseguenza, il fegato e i reni sono compromessi, che semplicemente non riescono a far fronte a un tale afflusso di sostanze nocive che devono essere rimosse urgentemente dal corpo. Ciò porta ad un aumento del carico sul cuore e, in casi piuttosto rari, persino alla morte. Pertanto, il trattamento della stitichezza nei gatti deve essere effettuato immediatamente, in quanto può essere talvolta necessario e un intervento chirurgico urgente.

Stitichezza: cause

Come nel mondo umano, i gatti hanno maggiori probabilità di avere costipazione in individui più anziani. Ciò è dovuto a una violazione del processo di contrazione dell'intestino: è così che le masse fecali vengono spinte verso l'uscita. Un effetto simile può essere osservato dopo la sterilizzazione dell'animale. Durante l'operazione, i farmaci vengono utilizzati per rilassare il corpo ed entrare in un sonno narcotico. Dopo tale procedura, i gatti spesso hanno costipazione, poiché il corpo non è in grado di tornare rapidamente alla modalità normale.

Questa non è l'unica causa di stitichezza nei gatti. I problemi possono anche essere causati da anomalie nell'integrità della cavità addominale a causa della formazione di aderenze. Da soli, non scompariranno, quindi dovresti cercare l'aiuto di uno specialista, poiché, molto probabilmente, la chirurgia potrebbe essere necessaria.

Altri motivi

Oltre alle principali cause di questo problema nei gatti, ce ne sono anche di minori:

  • Nutrizione impropria
  • Assunzione di acqua insufficiente durante il giorno.
  • Stile di vita sedentario
  • L'obesità.
  • Il diabete mellito.
  • La presenza di un oggetto estraneo nell'intestino.
  • Worms.
  • Koltun ha fatto cadere la lana attorno all'ano.
  • Blocco intestinale da zolle di lana.
  • Disturbi neurologici.

Nel caso in cui l'animale soffra di problemi costanti con la sedia, vale la pena sottoporsi a un esame completo in una clinica veterinaria e identificare le cause il prima possibile. Inoltre, i test possono dimostrare che la stitichezza è il risultato di malattie croniche che richiedono un trattamento urgente.

I sintomi della stitichezza nei gatti

La prima cosa a cui devi prestare attenzione è la presenza di feci durante la pulizia del vassoio. Se per diversi giorni o più non hai trovato i caratteristici grumi scuri, dovresti iniziare a tenere d'occhio il gatto. Certo, può darsi che l'animale domestico abbia appena trovato un angolo appartato per un grande bisogno, quindi dovresti andare in giro per l'appartamento e cercare potenziali luoghi in cui il gatto potrebbe sporcare. Molto spesso ci sono situazioni in cui il proprietario dell'animale inizia a farsi prendere dal panico e cerca informazioni su come trattare la stitichezza in un gatto, ma dopo aver portato il cucciolo alla clinica veterinaria, risulta che non c'era nulla di simile.

Quindi, se i termini sono chiari e non c'è odore sgradevole, dai uno sguardo più da vicino alle condizioni generali dell'animale domestico. Se il gatto prova dolore per andare in bagno, si lamenterà docilmente e impiegherà molto tempo per attaccarsi al vassoio. A volte gli animali lo fanno in uno stato sano, quindi dovresti prestare attenzione alle seguenti cose. Quindi, costipazione in un gatto - sintomi:

  • Il riempitivo rimane pulito dopo visite regolari al gatto.
  • La pancia dell'animale è gonfia, si sente ferma al tatto, e ogni tocco ad essa porta dolore.
  • L'animale smette di mangiare, evita il contatto e si nasconde negli angoli bui o sotto il letto.
  • Un gatto morde la pancia o l'ano.
  • Preferito costantemente nauseabondo e la temperatura aumenta.

Come aiutare il gatto durante la stitichezza?

Stitichezza di gatto: cosa fare? Per fornire il primo soccorso ad un animale, è importante sapere perché è stata la stitichezza. Ad esempio, se hai visto che un gatto ha ingoiato un osso l'altro giorno o mangiato qualche oggetto estraneo, è improbabile che un lassativo da compagnia possa aiutare. Sotto l'azione del farmaco, le masse fecali stagnanti sono sature di umidità e si ammorbidiscono, ma tuttavia non possono ancora lasciare il corpo dell'animale, poiché il percorso blocca un oggetto estraneo. Di conseguenza, l'intestino inizia a distendersi e in alcuni casi anche a rotture. Pertanto, è molto importante assicurarsi che la causa di tale stagnazione non sia un oggetto artificiale nel corpo dell'animale, altrimenti si può causare ancora più danno all'animale torturato. I lassativi possono essere utilizzati se il gatto non può andare in bagno dopo l'intervento chirurgico, anche dopo essere stato esaminato da un veterinario. Inoltre, non dimenticare che i gatti pesano molto meno, quindi la dose di lassativo dovrebbe essere dieci volte inferiore rispetto al caso di stitichezza nell'uomo.

Misure di emergenza a casa

Stitichezza di gatto: come aiutare un povero animale a casa? Nel kit di pronto soccorso, è necessario tenere sempre olio di vaselina, che può essere acquistato in qualsiasi farmacia. Questo farmaco è completamente innocuo per il corpo, ma ammorbidisce molto bene la materia fecale indurita. Per fare questo, versare un paio di gocce di olio nella bocca del gatto. Puoi usare un contagocce o una base da una siringa (senza ago). Prima di decidere cosa dare al tuo gatto dalla stitichezza, assicurati di avere sintomi caratteristici.

Non confondere la paraffina liquida con la crema consonante e utilizzare anche olio di ricino o vegetale per trattare la stitichezza. Non è sicuro per il fegato di un animale domestico.

Se nessuno dei rimedi aiuta, forse la causa della stitichezza è completamente diversa. Vale la pena chiedere consiglio ad uno specialista.

Trattamento della stitichezza nei gatti

Dopo un esame generale presso il veterinario e studi, come radiografie ed ecografie, il medico prescriverà un appropriato ciclo di trattamento. Abbastanza spesso, viene prescritta una piccola dose di lassativo, ma nei casi più gravi è necessario un intervento chirurgico urgente. Se le feci sono troppo pietrificate o un corpo estraneo viene tracciato nell'intestino, l'intervento chirurgico non può essere evitato. In altri casi, il solito clisma aiuterà. Non tentare di eseguire la procedura da soli a casa. Senza esperienza, puoi praticamente danneggiare il tuo animale domestico e causare complicazioni piuttosto pericolose.

Come trattare la stitichezza in un gatto, il medico decide in base a se è stato causato da una recente operazione di sterilizzazione o da un'altra procedura chirurgica eseguita sulla cavità addominale. A seconda di ciò, il veterinario prescrive un corso di preparazioni per l'addolcimento e raccomanda di seguire una dieta speciale.

Come nutrire un gatto incline alla stitichezza?

Prestare attenzione alla dieta dovrebbe essere non solo dopo la stitichezza, ma anche quando il gatto raggiunge la sua età avanzata. Il cibo deve essere a temperatura ambiente e abbastanza liquido in modo che il corpo dell'animale possa facilmente digerirlo.

L'acquisto di cibo per gatti, con stitichezza raccomandata, non esagerare. Alcuni proprietari iniziano a nutrire quotidianamente il loro animale domestico, il che è controindicato. Per fare un confronto, vale la pena prendere in considerazione: quando sei malato e ti viene prescritto un corso di trattamento farmacologico, inizi a mangiare solo pillole per molto tempo? Nel caso dei gatti, il cibo medico specializzato dovrebbe essere somministrato solo come additivo per il cibo principale e non per dar loro da mangiare per più di qualche settimana.

Nella dieta del gatto, è opportuno includere i seguenti prodotti:

  • Cavolfiore.
  • Latte acido o kefir.
  • Fegato.
  • Pesce (ma non grasso).

Questi prodotti promuoveranno la digestione e stimoleranno l'intestino ad andare in bagno.

Si dovrebbe essere estremamente attenti ai prodotti che, al contrario, possono essere "riparati", vale a dire:

  • Carne o brodo di pollo
  • Latticini stantii.
  • Prodotti di farina
  • Fig.
  • Formaggio.
  • Uova.

Al fine di prevenire la stitichezza nei gatti e ridurre la probabilità di un tale problema in un animale sano, è necessario seguire alcune regole:

  • Prepara la dieta giusta e seguila in futuro.
  • Cura costantemente la lana e previene l'aspetto delle stuoie.
  • Annualmente mostrare animale domestico al veterinario.

Prevenzione della costipazione

Se l'animale è incline a tali problemi, non lasciarti prendere dal panico e studia tutta la letteratura ben nota che risponde alla domanda: "Il gatto è stitico, cosa fare?" Basta pensare a misure preventive che aiuteranno a prevenire questo problema. Ad esempio, puoi rifiutare di mangiare cibo secco e passare a cibi in scatola morbidi, inizia ad alimentare il tuo gatto con cibo naturale. Se hai paura di dar da mangiare al tuo animale con carne cruda, puoi versare dell'acqua bollente su di esso, quindi sarà leggermente riscaldato, ma manterrà le sue proprietà benefiche.

Inoltre, è possibile organizzare una fontanella per il gatto, poiché gli animali bevono molta più acqua da una ciotola per bevande appositamente attrezzata. Il liquido in eccesso nel corpo dell'animale idrata le masse fecali e ne facilita la rimozione.

Non dovresti nutrire un gatto dal tuo tavolo: il corpo dell'animale non è destinato a cibi saturi di agenti cancerogeni e altre sostanze simili. Inoltre, il nostro cibo ha un alto contenuto di soia, che è molto dannoso per i gatti.

Per migliorare le viscere e accelerare la digestione, è possibile provocare un animale domestico a muoversi di più. Possono essere giochi all'aperto con il proprietario o un mouse meccanico, che costringerà l'animale a muoversi rapidamente nell'appartamento.

conclusione

I gatti non possono dire di essere preoccupati o feriti, e a volte lo trattano con noncuranza, quindi è importante notare i problemi con l'animale domestico in tempo. Per prevenire il verificarsi di molte malattie, è importante seguire una dieta equilibrata, dare alle vitamine del gatto, assicurarsi che abbia bevuto molto liquido. Il punto importante è la pelliccia dell'animale. Marafet inducendo il giorno, il gatto ingoia una quantità enorme di lana, che spesso rimane nel corpo. Per non dilungarsi sulla questione di come trattare la stitichezza in un gatto, spazzolare l'animale con un pennello speciale e rimuovere la lana in eccesso con le mani bagnate. Non automedicare: può portare a gravi conseguenze. Ricorda: anche nei gatti e in nove vite, tuttavia il loro corpo è molto più sensibile di quanto sembri, e qualsiasi trattamento analfabeta può danneggiarli.

Trattamento della stitichezza in un gatto a casa

Con la stipsi prolungata nei gatti, il normale funzionamento del fegato e dei reni è disturbato, il carico sul cuore aumenta, si sviluppa megacolon - un'espansione dell'intestino crasso, in cui si accumulano le masse fecali. La stitichezza è pericolosa perché può causare una condizione grave nell'ostruzione intestinale animale. Per eliminare la stitichezza in un gatto a casa usare medicine sicure, omeopatia, infusi e decotti a base di erbe. Una corretta alimentazione è fondamentale per normalizzare le feci negli animali.

I sintomi di stitichezza in un gatto sono:

  • Ritenzione delle feci per 2 giorni o più.
  • Vomito. Questo sintomo è particolarmente allarmante, in quanto può indicare ostruzione intestinale. In questo caso, è necessario contattare il veterinario.
  • Pancia gonfia.
  • Tenerezza addominale alla palpazione.
  • Gonfiore nell'ano.
  • Decorso intestinale incompleto o doloroso in un gatto.
  • Condizione febbrile
  • Pezzi di lana o di erba che spuntano dall'ano.
  • Feci sferiche dure.

Il comportamento di un gatto con stitichezza cambia, diventa letargico e depresso, o, al contrario, è agitato, si rifiuta di mangiare, tristemente.

La stitichezza non è una malattia indipendente, è un sintomo di qualsiasi patologia o ingestione di un corpo estraneo, lana nel sistema digestivo dell'animale. La stitichezza cronica in un gatto può essere eliminata curando la malattia sottostante o correggendo la sua nutrizione.

La stitichezza può verificarsi per i seguenti motivi:

  • Errori nutrizionali - consumo d'acqua insufficiente, una piccola quantità di fibra alimentare nel mangime.
  • Blocco dell'intestino crasso con peli, ossa, pietre, erba, ripieno di gatti, altri oggetti estranei.
  • Malformazione congenita dei gattini - l'assenza dell'ano.
  • Trauma al bacino e sua contrazione.
  • Ernia perineale.
  • Malattie parassitarie, elmintiasi, particolarmente pericolose nei gattini.
  • Tumori nel retto, nel colon o nell'ano.
  • Malattie della prostata nei gatti.
  • Malattie ortopediche che interferiscono con il movimento intestinale.
  • Disturbi funzionali del tono intestinale come risultato dello stress.
  • Colite cronica e enterocolite
  • Lesioni anorettali: fistola anale, ascesso di ghiandole anali.
  • Peritonite.
  • Stile di vita inattivo, obesità.
  • Gastrite.
  • La transizione da un feed all'altro.
  • Disbiosi intestinale.
  • Il restringimento del retto.
  • Malformazioni del colon (megacolon).
  • Disturbi del sistema nervoso autonomo.

Tali fattori come la purezza insufficiente del vassoio del gatto, l'aggressione gerarchica in un gruppo di diversi animali e lo stress predispongono alla stitichezza.

Supposte lassative e clisteri possono aiutare più rapidamente. Le stesse candele sono usate per la stitichezza nelle persone - sulla base del glicerolo (Glycelax, Glycerin Candles) o Biseptol. Per i gatti, è sufficiente ¼ una candela 1-2 volte al giorno. Dopo averlo installato, l'animale può essere massaggiato per uno stomaco per migliorare la motilità intestinale. Se dopo questo non appare una sedia indipendente, allora è necessario usare un clistere purificante:

  • 1.5-2 ore prima della procedura, è necessario somministrare al gatto 2,5 ml di olio di vaselina.
  • Fiori di camomilla raffreddati o acqua salata (1 cucchiaino diluito in 1 cucchiaio di acqua) è usato come fluido per un clistere. La loro temperatura prima dell'introduzione dovrebbe essere di 25-30 gradi.
  • La punta della siringa viene cosparsa di vaselina, la soluzione preparata viene versata in essa e lentamente, con movimenti circolari, viene introdotta nell'ano dell'animale fino a una profondità di non più di 2 cm, il liquido viene espulso. Il suo volume per un gatto adulto è 150-300 ml.
  • Dopo aver rimosso la siringa dall'ano del gatto, è necessario premere la coda all'ano e tenere premuto per 15-20 minuti.

Quando la stitichezza nei gattini usava clisteri di olio di vaselina. Viene iniettato da una siringa senza ago in quantità non superiore a 5 ml. Invece di olio, puoi seppellire una soluzione di solfato di magnesio in bocca con una pipetta, 3 gocce per ogni 30 g di peso del gattino. Nei gattini appena nati con alimentazione artificiale, l'area anale viene pulita con un tampone bagnato per stimolare la defecazione. In condizioni normali, questo rende i cuccioli di madre.

Il vantaggio di supposte e clisteri è la loro rapida esposizione, lo svuotamento del gatto degli intestini avviene pochi minuti dopo la loro introduzione.

Poiché un clistere è una procedura dolorosa, non può essere sempre utilizzato. Controindicazioni per la sua attuazione in un gatto sono i seguenti fattori:

  • Crepe nel retto, emorroidi.
  • Sanguinamento dall'ano.
  • Malattie cardiache
  • infezioni da elminti.
  • Gravidanza di un animale.

Alcuni veterinari non raccomandano i gatti da clistere, poiché il liquido assorbito dall'intestino crasso causa una forte flatulenza e peggiora le condizioni dell'animale. Un metodo di trattamento più delicato è l'uso di droghe somministrate attraverso la bocca.

Il lattulosio, che è un trattamento efficace e sicuro per la stitichezza nell'uomo, può essere utilizzato anche per i gatti. Il dosaggio medio della sostanza è 0,5 ml / kg, due volte al giorno. Questo importo viene regolato individualmente, a seconda della consistenza delle feci nel gatto. La sedia dopo l'applicazione non appare immediatamente, ma dopo poche ore. Esistono diversi lassativi a base di lattulosio nelle catene di farmacia: Dufalak, Portalak, Normaze, Goodluck, Lactulose Poslabin, Romfalak. Questi farmaci non sono tossici e possono essere usati per trattare gli animali per un lungo periodo.

Un altro rimedio sicuro è la paraffina liquida. Deve essere somministrato 3 volte al giorno, 2,5 ml. L'olio può essere usato sotto forma di microclima. Ammorbidisce le feci e lubrifica l'intestino dall'interno, contribuendo alla promozione dei rifiuti. L'olio vegetale, a differenza della vaselina, è considerato inefficace perché assorbito. L'olio di ricino ha lo stesso effetto della vaselina. Lo svuotamento avviene dopo 4-6 ore. Il gatto defeca più volte con le feci semiforme. Gatti adulti questo olio dà 10-15 ml al giorno.

Il solfato di magnesio ha un effetto lassativo, è usato per costringere l'intestino e lo spasmo degli sfinteri intestinali. Nella forma di una soluzione in ampolle è usato per gatti nella quantità di 3-10 g una volta al giorno. Il solfato di sodio irrita i recettori sulla parete intestinale di un gatto, aumenta la pressione osmotica e promuove l'accumulo di acqua. Di conseguenza, dopo 8-14 ore appare un effetto lassativo. La polvere viene utilizzata per gatti a 1,5-5 g. Quando si osserva questa dose, non ha effetti collaterali.

Ramnil è un farmaco a base di corteccia di olivello, usato per gatti una mezza giornata. Il sale artificiale Karlovy Vary migliora il lavoro degli organi digestivi, aiutando anche a trattare la stitichezza. I gatti dovrebbero essere data una soluzione di questa polvere: 1 cucchiaio. l. in mezzo bicchiere d'acqua.

Nella pratica veterinaria, Izafenin è usato nel trattamento della stitichezza cronica e dell'atonia intestinale. Quando viene rilasciato nell'intestino, si scompone in diossifenil isatin, che irrita i recettori e promuove lo svuotamento. Disponibile in polvere. Dosaggio per gatti adulti - 1-5 mg 1-2 volte al giorno. Poiché il farmaco ha un leggero effetto tossico, è meglio usare droghe più sicure.

Tra i rimedi omeopatici per gatti, vengono usati Helidonium-homaccord e Nux vomika-homaccord:

Stitichezza in un gatto: tipi, sintomi, cause, trattamento

Cosa fare se si sospetta la stitichezza in un gatto? Come fare la diagnosi corretta e assistere l'animale domestico in modo tempestivo? Una domanda altrettanto importante è come non danneggiare e non confondere la stitichezza con una condizione più pericolosa per la vita? In tutto capisci di seguito.

Cos'è la stitichezza?

La stitichezza è una malattia del sistema digestivo, in cui l'intestino diventa difficile, rallenta o si ferma. Il principale segno di stitichezza è l'incapacità di svuotare l'intestino o il movimento intestinale difficile.

Secondo i medici, la stitichezza non è una malattia, ma agisce come un sintomo. Questo punto di vista è contestato dai medici di medicina generale, i quali affermano che in alcune situazioni la stitichezza può essere un malessere cronico. In molti modi, la probabilità di costipazione dipende dallo stile di vita e dalla fisiologia individuale. Ad esempio, ci aspettiamo costipazione in un gattino se il bambino è stato recentemente trasferito a un nuovo tipo di cibo. Un gattino è altrettanto probabile che sviluppi la diarrea. Va tenuto presente che la diarrea e la stitichezza fungono da sintomi quando la microflora intestinale cambia.

Molti proprietari di animali domestici non percepiscono la stitichezza come un serio pericolo per la salute. Questa opinione è errata, poiché l'intero corpo soffre di qualsiasi disturbo digestivo. Inoltre, la stitichezza cronica nei gatti porta a gravi conseguenze nel lavoro del sistema di pulizia del corpo.

Tipi, cause ed effetti della stitichezza nei gatti

I principali segni di stitichezza sono uno stato irrequieto e l'incapacità di svuotare l'intestino. Sullo sfondo di indisposizione, il gatto può sembrare debole, rifiutarsi di mangiare e sperimentare sintomi di avvelenamento.

Gli effetti della stitichezza nei gatti sono direttamente correlati alla causa dello sviluppo dei disturbi digestivi, della durata della condizione, dell'età e della forza della salute dell'animale. Si ritiene che l'assenza di defecazione per più di due giorni sia un chiaro segno di stitichezza. La condizione può essere accompagnata da apatia, eruttazione, seppellimento nello stomaco con uno strano odore dalla bocca. A proposito, il gatto potrebbe non sembrare affamato, perché durante la stitichezza, molti animali sentono una sazietà falsa.

Disturbi generali che si verificano nel corpo sullo sfondo di intossicazione, portano a una rapida stanchezza. I primi segni esteriori possono essere visti come un cappotto, che perde una lucentezza sana. Con un esame più dettagliato, scoprirai che la pelle del gatto ha cominciato a staccarsi o ha perso la sua inerente elasticità. Con la stipsi prolungata, il sistema di escrezione e pulizia del corpo soffre. I sintomi di rottura del fegato possono essere considerati una leggera sfumatura gialla degli artigli e la loro fragilità.

Tipi e cause di stitichezza nei gatti

A seconda della gravità della perdita e delle possibili conseguenze, un tale stato di stitichezza è solitamente suddiviso in diversi tipi.

Il tipo più comune è neurogenico. La condizione non è permanente, in quanto è associata a determinate circostanze. Ad esempio, un gatto può categoricamente rifiutarsi di andare in bagno dallo stress o se lo porti con te durante un viaggio. Dopo essersi trasferito o essere in un territorio sconosciuto, l'animale non può svuotare gli intestini per diversi giorni di seguito.

Qui non stiamo parlando di ragioni fisiologiche, ma del fatto che l'animale inizialmente trattiene l'impulso di consciamente, in seguito, il corpo inizia a "obbedire". In alcuni casi, la stitichezza neurogena è associata a neoplasie o lesioni del retto. Fa male all'animale andare in bagno e soffre più che può. A causa del contenimento dei movimenti intestinali, la motilità intestinale è ridotta, il che porta allo sviluppo della stitichezza cronica.

Un altro tipo di stitichezza neurogenica è legato alle limitazioni del gatto nell'accedere al vassoio. Se un animale non può andare in bagno quando ne ha bisogno, la sua peristalsi viene rallentata "naturalmente". Gli effetti sono simili - costipazione cronica. Stitichezza neurogena può verificarsi anche sullo sfondo del dolore. Ad esempio, dopo il parto, ci sono due buone ragioni per lo sviluppo della stitichezza: motilità intestinale disturbata e stress.

Dopo la sterilizzazione, l'operazione a cui ricorrono molti proprietari di gatti, l'animale può soffrire di stitichezza per tre motivi: dolore, stress, l'effetto di anestesia sulla contrattilità dei muscoli. I problemi con la defecazione possono verificarsi dopo un intervento chirurgico di qualsiasi natura, anche se l'intervento non ha influenzato la cavità addominale. Il problema è che le sostanze rilassanti che si trovano nell'animale per supportare l'anestesia colpiscono i muscoli e la peristalsi. In parole povere, l'intestino del gatto non può ridursi normalmente, il che porta alla stagnazione delle feci.

Il secondo tipo di stitichezza più comune e nutrizionale è direttamente correlato alla dieta dell'animale. Se la dieta del gatto non è arricchita con la quantità necessaria di vitamine, fibre dure e microelementi, si prevedono disturbi dell'apparato digerente. Per i gatti, il consumo di cibi zuccherini e farinacei non è tipico, e le delizie regolari con tali prelibatezze possono portare allo sviluppo di una forma cronica di stitichezza o diarrea.

Stitichezza nutrizionale può verificarsi a causa della mancanza di acqua nel corpo. Il caso più comune è il gatto che alimenta cibo secco in assenza di accesso al bevitore. Se preferisci tenere un gatto in alimentazione industriale, assicurati che il bevitore sia sempre accessibile dal tuo animale domestico. Assicurati di cambiare l'acqua almeno una volta al giorno, soprattutto nella stagione calda.

Fai attenzione! Molti proprietari credono erroneamente che sia più sano nutrire il gatto solo con la carne. Tuttavia, una dieta che consiste solo di alimenti proteici non è completa. Il manzo, che viene mangiato senza fibre dure, può anche sviluppare stitichezza.

Un tipo spastico di stitichezza comune e difficile da diagnosticare, considerate le conseguenze di una serie di fattori avversi. Ad esempio, se un gatto vive in un ambiente sfavorevole, è costantemente sottoposto a stress, è malnutrito, quindi l'animale cambia gradualmente nel corpo. Cercando di sopravvivere, il corpo e tutti i suoi sistemi si adattano al lavoro sbagliato, in effetti. La stitichezza in questo caso non è il problema più grande, ma un sintomo molto comune.

La diagnosi di stitichezza spastica viene eseguita individualmente e solo attraverso un'osservazione prolungata. Qui c'è un'altra difficoltà: le caratteristiche individuali dell'organismo. Certo, c'è una teoria che un gatto dovrebbe andare in bagno una volta al giorno, ma sullo sfondo di questa teoria, ci sono animali che vanno in bagno una volta ogni due giorni e si sentono bene. Se un gatto è sospettato di avere costipazione spastica, l'accuratezza della diagnosi dipende più dal proprietario della sua osservazione che dal veterinario.

Come con qualsiasi tipo di stitichezza, i disturbi spastici portano alla rottura delle feci nell'intestino e al loro indurimento. Di conseguenza, nel processo di defecazione, masse fecali graffiano le pareti dell'intestino crasso. In casi particolarmente trascurati, si formano cicatrici nell'intestino crasso, che in seguito diventano la causa della stitichezza cronica.

Tipo di costipazione ipodinico, a causa della ridotta mobilità. Si tratta di questo tipo che viene considerato se a un gatto in gravidanza è stata diagnosticata la stitichezza. Nelle fasi successive della gravidanza, gli animali preferiscono dormire e svegliarsi di più solo per andare in bagno o mangiare. Il secondo gruppo di rischio è un animale di età superiore ai 7 anni. La stitichezza in un gatto anziano è considerata un evento atteso, poiché l'attività complessiva dell'animale è ridotta.

Nei gatti, specialmente i gattini, il tipo meccanico di stitichezza è comune. Ci possono essere due scenari:

  • Spremitura dell'intestino meccanicamente (a causa dell'aumento degli organi o del gonfiore del peritoneo).
  • Ingestione di un oggetto estraneo.

È importante! A causa della pressione meccanica sull'intestino, può formare un volvolo. La stitichezza in questo caso è solo uno dei sintomi e la condizione stessa è pericolosamente pericolosa per l'animale.

L'unico scenario relativamente sicuro per la stitichezza meccanica è il blocco dell'intestino o dello stomaco con i capelli. Molti animali soffrono di lana, che viene inghiottita durante il lavaggio. Per la prevenzione della stitichezza e dei problemi digestivi, si consiglia ai gatti di somministrare paste speciali che sciolgono i peli nello stomaco e aiutano a rimuoverli dal corpo in modo naturale.

Il tipo di stitichezza proctogenico è causato dalla sensibilità individuale dell'apparato digerente o da disturbi che colpiscono l'intestino. Nel tempo, la stitichezza proctogenica si sviluppa in un tipo acuto, causato dall'infiammazione dell'intestino tenue o piccolo, dalla comparsa di crepe e ulcere, dallo sviluppo di colite o gastrite acuta. In entrambi i casi, il gatto ha bisogno di cure e cure d'emergenza, poiché la stitichezza in questo caso è solo un sintomo.

La stitichezza in un gatto può svilupparsi a seguito di farmaci, ad esempio dopo antibiotici o antispastici. È già stato detto sopra che dopo la chirurgia, in cui è stata somministrata un'anestesia profonda, la stitichezza temporanea è più la norma che una deviazione. In tutti i casi sopra citati, la causa della stitichezza può essere considerata una violazione del funzionamento dell'intestino nella sezione spessa e nella sezione sottile.

Il tipo più comune di stitichezza nei gatti è endocrino. Questo tipo di disturbo è difficile da diagnosticare perché è un sintomo o una conseguenza di un malfunzionamento della ghiandola tiroidea. Come tutti gli esseri viventi, i gatti possono soffrire di ipotiroidismo, diabete o altri disturbi ormonali. Molto spesso, i disturbi ormonali sono causati dall'attività sessuale e dal calore "vuoto".

Fai attenzione! Per la prevenzione delle interruzioni ormonali di tutti gli animali non con pedigree, si raccomanda di castrare prima dell'inizio della caccia sessuale.

Il tipo atonico di stitichezza non viene praticamente diagnosticato negli animali, poiché non è associato a un ritardo nelle masse fecali. In caso di atonia, si verificano movimenti intestinali intestinali, ma le feci escono in una quantità molto grande, ferendo le pareti intestinali e l'ano. Un gatto non può svuotare i suoi intestini fino a quando non trabocca, poiché la peristalsi non funziona correttamente. La definizione del tipo deriva dalla parola "atony", che indica l'assenza di attività contrattile dell'intestino o di altri organi.

Il megacolon è una patologia poco conosciuta nei gatti, che è caratterizzata da un aumento effettivo delle dimensioni dell'intestino crasso. Le cause della patologia sono spesso disturbi congeniti, che si fanno sentire in tenera età. Se il tuo gattino, nonostante una dieta a tutti gli effetti, soffre costantemente di stitichezza, dovrebbe essere mostrato al veterinario per un esame più dettagliato del sistema digestivo.

Ecco le ragioni che più spesso provocano stitichezza nei gatti:

  • Lo stress.
  • Dieta inadeguata e bassi livelli di liquidi.
  • Neoplasie, cicatrici o ispessimenti (iperplasia) nell'intestino o nell'ano.
  • Crepe, danni, infiammazione o gonfiore dell'intestino, ano.
  • Problemi con le ghiandole parane nel gatto.
  • Effetti meccanici sull'intestino: tumori intracavitari, ascite, gravidanza e così via.
  • Atony intestinale.
  • Accettazione di alcuni farmaci
  • Disturbi congeniti

Ricordate! La stitichezza è spesso un sintomo, quindi il trattamento auto-sintomatico può portare a un temporaneo sollievo del benessere, ma aggravare la situazione nel suo complesso. Con frequente stitichezza, è meglio mostrare il tuo animale a un dottore.

Cause di stitichezza non correlate al sistema digestivo

Un gatto ha ghiandole speciali intorno all'ano, che sono responsabili della produzione di una secrezione speciale di odore. Quando l'animale è sano, il fluido nelle ghiandole para-anali ha una struttura leggermente viscosa e viene rilasciato ad ogni movimento intestinale. Così, attraverso le feci, l'animale lascia le etichette sul suo territorio.

In caso di una violazione del metabolismo di natura diversa, il liquido nelle ghiandole para-anali può liquefare o diventare più spesso. Nel primo caso, il rilascio di secrezioni di odore diventa troppo abbondante, il che provoca alle ghiandole di lavorare più attivamente. Se il liquido diventa più spesso, non si distingue con ogni movimento intestinale e ristagna nelle ghiandole.

Indipendentemente dal tipo di malfunzionamento delle ghiandole, il gatto prima o poi sviluppa un'infiammazione che porta al dolore. I primi segni di infiammazione delle ghiandole parane possono essere considerati ansietà, l'interesse del gatto per il miglioramento del leccare del cavallo e il forte prurito. Uno dei segni luminosi del blocco delle ghiandole parane è il desiderio del gatto di grattare l'ano sulle superfici del pavimento, ad esempio i tappeti. Per fare questo, l'animale si siede, mette le zampe posteriori in avanti e passa quelle anteriori (cavalca un prete).

Il trattamento dell'infiammazione delle ghiandole anali dipende dal grado di incuria della situazione. Se il problema è stato ignorato per un lungo periodo, il gatto ha graffiato l'ano, i tessuti si sono infettati e questo può portare a conseguenze molto gravi. Come misura preventiva, le ghiandole parane vengono pulite mediante estrusione meccanica. A lungo termine, la pulizia non aiuterà, perché è necessario identificare ed eliminare il motivo per cui le ghiandole hanno iniziato a funzionare in modo errato.

La stipsi spastica o proctogenica può essere causata da problemi alla colonna vertebrale o al sistema locomotore. Con dolore alle articolazioni o alla colonna vertebrale, il gatto è difficile da prendere posizione per defecare. A causa del dolore, l'animale reprime la voglia di svuotare l'intestino il più possibile. I proprietari inesperti spesso non capiscono che un animale non può svuotare completamente il suo intestino senza assumere una determinata posizione.

Per risolvere i problemi con il sistema muscolo-scheletrico, l'animale deve ricevere un trattamento completo. La stitichezza viene eliminata con l'aiuto di un trattamento sintomatico, poiché l'intossicazione aggiuntiva del corpo danneggia solo. Per il trattamento del sistema muscolo-scheletrico, è necessario contattare il veterinario. I problemi ortopedici più comuni che portano alla stitichezza sono: osteocondrosi, artrite, nervi spinali pizzicati e altri problemi associati alla colonna vertebrale.

Vari tipi di stitichezza possono causare l'ernia. In termini generali, un'ernia è:

  • Allargamento del corpo e occupazione della sua posizione innaturale
  • Protrusione del corpo

Le ernie più comuni sono considerate ombelicali e inguinali (il più delle volte sono congenite). Quando si forma un'ernia, rimane un buco nello strato muscolare, nel quale può cadere un frammento di un organo. L'ernia mobile non è pericolosa durante l'infanzia, può essere riposizionata senza l'intervento chirurgico o con l'aiuto di una procedura chirurgica minimamente invasiva.

Un'ernia incisionale è particolarmente pericolosa perché l'anello, attraverso il quale viene cotto il frammento d'organo, viene compresso, il che porta alla morte del tessuto. Senza una corretta circolazione del sangue, il tessuto muore in poche ore, portando a un processore necrotico e sepsi.

Un'ernia strozzata è un fenomeno molto doloroso che può causare stitichezza e altri problemi di salute. Un'ernia inguinale può portare a costipazione cronica, indipendentemente dal fatto che sia violato o meno. Mentre l'animale non sta cercando di svuotare l'intestino, non sperimenta molto disagio. Tuttavia, nei tentativi di aiutare a spingere la massa fecale fuori dall'intestino, l'ernia è compromessa, il che porta a dolore severo e alterata circolazione del sangue nell'organo.

È importante! Sia nella medicina umana che in quella veterinaria, l'ernia e la stitichezza sono fenomeni interrelati.

Conseguenze della frequente stitichezza in un gatto

Diciamo che ci sono molte informazioni sul trattamento della stitichezza, ma tutto viene "servito" con le riserve. Il problema è che il successo del trattamento può essere "confermato" solo dall'animale. Nel caso di gatti che sono molto attivi per natura, il proprietario può giudicare che il disturbo è stato sconfitto dal buon umore e dalla giocosità dell'animale.

Con tipi di stitichezza spastica e neurogenica, che sono stati menzionati sopra, il deterioramento della salute potrebbe non essere accompagnato da segni evidenti. Cioè, l'animale può andare in bagno, ma non è in grado di svuotare completamente l'intestino. Questo è uno dei tipi di malattie nascoste, il cui prematuro trattamento si conclude con conseguenze gravi e spesso irreversibili.

L'intossicazione costante, che non presenta sintomi di avvelenamento grave, ma non consente al gatto di vivere pienamente, è quasi impercettibile. Solo un proprietario attento sarà in grado di notare che il gatto è diventato meno attivo, il suo appetito si è deteriorato e ci sono lievi segni di intossicazione. La diagnosi è complicata dal fatto che i gatti spesso nascondono i loro disturbi per mantenere lo "status nel branco".

La costipazione di natura cronica può indicare nausea, che è un chiaro segno di intossicazione prolungata. Sullo sfondo di un costante danno all'intestino, il gatto è dolorante, che può essere determinato dal tono aumentato della parete addominale. Spesso gli animali iniziano a ignorare il vassoio, perché a livello dell'associazione lo associano al dolore.

Come distinguere la stitichezza dall'ostruzione intestinale?

Come hai già visto, ci sono molti tipi di stitichezza e le loro cause. Con l'autodiagnosi, è importante identificare la costipazione in un gatto ed essere in grado di distinguerlo dall'ostruzione intestinale. In alcuni casi, l'ostruzione intestinale e la stitichezza sono concetti identici, ad esempio, se si parla di blocco dell'intestino con la lana.

Esiste una cosa come il volvolo intestinale, che è accompagnato da stitichezza. A differenza dei normali disturbi digestivi, questa condizione è mortale, progredisce rapidamente e porta a conseguenze irreversibili. Quando l'intestino è attorcigliato, si sovrappone un frammento di un organo, che porta alla spremitura dei vasi sanguigni, alla morte dei tessuti, alla necrosi e alla sepsi. I proprietari di migliaia di animali hanno appreso della diagnosi, che ha ucciso il loro animale domestico, solo dopo l'autopsia.

È importante! L'ostruzione intestinale sullo sfondo del blocco o della sovrapposizione dell'intestino può essere rimossa chirurgicamente.

La stitichezza si distingue solitamente dal bisogno intestinale solo da più segni. La stitichezza dà immediatamente i suoi sintomi, cioè il gatto dalle prime ore non sembra molto sano, si rifiuta di giocare, è intossicato. Quando la torsione dei sintomi dell'intestino si sviluppa molto rapidamente, lo stato è accompagnato da un forte aumento o diminuzione della temperatura, pallore delle membrane mucose, forte dolore nella cavità addominale.

La diagnosi finale di blocco intestinale o torsione viene effettuata solo dopo radiografia con contrasto. Di solito, il bario viene usato come contrasto, che si illumina di raggi X. Con il bagliore nella figura, puoi vedere in quale frammento dell'ostruzione intestinale inizia e quanto è grave.

Come aiutare un gatto con costipazione?

Considerare ora i metodi che alleggeriranno il gatto dalla stitichezza. È importante capire che il primo soccorso è rilevante solo nel caso in cui l'animale si comporta normalmente e visivamente non sembra troppo doloroso.

Consultare urgentemente un medico se si nota:

  • Cambiamenti nella pigmentazione delle membrane mucose (cianosi, pallore).
  • Forte diminuzione o aumento della temperatura corporea.
  • Nausea e altri segni di avvelenamento.
  • Sindrome del dolore grave - il gatto urla, non permette di toccare lo stomaco, il peritoneo è duro e teso.
  • Infiammazione o ano segnalazione.

Se la stitichezza è spastica in natura, cioè è dovuta a una serie di fattori sfavorevoli, è necessario iniziare con misure delicate. Ad esempio, il massaggio addominale, pulito, ma lungo e regolare, dà buoni risultati. Massaggiare il peritoneo palpandolo con le dita in senso orario. Un buon segno è il gorgoglio nell'intestino "in risposta" al massaggio. Ciò significa che l'intestino funziona e la peristalsi viene salvata.

Se durante il giorno l'animale non è andato in bagno, è possibile ricorrere a lassativi universali. Duphalac è considerato un farmaco sicuro, è prescritto anche per i bambini. Per il primo apporto, il gatto viene iniettato con dosaggio profilattico. Dopo alcune ore di osservazione, il farmaco può essere ripetuto. Il trattamento con Duphalac deve essere combinato con un massaggio dell'addome, inoltre fornisce all'animale calore, pace e comfort.

Fai attenzione! Durante la stitichezza, è desiderabile che il gatto non abbia ricevuto cibo, ma sia stato dotato di accesso senza ostacoli all'acqua.

In parallelo con il massaggio, è possibile e necessario dare i probiotici animali. La stitichezza può verificarsi sullo sfondo della disbiosi o provocarla. In ogni caso, e per eventuali violazioni del sistema digestivo, soffre la microflora, che deve essere ripristinata. I probiotici possono essere somministrati a un gatto in due forme:

  • Supplementi di medicinali.
  • Alimenti fermentati - yogurt fatto in casa o kefir è una ricca fonte di fermenti lattici e bifidobatteri.

Se il gatto ha sofferto di disbiosi e costipazione, è meglio usare preparati speciali che contengono lattobacilli vivi. Solitamente i farmaci vengono venduti sotto forma di sospensione o sotto forma di polvere, che deve essere diluita in acqua o in uno speciale catalizzatore e somministrata agli animali. Come aiuto, è possibile utilizzare farmaci della solita farmacia, ad esempio Linex, Hilak Forte, Bifiform e altri.

È importante! Lactusan popolare non è adatto per il trattamento di disbatteriosi in tutti i gatti. Statisticamente, il 40% degli animali adulti sviluppa intolleranza al lattosio e Lactusan consiste in un isomero strutturale dello zucchero del latte, cioè il lattosio, che viene ottenuto artificialmente.

Lassativi comparativamente sicuri includono:

  • Enema Microlax - venduto in un tubo monouso con una capacità da 3 a 5 grammi. La droga avvolge rapidamente la parete intestinale e provoca la defecazione.
  • Lassativi osmotici come Normase. Con un uso corretto e tempestivo del farmaco rapidamente e delicatamente elimina la stitichezza. Il sovradosaggio è quasi impossibile, ma il farmaco ha controindicazioni: intolleranza al lattosio, vomito, dolore acuto, ostruzione intestinale (!), Stenosi arteriosa, danni alla mucosa intestinale, sanguinamento nell'intestino (indipendentemente dall'eziologia) e disidratazione.
  • Lassativi di contatto, come Senade. Il farmaco colpisce direttamente l'intestino crasso, costringendolo a lavorare più attivamente ea contrarsi. Quasi tutte le droghe di questo tipo hanno una vasta gamma di controindicazioni.

Fai attenzione! I lassativi di contatto sono considerati più sicuri di quelli osmotici, ma per gli umani... e non per tutti! L'auto-trattamento di un animale domestico può finire in tragedia, quindi, pesare consapevolmente tutti i rischi, ricorrendo all'uso di farmaci non prescritti dal medico.

Trattamento della stitichezza nei gatti con rimedi popolari

Iniziamo con il modo più comune e piacevole per trattare la stitichezza nei gatti. Molti proprietari esperti confermano che il latte condensato può aiutare con la stitichezza in un gatto, e rapidamente (entro poche ore) e delicatamente. Stranamente, è vero, la composizione di questo latte condensato stimola la peristalsi intestinale. Il latte condensato deve essere diluito con acqua pulita (1: 1). Molto spesso, il gatto beve la "medicina" da sola.

L'olio può anche far fronte alla stitichezza. Si consiglia di utilizzare solo olio di semi di lino, perché è correttamente suddiviso nel corpo del gatto e non causerà danni. Anche se l'olio di semi di lino non provoca un movimento intestinale, influenzerà favorevolmente le pareti intestinali irritate.

Se non c'è olio di semi di lino, lo farà:

  • Olio di vaselina
  • Olio vegetale (girasole, raffinato, spremuto a caldo, raffinato).
  • Olio d'oliva
  • In casi estremi - olio di ricino (può provocare gravi vomiti).

Le supposte di vaselina sono un rimedio buono e provato che non può essere utilizzato per il blocco o la torsione dell'intestino. In altri casi, anche se le candele non aiutano, non faranno di peggio. La gelatina di petrolio avvolge le mucose ferite e contribuisce al loro recupero.